PILC Jean Michel

PILC JEAN MICHEL (P)

Parigi, Francia. 19/10/1960.

Pianista dalla vasta conoscenza del linguaggio del jazz ed una grande padronanza dello strumento al punto di dover controllare con attenzione questa padronanza per evitare che lo strumento gli prenda la mano, in altre parole non farsi prendere la mano da un virtuosismo fine a se stesso. Ha iniziato a studiare il pianoforte a dieci anni e nel 1987 ha lasciato per dedicarsi agli studi di ingegneria. Ha ripreso l’attività di pianista con un suo trio e ha suonato nel quartetto di Christian Escoude. Ha anche iniziato ad arrangiare con il gruppo “Electrochoc”, ha collaborato con Eric LeLann, Enrico Rava, Marc Ducret e la cantante Elizabeth Kontomanou. Ha scritto musica per Michel Portal, per Aldo Romano, per Andre Ceccarelli, ha suonato con Roy Haynes, ha registrato con Martial Solal, con Jean Toussaint. Nel 1995 si è trasferito a New York dove ha diretto il “Big Apple Three”, il tentet “Big One”ed ha lanciato il progetto “Cardinal Points”. Il suo è un pianismo anni ’60 rivisitato in chiave contemporanea e da un senso del ritmo non comune. Il suo punto di riferimento iniziale è stato Bud Powell. Pianista che può essere inquadrato nel modern mainstream, dallo swin aggressivo molto attuale senza però dimenticare la grande tradizione del panismo jazz.

Discografia:

Funambule.Funambule

Jean-Michel Pilc (p) François Moutin (b) Tony Rabeson (dr)

Pomme / Bessie’s Blues / Admascarga / So Long Bud / Oleo / Funambule Somnambule / Galejade / Leon / My One and Only Love / What Is This Thing Called Love?

(Blue Line VB051)

Parigi, 2 Maggio 1989.

.

Together.Together.

Jaen Michel Pilc (p) Francois Moutin (b) Ari Hoenig (dr)

Honeysuckle Rose / On Green Dolphin Street / My Funny Valentine / 262 / Bessie’s Blues / My Koln Concert / Tea For Two / Together / All Blues.

(Challenge)

Live At Sweet Basil, vol.2, 24-4-2000.

.

Welcome Home.Welcome Home.

Jaen Michel Pilc (p) Francois Moutin (b) Ari Hoenig (dr)

So What / I Got It Bad And That Ain’t Good / Stella By Starlight / Autumn In Newfane / Colchiques dans les pres / Solitude / Cousin Mary / Giant Steps / Tenderly / Welcome Home / Serial Mother Blues / Scarborough Fair / Rhythm-a-ning / Beginning.

(Dreyfus Jazz FDM 36630)

Parigi, 28-30 Settembre 2001.

Cardinal Points.Cardinal Points.

Sam Newsome (ss) Jean-Michel Pilc (p) James Genus, François Mountin (b-b/el) Ari Hoenig (dr) Abdou M’Boup (perc)

Fred’s Walk / South / West / North / east / Ari’s Mode / Mood Indigo / Cardinal Points / Trio Sonata: Part 1 – Part 2 – Part 3 – Part 4.

(Dreyfus FDM 366649)

New York, 17-18 Dicembre 2002.

.

Follow Me.Follow Me.

Jean-Michel Pilc (p)

Follow Me / Les amants d’un jour / Saint Louis Blues / My Favorite Things / If I Should Lose You / St.James Infirmary / Happiness Seven / One For My Baby / The Raccon / Autmn Leaves / Ain’t Misbehavin’ / Beaver Dam / Vous qui passez sans me voir / B Minor Waltz / Oleo / Les copains d’abort.

(Dreyfus FDM 36665)

Parigi, 2-3 Dicembre 2003.

Live At Iridium, New York.Live At Iridium, New York.

Jean-Michel Pilc (p) Thomas Bramerie (b) Mark Mondesir (dr)

No Print / Jackie-Ing (2 vers) / Misterioso / Green Chimney’s / Moonglow With M / Spiritual / Mr.Rg / Yemen / Golden Key / Ignition / Voices / Landscape.

(Dreyfus Jazz FDM 36 677)

New York, “Iridium”, 19-21 Ottobre 2004.

.

New Dreams.New Dreams.

Jean-Michel Pilc (p) Thomas Bramerie (b) Ari Hoenig, Mark Mondesir (dr)

But Not For Me / A Child Is Born / Trees Part I / Hummingbirds / New Dreams / Satin Doll / Widmung / Old Joe / Action / The Meadow / Burning Path / The Brook / Simplicity / Straight No Chaser / Trees Park 2.

(Dreyfus Records)

2007.

Essential.Essential.

Jean-Michel Pilc (p)

J & G / Caravan / Someday My Prince Will Come / Take the a Train / Waltz No. 3 in Minor/Three Four Too / Essential / Too Young to Go Steady / Etude-Tableau No. 1 / Etude-Tableau No. 2 / Etude-Tableau No. 3 / Etude-Tableau No. 4 / Etude-Tableau No. 5 / Etude-Tableau No. 6 / I Remember You / Scarborough Fair / Sam / Blue in Green / k the Knife / -Tableau No. 4

(Motena Music)

2011.

Threedom.Threedom.

Jean-Michel Pilc (p) Francois Moutin (b) Ari Hoenig (dr)

Nardis / Think of One / Morning / A Foggy Day / You and the Night and the Music / Birth / Slow / Touch / Giant Steps / Afro Blue / The Grinch Dance / Dusk / Lily / Threedom / Hymn For Her / I’m Beginning To See the Light / Confirmation / Smile.

(Motema Music)

2011.chiusura

PILGRIM TRAVELERS (THE)

Gruppo vocale maschile texano, tra il R&B ed il Gospel ed è stato uno dei gruppi precursori del soul. Le varie voci che si sono alternate in esso: quella di Jesse Whitaker, baritono dai toni allusivi e intimi, Sam Cooke tenore soave e nello stesso tempo aspro, all’altro baritono Paul Foster e il sensuale baritono Kylo Turner, che sconfina spesso nel falsetto, in grado anche di performance di un certo livello di virtuosismo, oltre a Keith Barber.

Discografia:

Shake My Mother’s Hand.Pilgrim Travelers Shake My Mother’s Hand.

Pilgrim Travelers: Jesse Whitaker, Sam Cooke, Paul Foster, Keith Barber.

Did You Stop To Pray This Morning / I’ve Got A New Home / It Is No Secret / Peace Of Mind / Good News / Look To The Hills / How Jesus Died / I Love The Lord / Your Mother Is Your Friend / Amazin Grace / After Awhile / Shake My Mother’s Hand For Me.

(Specialty Rec.2147) 1972.chiusura

PILISO NTEMI, EDMOND MTHUTHUZELI. (SA)

Alexandra, South Africa. 16/12/1925. – Johannesburg, 18/12/2000.

Autodidatta ha suonato nel 1947 nell’Orchestra Casablanca e poi ha fatto parte degli Harlem Swingsters. Nel 1950 ha messo su la “Alexandra All Star Band”. Ha collaborato con Kippie MOeketsi, con il pianista Todd Matshikiza. Ha lavorato negli studi, nel 1982 ha diretto gli “African Jazz Pioneers” ed in seguito ha riunito gruppi di veterani musicisti di jazz sud africani per riproporre il grande jazz degli anni ’50.chiusura

PILLARS HAYNES (TS)

North Little Rock, Arkansas. 30/4/1906. – Richmond Heights, Missouri. 11/8/1992.

Musicista discepolo di Herschel Evans. Ha iniziato a suonare in orchestre del suo territorio e poi ha suonato nell’orchestra di Alphonse Trent nel 1930. Poi è stato anche con il suo maestro Hershel Evans. In seguito ha diretto insieme al sassofonista James Jeter la celebre “Jeter-Pillars Club Plantation Orchestra” a Chicago negli anni’30.chiusura

PILLOT GIANCARLO (DR)

Asti, Piemonte, Italia. 25/12/1935. – Pavia, Lombardia, Italia. 22/5/1990.

Ha debuttato nel 1954 con Vittorio Paltrinieri e sino al 1962 ha continuato a lavorare in orchestrine da ballo. Dal 1963 ha iniziato a frequentare gli studi di registrazione di Milano dove ha suonato del jazz con Franco Cerri. Nel 1970 ha accompagnato Barney Kessel in vari festival italiani. Ha suonato con Enrico Intra e nel Sestetto Jazz di Bergamo. Ha iniziato l’attività freelance, suona con Mal Waldron, Lou Bennett, Slide Hampyon, Chet Baker, Dizzy Reece, Kai Winding, Art Farmwer, Dexter Gordon Renè Thomas, Dusko Gojkovich, Johnny Griffin, Joe Albany, Joe Venuti, Don Byas, Gerry Mulligan, Giorgio Azzolini, Claudio Fasoli, Glauco Masetti, Guido Manusardi, Sergio Fanni, Eraldo Volontè,Gianni Basso, Renato Sellani, Mario Rusca, Hengel Lualdi. Ha insegnato alla Nuova Milano Musica, ha collaborato con Lino Patruno nell’attuazione di una collana discografica. Ha registrato inoltre con Julius Farmer, Wild Bill Davison, Bud Freeman.

Discografia:

Brother Man.Giancarlo Pillot Brother Man.

Larry Nocella (st-ss) Franco D’Andrea (p) Julius Farmer (b/e) Giancarlo Pillot (dr)

Seven Steps To Heaven/ Lush Life/ Skylab/ Freddie The Frreloader/ Aisha/ Brother Man.

(Carosello CLE 21031)

Milano, Gennaio 1977.chiusura

PILLOW SARAH (VC)

Ha iniziato a cantare nei cori religiosi e del jazz nei club. Si è diplomata al Conservatorio di Oberlin. Ha preso parte a diversi Festival ed ha iniziato ad impegnarsi anche nella musica barocca del 17°secolo. Ha girato il Regno Unito insieme alla celebre arpista Jan Walter, con la quale ha anche registrato dei dischi.

Discografia:

Paper Cuts.Sarah Pillow Paper Cuts.

Sarah Pillow (vc) Dave Douglas (tp) Marc Wagnon (vib) Van Manakas (g) Leo Traversa (b) Adriano Santos (dr) John Romagnoli (dr)

A-Tisket A-Tasket / Desafinado / Confirmation / You’re Everything / ‘Round Midnight / Night And Day / A Cuild Is Born / Moody’s Mood For Love / Bluesette / My Funny Valentine / Joy Spring / I Can Dream Can’t I.

(Buckyball Records BBM 001 CD) 1997.chiusura

PILZ MICHEL (CL)

Bad Neustad an der Saale, Germania. 28/10/1945.

Polistrumentista e solista di un certo rilievo nell’ambito europeo. Ha studiato musica classica e clarinetto al Conservatorio in Lussemburgo. Ha iniziato la carriera nel quintetto di Manfred Schoof, con il quale ha suonato dal 1968 sino agli anni ’80. Ha fatto parte anche della “German All Stars”, è stato uno dei pilastri della “Globe Unity” di Alex Schlippenbach. Ha guidato un suo gruppo, ha fatto un tour in Giappone insieme a Itaru Oki. Al clarino basso cerca di ricalcare le orme di Dolphy e ne è diventato uno dei maggiori specialisti. Nella sua musica c’è molto Ornette Coleman. Musicista molto lirico e disteso

Discografia:

Carpathes.Michel Pilz Carpathes.

Michel Pilz (cl/b) Peter Kowald (b) Paul Lovens (dr)

Un Peu D’Ail / Krebsauel / Inno Chica Chow / Billiger Willi / Wilige Billie / Carpathes / Pikolo Fur Den Glockner Von Notre Dame.

(FMP 250)

Berlino, 1-2 Agosto, 7-8 Settembre 1975.

.

Jamabiko.Michel Pilz Jamabiko.

Itaru Oki (tp-corn-flic) Michel Pilz (cl/b) Buschi Niebergall (b) Mohamed Ali (dr)

Jamabiko / Quartett / Nasu Nohana II / Down Beat / Sumano Ula / Pon Pon Tea / Pili Pili.

(M.P.841) Francoforte, 1983.chiusura

PINE COURTNEY (ST)

Londra, Inghilterra. 18/3/1964.

Musicista di origine giamaicana ha iniziato la sua attività in piccoli gruppi funk e reggae. Ha cominciato ad interessarsi del jazz e ha debuttato con John Stevens ed il suo “Spontaneus Music Ensemble”. Ha suonato anche nella Freebop Band. Nel 1984 è promotore dell’associazione Abibi Jazz Arts che riunisce musicisti di colore o come detto da lui di musica afroclassica e con gli stessi ha creato la big band “The Jazz Varriors” la cui musica è un misto di jazz e musica giamaicana. Ha messo su il “World’s First Saxophone Posse”, ha avuto modo di suonare con George Russell, Art Blakey, Elvin Jones e Charlie Watts.

Discografia:

Journey To The Urge Within.Journey To The Urge Within.

Courtney Pine (st-ss-cl/b) Kevin Robinson (tp) Ray Carless (sb) Julian Joseph (p) Roy Carter (tast) Orphy Robinson (vib) Martin Taylor (g) Gary Crosby (b) Mark Mondesir (dr) Ian Mussigton (perc) Cleveland Watkiss, Susaye Green (vc)

Miss-Interpret / I Believe / Peace / Delores / As We Would Say / Childern Of The Ghetto / When Where How And Why / C.G.C. / Seen / Sunday Song.

(Island ILPS 9846)

Londra, 1986.

Destiny’s Song And The Image Of Pursuance.Destiny’s Song And The Image Of Pursuance.

Courtney Pine (st)

Round Midnight.

Courtney Pine (st) Oaul Hunt (b) Mark Mondesirdr)

A Raggamuffin’s Tale.

Julian Joseph (tp) Courtney Pine (st) Oaul Hunt (b) Mark Mondesirdr)

Beyond The Thought Of My Last Reckoning / In Pursuance / Sacricice / Prismic / Omnipotence.

Courtney Pine (st) Joe Bashorun (p) Gary Crosby (b)

Guardian Of The Flame.

Courtney Pine (st-sa) Joe Bashorun (p) Gary Crosby (b) Marc Mondesir (dr)

The Vison / Alone / Mark Of Time.

(Island 842772 CD) Londra, 29-7 e 1-8-87.

The Vision’s Tale.The Vision’s Tale.

Courtney Pine (st-ss) Ellis Marsalis (p) Delbert Felix (b) Jeff Watts (dr)

Intyroduction / In A Mellow Tone / Just You Just Me / A Ragamuffin’s Stance / No Greater Love / Skylark / I’m An Old Cowhand From The Rio Grande / God Bless The Child / And The (A Warrior’s Tale) / Our Descendant’s Descendants / CP’s Theme.

(Antilles AN 8746)

New York, 17-19 Gennaio 1989.

Within The Realms Of Our Dreams.Within The Realms Of Our Dreams.

Courtney Pine (st) Charnett Moffett (b) Tain Jeff Watts (perc) Kenny Kirkland (p)

Zaire [6:12] / The Sepia Love Song [8:33] / Una Muy Bonita [5:11] / Donna Lee [4:18] / Up Behind The Beat [5:40] / Time To Go Home [6:10] / Delfeayo’s Dilemma [4:59] / A Raggamuffin & His Lance [6:34] / A Slave’s Tale [5:08]

(Antilles 8756)

20-21 Gennaio 1990.

To The Eyes Of Creation.To The Eyes Of Creation.

Courtney Pine (st,cl/b,ss,fl,keyb) Tony Remi, Cameron Pierre (g) Julian Joseph (hammond,p) Wayne Batchelor (b) Cleveland Watkiss, Juliet Roberts, Linda Muriel (vc) Mamadi Kamara, Thomas Dyani (perc) Mark Mondesir, Peter Lewinson, Brian Abrahams, Frank Tontoh (dr) Gary Crosby (b) Dennis Rollins (tb) Keith Waite (fl,shakeres) Bheki Mseleku (p)

The Healing Song [4:58] / Zaire (Interlude) [1:43] / Country Dance [8:06] / Psalm [4:08] / Eastern Standard Time [4:43] / X-Caliber (Interlude) [1:45] / The Meditation Of Contemplation [3:48] / Life Goes Around [4:18] / The Ark Of Mark (Interlude) [1:34] / Children Hold On [4:26] / Cleopatra’s Needle [6:59] / Redemption Song [4:28] / The Holy Grail, Kumina, The Mantra, Ojah [7:29]

(Island Masters IMCD 210) 5 Ottobre 1992.

Closer To Home.Closer To Home.

Dean Fraser (sb-vc) Julian Joseph (p) Stanley Andrews (g) Courtney Pine (b-dr-keib-reeds-vc) Cleveland Clevie Browne (perc-arr-dr-vc) Robby Lynn (org-synt) Cameron Pierre (synt-g) Tony Gad (b-keyb) Sly Dumbar (dr) Julet Roberts (vc) Caro,l Thompson (vc) Pam Hall (vc)

Opus One / Get Busy / Blue Tide / I Don’t Care / Dancehall / Kingston / Marcus / Be Mine Tonight / I’m Still Waiting / Closer (Interlude) / Closer To Home / Never Be Lonely / Garvey (Interlude) / In Time (All Will Know) / Dancehall 2 (Interlude) / Home Song / Opus 1 (Outro) / Courtney Blows (live)

(Island 510769 CD) 1992.

Modern Day Jazz Stories.Modern Day Jazz Stories.

Courtney Pine (st-ss) Geri Allen (p-org) Charnet Moffett (b) Ronnie Burrage (dr-perc) DJ Pogo (giradischi)

Prelude – The Water Of Life / Creation Stepper / After The Damaja / Absolution / The Unknown Warrior (Songs For My Forefathers)

Stesso gruppo con Eddie Henderson (tp)

The 37 th Chamber / Each One (Must) Teach One.

Stesso gruppo con Mark Whitfield (g)

In The Garden Of Eden (Thingìking Inside Of You) / I’ve Known Rivers.

Stesso gruppo con Cassandra Wilson (vc)

Dah Blessing / / Prince Of Peace.

(Antilles 529028) New York, 1995.

Underground.Underground

Nicholas Payton (tp) Courtney Pine (st-ss) Cyrus Chestnut (p-org) Mark Whitfield (g) Reginald Veal (b) Jeff Tain Watts (dr) Di Pogo (giradischi) Jhelisa (vc)

Intro – Inhala / Modern Day Jazz / Tryin’Times / Oseness Of Mind / Invisible (Higher Vibe) / The Book Of… (The Dead) / Children Of The Sun / The In-sense Song / Silver Surfer / Underground / Outro – Xhale / Save The Children.

(Antilles 537 745)

Londra, Marzo 1997.

Another Story.Another Story.

Courtney Pine (sax-arr) con diverse formazioni.

I’ve Known Rivers / Don’t X’Plain / Tryin ‘ Times / The 37 th Chamber / The In-Sense Song.

(Antilles 536 928)

Londra, 1998.

.

Back In The Day.Back in the Day.

Courtney Pine (ss,b,keyb,dr) Andy Nice, Chris Worsey, Ian Burdge (cello) Andy Waterworth (b) Toni Remi (g) Lawrence Power, Sally Ward, Sophie Sirota, Vince Green (viola) Alexa Wilson, Antonia Fuchs, Brian Wright, Cathy Thompson, Dave Williams, Ed Coxon, Helen Robinson, Jackie Norrie, John Smart, Noel Vine, Tim Myall, Everton Nelson (vl)

Intro – Search [1:25] / The Jazzstep [4:23] / Hardtimes [4:26] / Brotherman [4:05] / Keep It Real [3:59] / Interlude – Straight Ahead Hip Hop [1:05] / Lady Day And (John Coltrane) [4:57] / My Father’s Place [5:03] / Yeah! Yeah!! [3:52] / Interlude – Quartet No. 1 [1:10] / Inner State (Of Mind) [4:41] / Power To The People [5:35] / Love And Affection [4:50] / Third Man [5:00] / Meditate, All I Do [17:12]

(Blue Thumb Records 543 580) 2000.

Devotion. Devotion.

Byribn Wallen (tp) Dennis Rollins (tb) Courtney Pine (ss-st-cl/b-fl-vc) Robert Mitchell (p) Chris Jerome (tast) Cameron Pierre (g) Sheema Mukherjee (sitar) Pater martin (b-b/el) Robert Fordjour (dr) Thomas Djani (perc) Yousulf Ali Khan (tabla) David McAlmont, Carleen Anderson (vc)

Intro Release / Sister Soul / Devotion / Bless The Weather / Interlude The Saxophone Song / Osibisa / Translusance / U.K. / Interlude Karma (With respect To Pharoah Sanders) / When The World Turns Blue / Everyday Is Everyday / Outro With All My Love.

(Telemarc Jazz CD 83621) Londra, Giugno 2003.

Resistance.Resistance.

Courtey Pine (ss,st) Robert Fordjour, Frank Tontoh (dr) Dennis Rollins (tb) Darren Taylor (b) Chris Jerome (keyb) Cameron Pierre (g) Chris Lamptey (g/el) Jenny Adejayan (cello)

Good Morning (Magundung Umaga) [6:44] / Right On! [4:00] / Southern Skandinavian Blues [6:40] / Soul Power U! [3:48] / Rising Sun [5:10] / Sunchilde [4:57] / Joan Of Arc [2:00] / And Then The World Stood Still And Prayed [2:52] / Resistance [5:46] / On The Down Low [4:57] / Outro ~ Vibranium [3:00]

(Destin-E 777) 2005.

Transition In Tradition.Transition In Tradition

Courtney Pine (ss,cl/b,fl) Harry Brown (tb) Jay Phelps (tr,flic) Stefon Harris (vib) Omar Puente (vl) Cameron Pierre (g,g/el,mand) Nathaniel Facey (sa) Darren Taylor (b) Robert Fordjour (dr,perc) Paul Shanti Jayasinha (flic) Alex Wilson (p,org)

Haiti / New Orleans aka (Crescent City Rise) / Le Matin Est Noire / Transition In Tradition / Toussaint L’Ouverture / The Tale Of Joe Harriot / The Sound Of Jazz? / Creole Swing / Afropean / Au Revoir.

(Destin-E) 4 Settembre 2009.

Europa.Europa

Courtey Pine (ss,st)

Il Favola Di Romulus E Remus [3:28] / Europa [7:07] / Deuteronomy [8:23] / La Reserche Du Sangreal [5:07] Druids’ Lyre [5:38] / De Kom Fra Nord (Sang For De Grimaldi Man) [7:12] / Greek Fire [6:21] Cancion Traditional Numero Siete (El Cienca De La Moors) [4:34] First Flower Of Spring (February 1856) For Mary Seacole [9:47] / Darwin’s Dream Deferred [4:00] / Colchians’ Interlude [1:02] / Red Square [7:03] / Amen All Men Amen [3:11]

(Destin-E) Marzo 2011.

House of Legends.House of Legends

Courtney Pine (ss,fl) Mervyn Africa (p) Mark Crown (tr) Trevor Edwards, Rico Rodriquez (tb) Mario Canonge (p) Cameron Pierre (g/el,g,banjo) Miles Danso (b) Rod Youngs, Annise Hadeed (dr) Ellen Blair (vl) Natalie Taylor, Amanda Drummond (viola) Jenny Adejayan (cello) Michael Bammi Rose (fl) Dominic Grant (g) Eddie Tan Tan Thornton (tr) Claude Deppa (flic) Lucky Ranku (g/el).

The Tale of Stephen Lawrence / Kingstonian Swing / Liamuiga (Cook up) / Samuel Sharpe / Ca C’est Bon Ca / Claudia Jones / Song of the Maroons / House of Hutch / From the Father to the Son: Ma-Di-Ba / Tico Tico.

(Destin-E Records) 2012.chiusura

PINETTI FRANCESCO (VIB-PERC)

Gazzaniga, Bergamo. 1976.

Musicista che frequentato assiduamente sia studi classici che di jazz. La sua musica si muove nel campo di una ricercata fusion aperta alle sonorità accademiche contemporanee e alle esperienze tradizionali extraeuropee. Egli dimostra molteplicità di interessi musicali e e nell’incontro delle varie culture che caratterizzano il mondo contemporaneo, con la sua varietà di colori e situazioni.

Discografia:

Suono selvatico.Francesco Pinetti Suono selvatico.

Giovanni Falzone (tp) Carlo Nicita (fl) Francesco Pinetti (vib-perc) Marco Bianchi (marim) Paolo Manzolini (g) Marco Conti (b/el) Emanuele Maniscalco (dr) Carlo Garofano (perc)

Maguda / Pango pingo / Sun Light In The Ice / Sequencalypso / Pingo pango / Merland / Rockiceland / Menta verde.

(Velut Luna CVLD 109)

2004.

Suono di fusione.Francesco Pinetti Suono di Fusione

Max Pizio (sax) Carlo Nicita (fl) Luca garro (org-tast) Francesco Pinetti (vib-amrim) Marco Conti (b/el) Dario Milan (dr)

Walking / Ti devi kamare / A Chocolate With My Ufo / Wheel Of Fortune / Dietro le quarte / Zucca Flowers / Jumbo / Artifact’s Revenge.

(Music Center BA 216 CD)

Gavirate, Varese, 14-16 Marzo 2008.chiusura

PINKARD MACEO (COMP)

Bluefield, West Virginia. 27/6/1897. – New York. 21/7/1962.

E’stato pianista e direttore d’orchestra. Ha svolto anche l’attività di agente e produttore teatrale oltre che direttore e proprietario di case editrici.

Composizioni:

Don’t be like that – I’ll be your friend with pleasure – Is that religion – Sugar – Sweet Georgia brown – Them there eyes.chiusura

PINKET WARD, WILLIAM. (TP)

Newport News, Virginia. 29/4/1906. – New York. 15/3/1937.

Cresciuto in una famiglia di musicisti, ha iniziato a studiare la tromba a dieci anni. Ha studiato all’Hampton Institute in Virginia ed al New Haven Conservatory of Music di Meridian nel Mississippi. Ha debuttato nei White Brothers a Washington e nel 1926 è andato a New York con Charlie Johnson, ha fatto parte della Willie Gant’s Orchestra. Ha collaborato con Bill Fowler, Joe Steel e con Jelly Roll Morton, con il quale ha avuto l’opportunità di partecipare alle famose incisioni effettuate dai “Jelly Roll Morton’s Red Hot Peppers”. Ha suonato anche con Chik Webb nel 1929, con Bubber Miley, Clarence Williams, King Oliver, James P.Johnson, con Bingie Madison nel 1931, con Rex Stewart nel 1933, con Teddy Hill nel 1934, Bernard Addison, Louis Metcalf, Albert Nicholas, con Adrian Rollini nel 1935 e con Louis Mtcalf. Purtroppo i danni che l’alcoolismo ha procurato al suo fisico lo rendono in condizioni sempre più precarie. chiusura

PINTON ALBERTO (SB-FL-CL-CL/B)

Marghera, Venezia, Italia. 1962.

Ha studiato con Renato Geremia, quindi negli Stati Uniti, alla Berklee e alla Manhattan e con Hamiet Bluiett, rapporto che gli ha fatto scegliere il sax baritono. Risiede dal 1985 a Stoccolma dove si è fatta un’ottima reputazione. Guida un suo gruppo, gli “Clear Now”. La sua è una musica libera, anche se ben organizzata verso un lirismo che pervade soprattutto nei suoi interventi strumentali.

Discografia:

Terraferma.Alberto Pinton Terraferma.

Kyle Gregory (tp-flic) Alberto Pinton (sb-cl/b-fl-cl) Salvatore Maiore (b) Roberto Dani (dr)

Paint By Heart I / Marching Man / Untitled / Stoneface / Fast Forward / Variation On A Ballad Theme / One Of A Kind / Dark deja vu / Calm / Fragment / Open / Paradoux / Canzone per Max / Paint By Heart II.

(Moserobie MMP CD 008)

Chiuppano, Vicenza, 6-11-2002.

Dog Out.Alberto Pinton Dog Out.

Fredrik Nordstrom (st-sa) Alberto Pinton (st-C/mel-cl-cl/b) Mattias Welin (b) Jon Falt (dr)

Cold Talk / Dog’s Right / The Group / Piece Of Change / The Tiny Mite / The Freezer / Numerology / Even Sven / TT Rider / Four Us Three / Wonderland Ballroom.

(Moserobie MMP CD 013)

Stoccolma, 10-11 Maggio 2003.

The Visible.Alberto Pinton The Visible.

Mats Aleklint (tb) Alberto Pinton (ss-sb-cl) Mathias Stahl (vib-amrim) Torbjorn Zettelberg (b) Jon Falt (dr)

Hammerhead / Interference / Days / Structure n.1 / Voices / Traveller / For Them / Mirror For Contra-Alto Clarinet.

(Moseroble MMPCD 022)

Stoccolma, 16-4-2004.chiusura

PIRCHNER WERNER, PREISEGOTT. (VIB)

Hall in Tirol, Austria. 13/2/1940.

Da adolescente ha suonato musica da ballo dal 1958 al 1962. Nel 1963 è andato a suonare a Insbruck con il quartetto di Oscar Klein. In seguito si è dedicato a comporre per la radio e per il cinema. Ha avuto un duo con il chitarrista austriaco Harry Pelp, ha suonato con Hip Jargon, con il gruppo Austria Drei, della Vienna Art Orchestra. Dal 1970 al 1980 ha suonato e registrato con Marc Johnson, Leszek Zadlo, Michael Di Pasqua, Steve Swallow, il Vocal Summit di Bobby McFerrin, Herbert Joos, Daniel Humair, Charlie Mariano, Frank Rosolino, Lauren Newton e Tommy Flanagan. Nel 1988 ha partecipato al Festival Jazz di Francoforte con Albert Mangelsdorff. Senz’altro il miglior vibrafonista austriaco. Musicista in possesso di una grossa preparazione che lascia intravedere un futuro di successo.chiusura

PIOTROWSKI JERZY (DR-PERC)

Zwiec, Polonia. 9/2/1950.

Ha iniziato a suonare la batteria nel 1970 in un trio formato con degli amici. Nel 1971 ha fondato il “SBB” Search, Break & Build, che in seguito è diventato il gruppo “Niemen”, con il quale ha dato concerti in tutta l’Europa. Nel 1972 ha partecipa al concerto “Jazz Now”, ha suonato anche con la Mahavishnu Orchestra e con Charles Mingus. Nel 1974 ha ricostruito il suo vecchio gruppo l’ “SBB”. chiusura

PIRAS NICOLA (ST)

Cagliari, Sardegna.

Sassofonista, compositore e direttore dell’Orchestra jazz di Cagliari. Strumentista di buon livello, a proprio agio sia nei tempi veloci che in quelli lenti dove esibisce delle sonorità morbide e molto delicate.

Discografia:

Immersione.Nicola Piras Immersione.

Nicola Piras (st) Paolo carrus (p) Massimo Giulio Tore (b) Roberto Pellegrini (dr)

Blue / Immersione / The Mix / Just In Time / Aing A Sad Song / Mi mambo / Canto de Catalunya / Mr.Shorter / L’ultimo secondo / Giullari e artisti.

(APlach (H) CDH 991) Cagliari, 27-2-2005.chiusura

PIRES (LES)

Gruppo francese attivo a Parigi, guidato dal sassofonista Jeanno Jory, che pratica la musica Klezmer.

Discografia:

Cave Canem.

Jeanno Jory (fl-sax) Paul Jothi (perc)

Haziz / Kantyk / Krucheschno / Feliz / Du Brozouf / Impedimenta / Die Heimat Melodie / Des Cernes / Montdavet’s Favorite / Pellico / Dancing With Jean-Maurice.

(Acousteack Rec.9422) Parigi, 15-2-2000.chiusura

PIROLLO GIANNI (CL)

Ha iniziato a studiare il clarinetto all’età di sette anni, si è diplomato ed ha continuato a studiare con maestri di fama internazionale. Musicista che diversamente da molti altri connazionali va alla riscoperta della melodia come valore essenziale nel fare musica. Nel ritmo egli ama quello soft e passa con molta disinvoltura dalla musica classica, al jazz, al pop, al rock ed alla musica popolare. Clarinettista anche in possesso di una buona verve compositiva. Ha fatto parte di diversi complessi, ha composto per il teatro ed ha partecipato a diverse competizioni internazionali.

Discografia:

Planetarium.Gianni Pirollo Planetarium.

Gianni Pirollo (cl) Luca Rossetti (p) Aldo Lucchini (b) Beppe Gioacchini (perc)

Planetarium / Prisma I / Prisma II / Astrea / Ebe / Stasi / Epicentro.

(Velut Luna CVLD 03400)

Padova, 25-26 Febbraio 2000.chiusura

PIRON ARMAND, JOHN. (VIOL)

New Orleans, Louisiana. 16/8/1888. – New Orleans, Louisiana. 17/2/1943.

Figlio d’arte, ha debuttato nell’orchestra diretta dal padre la “Piron-Gaspar Orchestra”. Nel 1903 è entrato nella “Bloom Philarmonic Orchestra” e nel 1908 ha messo su la sua “Piron’s New Orleans Orchestra”. In seguito ha suonato nella “Peerless Orchestra”. Nel 1912 quando Freddie Keppard si è trasferito in California ha assunto la direzione della “Olympia Band”. Nel 1915 si è messo insieme a Clarence Williams ed è nata la “Piron and Williams Publishing Company” la prima grossa casa editrice di New Orleans, oltre a dirigere un gruppo notevole che fa parte dell’Orpheum Circuit. Nel 1918 ha lasciato Williams per mettere su con Peter Bocage la “Piron Orchestra”, che comprende Lorenzo Tio junior e Steve Lewis, il gruppo si esibisce per diverso tempo al Tranchina’s Restaurant a Spanish Fort sul lago Ponchartrain. Nel 1923 ha suonato al Cotton Club di New York e nel 1924 al Roseland. L’orchestra è stata scritturata dalla RCA Victor per una serie di registrazioni, che diventeranno i documenti più importanti del jazz delle origini. L’orchestra dopo una ultima scrittura al Tranchina’s si è sciolta nel 1928. In seguito Piron ha diretto i “Moonlight Serenade” ed altre orchestre con le quali ha lavorato spesso sui battelli fluviali. Ha collaborato anche con W. C. Handy nel 1917 e con Oscar Papa Celestin. Il suo gruppo è stato per molti anni il simbolo dello stile creolo di New Orleans. Mediocre violinista è stato però un eccellente leader.

Composizioni:

America they’re both for you – Brown skin – Day by day – High Society – I wish i could shinny like my sister Kate – Let it end – Mama’s gone goodbye – Mam’s go it – Purple rose of Cairo.

Discografia:

Peter Bocage (tp) John Lidsey (tb) Louis Warnecke (sa) Lorenzo Tio Jr (cl-st) Armand Piron (viol) Steve Lewis (p) Charles Bocage (bj) Charles Seguirre (tuba) Louis Cottrell (dr)

Bouncing Around / Kiss Me Sweet.

New York, 3-12-23.

New Orleans Wiggle / Mama’s Gone Goodbye.

New York, 11-12-23.

West Indies Blues / Sud Bustin’Blues.

New York, 21-12-23.

Do-Doodle-Om / West Indies Blues.

New York, 8-1-24.

Ghost Of The Blues / Bright Star Blues.

New York, 15-2-24.

Lou’siana Swing / Sittin’On The Curbstone Blues.

New York, 18-2-24.

Peter Bocage (tp) Louis Warnecke (sa) Armand Piron (viol-dir) Steve Lewis (p) Charles Bocage (bj) Bob Ysaguirre (tuba) Louis Cottrell (dr)

Red Man Blues (take 3) / Red Man Blues (take 5) Do Just As I Say.

New Orleans, 25-3-25.chiusura

PIRONE MASSIMO (TB/B)

Roma. 17/1/1969.

Musicista di sezione molto bravo. Ha suonato con la Big Band di Alberto Corvini, con la Gianni Oddi Big Band, con il Marcello Rosa Trombone Choir, con Roberto Pregadio, con Augusto Martelli, con Ennio Moricone, con Ritz Ortolani e nella “Woody Shaw Memorial Band” di Marco Omicini.chiusura

PISANI NICOLA (DIR-SS)

Molfetta, Bari. 16/6/62.

Diplomato in sassofono al Conservatorio Duni di Matera e in musica al Conservatorio Piccinni di Bari. Leader della “Dolmen Orchestra”. Organico orchestrale originale e ricercato. Con una sua identità abbastanza definita. Ha collaborato con John Surman, Pino Minafra, Andrea Centazzo, Franco D’Andrea, Michel Godard, Marc Ducret, Roberto Ottaviano, David Murray, Giancarlo Schiaffini, Steve Lacy, Bruno Tommaso, Antonello Saris, Salvatore Bonafede, Ettore Fioravanti. E’ stato direttore artistico di molti complessi tra i quali la Big Band del Conservatorio di Matera, la Dolmen Orchestra, nella quale ha ospitato tra gli altri Keith e Julie Tippett, Paolo Fresu, Giancarlo Trovesi e molti altri. Ha insegnato im molte scuole di musica e è stato uno dei fondatori del Sindacato Italiano Artisti della Musica.

Discografia:

Minotrauma.Nicola Pisani Minotrauma.

Alfredo Sette (tp) Marco Sannini (tp-flic) Yves Robert, Frnaco Angiulo (tb) Giuseppe Savino (tb-tb/b) Nuccio Trotta (tuba) Achille Succi (cl-cl/b) Nicola Pisani (ss-dir) Claudio Lugo (ss-sa-dir) Vittorio Gallo (ss-st) Felice Mezzina (sa-st) Gianni Lenoci (tast) Giorgio Vendola (b) Andonio Dambrosio, Aldo Bagnoni (dr-perc) Cristina Zavalloni (vc-shaker)

1 st Conduction –Opening / …del Minotauro / He Was In A World / 3 nd Conduction – Awakening.

Stesso organico con anche Gaetano Sanntoro (sa)

2 nd Conduction – Moving / Minotaurus / Il Mitonauta.

Stesso organcio con anche Andrea Ceccon (vc)

Posaunetaurus Tanz.

(Leo LR 327) Bari, 24-25 Marzo 2001.chiusura

PISANO BERTO (B)

Cagliari, Sardegna. Italia. 13/10/1928. – Frascati, Roma. 29/1/2002.

Ha inizia a studiare la chitarra guidato dal fratello Franco e ha frequentato il Conservatorio di Cagliari. Ha debuttato nel jazz con il gruppo del fratello Franco e con Fred Buscaglione. Nel 1948 ha fatto parte dell’orchestra di Bruno Martelli con il quale ha lavorato in Svizzera e qui ha partecipato a delle jam session con Flavio Ambrosetti, Francis Burger, George Gruntz e Hazy Osterwald. Nel 1950 ha registrato con il Sestetto Be Bop di Milano, nel 1954 ha suonato con l’orchestra diretta da Angelo Brigada, ha fatto parte del Sestetto Italiano e del Quintetto di Jazz Moderno. E’ stato nell’orchestra di Armando Travajoli, nel 1959 ha inciso con Nunzio Rotondo, nel 1960 con Helen Merrill il disco”Parole e Musica”. In seguito si è dedicato alla composizione di colonne sonore e ha collaborato con l’Orchestra della TV di Roma. E’ stato il primo bassista moderno italiano. chiusura

PISANO FRANCO (G)

Cagliari,Sardegna, Italia. 10/12/1922. – Cagliari,Sardegna, Italia. 6/1/1977.

Ha fatto le sue prime esperienze di direttore d’orchestra organizzando una banda con un gruppo di militari di stanza a Cagliari. Nel 1943 ha messo su con Fred Buscaglione il gruppo”Aster” con il quale si sono esibiti anche alla Radio Americana di Cagliari. In seguito il gruppo ha preso il nome di “Asternovas”. Dal 1947 al 1951 ha collaborato con Bruno Martelli, poi con Aldo Rossi e la sua Orchestra del Momento. Ha inciso con Henghel Lualdi, con Francesco Ferrari, Aldo Rossi e Max Springher, con Gil Cuppini nel 1949, nel 1950 con il Sestetto Bop di Milano. Ha lavora del 1951 con l’orchestra della RAI di Torino, nel 1952 ha suonato con Bruno Martino, ha partecipato al Jazz Festival di San Remo con il gruppo di Glauco Masetti, oltre che in duo con il fratello e con Franco Cerri. Nel 1957 è nell’orchestra di Armando Travajoli, poi ha accompagnato il Quartetto Cetra, ha suonato con Basso-Valdambrini e dal 1959 si è dedicato quasi esclusivamente all’attività di compositore ed arrangiatore nel campo della musica leggera.chiusura

PISANO JOHN (G)

New York. 6/2/1931.

Ha fatto le sue prime esperienze nella banda dell’Air Force dal 1952 al 1955 ed ha deciso di diventare musicista professionista. Nel 1955 è entrato nel gruppo di Chico Hamilton, con lui è rimasto sino al 1958 anno nel quale si è trasferito a Los Angeles, dove ha lavorato in duo con Billy Bean, ha suonato poi con Matt Dennis e con Buddy De Franco. Nel 1965 entra nei”Tijana Brass” di Herb Alpert, con il quale ha girato il mondo per quattro anni. Ha collaborato anche con Burt Bacharach e con Sergio Mendez. All’inizio degli anni ’70 ha suonato insieme a Lee Ritenour e Tony Rizzi a Los Angeles. Nel 1975 ha messo mette su un gruppo insieme a Barry Zweig. Dal 1976 al 1983 ha insegnato al Vally College a nord di Hollywood, ha suonato con Oscar Castro-Neves, ha registrato insieme a Joe Pass ed ha diretto il gruppo di jazz brasiliano “Velas”. Nel 1989 una breve parentesi con Hamilton a Milano in una seduta di registrazione. Ha fatto parte della Frank Capp’s Juggernaut e nel 1991 ha guidato i “Flying Pisanos”insieme alla moglie la cantante Jeanne Pisano. Si è spesso esibito in grandi club come il Papashon’s di Encino ed il Zinc Bar di New York. Ha inciso inoltre con Fred Katz, con Paul Horn, Bill Perkins.

Discografia:

Makin’ It Again.John Pisano Makin’It Again.

John Pisano, Billy Bean (g)

You Stepped Out A Dream / Strike Up The Band / Cherokee / Fat Feet.

John Pisano, Billy Bean (g) più due musicisti sconosciuti.

Sweet Georgia Brown / Safari.

John Pisano, Billy Bean (g) Gene Estes (vib) più due musicisti sconosciuti.

Fat Feet / Room 608 / Indian Summer / Take Your Pick / Billy’s Beanery.

(String Jazz SJRCD 1003) Varie località, 1956-1958.

Among Friends.John Pisano Among Friends.

John Pisano, Joe Pass (g)

Take The A Train.

Hollywood, 15-2-91.

John Pisano (g) Don Caymmi (g-vc) Jose Marino (b) Claudio Slon (dr)

Limenhouse Blues / Maos De Afeto.

Hollywood, 21-6-94.

Joe Pisano, Phil Upchurch (g) Jim Huggart (b) Claudio Slon (dr)

Voco / Blue Note Samba.

Hollywood, 1-7-94.

Joe Pisano, Ron Affif (g) Andy Simpkins (b) Calin Bailey (dr)

D’Joe / If I Should Lose You.

Hollywodd, 21-7-94.

John Pisano, Lee Ritenour (g) Chuck Berghofer (b) Joe LaBarbera (dr)

Berry Drive / Silent Tears And Roses.

Hollywood, 12-8-94.

Joe Pisano, Ted Green (g)

Over The Raimbow / The Touch Of Your Lips.

(Pablo 2310 956) Hollywood, 9-12-94.

Conversation Pieces.John Pisano Conversation Pieces.

John Pisano (g) Joe Diorio, Chuck Domanico, Colin Bailey, Gene Bertoncini, Phil Upchurch, Jim Hughart, Claudio Slon, Lee Ritenour, Chuck Berghofer, Joe LaBarbera, Ted Greene, Dori Caymmi, Jose Marino.

You Were Meant for Me / Blues for Joe / Just Friends / AM/PM / Ribbit / Jo-Wes / Whisper Not / Body and Soul / When I Fall in Love / I’ll Follow My Secret Heart / Blues in F / Captain Bacardi.

(Pablo) 1994-1995.chiusura

PISTOCCHI GUIDO (TP)

Cesena, Emilia Romagna.

Ha iniziato nelle orchestre commerciali ed in seguito è passato al jazz. Ha suonato con Lino Patruno, con Romano Mussolini, con Marcello Rosa, con Gianni Basso ed altri. Anche cantante, arrangiatore e compositore ha collaborato a lungo con Renzo Arbore. Tromba dalla ottima sonorità ed in possesso di buone doti interpretative e di swing.chiusura

PITMAN BOOKER, TAGLIAFERRO. (ST-CL)

Fairmont Heights, Maryland.3/10/1909. – S.Paolo, Brasile. 13/10/1969.

La madre è una insegnante di musica molto conosciuta che gli ha trasmesso la passione per la musica. Egli ha debuttato nel 1927 nei Blue Moon Chaser a Dallas, nel 1928 è andato in tour con gli “Happy Black Aces” di Gene Coy, nel 1929 ha suonato con Fred Cooper, con Terence Holder. Si è trasferito a Kansas City dove ha suonato con Jesse Stone, poi nel trio di Count Basie, con Benny Moten e con Jap Allen. Nel 1931 è entrato nell’orchestra di Blanche Calloway, nel 1932 ha suonato con Ralph Cooper, nel 1933 è venuto in Europa con Lucky Millinder. In Europa ha incontrato il musicista brasiliano Romeu Silva ed è rimasto a lavorare con lui. Con Silva nel 1936 è andato a Rio de Janeiro. Nel 1937 a Buenos Aires ha lavorato con David Washington nei “The Swing Stars”. Nel 1946 è tornato in Brasile dove per dieci anni ha avuto una fattoria. Nel 1962 è andato a suonare negli Stati Uniti per un anno, poi è tornato in Argentina dove si è interessato soprattutto di musica leggera, diventando il direttore musicale di Eliane Pitman una vedette della musica brasiliana. Vanno ricordate le registrazioni effettuate nel 1933 con Freddie Johnson a Parigi.chiusura

PITT RAY, RAYMOND BERNHARD. (ANCE-LEAD)

Boston, Massachussetts. 30/9/1932.

Si è trasferito in Danimarca dove ha lavorato dal 1962 al 1973 alla Radio Danese e ha diretto un gruppo jazz. Ha scritto e diretto diverse opere tra le quali una suite alla quale ha preso parte come solista Don Cherry. Ha partecipato al Festival di Varsavia con Allan Botschinsky e nel 1965 a Stoccarda con George Russell. Nel 1968 ha diretto l’Underground Railroad e dal 1971 una big band alla Radio Danese. Dal 1973 si è recato negli Stati Uniti per studiare sociologia della musica e nel 1978 ha lavorato alla CBS di New York.chiusura

PITTERSON PETE, EGBERT GEORGE. (TP)

Kingston, Giamaica. 8/3/1921. – Southend-on-Sea, Inghilterra, 2/11/1994.

Ha iniziato a suonare la cornetta in gruppi giovanili e a 14 anni ha iniziato a suonare la tromba. Dopo il servizio militare svolto in USA nel 1942 è rimasto in Florida dove ha messo su un piccolo gruppo con il quale ha lavorato nei club nel Connecticut e a New York. Tornato in Giamaica nel 1945 a Kingston è entrato nell’orchestra da ballo diretta dal pianista Milton McPherson e ne ha diretto anche una sua. Nel 1946 è andato in Inghilterra dove ha lavorato in orchestre attive nell’area londinese, con Vic Lewis e nel 1949 ha fatto un tour in Svezia con Jiver Hutchison. Ha guidato dei quartetti con il quali si è esibito a Londra in diversi club. Ha collaborato con Denis Rose, con Eddie Thompson, poi nel 1952 è andato a Birmingham dove ha suonato con Sonny Rose e Andy Hamilton. Nel 1955 ha suonato con Bert Ambrose, con Tubby Hayes, ha accompagnato i cantanti: Georgie Fame,Long John Baldry e Jimmy Witherspoon. Ha continuato ad alternare la sua attività tra jazz e musica commerciale. chiusura

PITTS TRUDY (VC-ORG)

Philadelphia, Pennsylvania. 10/8/1932. – Philadelphia, Pennsylvania. 19/12/2010.

Ha studiato all’Accademia di Musica di Philadelphia, poi alla Temple University ed alla Julliard. Incoraggiata dal marito batterista ha intrapreso la carriera artistica. Ha registrato con Ben Webster, Gene Ammons e Sonny Stitt. Ha preso parte a diversi Festival incluso l’annuale “Donne in Jazz” al Kennedy Center di Washington.

Discografia:

Introducing The Fabulous Trudy Pitts.Trudy Pitts. Introducing The Fabulous Trudy Pitts.

Trudy Pitts (vc-org) Pat Martino (g) Bill Carney (dr); Carmell Johson (conga)

It Was A Very Good Year / Steppin’In Minor / Siete / Fifflin’/ Something Wonderful / Music For Girl Watchers / Matchmaker / Spanish Flea / Night Song / Take Five.

(Prestige 7523)

Englewood Cliffs, NJ, 15-21 Febbraio 1967.

.

These Blues Of Mine.Trudy Pitts. These Blues Of Mine.

Trudy Pitts (vc-org) Pat Martino (g) Bill Carney (dr)

The House Of The Rising Sun / Eleanor Rigby / Count Nine / Man And Woman / A Whiter Shade Of Pale / These Blues Of Mine / Whet The World Needs Now / Organology / Just Us Two.

(Prestige 7538)

Englewood Cliffs, NJ, 21-25 Settembre 1967.

.

A Bucketful Of Soul.Trudy Pitts. A Bucketful Of Soul.

Trudy Pitts (org) Wilbert Longmire (g) Bill Carney (dr)

Renaissance / A Bucketful Of Soul.

Englewood Cliffs, NJ, 20-12-67.

My Waltz / Come Down / Love For Sale / Satin Doll / Please Keep My Dream / The Shadow Of Your Smile / Lil’ Darlin.

(Prestige 7560) Englewood Cliffs, NJ, 8-2-68.

The Excitement Of Trudy Pitts.Trudy Pitts. The Excitement Of Trudy Pitts.

Trudy Pitts (org) Wilbert Longmire (g) Bill Carney (dr)

Never My Love / W.T.Blues / Autumn Leaves / Trudy’n Blue.

(Prestige 7583) “Barons”, New York, 24-5-68.chiusura

PIT ER PAT.

Gruppo che ha intrapreso una via molto interessante nel panorama del jazz di questi ultimi anni, con la loro musica scarna, sobria ed essenziale, nella quale gioca un ruolo importante il piano elettrico. Sul modello del power trio degli anni ’60, ed addirittura qualcuno intravede il psycho-jazz dei Soft Machine.

Discografia:

Shakey.

Fay Davis-Jeffers (p/el-org-vc) Rob Doran (b/el-vc) Butchy Fuego (dr-vc)

Bird / Scared Sorry / Gated Community / Uh-Oh / False Face / Vultures Beware / Cake Peg / Underwater Wave Game / Px.

(Thrill Jockey Thrill 154) 2005.

Pyramids.

Fay Davis-Jeffers (p/el-org-vc) Rob Doran (b/el-vc) Butchy Fuego (dr-vc)

Brain Monster / Seasick (Hang Ten) / Time Monster / Baby’s First / Swamp / Pyramid / No Money = No Friend / Solstice / Rain Clouds / Skeletons / Moon Angel.

(Thrill Jockey Thrill 154) Chicago, 2006.chiusura

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...