SARPILA Antti

SARPILA ANTTI. (SAX)

Helsinki, Finlandia. 11/6/1964.

La sua prima fonte di ispirazione è stato il padre sassofonista dilettante ed in seguito Bob Wilber ascoltato al Jazz Festival di Pori nel 1980. Dal 1980 ha studiato e suonato in USA e ha registrato a Stoccolma nel 1993 con Wilber. Ha messo su un gruppo tradizionale con il quale ha registrato diversi album, con suoi arrangiamenti e composizioni. Ha collaborato con Allan Vache nel 1995 in Germania, ha fatto parte della Yamaha International Allstar Band, del gruppo di Buck Clayton, della European Jazz Giants, della International Allstars, insieme a Lars Erstrand e Ulf Johansson nella Swedish Swing Society, un quartetto sul modello di quello classico di Benny Goodman.

Discografia:

Runnin’ Wild.antti-sarpila-runnin-wild

Pentti Lasanen (tr,cl,st) Antti Sarpila (cl) Christer Sandell (p) Pekka Mesimaki (g) Pentti Mutikainen (b) Christian Schwindt (dr)

Runnin’ wild / Undecided / Wequasset wail / The world is waiting for the sunrise / I’ve found a new baby / Sunday / Do you know what it means to miss New Orleans / Bourbon Street parade / Nagasaki.

(Mezzo Savel Oy SENLP)

Live at Groovy, Helsinki, 16 e 23 Marzo 1982.

Original Antti Sarpila.antti-sarpila-original-antti-sarpila

Antti Sarpila (cl,st,ss) Pentti Lasanen (st,cl,tr) Christer Sandell (p) Pekka Mesimaki (g,bj) Pentti Mutikainen (b) Chrisse Schwindt (dr)

Basiec jump / You’ll always be mine / 49 E 12th Street / Blue mood / Lester’s Square / Louis’ hot chorus / Lester’s bounce / Bobbles / Ballad for Johnny / Jelly roll stomp / There’ll be another day / Lesterity.

(Antti Sarpila ASCD)

Helsinki, 10-12 Gennaio 1990.

Swinging.antti-sarpila-swinging

Antti Sarpila (cl,ss,st) Pentti Lasanen (st,cl,tr)  Christer Sandell (p) Pekka Mesimaki (g,bj) Pentti Mutikainen (b) Chrisse Schwindt (d)

Anniversary stomp / Shine on, harvest moon / Dark eyes / Indian summer / I’ve got a heartful of music / Baltic bounce / Woodside jump / C.C.Rider / South / Limehouse blues / When your lover has gone / The old spinning wheel / The glory of love / Panama rag / Lazy dream / Jubilee blues / On the banks of the Wabash / Basiec jump.

(Antti Sarpila ASCD-4) Helsinki, 12-13 Novembre, 10-12 Dicembre 1991.

Hot Time In Umea: A Tribute To Benny Goodman.A Tribute To Benny Goodman.

Antti Sarpila (cl) Ulf Johansson (p) Ronnie Gardiner (dr)

Body and soul / After you’ve gone / So rare / Runnin’ wild / The man I love / Exactly like you / I want to be happy / These foolish things / It had to be you / China boy / Indian summer / Sweet Sue, just you / Stealin’ apples / I’ve found a new baby / Memories of you

(Phontastic CD8833)

Nordic Swing Festival, 28 Agosto 1993.

Antti Sarpila Meets Markku Johansson.Antti Sarpila Meets Markku Johansson

Antti Sarpila (cl,st,ss) Christer Sandell (p) Pekka Mesimäki (g,banjo) Pentti Mutikainen (b) Christian Schwindt (dr) Markku Johansson (tr,flic)

Chlo-e / Peg o’ My Heart / Ain’t We Got Fun / Flight of the Hawk / Rose of Washington Square / Autumn Lullaby / Make Me a Pallet on the Floor / I Remember You / Tango Napolitana / You Made Me Love You / I Wish I Could Shimmy Li My Sister Kate / Antti’s Blues / Spider’s Swing / Prisoner of Love / It’s a Long Way To Tipperary.

(Antti Sarpila Oy) 1996.

Stealin’ Apples.Stealin' Apples

Antti Sarpila (cl,st) Ulf Johansson (p) Jan Adefelt (b) Martin Lövgren (dr)

Stealin’ Apples / Blue Lester / Avalon / I’ll NeverBe The Same / Jumpin’ At The Woodside / Pretty Baby Boogie / Do You Know What It Means To Miss New Orleans / St. Louis Blues / Lady Be Good

(Antti Sarpila Oy)

1998.

She’s Funny That Way.She's Funny That Way

Antti Sarpila (cl,ss,st) Pentti Lasanen (st) Markku Johansson, Jedrzej “Jenttu” Nowak (tr) Mikko Mustonen (tb) Marian Petrescu (p) Timo Seppänen (g) Wade Mikkola (b) Pentti Mutikainen (b) Keith Hall (dr) Johanna Iivanainen (vc)

She’s Funny That Way / Some Of These Days / My Baby Just Cares For Me / I Wish I Could Shimmy Like My Sister Kate / Indian Summer / Charmaine / You’ll Always Be Mine / Make Me A Pallet On The Floor / Old Spinning Wheel / You Made Me Love You / Chicago / I Know That You Know / Nobody Knows You When You’re Down And Out / Carry Me Back To Old Virginny / Glory Of Love / Indiana / When I’m Alone / Yes Sir, That’s My Baby

(Antti Sarpila Oy) 2002.

Swingin’ n’ Singin’.Swingin' n' Singin'

Antti Sarpila (cl,ss,st) Pentti Lasanen (cl,st) Markku Johansson (tr) Mikko Mustonen (tb) Marian Petrescu (p) Petri Krzywacki (g) Mihai Petrescu (b) Keith Hall (dr) Eino Gron, Johanna Iivanainen (vc)

I’m Crazy ‘bout My Baby / Sininen hetki / Love Me Or Leave Me / Voi Nina / Darling Nelly Gray / One Night Of Love / I’m In The Market For You / Down By The Old Mill Stream / Jazzin svengi / My Blue Heaven / Tähdet ja kuu / Ka-Lu-A / Ah! Sweet Mystery Of Love / Chloe / Let Me Call You Sweetheart / They Didn’t Believe Me / Viidakon rytmit

(Antti Sarpila Oy) 2004.

Good Night, Travel Well.Good Night, Travel Well.

Antti Sarpila (cl,st,ss) Eddie Erickson (g,vc) Chris Hopkins (p) Ingmar Heller (b) Jake Hanna (dr)

Rose Room / Lesterity / Indian Summer / Maple Leaf Rag / Garner’s Error / The Song Is You  / Shawinism / When I Grow Too Old To Dream / Earl’s Court / Tea For Two / So Danco Samba / Passion Flower / Bouncing At Birdland.

(Nael Heyer CD 107)

Birdland Jazzclub, Amburgo, 12 Febbraio 2005.

25th Anniversary.25 anniversary

Antti Sarpila (cl,ss,st) Johanna Iivanainen, Eino Grön (vc) Marian Petrescu (p,organ) Mihai Petrescu, Wade Mikkola (b) Keith Hall (dr) Seppo Hovi (acc) Pentti Lasanen (st) Markku Johansson, Leroy Jones, Jedrzej Nowak (tr) Mikko Mustonen (tb) Mikko Iivanainen, Petri Krzywacki, Timo Seppänen (g)

25th Anniversary Stomp / Song Is You / Just a Closer Walk With Thee / Baby Brown / Lazy Dream / Bojangles Of Harlem / Tangerine / There’s a Broken Heart For Every Light On Broadway / That’s a Plenty / Rose Room / Zing Went The Strings Of My Heart / Danny Boy / Helsinki Jump / Ah! Sweet Mystery Of Life / Bud / Just a Little While To Stay Here / Silhouetted In The Moonlight / Bechet’s Bugle

(Antti Sarpila Oy) 2007.

Swingin’ The Classics.Swingin' the classics

Antti Sarpila (cl,ss,st) Marian Petrescu (p) Seppo Hovi (p) Petri Krzywacki (g) Mihai Petrescu (b) Keith Hall (dr) Johanna Iivanainen (vc)

Martha’s Swing Yard / Pathetique Swing / Under The Starlit Sky / Estrellita / Skaters’ Swing / Song Of Songs / Away In a Manger / ‘Swonderful / Two Young / Ave Maria / Summer Day In Clothing Business / Traumatic Love / John Brown’s Body / Wolf’s Gang / Revolutionary Boogie / Nur Wer Die Sehnsucht Kennt / Spring Swing / Lullaby In Swing / Dark Eyes     

(Antti Sarpila Oy) 2008.

We’d Like York… In June!We’d Like York… In June!

Antti Sarpila (cl,ss,st) Nicky Parrott (b) Rossano Sportiello (p) Ed Metz Jr (dr)

How About You / From This Moment On / Everything Happens to Me / Moonlight on Germont / Lesterity / When It’s Sleepy Time Down South / Whispers in the Dark / Revolutionary Jump / Unforgettable / ‘Deed I Do / I’m Beginning to See the Light / Swing ala Chopin / Summer Night / Just One of Those Things / Cheek to Cheek / Love Walked In / Dearest (You’re the Nearset to My Heart)

(Arbors) 2008.chiusura


SARSDTEDT ROBIN (VC).

Discografia:

You Must Remember This.robin-sarstedt-you-must-remember-this

Robin Sarstedt (vc) Digby Fairweather (tr,corn) Chris Pyne, Alfie Reece (tb) Randy Colville, Bill Skeat, Bob Sydor, Roy Willox (reeds) Keith Nichols (p) Mitch Dalton (g) Dick Abel (ukelele) David Snell (harp) Trevor Tompkins (dr) sezione archi, Pete Lemer (vc)

You’re the cream in my coffee / I won’t dance / Night and day / Somebody loves me / I’ve got my love to keep me warm / Isn’t this a lovely day ? / The nearness of you / Got a date with an angel / My resistance is low / As time goes by / Just one of those things / April showers / Let’s face the music and dance / Cheek to cheek / Prisoner of love / I’m putting all my eggs in one basket / A room with a view / Let’s fall in love.

(Warwick PW5086) Londra, 1979-1980.chiusura

SASAJI MASANORI (P,KEYB).

Discografia:

Hot Taste Jam.masanori-sasaji-hot-taste-jam

Hitoshi Okano (tr,flic) Takeshi Itoh (sa,fl) Yasuaki Shimizu (st,ss,sb,cl) Masanori Sasaji (keyb,p,synt) Takayuki Hijikata (g) Akira Okazawa (b/el) Isoo Fukui (b) Yuichi Togashiki, Hideo Yamaki (dr) Satoshi Murakawa, Yumi Murata (vc)

Saturnalian parade / All drams behind / Hot taste jam / On the run / Spankin’ stuff / Love survival.

(Bourbon BMC-4018) Tokyo, 15 Novembre, 12 Dicembre 1979.
chiusura

SASAJIMA AKIO (G)

Hakodate, Giappone. 14/3/1952.

Presto si trasferisce a Tokyo e di là in America. Si stabilisce a Chicago, dove sposa un’insegnante. Chitarrista autodidatta, è un preciso seguace di Jim Hall con qualche licenza alla Metheny. In possesso di una feconda vena compositiva.

Discografia:

Akio With Joe Henderson.Akio With Joe Henderson

Joe Henderson (st) Peter Saxe (p-sint) Akio Sasajima (g) Kelly Sill (b) Mark Walker (dr)

Matsuri.

Stesso gruppo senza Saxe.

Somewhere Along The Way.

Joe Henderson (st) Akio Sasajima (g) John Whitfield (b) Phil Gratteau (dr)

I Hear A Rhapsody / Morning Lake / Waltz For Evans.

(Muse MR 5367) Chicago, 16-17 Agosto 1987.

Time Remembered.Time Remembered

Akio Sasajima (g) Harvie Swartz (b) Victor Lewis (d)

It could happen to you / Sometime ago / Winter’s spell / Crazeology / Old folks / One for Scott / Time remembered / The visit

(Muse MCD5417)

New York, Aprile 1989.

.

Akioustically Sound.Akioustically Sound.

Akio Sasajima (g) Ron Carter (b)

Darn that dream / Waltz for Brazil / I fall in love too easily / Akiology / Gentle rain / I love you / God bless the child

(Muse MCD5448) chiusura

New York, Marzo 1991.

SASAKI AKIO (ORG,P)

Discografia:

Berklee Connection.akio-sasaki-berklee-connection

Daiji Miyamoto (sax) Akio Sasaki (org,p) Masahiro Itami (g) Hideo Kawahara, Keizo Endo (b) Akira Ishikawa (dr)

Old devil moon / Willow, weep for me / The eyes of love / Speak low / When Sunny gets blue / St. Thomas.

(Trio PAP-9201) Tokyo, Gennaio 1980.
chiusura


SASH LEON, ROBERT (FIS)

Chicago, Illinois.

Diventato cieco a undici anni, sin dalla adolescenza ha iniziato a suonare la fisarmonica ed è diventato professionista a sedici anni. Ha studiato armonia e arrangiamento. Ha guidato un suo trio o un quartetto insieme alla moglie, cantante ed ha fatto parte come bassista del gruppo di Lee Morgan. Nel 1954 ha registrato il suo primo album con la EmArcy accompagnato da un gruppo vocale e da un’orchestra. Nel 1957 ha preso parte al Jazz Festival di Newport, ha registrato con Toshiko Akiyoshi. Un vero fisarmonicista jazz, seguace delle idee di Tristano. Ha continuato a lavorare come arrangiatore per gruppi di fisarmonicisti e ha fatto parte della direzione della WSL radio.

Discografia:

The Master.leon-sash-the-master

Leon Sash (fis) Rudy Kerpays (p) Maury Jackson (vc) Sully Picerno (b) Max Mariash (dr)

Package for Peggy / Leon the lion / Minoring for gold / Swing, brother, swing / Sweet and gentle / Give me a sold beat / Let’s fall in love / Runaway / I’m sentimental / It’s the talk of the town / Tell me you’re in love with me

(EmArcy 16003)

Chicago, Illinois, 1954.

This Is The Jazz Accordion.leon-sash-this-is-the-jazz-accordion

Ted Robinson (cl-st-fl) Leon Sash (fis) Lee Morgan (b) Max Mariash (dr)

Sash Ke Bob / Scoobie Doobie George / Lullaby Of Birdland / Fast Operation / Deep Purple / Take The Turn-pike / Neant For Brent / I Can’t Get Started / Robinsonia.

(Storyville 917)

Chicago,  16-17 Ottobre 1956.

.

Toshiko And Leon Sash At Newport.leon-sash-toshiko-and-leon-sash-at-newport

Ted Robinson (cl,st) Leon Sash (fis) Lee Morgan (b) Roger Price (dr)

Sash-ke-bob / Meant for Brent / Carnegie horizons / Blue Lou.

(Verve MGV8236)

Newport, 5 Luglio 1957.

.

I Remember Newport.leon-sash-i-remember-newport

Leon Sash (fis) Lee Morgan (b) Ed Uhlig (dr)

It’s easy to remember / I remember Newport / Aren’t you glad you’re you ? / Pennies from Heaven / Polka dots and moonbeams / Misty / Love is here to stay / There will never be another you / Lullaby of the leaves / I remember Newport (alt) / Aren’t you glad you’re you ? (alt) / Love is here to stay (alt).

(Delmark DL416) Chicago, 1-3 Maggio 1967.
chiusura

SASSE MARTIN (P)

Discografia:

Close Encounter.martin-sasse-close-encounter

Vincent Herring (sa,fl) Martin Sasse (p) Henning Galling (b) Hendrik Smock (dr)

Don’t let it go / Blue herring / Bishop’s place / Nelson’s dilemma / I will sing you a lullaby / M.R.’s 12 bars / Folklore / Over the rainbow / Groove machine.

(Nagel Heyer 2044)

Schenefeld, Germania, 15 Agosto 2003.
chiusura

SASSETTI BERNARDO (P)

Lisbona, Portogallo. 24/6/1970.

Conosciuto soprattutto in Inghilterra dove ha collaborato per diverso tempo con il gruppo del trombettista Guy Barker. Ha studiato con Horace Parlan e Roland Hanna. Nel 1988 ha fatto parte del Moreira Jazzet, ha suonato con Carlos Martins, con Al Grey, con John Stubblefield, con Frank Lacy e con Andy Sheppard. Ha partecipato a concerti insieme a Art Farner, Kenny Werner, Freddie Hubbard, Paquito D’Rivera, Benny Golson, Curtis Fuller, Eddie Henderson, Ciarle McPherson e Steve Nelson. Ha fatto parte della United Nation Orchestra. Nel 1994 ha registrato da leader ed anche con Conrad Herwing, la Cuban Band Sierra Maestra, con Carlos Barretto. In seguito si è concesso alla pop music dirigendo nel 1997 la London Philarmonic Orchestra e accompagnando il cantante rock Sting. Pianista dotato, anche se nel suo pianismo si scopre una vena di malinconia propria del suo paese d’origine. Parco negli interventi, ma non avaro di novità armoniche e ritmiche, dal tocco limpido.

Discografia:

Salsetti.bernardo-sassetti-sassetti

Perico Sambeat (sa,ss,fl) Bob Sands (st,fl) Bernardo Sassetti (p) Mario Rossy (b) Jordi Rossy (dr) Jose Salgueiro (perc) Paquito D’Rivera (cl,sa)

Choradinho / Preludio a memoria de Antonio Lauro / Sons d’o Brasil / Yelele candambe / Desencontro / Uma simpatica / Jornada sem fim / Salsetti / Homenagem a heitor villa-lobos.

(West Wind WW2228)

Germania, Aprile-Giugno 1994.

Nocturno.bernardo-sassetti-nocturno

Bernardo Sassetti (p) Carlos Barretto (b) Alexandre Frazao (dr)

A Time For Love / Sonho dos outros / Reflexos / Olhar / Musica callada mov.1 (2 vers) / Cançon n.7 / Andante / Monkais / Quando volta o en canto.

(Clean Feed CF 008)

Belgais, Portogallo, 3-8 Luglio 2002.

.

Indigo-Livre.bernardo-sassetti-indigo

Bernardo Sassetti (p)

Musica callada, mov. 1 / Historias de sheherazade : movement I / Historias de sheherazade : movement II / Historias de sheherazade : movement III / Pannonica / Elegia / Petit pays / Alizarin / Jelly dream.

(Clean Feed 029) Portolaggo, 8 Luglio 2002.

Indigo / Promessas / My ideal / Never let me go / Raise four / Caminho ate aqui / Inquietude / Preludio em sol menor / In walked Bud / My funny valentine / Descarga ! / Indigo (reprise).

(Clean Feed 029) Portogallo, 18-20 Settembre 2003.

Ascent.bernardo-sassetti-ascent

Jean-Francois Leze (vib) Bernardo Sassetti (p) Aida Zupancic (cello) Carlos Barretto (b) Alexandre Frazao (dr)

Do silencio revelacao / El testament d’Amelia / Ascent / De um instante a outro / Como quem diz / Reflexos, mov. contrario um dia, atraves do vidro, part I / Reflexos, mov. contrario um dia, atraves do vidro, part II / Outro luger / Naquele tempo / (In)Diferente / Do nolte ao silencio.

(Clean Feed 46) Portugual, 3-7 Marzo 2005.
chiusura

SASSO SANDY (VC)

Discografia:

Mixed Grill.sandy-sasso-mixed-grill

Sandy Sasso (vc) Vinny Borselli (tr) Erick Storckman (tb) Scott Grimaldi (sa,st,sb,fl,cl/b,perc,arr) Ron Oswanski (fis,keyb) Desi Norman (vib) Gladstone Trott (p,org) Kenny Sebesky, Vinny Corrao (g) Mike Carino, Norman Edge (b) Rick Visone (dr) Buddy Lowell (dr,bongos) Nelson Riddle Studio Orchestra, Christopher Riddle (dir)

Day in – day out / Beyond the sea / Old Cape Cod / It might as well be spring / Ain’t nobody here but us chickens / My mama’s here to guide me / Tuxedo junction / My baby just cares for me / Medley: Jeepers creepers, I want to be happy / One for my baby / Kansas City / It’s not that easy being green.

(Charlie Boy 1) Long Branch e Montclair, N.J., Aprile 2002 – Aprile 2003.

All My Men.sandy-sasso-all-my-men

Sandy Sasso (vc) Harry Allen (st) Desi Norman (vib) Onaje Allan Gumbs (p) Bob DeVos (g) Marcus McLaurine (b) Joe Ascione (dr) Grady Tate (vc)

Everything I’ve got belongs to you / All my men / Black coffee / Antonio’s song / Between the devil and the deep blue sea / Song for my father / Dat dere / Love for sale / Saturday night fish fry / Tin man / Just whistlin’ along.

(Charlie Boy 2) Dover, N.J., 8-9 Marzo 2005.
chiusura

SASSON JEAN-PIERRE (G)

Aix-Les-Bains, Francia. 10/8/1918.

Nonostante sia un laureato in ingegneria ha scelto di fare il musicista. Nel 1938 ha vinto un torneo di dilettanti e nel 1939 da professionista ha debuttato con Henry Salvador. Ha suonato anche con Andrè Ekian, nel 1940 al Cotton Club di Londra con George Shearing e con la “England All Stars”. Nel 1945 è tornato in Francia, dove ha guidato un suo gruppo, ha suonato con Hubert Rostaing, Stephane Grappelli, Tony Proteau, Kenny Clarke in diversi club parigini. Nel 1960 ha messo su un trio con il pianistan Francois Charpin ed il batterista Franco Manzecchi. Ha collaborato anche con Lucky Thompson, Sacha Distel, Bill Coleman, Don Byas, Buck Calyton, Milton Buckner, Quincy Jones, Andrè Persiani, Gerard Badini, Martial Solal, George Arvanitas, Michel Legrand e T.Bone Walker. E’ considerato un dei maggiori chitarristi francesi.

Dicografia:

Jean Pierre Sasson And His All Star Jazzmen.jean-pierre-sasson-and-his-all-star-jazzmen

Roger Guerin (tp) Christian Kellens (tb) Guy Lafitte (st) Michel de Villers (sb,sa) Andre Persiany (p) Jean-Pierre Sasson (g) Guy Pedersen (b) Andre Baptiste “Mac Kac” Reilles (dr)

Fascinating rhythm / Sass is groovy / Slightly old fashioned / Studio B / Blues in yellow / Pickin’ in “E” flat / Montana jam / Slalom geant

(Columbia FP1057) Parigi, 27 Maggio 1955.chiusura


SATCHMO LEGACY BAND (GRUPPO)

Gruppo composto da Freddie Hubbard, Curtis Fuller, Alvin Batiste, Al Casey, Kirk Lightsey, Red Callender e Alan Dawson. Hanno riproposto brani del repertorio classico di Louis Armstrong in chiave boppistica. A detta di chi ha presenziato all’ascolto, questo gruppo ha profondamente deluso le aspettative. La sua musica è parsa quasi una parodia di quello che invece avrebbe dovuto essere un omaggio al grande Satchmo.

Discografia:

Salute to Pops – Vol.1.The Satchmo Legacy Band Salute to Pops - Vol.1

Freddie Hubbard (tp-flic-voc) Curtis Fuller (tb-vc) Alvin Battiste (cl-vc) Al Casey (g-vc) Kirk Lightsey (p-vc) Red Callender (b-tuba-vc) Alan Dawson (dr-vc)

Struttin’ with some barbecue / Ellingtonia interlude: In a sentimental mood-Sophisticated lady/ Gut bucket blues / Blues for Pops / Ory’s creole trombone / Stardust / Wild man blues / When the saints go marchin’ in.

(Soul Note 121 116 CD)

BBS Studios, Londra 16/17-6-87.

Salute To Pops – Vol.2.The Satchmo Legacy Band Salute to Pops - Vol.2

Freddie Hubbard (tp-flic-voc) Curtis Fuller (tb-vc) Alvin Battiste (cl-vc) Al Casey (g-vc) Kirk Lightsey (p-vc) Red Callender (b-tuba-vc) Alan Dawson (dr-vc)

Muskrat Ramble / Blueberry Hill / 12 th Street Rag / West And Blues / Blues For Duane / That Old Devil Called Love / Potato Head Blues.

(Soul Note 121 166 CD)

Londra, 16-17 Luglio 1987.chiusura


SATHE KESHAV (TABLA)

Bombay, India. 31/1/1938.

Ha studiato privatamente con maestri locali. Nel 1955 ha accompagnato il cantante connazionale Kelkar Bombay. Nel 1956 in Inghilterra ha suonato nella “Asian Music Circle”dal 1957 al 1959. Ha fatto conferenze e recital nelle scuole e nei collegi accompagnato da Bhaskar Chandavarkar al sitar. Dal 1965 al 1970 ha suonato con Joe Harriot e John Mayer nel “Indo-Jazz Fusion”. Nel 1967 ha lavorato con Irene Schweizer, Barney Wilen e Manfred Schoof nel “Jazz Meets India”, con il quale ha fatto una tournée in Germania e ha registrato un album. Negli anni’80 si è esibito con un suo trio, ha lavorato con Julie Felix, con Danny Thompson e John Renbourn. I suoi punti di riferimento sono Mahapurush Misra e Zakir Hussain. chiusura


SATO MASAHIKO (P)

Tokyo, Giappone. 6/10/1941.

Ha seguito corsi di violino e di pianoforte e mentre frequentava le scuole superiori ha fatto parte del gruppo Big Four di George Kawaguchi. Dopo essersi laureato alla Keio University di Tokyo, ha iniziato l’attività negli anni’60 con Jiro Inagaki. Ha messo su un suo gruppo con il quale si è recato in tour negli Stati Uniti. A Boston ha frequentato la Berklee School of Music sino al 1968. Ha suonato anche con Clark Terry, con Charlie Mariano. Tornato in Giappone ha registrato con un suo trio il suo primo album. Ha registrato con Charles Mingus, con Helen Merrill e in Germania insieme a Attila Zoller nel 1971. Ha collaborato con Karl Berger, con Albert Mangelsdorff, con Eddie Gomez, con Steve Gadd, con Nancy Willson, con Masami Nakagawa, con Kimiko Itoh, con Art Farmer. Ha diretto il gruppo ”Gerando”dal 1972 al 1974 e poi lo “Shadow Mask”. Ha inciso con Anthony Braxton e con Gray Peacock. Ha diretto il Masor House Music College di Tokyo. Musicista che ama incidere solo o in duo. E’ stato molto attivo nei Jazz Festival e nei Club di tutto il mondo con i suoi gruppi.

Discografia:

Duologue.masahiko-sato-duologue

Attila Zoller (g) Masahiko Sato (p)

Falling In Love With Love / The Look Of Love / You Stepped Out Of A Dream / Duologue.

(Toshiba-Express LP EP 8008ST)

Tokyo, 16-6-70.

.

Pandoga – Select Live Under The Sky’90.

Ray Anderson (tb) Wayne Shorter (ss-st) Kazutoki Umezu (sa) Kohsuke Mine (st) Masahiko Sato (p-syn) Takayuki Hijikata (g) Akira Okazawa (b) Alex Acuna (dr) Midori Tkada, Nana Vasconcelos (perc)

Seine Dragging Song / The King Behind / The Mask / Sutemaru / Well Digger’s Song / Tanokuro-Bushi / Ussan-Utpopo / Seeding Down.

(Epic Sony ESCA 5171)

Select Live Under The Sky, Tokyo, 28-29 Luglio 1990.

chiusura

SATOKO FUJII (P)

Tokyo, Giappone.9/10/1958.

Si è diplomata al England Conservatory of Music, Ha fondato nel 1997 a Brooklyn insieme al bassista Stomu Takeishi, una big band sulla scia della Liberation Music Orchestra e della New York Composers Orchestra. E’ considerata una dei musicisti più originali del jazz di oggi.

Discografia:

Something About Water.fugjii-sakoto-something-about-water

Fugjii Sakoto (p) Paul Bley (p)

Something About Water / Stream / The Surface Of It / Thought About Spring / Shadow / Light / Thawings / Strings / Waiting / Yad Nuns / Lake.

(Libra 202002)

1-12-94 e 23-2-95.

.

Indication.fugjii-sakoto-indication

Fugjii Sakoto (piano solo)

Itsui No Komoriuta / Vague / 210 / Tsuki No Sabaku / Haru Yo Koi / Indication / I Havent’s Seen You Since Then / Autumn / Ballad.

(Libra 201102)

17-5 e 12-9-96.

.

South Wind.fugjii-sakoto-south-wind

Herb Robertson, Natsuki Tamura, Dave Ballou (tp) Curtis Hasselbrig, Joey Seller, Joe Fielder (tb) Briggan Krauss, Andy Laster, Oscar Noriega, Dave Castiglione (reeds) Fugjii Sakoto (p) Stomu Takeshi (b) Aaron Alexander (dr)

Jet Leg / No More / Indication – Spring / Silence – Summer / This Is About You – Fall / Freeze – Winter / I Don’t Know / South Wind.

(Leo Lab CD 037)

19-6-97.

Past Life.fugjii-sakoto-past-life

Fugjii Sakoto (piano solo)

Past Life / Yami / Okesa-Yansado / The Sun Was Yellow / Bal-Lad / Walden Pond / Gomadale.

(Libra 206004)

14-4-98.

.

Toward To West.fugjii-sakoto-toward-to-west

Fugjii Sakoto (p) Mark Dresser (b) Jim Black (dr)

Toward To West / Shake Up And Down / Oscillation / Then I Met You / The Way To Get There.

(Enja 9382)

7-5-98.

.

Jo.fugjii-sakoto-jo

Herb Robertson, Natsuki Tamura, Dave Ballou (tp) Curtis Hasselbrig, Joey Seller, Joe Fielder (tb) Briggan Krauss, Andy Laster, Oscar Noriega, Dave Castiglione (reeds) Fugjii Sakoto (p) Stomu Takeshi (b) Aaron Alexander (dr)

Jo / Kiu / Okesa-Yansado / Wakerasuka / Reminiscence / Jasper / Around The Corner / Sola.

(Buzz Rec.76008)

20-5-98.

Kitsume Bi.fugjii-sakoto-kitsume-bi

Fugjii Sakoto (p) Mark Dresser (b) Jim Black (dr)

Hizumi / Sound Of Stone / Zauzy / Past Life / Bal-Lad / Drops / Moonlight – Sola / Kitsune-Bi / This Is The Thing That I Have Forgotten.

(Tzadik Rec.7220)

7-5 e 3-11-98.

.

Double Take.fugjii-sakoto-double-take

Herb Robertson, Natsuki Tamura, Dave Ballou (tp) Curtis Hasselbrig, Joey Seller, Joe Fielder (tb) Briggan Krauss, Andy Laster, Oscar Noriega, Dave Castiglione (reeds) Fugjii Sakoto (p) Stomu Takeshi (b) Aaron Alexander (dr)

Disco 1: South Wind / Ruin-1 The Desert / Ruin-2 The South Pole / Ruin-3 The Outer Space / Ruin-4 The Megalopolis / Okesa-Yanasado / Sola-Sky.

Disco 2: The Desert / Ruin-2 The South Pole / Ruin-3 The Outer Space / Ruin-4 The Megalopolis / Jog Wheel / Tobifudo / Exile / And Then-Sorekara.

(Ewe 0019/20) 20 e 27-10-99.

Junction.fugjii-sakoto-junction

Fugjii Sakoto (p) Mark Dresser (b) Jim Bacl (dr)

Junction / Go On Foot / He Is Very Suspicious / Ninepin / Humoresqueak / Eel / Caret / The Future Of The Past.

(Ewe EWCD 0034)

14-3-2000.

.

April Shower.fugjii-sakoto-april-shower

Fugjii Sakoto (p) Mark Feldman (viol)

April Shower / Mirage / Inference / After You Have Gone / Then I Met You / In The Morning / In Parenthesis / I Know You Don’t Know / The Snow Was Falling Slowly / Gnome / Nice Talking To You / Behind The Notes / A Strange Piece Of News / Right Before You Found It / White Sky.

(Ewe 6) 2001.

Clouds.

Fugjii Sakoto (p) Natsuki Tamara (tp)

Cirrus / Cumuloninbus / Stratus / Cirrocumulus / Altocumulus / Stratocumulus.

(Libra) 14-2-2001.

Vulcan.fugjii-sakoto-vulcan

Natsuki Tamura (tp) Fugjii Sakoto (p) Takeharu Hayakawa (b) Tatsuya Yoshida (dr)

The Sun In A Moonlight Night / Incident / Ninepin / Footstep / LH Fast / Neko No Yume / Exsplorer / brano senza titolo / Junction.

(Libra 204005)

16-4-2001.

.

The Future Of The Past.fugjii-sakoto-the-future-of-the-past

Herb Robertson, Natsuki Tamura, Dave Ballou (tp) Curtis Hasselbrig, Joey Seller, Joe Fielder (tb) Briggan Krauss, Andy Laster, Oscar Noriega, Dave Castiglione (reeds) Fugjii Sakoto (p) Stomu Takeshi (b) Aaron Alexander (dr)

Pakonya / Tatsu Take / Incompleted / The Future Of The Past – Straw Dance.

(Enja 9457) 2

0-9-2001.

Bell The Cat.fugjii-sakoto-bell-the-cat

Fugjii Sakoto (p) Mark Dresser (b) Jom Black (dr)

Silence / Get Along Well With… / Slowly And Slowly / Confluence / Foot Step / Bell The Cat / Champloo.

(Tokuma Rec.TKCD 72369)

24-9-2001.

.

Minerva.fugjii-sakoto-minerva

Natsuki Tamara (tp) Fugjii Sakoto (p) TakeharuHayakawa (b) Tatsuya Tamura (dr)

Tatsu Take / Warp / Selvedge / Weft / Caught In A Web.

(Jazz Print 128)

24-4-2002.

.

Toh-Kichi.fugjii-sakoto-toh-kichi

Fugjii Sakoto (p-vc) Tatsuya Tamura (dr)

LH Fast / Hanko / Ame No Hi / Omjhonz / Hiru Gohan / Kiretsu / Arabiondo / Boragh Boragh / Tllop Mettceb.

(Victo 83)

18-5-2002.

.

Before The Dawn.fugjii-sakoto-before-the-dawn

Yoshihito Fukumoto (tp) Hiroshi Fukumura (tb) Sachi Hayasaka (sa) Ryoichi Yoshida (sb) Fugjii Sakoto (p) Toshiki Nagata (b) Uemura Masahiro (dr)

Pakonya / Joh-Ha-Cue / Wakerasuka / Before The Dawn / Yattoko Mittoko.

(Natsat MTCJ 3010)

16-6-2002.

.

Illusion Suite.fugjii-sakoto-illusion-suite

Fugjii Sakoto (p) Mark Dresser (b)

Illusion Suite / An Irregular Course / Flying To The Sout / An Insane Schene.

(Bomba Rec.203009)

14-7-2003.

.

Sketches.fugjii-sakoto-sketches

Fugjii Sakoto (piano solo)

Seventh Moon / Frozen Fire / Watershed / Tree Rings / Tin Can Cat / Clay Pot / Your Deepening Shadow / Dazzling Sunlight / Looking Back / Looking Everywhere / Look Up.

(Natsat MTCJ 3013)

25-8-2003.

.

Zephiros.fugjii-sakoto-zephiros

Natsuki Tamura (tp) Fugjii Sakoto (p) Takeharu Hayakawa (b) Tatsuya Tamura (dr)

The Future Of The Past / As Usual / Flying To The South / First Tango / One Summer Day / Clear Sky – For Christopher / 15 Minutes To Get To The Staion.

(Pony Canyon Rec.3011)

17-9-2003.

.

Live In Japan.fugjii-sakoto-live-in-japan

Natsuki Tamura (tp) Fugjii Sakoto (p) Mark Dresser (b)

Ninepin / Illusion Suite / Looking Out Of The Window / An Insane Scheme.

(Polystar 3022)

28-7-2004.

.

Angelona.fugjii-sakoto-angelona

Fugjii Sakoto (p) Takeharu Hayakawa (b) Tatsuya Tamura (dr)

An Alligator In Your Wallet / Collage – In The Night / A Poor Sailor / A Journey Into The West / Cicada / A Brick House.

(Libra 204-014)

11-11-2004.

.

Live.

Yoshihito Fukumoto (tp) Sachi Hayasaka (sa) Fugjii Sakoto (p) Toshiki Nagata (b) Akira Horikoshi (dr)

Scramble / Water / An Unpaved Road / A Brick House / A Submarine Volcano / Fue Taiko / Bennie’s Waltz.

(Libra 215) 21-6-2005.

Undulation.fugjii-sakoto-undulation

Natsuki Tamura, Dave Ballou, Steve Bernstein, Herb Robertson (tp) Joe Fieder, Joey Seller, Curtis Hasselbring (tb) Briggan Krauss, Andy Laster, Tony Malaby (reeds) Fugjii Sakoto (p) Stomu Takeishi (b) Aaron Alexander (dr)

Metal / Water / Wood / The Moon / The Sun / Undulation / Fire / The Earth.

(PJL 3032)

7-9-2005.

When We Were There.fugjii-sakoto-when-we-were-there

Natsuki Kamura (tp) Fugjii Sakoto (p) Mark Dresser (b)

Sandstorm / Runaway Radio / When We Were There / In Your Dream / A Path Through The Garden / Nourishmen / Nocturne / The Line Of The Heart / An Excursion / Inori / A Diversion.

(Polystar 3034)

12-9-2005.

.

In Krakow In November.fugjii-sakoto-in-krakow-in-november

Fugjii Sakoto (p) Natsuki Tamura (tp)

Strange Village / A North Wind / Morning Mist / Ninepin / A Holothurian / In Krakow In November / Explorer / INori.

(Not Two Rec.774)

8-11-2005.

.

Kobe Yee.fugjii-sakoto-kobe-yee

Natsuki Tamura (tp) Eichiro Arasaki (st) Fugjii Sakoto (p) Tatsuki Yoshino (tuba)

Fire / Tobifudo / The Future Of The Past / Kobe Yee!! / Shikaku / Sola.

(Crab Apple 002)

1-3-2006.

.

Matu.

Natsuki Tamura (tp) Fugjii Sakoto (p) Tatsuki Yoshino (tuba)

Slip-On / Pakonya / Maru / Yattoko Mittoko / Bennie’s Waltz / Sakuradori Sen.

(Makamo 005) 7-3-2006.

Fujin Rajin.fugjii-sakoto-fujin-rajin

Natsuki Tamura (tp) Curtis Hasselbring (tb) Fugjii Sakoto (p) Andrea Parkins (fis)

Itsuki No Komoriuta / Champloo / Shimanto / Slowly And Slowly / Furjin Raijin / Karibochi Kiriuta.

(Victo 105)

25-5-2006.

.

Bacchus.fugjii-sakoto-bacchus

Natsuki Tamura (tp) Fugjii Sakoto (p) Takeharu Hayakawa (b) Tatsuya Yoshida (dr)

Sunset In Savannah / In The Town Called Empty / Natsu Mae / Flying Elephant / Bacchus / In The Town You Don’t See Onthe Map / Waltz For Godzilla / Natsu Mae.

(ON Off 1136)

7-12-2006.

.

Fragment.fugjii-sakoto-fragment

Natsuki Tamura (tp) Fugjii Sakoto (p) John Hollembeck (perc)

A Dream In The Dawn / Ants Are Crossing The Highway / Getting Lost On Snowy Day / At Intersection, On A Rainy Day / Looking Out The Window / Your Neighbors / Wok Cooking / Tin Can Godzila / Cats’ Nap / Lullaby.

(Libra 203-013)

17-3-2007.

.

Trace A River.fugjii-sakoto-trace-a-river

Fugjii Sakoto (p) Mark Dresser (b) Jim Blake (dr)

Trace A River / Take Right / Manta / A maze Of Alleys / Day After Tomorrow / Kawasemi / February.

(Libra 203020)

23-12-2006 & 13-7-2007.

.

Sanrej.

Natsuki Tamura (tp) Fugjii Sakoto (p) Tatsuki Yoshino (tuba) altri.

Gokaku / Eaves / Blueprint / Kondo Star / Shogetu / Sankaku / Sanrei.

(Bakamo 7) 4-9-2007.

Minamo.fugjii-sakoto-minamo

Fugjii Sakoto (piano solo)

Remembering Backwards / On Hundred And Sixty Billion Spray / Lychnis / Remainder Of One, Reminder Of Two.

(Henceforth Rec.)

30-10-2007.

.

Summer Suite.fugjii-sakoto-summer-suite

Herb Robertson, Natsuki Tamura, Dave Ballou (tp) Curtis Hasselbrig, Joey Seller, Joe Fielder (tb) Briggan Krauss, Andy Laster, Oscar Noriega, Ellery Eskelin (reeds) Fugjii Sakoto (p) Stomu Takeshi (b) Aaron Alexander (dr)

Summer Suite / Sanrei / In The Town You Don’t See On The Map 

(Libra 215023)

2008.

Kuroi Kawa: Black River.fugjii-sakoto-black-river

Fugjii Sakoto (p) Carla Kihlstedt (viol-vc)

Disco 1: Konoha No Sasayaki / Kogane Mushi / To Ho / Rakuda / Mado Wo Akeru / Eki Deno Iki Nichi / Suiheisen / Koneko / Kagami / Kibo / Tsuki No Naca / Sora No Naka / Arabesque / Maho No Jytuan / Amadare / Yume No Naka / Kamikazari / Chiheisen.

Disco 2: Kuroi Kava / Aoi Saka / Murasaki No Natsu / Akai Kaze / Midori No Shinkiro / Ahiroi Arashi.

(Tzadik Rec.20) 27-10-2009.chiusura


SATRAGNO DANILA (P-VC)

Cantante ligure, che si diploma in pianoforte al Conservatorio di Genova. Ha collaborato con Luigi Bonafede, con Riccardo Zegna, Piero Leveratto, Durio Di Castri, Pietro Tonolo, Enrico Pieranunzi. Ha lavorato anche in teatro ed inciso nel 1994 con Mal Waldron.

Discografia:

Odla.danila-satragno-odla

Danila Satragno (vc) George Cables (p)

But Not For Me / ‘Round Midnight.

Nelson Theatre, Durham, 26-10-2001.

Danila Satragno (vc) Paul Geffrey (st) George Cables (p) Freeman Ledbetter (b) Washington Duke (dr)

Stardust / Bye Bye Blackbird / My One And Only Love / Caravan / When I fall In Love / Rhythm-A-Ning / It Don’t Mean A Thing.

(Splasc (H) CDH 856). Chappel Hill, 27-10-2001.

Un lupo in darsena.danila-satragno-un-lupo-in-darsena

Danila Satragno (p-vc) Dado Moroni (p) Sandro Gibellini (g) Rosario Bonaccorso (b) Roberto Gatto (dr) Roberta Daniel, Annalisa Scarrone, Maria Grazia Scarsella (vc)

Il mio regno / Che cosa hai trovato in lei / Mi sono innamorato di te / Bugiardo e incosciente / Duje Ellington’s Sound Of Love / Non credere / Spaghetti a detroit / Quando / Cenerentola / My One And Only Love.

Stesso gruppo con Riccardo Zegna per Moroni.

Jamin a / Creuza de ma.

(Many MN 39762) Milano, 9-10 Settembre 2004.chiusura


SATTA SANDRO (SA)

Rovereto, Trento, Italia, 7/8/1955.

Ha frequentato la scuola di musica a Milano, dove ha seguito i corsi per chitarra e tromba. Nel 1962 ha iniziato la carriera come trombettista. Nel 1973 si è trasferito a Roma dove ha suonato con Massimo Urbani, Maurizio Giammarco, con Tommaso Vittorini e Roberto Della Grotta in varie jam session. Il suo primo vero lavoro è arrivato con la “Folk Magic Band”. Nel 1978 è entrato nel gruppo “Cadmo” con Antonello Salis e Riccardo Lay e con questo gruppo è rimasto sino al 1980. Ha suonato anche con Marcello Mells, con Gaetano Liguori, con il “Grande Elenco Musicisti” di Vittoriani e con Elton Dean. Insieme a Salis negli anni ’90 nella “Meta Quartet”. Ha insegnato anche alla scuola jazz di Roma.

Discografia:

Mediana.sandro-satta-mediana

Sandro Satta (sa) Carlo Mariani (launeddas) Paolo Damiani (b) Michele Rabbia (perc) Carlo Rizzo (tanb)

Laughing [6:15] / Ri(in)canto [4:42] / Nord Africa Song [5:02] / Equilibri Sospesi [4:50] / Talking [3:16] / Fiorassiu [3:24] / Cos’è Che Ti Fa Andare Così [4:31] / Processione [3:36] / Frag 2 [2:15] / Ab [2:41]

(Egea SCA 067)

Teatro Caporali, Panicale, 29-1-99.chiusura


SAUDRAIS CHARLES (DR)

Parigi, Francia. 7/9/1938. – Parigi, Francia. 28/4/1993.

Ha imparato a suonare la batteria da solo ed ha partecipato a jam session. Ha debuttato nel gruppo dixieland del pianista Armand Gordon e Raymond Fonseque dal 1954 al 1955 ed ha ottenuto il primo ingaggio importante con Henry Renaud e Roger Guerin a Berlino ed a Parigi dal 1955 al 1956. Ha partecipato al cortometraggio “Bill Coleman from Boogie to Funk” del 1961. In seguito ha accompagnato Zoot Sims, Chet Baker, Andrè Persiany, Barney Willen, i “Modernistick”, Don Byas, Jean Bonal, Guy Lafitte, Babik Reinhardt nel 1967, con ed Mitchell nel 1969, nella big band di Sonny Grey, con in cantante Jan Harrington e dal 1965 al 1993 è stato un membro storico del trio di George Arvanitas, con il quale si è esibito in vari club dim Parigi, ha partecipato a varie manifestazioni internazionali ed ha accompagnato: Jimmy Heath, Frank Foster, Ted Curson, Frank Wright ed ha registrato diversi album, tra i quali “Parisian Concert” del 1973 insieme a Dexter Gordon e Sonny Grey. Ha collaborato a lungo anche con Marco Di Marco.chiusura


SAUER HEINZ (TS)

Merseburg, Germania. 25/12/1932.

Autodidatta e durante gli anni ’50 ha fatto parte di gruppi di dilettanti. Dal 1968 al 1978 ha fatto parte del gruppo di Albert Mangelsdorff. Ha suonato anche con il “Jazzensemble des Hessischen Rundfunks nel 1962 ed in diverse occasioni con la German All Stars. Nel 1974 ha diretto un suo quartetto ed ha collaborato con Bob Degen, Manfred Schoof, Gunter Lenz e Ralf Hubner. Musicista free influenzato da Sonny Rollins, ha fatto anche delle esperienze nel campo elettronico. Negli anni ’90 ha formato con Degen ed il bassista Stefan Schmolck un trio con il quale ha anche registrato. In seguito è stato in gruppo con il vibrafonista Christopher Dell ed il batterista Bertram Ritter. Ha inciso con George Adams un album nel quale suona un emozionante tributo ad Ellington.

Discografia:

Melancholia.heinz-sauer-melancholia

Heinz Sauer (st) Michael Wollny (p-tast)

Abc / Space Cake / Dry Icarus / Crows On The Roof / Welcome To What You Think You Hear / Blue Print / Deep River / Sculptor / Out Of Diversity / Trouble With Mutation / Dreaming Field / Round Midnight / Melancholia / Deep Sea / Seven Sharp / Ursa Minor / Welcome To What You hear / Don’t Explain.

(ACT 9433)

Ludwigsburg, 11-12 Ottobre 2004.chiusura


SAUNDERS KEITH, LEO (P)

Wilkes-Barre, Pennsylvania. 25/8/1960.

Nel 1964 si è trasferito con la famiglia a van Huys in California dove ha iniziato a studiare a 15 anni il pianoforte classico, che ha lasciato per studiare per tre anni con Charlie Shoemake e nel 1982 con Horace Silver. Ha iniziato a lavorare a Los Angeles con Roy McCurdy e Bill Watrous dal 1980 al 1982 e nel gruppo “Adpotion Agency” di Dick Berk, nel quale ha fatto anche il direttore artistico dal 1980 al 1983. Ha suonato con Richie Cole dal 1983 al 1989. Nel 1984 si è trasferito a New York dove ha lavorato con Tom Harrell, con Lionel Hampton ed ha fondato il suo “N.Y.Hard Bop Quintet”nel 1991. Nel 1992 ha fatto il pianista ed il direttore artistico del gruppo di danza “Manhattan Tap”e con lo stesso nel 1995 ha fatto una tournée in Inghilterra. Con un suo trio ha accompagnato il cantante Laverne Butler. Ha continuato a esibirsi con un suo trio. chiusura


SAUNDERS ORVILLE (G)

Washington D.C. Columbia. 2/6/1959.

Dopo aver studiato con Bill Harris, ha debuttato con Kenny Burrell. In seguito ha suonato con Billy Hart, Herbie Hancock, George Benson, Larry Ridley, Richard Groove Holmes. Ha inciso con I ”Blackbyrd”.chiusura


SAUNDERS RED, THEODORE DUDLEY (DR)

Menphis, Tennessee. 2/3/1912. – Chicago, Illinois. 5/3/1981.

Alla morte della madre si è trasferito con la sorella a Milwaukee e nel 1923 è andato a Chicago dove ha avuto il suo primo ingaggio con il pianista Atomp King. In seguito ha fatto parte del gruppo “Walkathonians” del pianista Ira Coffey, con il quale è stato sino al 1933, poi ha suonato con il gruppo itinerante di Curtis Mosby. Tornato a Chicago ha suonato con Tiny Parham al Savoy Ballroom nel 1934 e con Albert Ammons al Club De Lisa, nel 1937 nello stesso gruppo di Ammons diretto da Dalbert Bright e nel giugno del 1945, sotto la sua direzione, al Garrick Theatre Lunge, nel 1947 al Band Box ed ancora al Club De Lisa. Ha registrato diversi album, ha diretto l’orchestra del Robert’s Show Lunge. E’ stato il primo nel 1963 ha guidare con successo, un’orchestra di musicisti bianchi e neri a Chicago. Ha collaborato con Art Hodes, con Little Brother Montgomery e nel 1974 ha partecipato a un episodio del programma televisivo di successo il “Soundstage”della PBS nel 1974. Ha preso parte anche ad altri televisivi tra i quali quelli di Louie Bellson e Pearl Bailey. E’ stato anche molto importante nella carriera del cantante Joe Williams.

Discografia:

Red Saunders Sextet.

Sonny Cohn (tp) Antonio Cosie (sa) Leon Washington (st) Porter Derico (p) Mickey Sims (b) Red Saunders (dr)

Hallelujah / Red’s Boogie Woogie / Chicago Jam / Sweet Lorraine / Memories Of You.

(Savoy 596) New York, 7-12-45.

Red Saunders Band.

Sonny Cohn (tp) Flip Ricard (tp) Marty Martinez (tb) Harlan”Bobby”Floyd (tb) Porter Kilbert (sa) Leon Washington (st) McKinley Easton (sb) Earl Washington (p) Jimmy Richardson (b) Red Saunders (dr) Sun Ra (arr)

Summertime / Lawdy Miss Lucy.

Chicago, 31-12-53.chiusura


SAURY MAXIM (CL)

Enghien-Les-Bains, Francia. 27/2/1928.

Ha iniziato a studiare il violino a 12 anni, incoraggiato dal padre violinista professionista. Dopo aver ascoltato Hubert Rostaing ha deciso di suonare il clarinetto. Ha suonato in gruppi di dilettanti a Parigi dal 1947 al 1952 e nel 1949 ha diretto un suo gruppo. Ha anche suonato con Claude Bolling, poi ha fondato la “New Orleans Sound”che ha guidato per 15 anni a Parigi ed in molti jazz festival europei. Ha iniziato a girare il mondo e nel 1968 ha visitato gli Stati Uniti dove ha suonato con Barney Bigard. Ha preso parte anche a diversi film sempre di soggetto musicale. chiusura


SAUSSOIS PATRICK (G)

Parigi, Francia. 24/6/1954

Autodidatta, nel 1977 è stato introdotto nell’ambiente musicale parigino da Gilbert Leroux, quindi ha suonato con il violinista Jean Toupance, nel 1982 con il batterista Japu Gauthier, nel 1985 con Jean-Clude Fohrenbach, ha accompagnato il fisarmonicista Jo Privat dal 1983 al 1989 e ha fatto parte del trio di Louis Mazetier dal 1988 al 1992. Ha guidato anche un suo gruppo. Nel 1991 ha codiretto una registrazione con George Arvanitas. E’ stato redattore del Jazz Swing Journal dal 1986 1l 1989 ed è stato direttore artistico dell’etichetta discografica “Djaz”.chiusura


SAUTER EDDIE, EDWARD ERNEST (TB-ARR)

Brooklyn, New York. 2/12/1914 – Nyack, New York. 21/4/1981.

Ha studiato alla Columbia University ed alla Julliard School e ha accettato ingaggi in varie orchestre da ballo, delle quali la più famosa quella diretta da Archie Bleyer. Nel 1935 ha suonato con Red Norvo ed ha anche iniziato a fare l’arrangiatore prima per Norvo e poi con Charlie Barnet. Dal 1939 arrangiatore freelance con Mildred Bailey, con Benny Goodman, alla cui orchestra ha conferito un nuovo particolare sound. Ha lavorato poi con Artie Shaw. E’ rimasto diversi anni inattivo per una grave malattia ed ha ripreso l’attività nel 1946 con Ray McKinley. Negli anni’50 ha messo su insieme a Bill Finegan un’orchestra nella quale il suo lavoro ha attirato l’attenzione dei critici per sua modernità e l’audacia delle sue concezioni ed è stato eletto uno dei migliori arrangiatori bianchi moderni. Ha precorso quello che oggi hanno fatto Gil Evans e Sun Ra. Ha scritto anche per Adrè Kostelanez, Tommy Dorsey, Glenn Miller, Woody Herman, per molti spettacoli di Broadway e ha scritto il pezzo “Q.T.”per il New York Saxophone Quartet. Con Stan Getz ha firmato degli album stupendi come “Focus”e ha scritto per il cinema.

Composizioni:

All the cats John in – A Summer Afternoon – Benny rides again – Clarinet a la king – Her – I’m Late I’m Late – I Rememeber Where – Night Rider – Once Upon A Time – Pan – Superman.

Discografia:

The Sauter-Finegan Orchestra.

Bobby Nichols, Joe Ferrante, Nick Travis, Doc Severinsen (tp) Vern Friley, Billr Harris, Kai Winding (tb) Al Klink, Boomie Richman, Lennie Hambro, Phil Woods, Ralph Burns, Lou Stein (reeds) Nundell Lowe (g) Trigger Alpert (b) Ray McKinley (dr)

Opening To The Show / Many Times / Oh! / I Love Paris / You You You / No Other Love / Of Thee I Sing / I Know For Sure / Closing To Show.

Kansas City, 16-11-53.

Rags To Riches / Moonlight On The Ganges / You Alone / That’s All / Off Shore / Tonight Love / Closed To Show.

Omaha, Nebraska, 20-11-63.

Opening To The Show / Moonlight On The Ganges / On The Street Where You Live / Love Is A Great Big Nothing / Liza / Autumn Leaves / Lover Come Back To me / Just In Time / Exactly Like You Goodbye And Close To The Show.

(DAW E 80) New York, 13-2-57.

Et Son New Orleans Sound.

Jean Claude Naude (tp) Michel Saury (corn) Michel Camicas (tb) Gerard Raingo (p) Guy Ray (b) Robert Pequet (dr)

Oliver Cook/ Old Man River/ Plein Feu/ Solitude.

(Pathè EA 311) Parigi, 1959.

A la Huchette Vol.1.

Jean-Claude Naude (tp) Michel Camicas (tb) Maxim Saury (cl) Gerard Raingo (p) Guy Ray (b) Robert Pequet (dr)

Don By The Riverside (Back O’Town Blues/ Mack The Knife/ Love Is Here To Stay.

(Pathe EA 309)

The Return Of The Doodletown Fifers.

Bobby Nichols, Joe Ferrante, Nick Travis (tp) Urbie Green, Sonny Russo, Eddie Bert (tb) John Barrow (fh) Harvey Phillips (tuba) Gene Allen, Al Bock, Walt Kane, Al Klink, Ray Shrine, Joe Soldo (reeds-fl) David Seyers (cello) Janet Putman (arpa) Buddy Weed (p) Mundell Lowe (g) George Duvivier (b) Don Lamond (dr) Dave Kapp, Eddie Costa, Morris Goldberg, Artr Marotta, Joe Venuto, Bradley Spindley (perc) Eddie Sauter, Bill Finegan (arr)

Doodletow / The Curch Mouse / When Hearts Are Young / One Is A Lonely Number / Moonlight On The Ganges / Rain / Thursday’s Child / Darn That Dream / Doodletown Races.

Stesso organico con anche Florence Blumberg (vc) con coro.

Midnight Sleighride / April In Paris / A Foggy Day.

(United Artists WWS 8511) 1961.chiusura


SAVELLI GIANNI (ST-SS-FL)

Napoli, Italia. 12/2/1961.

Sassofonista che dirige un’orchestra composta da musicisti della scena romana. Ha iniziato l’attività nel 1974 come flautista ed in seguito come sassofonista. Oltre agli studi normali ha seguito dei seminari guidati da Dave Liebman, Gary Bartz e George Garzone. Strumentista dalla forte espressività, si rivela anche un buon conduttore. L’orchestra richiama con molto buon gusto molti generi musicali, dalla musica etnica, agli scores dei telefilm,assoli tiratissimi e soffici impasti di archi e di fiati, bossanova e blues, tutto mescolato alla perfezione. Partecipando a diversi concerti ha avuto modo di collaborare con Carl Anderson, Lester Bowie, Randy Brecker, Natalie Cole, Jimmy Knepper, Juseff Lateef, Ray Mantilla, Bob Mintzer ed altri.

Discografia:

Media res.

Aldo bassi (tp-flci) Gianni Savelli (st-ss-fl) Ferruccio Corsi,Alberto D’Alfonso, Elvio Ghigliordini, Eric Daniel (fl-cl) Stefano Lestini (p) Sidki Taskayali (ud-saz-vc) Fabrizio Bono, Gaia Mecocci, Sonia Massimo, Giovanna Famulari (archi) Francesco Puglisi (b) Marco Rovinelli (dr) Sergio Quarta (perc)

Dance You Can Dance / Jali / Makuru Lake / Gujarat / The Child Who Never Played / As It Is / Graceland / Las Oras / Barish.

(Jazzing-Roma CO 04004) Roma, Febbraio-Marzo 2003.chiusura


SAVANT.

Compagnia discografica ed etichetta fondata a New York nel 1997 da Barney Fields. chiusura


SAVERY FINN (P-VIB)

Gentofte, Danimarca. 24/7/1933.

Negli anni ’50 è stato attivo sia nel jazz che nella musica classica, sia come solista che come compositore. Ha debuttato al vibrafono con il sassofonista Max Bruel. Nel 1954 ha messo su un trio con il bassista Max Vinding ed il batterista Bjarne Rostvold. Nel 1960 fa parte del quintetto d’archi “Kiming”, nel 1961 si è esibisce alla radio in Danimarca. Ha prodotto una musica che è una fusione tra la musica concertistica europea ed il jazz. ha composto le musiche per le commedie musicali e per la big band della Radio danese. Ha suonato con Svend Asmussen, con Stan Getz.chiusura


SAVIT JAN (VIOL)

Pietrogrado, Russia. 1911.

Bambino prodigio, a sei anni ha studiato il violino e a quindici a Filadelfia negli Stati Uniti, dove si era trasferito con la famiglia, ha diretto l’orchestra del Curtis Istitute e ha fatto parte dell’orchestra sinfonica della stessa città, diretta da Leopold Stokowski dal 1927 al 1934. Ha organizzato il gruppo i “Top Hatters” per la stazione Radio di Filadelfia di cui è stato il direttore musicale. In seguito ha diretto una swing band che ha ottenuto molto successo e nella quale ha avuto diversi ottimi musicisti ed è stata attiva sino al 1948.

Discografia:

Jan Savit And His Orchestra: Jimmy Campbell, Johnny Austin, Jack Hanson (tp) Robert Cutshall, Fred Ohms, Don Simes (tb) Gabe Gelinas, Frank Langone (sa) Eddie Klausen, Teddy Mack (st) Jack Pleis (p) Morris Rayman (b) Bob Splanger (dr) Cantante sconosciuto.

There’s A Hole In The Old Oaken Bucket.

New York, 27-2-39.

Jan Savit And His Orchestra: Jimmy Campbell, Johnny Austin, Jack Hanson (tp) Robert Cutshall, Fred Ohms, Don Simes (tb) George Siravo, Frank Langone (sa) Eddie Klausen, Sam Sachelle (st) Jack Pleys (p) Guy Smith (g) Morris Rayman (b) Buddy Schutz (dr) Cantante sconosciuto.

Get Happy/ That’s A Plenty.

New York, 1-6-39.

Jan Savit And His Orchestra: Jimmy Campbell, Johnny Austin, Jack Hanson (tp) Robert Cutshall, Al Leopold, Ben Pickering (tb) George Bohn, Gabe Gelias, Ray Tucci (sa) Eddie Klausen, George Auld (st) Jack Pleis (p) Dan Pemy (g) Morris Rayan (b) Jammy Weiss (dr.

Blues In The Groove.

New Your, 3-2-40.

Tuxedo Junction.

New York, 12-4-40.

Moonlight Serenade.

New York, 6-7-39.chiusura


SAVOIA OTELLO (B)

Desenzano del Garda.

Bassista che si eleva sulla massa per una cavata profonda e un senso particolare della melodia. Queste sue doti potrebbero dargli una posizione significativa nel circuito nazionale del jazz, ma la sua passione per i viaggi lo tiene spesso assente dalle scene importanti del jazz nazionale.

Discografia:

Dispair.otello-savoia-dispair

Francesco Bearzatti (ss-st-cl) Michele Polga (sa-st) Dario Volpi (g) Otello Savoia (b) Zeno De Rossi (dr-perc)

Serenata per un amore PERSO (2 vers) / Cyclus / Betu / E se ci sarà la luna / Kabul / Nirvana / Kitano / Il circo / Calixo / Big NIc / Ottanta metri quadri.

(Caligola 2050)

Cavalicco, Udine, 28-29 Maggio 2002.

..In Giostra.otello-savoia-in-giostra

Fausto Beccalossi (fis) Dario Volpi (g) Otello savoia (b) Riccardo Binacoli (dr) più Pedro perini (perc)

In giostra (intro) / Stefany / Francy / L’ultima milonga / Plume / Guardalavaca / fatum / Filastrocca / Swo / Marco / Rue de L’harpe / In giostra (coda)

(Caligola 2066)

Cavalicco, Ottobre 2003.chiusura


SAVOLAINEN JARMO (P)

Iisalmi, Finlandia. 24/5/1961. – Finlandia, 11/8/2009.

Ha studiato per due anni al Berklee College of Music a Boston. Ha debuttato con Jukka-Pekka Uotila dal 1983 al 1986, ha suonato poi dal 1987 al 1992 con Pekka Pohiola e con la “Avanti Orchestra”. Dal 1985 ha registrato spesso con musicisti americani di passaggio come Tim Haggans, Dave Liebman, Ron McCluree Billy Hart. Ha scritto e ha suonato con la Finnish Radio Symphony Orchestra. Pianista, tastierista e compositore, uno dei protagonisti del jazz finlandese.chiusura


SAVOY.

Compagnia discografica ed etichetta fondata nel 1942 a Newark, nel New Jersey da Herman Lubinsky. La sua prima pubblicazione è stata la registrazione dei “Savoy Dictators”nel 1939, che in pratica è stata la sua prima registrazione di jazz ed è nata la più importante editrice indipendente degli anni ’40. Dal 1945 al 1952 il suo direttore artistico è stato Teddy Reig, che ha organizzato le registrazioni del nuovo jazz emergente il bop. Ciononostante le parti del suo catalogo più richiesto sono state le registrazioni sullo stile swing e quelle marcatamente blues, in seguito indicate come rhythm-and-blues. Nel 1948 ha iniziato ad acquistare altre etichette, come la Regent di Fred Mendelsohn, la National, il Bop e la Discovery. In seguito Lee Magid ha sostituito Reig, che ha orientato la produzione verso una musica più commerciale e per il jazz è stato importante la supervisione di Ozzie Cadena, che ha controllato gli artisti ed il repertorio dal 1954 al 1959. In seguito è stata fondata l’etichetta “World Wide”nel 1958. Dopo aver lavorato in altre organizzazioni Mendelshon è ritornato nella compagnia nel 1960 ed ha organizzato un grande catalogo della musica gospel. Nel catalogo generale è anche presente il free jazz. Alla morte di Lubinsky nel 1974 l’intero catalogo è passato all’Arista e nel 1985 alla Muse. Nel 1991 la Nippon Columbia ha acquistato la Savoy e la Muse portando la produzione su CD. Più tardi le edizioni sono passate alla conglomerata Time-Warner-Atlantic di Orrin Keepnews. chiusura


SAVOY ALL-STARS

Discografia:

Opus De Bop / The Modern Jazz Piano Album.

Kenny Dorham (tp) Sonny Stitt (sa) Bud Powell (p) Al Hall (b) Wally Bishop (dr)

Bebop In Pastel (2 takes) / Bombay / Fools Fancy / Ray’s Idea / Seven Up / Blues In Bebop.

(Savoy MG 12144 – SJL 2247) New York, 23-8-46.chiusura


SAVOY ALL-STARS OCTET.

Discografia:

Stablemates.

Johnny Coles (tp) Buster Cooper (tb) Johnny Griffin (st) Howard Austin (sb) Tommy Flanagan (p) Kenny Burrell (g) George Duvivier (b) Osie Johnson (dr)

A Private Cloud / Dejeuner / Back Talk / D.Minor Dipper.

(Savoy MG 12115) New York, 5-4-57.chiusura


SAVOY BALLROOM.

Famoso dancing di Harlem, New York, che ha preso il nome dall’Hotel Savoy di Londra. Esso è sito nella Lenoux Avenue, vicino la 141a Strada. Indicato come il più bel dancing del mondo, è stato inaugurato il 12 marzo 1926 e demolito nell’ottobre del 1958. chiusura


SAVOY BALLROOM FIVE.

Denominazione sotto la quale ha registrato Louis Armstrong nel periodo tra il 1925 ed il 1930, epoca delle sue più belle esecuzioni.chiusura


SAVOY BERCATS.

Gruppo diretto da Duncan Mayers a New York nel 1925.chiusura


SAVOY DICTATORS.

Discografia:

Tricks.

Hal Mitchell, Chippy Outcalt (tp) Howard Scott (tb) Bobby Plater (sa) Count Hastings (st) Clem Moorman (p) Willie Johonson (g) Al Henderson (b) Danny Gibson (dr)

Rhythm And Bugs / Tricks / Heyfus-Geyfus / Jam And Crackers / You Know And I Know.

(Savoy 100) New York, 1939.chiusura


SAVOY HAVANA BAND.

Il primo nome di questa orchestra diretta da Bert L.Ralton è stato “New York Havan Band”. Essa si esibiva a Cuba ed in una tournée ha ottenuto una scrittura di due anni all’Hotel Savoy di Londra. Nel 1923 lasciata Londra il gruppo ha fatto una lunga tournée. L’orchestra che la ha sostituita al Savoy ha preso il nome di “Savoy Havana Band” ed è diretta dal violinista Reginald Batten. In seguito è stata diretta dal cantante e violinista Cyril Ramon Newton ed è stata sciolta nel 1927.chiusura


SAVOY ORPHEANS.

Orchestra irlandese fondata e diretta nel 1923 dal musicista arrangiatore Debroy Somers. La stessa ha suonato per diversi anni al Savoy di Londra insieme all’Havana Band, quando la stessa era conosciuta anche come “Savoy Hotel Orpheans. Nel 1926 la sua direzione è passata a Cyril Ramon Newton e subito dopo al pianista Carrol Gibbson. Ha continuato per qualche anno come “Savoy Hotel Orpheans” e si è sciolta come “Savoy Orpheans”.

Discografia:

Savoy Hotel Orpheans.

Al Bowlly (vc) Carroll Gibson (dir) ed altri.

There’s A Time And Place For Everything / Sweet And Lovely.

Londra, 19-10-31.

Who Am I / Linda.

(Columbia) Londra, 31-10-31.

Savoy Hotel Orpheans.

Al Bowlly (vc) Carroll Gibson (dir) ed altri.

You’re The Kind Of A baby For Me.

(Columbia) Londra, 7-1-32.

Whistling Waltz / Sweetheart In My Dream Tonight / Save The Last Dance For Me.

(Columbia) Londra, 16-2-32.

Snuggled On Your Shoulder / When We’re Alone / What Makes You So Adorable.

(Columbia) Londra, 11-5-32.

Stesso gruppo con anche Carroll Gibson (vc)

I Heard.

Stesso gruppo senza Gibson.

What A Life / A Great Big Bunch Of You.

(Columbia) Londra, 18-7-32.chiusura


SAVOY SULTANS.

Gruppo che ha debuttato nel 1937 al “101 Club”, sito nella Lennox Avenue di New York. E’ stato in seguito scoperto da John Hammond che lo ha fatto debuttare al Savoy, dove è rimasto a lavorare sino al 1946 epoca in cui si è sciolto. Era diretto dal sassofonista Al Cooper e comprendeva tra gli altri Pat Jenkins e Rudy Williams. Nel 1978 su iniziativa del batterista Panama Francis è stata ricostituita, ha effettuato varie tournée in Europa partecipando a diversi Festival. Gruppo anni’30. Nel gruppo ha suonato il bassista Moncur, padre di Grachan Moncur III.

Discografia:

The Savoy Sultans.

New Jump / How You Like That / Got It A The Savoy / Fat Man.

(Reg.1006) Chicago, 3-3-49.chiusura


SAVY THOMAS (ST-FL-CL/B)

Parigi, Francia. 1972.

Sassofonista che predilige suonare il clarinetto basso che suona con voce morbida, alla maniera di Harry Carney o Herbie Mann. Compositore raffinato, le cui composizioni hanno una sostanza timbrica e non solo sono pretesto per improvvisare.

Discografia:

Archipel.

Thomas Savy (cl/b) Michael Felberbaum (g) Pierre De Bethmann (p) Stephane Kerecki (b) Karl Jannuska (dr)

Valse en l’attendant / Rock on / Pour Pierre / Single track road / Cigogne endormie / Archipel, archipel… / Solo / The dream of the king / 19-8-03 / Some of the things we are.

(Nocturne NTCD 382) Parigi, Novembre 2004 e Giugno 2005.chiusura


SAWADA SHUNGO (G)

Tokyo, Giappone. 10/2/1930.

Ha iniziato a suonare la chitarra a 12 anni, seguendo i programmi radio. Ha continuato a suonare nella base militare, dove ha preso anche delle lezioni nel 1957 da uno dei componenti del gruppo di Chico Hamilton. E’ considerato un pioniere della chitarra jazz moderna giapponese e dal 1954 al 1966 ha diretto un gruppo il “Double Beats”. Ha suonato in Giappone con musicisti americani di passaggio: Benny Goodman, Stan Getz, Helen Merrill, Oscar Peterson, Dizzy Gillespie, Thad Jones, Sonny Stitt ed altri. Nel 1981 ha fatto parte della “Maeda’s WInd Breakers” e nel 1972 ha fondato una casa discografica, per l’etichetta “Elec”. Ha anche organizzato dei festival e la Roots College of Music, scuola per cantanti a Tokyo. Nel 1996 ha diretto un nuovo quartetto. chiusura


SAYAMA MASAHIRO (P)

Amasagaki, Giappone. 26/11/1953.

Ha iniziato a suonare il pianoforte all’età di sei anni. In seguito non ha seguito degli studi regolari. All’età di 13 anni dopo aver assistito al film sulla storia di Glenn Miller si è votato al jazz. Durante gli studi alle scuole superiori ha formato un gruppo di dilettanti e ha studiato composizione al Kunitachi College of Music di Tokyo. Nel 1972 ha iniziato la professione, dal 1974 al 1976 ha suonato con Toshiyuki Honda, poi dal 1965 al 1979 con Shigeharu Mukai. Nel 1977 agli albori del jazz fusion ha messo su un gruppo con il sassofonista Toshiyuki Honda e dal 1978 al 1983 ha suonato con Shuichi Muratami nel gruppo “Ponta Box”. Nel 1987 ha guidato un suo quartetto ed anche un quintetto e nel 1991 ha fatto parte del trio di Masahiko Osaka. E’ uno dei migliori pianisti della terza generazione del jazz giapponese.

Discografia:

Play Me A Little Music.masahiro-sayama-play-me-a-little-music

Masahiro Sayama (p) Gregg Lee (b/el) Shuichi Ponta Murakami (dr)

Love Goes Marching On / Sister-In-Law / Quarter Cooker / My Fault / Summer Afternoon.

Stesso gruppo Yasushi Yoneki (b) per Lee.

I Hear Rhapsody / Mind Talk / Martha.

(JVD 3305) Tokyo, 26-27 Ottobre 1985.chiusura


SAYER CYNTHIA NAN (BJ-G-VC)

Waltham, Massachussetts.

Musicista legata al jazz tradizionale che però nelle ultime esibizioni ha gradito al classico tradizionale il classico swing. Comunque nelle sue performance vi è un pathos vibrante venato di umorismo. Il suo repertorio comprende musiche dal 1927 al 1946 e molte di esse non molto frequentate e che rispecchiano fedelmente lo spirito del periodo durante e dopo la grande depressione. Si è laureata in lingue al Ithaca College di New York. Stimata come la migliore suonatrice di banjo del mondo ed anche nota per le sue notevoli capacità vocali, di intrattenitrice e per il suo talento multistrumentale. Si è esibita con molti grandi musicisti, suona nel gruppo dei New York Yankees ed ha partecipato alla registrazione dio molte famose colonne sonore di film e trasmissioni televisive. Nel 1988 ha vinto il Reader Poll Award per il banjo a quattro corde.

Discografia:

Forward Move.cynthia-sayer-forward-move

Cynthia Sayer (bj-vc) Peter Ecklund (corn) Kenny Davern (cl) Vince Giordano (sb) Greg Cohen (b)

Kiss me Sweet / Monnlight On The Ganges / My Honey’s Lovin’Arms / Melancholy / Douce Ambiance / Blues In My Heart / Kansas City Kitty / Cryin’For The Carolines / Forward Moves / Crazy Man Blues / Them There Eyes / Is You Is Or Is You Ain’t (Ma’Baby)

(Yerba Buena Jazz 401)

Maggio, Ottobre 1991.

Jazz At Home.cynthia-sayer-jazz-at-home

Cynthia Sayer (g-bj-vc) Peter Ecklund (tp) John Erik Kellso (tp) Kenny Davern (cl) Scott Robinson (ss-st-sb) Randy Reinhart, Tom Artin (tb) Keith Ingham (p) Greg Cohen (b) Arnie Kinsella (dr)

Vo-Do-Do-De-O Blues / The Best Things In Life Are Free / The Glory Of Love / Bogalousa Strut / Sweet And Slow / Indian Summer / With Plenty Of Money And You / Am I Blue / When I Grow Too Old To Dream / I Hadn’t Anyone Till You / You Always Hurt The One You Love / Alligator Crawl / Why / Seems Like Old Times.

(Jazzology Records 270) 1997.

String Swing.cynthia-sayer-string-swing

Keny Davern (cl) Cynthia Sayer (bj-g-vc) Bob Mastro (vill) Barry Mitterrhoff (mand) John Chirillo (g) Jay Leonhart (b) Joe Ascione (perc)

L-O-V-E / You / More Than You Know / You Turned The Tableas On Me / April Showers / Because My baby Don’t Mean Maybe Now / Tumbling Tumbleweeds / Until The Real Thing Comes Along / Always / South Of The Border / Rialto Ripples / I’ve Got A Crush On You / Someday (You’ll Want Me To Want You) / Don’t Fence Me In / You’’ll Never Know.

(Jazzology Records 370) 2000.chiusura


SAYLES EMANUEL, MANUEL RENÈ, MANNY (BJ-VC)

Donaldsonville, Louisiana. 31/1/1907. – New Orleans, Louisiana. 5/10/1986.

Ha studiato chitarra, violino e banjo ed ha ottenuto il primo ingaggio di una certa importanza a Pensacola in Florida nei “Pensacola, Jazzers”del trombettista Mack Thomas. Nel 1923 è tornato a New Orleans ed è entrato a far parte della “Tuxedo Orchestra” di William Ridgley, poi è andato nella Jones/Collins nel 1927, poi nel 1928 con Fate Marable e la sua “S.S.Capitol Orchestra”e nel 1929 con Lee Collins al famoso Astoria Ballroom. Ha suonato anche con Armand Piron e Sidney Desvignes sui battelli fluviali. In seguito ha trascorso diversi anni a Chicago dove si è esibito con suoi gruppi. Ha suonato con John Lindsay ed ha inciso con Roosevelt Sykes. Nel 1949 è tornato a New Orleans, si esibisce con un suo trio, poi collabora con Punch Miller, con George Lewis e con Sweet Emma Barrett. Nel 1965 di nuovo a Chicago con un suo gruppo al “Jazz Limited”. Dal 1968 si è impegnato alla Preservation Hall, ha fatto diverse tournée con i “Living Legends” ed ha insegnato. E’ stato uno dei banjonisti più originali e completi prodotti da New Orleans.

Discografia:

Emanuel Sayles-Bovisa N.O.J.B.

Emanuel Sayles (bj-vc) Teddy Fullick (tp) Luciano Invernizzi (tb) Gigi Cavicchioli (st-cl) Guido Cairo (p) Alberto Springolo (b) Norman Emberson (dr) Fabio Turazzi (bj)

Climax Rag/Wish You Could Shimmy Like My Sister Kate/I’m Looking Over A Four Leaf Clower/Corinne Corinna/Alabama Jubilee/Ballin’The Jack/Shake That Thing/Darktown Strutter’s Ball/Li’l Liza Jane/I Ain’t Gonna Give Nobody None Of Jelly roll/Sweet Georgia Brown/The World Is Waiting For The Sunrise/Baby Face.

(Big Lou SBL 1004) Milano, autunno-inverno 1969.chiusura


SAX APPEAL (GRUPPO)

Gruppo composto da Derek Nash, Nigel Hitchcock, Dave O’Higgins, Scoyy Garland, Mornington Lockett, Gary Plumley, Bob McKay, tutte ance e Simon Hale (keyb) Pjil Mulford (b) Mike Bradley (dr) chiusura


SAX APPEAL SAXOPHONE QUARTET.

L’organico del gruppo è basato sulla formula dei quartetti di sassofoni. Strano, Granelli, Quaggiotti e Camardi hanno allargato il gruppo con Claudio Fasoli in occasione della registrazione dell’album Giotto. La loro proposta musicale è un sound jazzistico in clima europeo.

Discografia:

Giotto / Saxophone Quartet Plus Claudio Fasoli.sax-appeal-giotto

Marco Strano (st-sa-ss) Nicolas Granelli (sa-st) Stefano Quaggiotti (sb-st-ss) Maurizio Cmardi (sb) Claudio Fasoli (st-ss)

Dark Yellow / Walyz In A Green Spring / Blue In Green / Violet / Krimson / Self Portrait In Three Colors / Rosa Semplice / Black Danubio / Fuxia Indigo & Violet / Hopi Turquoise / Saxing Bluette / Rouge De L’Harpe.

(Soul Note 121309)

Cessalto, 3-18 Giugno 1995.chiusura


SAX BOBBY (TP-CL)

Vienna.

Ha diretto il gruppo dei”Bobby Sax Hot Six”attiva all’inizio degli anni’30, si è esibita al “Gran Caffè” ed ha inciso diversi dischi con una propria etichetta. Durante l’occupazione nazista dell’Austria ha lasciato Vienna e di lui non si sono avute più notizie.chiusura


SAXENSEMBLE.

Un quartetto di sassofoni, che ormai è una realtà quasi inflazionata nel jazz italiano. E’ costituito da quattro giovani musicisti attivi nell’area lombardo-emiliana. La Loro concezione si avvicina molto a quella di un quartetto vocale, il materiale trattato è nell’ambito dei brani sempre verdi. Per il resto la loro impostazione è la solito dall’insieme scritto dal quale emergono con coerenza gli assoli.

Discografia:

Saxensemble.

Pietro Tagliaferri (ss) Mauro Moruzzi (sa) Stefano Solari (st) Roberto Colombi (sb) Giampiero Prina (dr)

Straight To My Heart / Bossa Breve / We Are The Champions / Sonia / ‘Round Midnight / Heads Up / Summertime / Birdland / The Fourth Lady / As If You Read My Mind.

(CDPM LION 105) Cremona e Bergamo, Gennaio-Febbraio 1995.chiusura


SAX FOUR FUN.

Altro quartetto di sassofoni che ha preceduto il World Sassophone Quartet di Rova. Nato nel 1994 nel Trentino ha partecipato a molti concerti e festival. Composto da musicisti ben preparati tecnicamente, particolarmente capaci di fondere i timbri dei rispettivi strumenti in un secco swing. Del gruppo il più in vista è senz’altro Menato, primo sassofono dell’orchestra dell’Arena di Verona.

Discografia:

Sax For Fun.

Stefano Menato (ss-sa) Hans Tilzer (sa) Luca Donini (st) Giorgio Beberi (sb)

77 Hungry / The Curious Child / Sunny Island / Cantaloupe Island / Free Yourself / Oblivion / Vuelvo al sur / Cool Nights / Mas Bajo / Last Dream.

Stesso gruppo con Fiorenzo Zeni (ss-st)

Impressioni d’amore / Ipnosi.

Stesso gruppo cin Pepito Ros (ss)

Cycles (Meditativo – Vivo)

(Splasc(h) CDH 662) Rovereto, 7-9 Novembre 1997.

Guarda avanti.

Stefano Menato , Pepito Ros (ss-sa) Hanz Tutzer (sa) Fiorenzo Zeni (st) Giorgio Beberi (sb)

Dolofunky / Guarda avanti / Il senso di Smila per le note / Stort Blues / Oasi / Sax Four Fun / About You / Latin Street / Reactionary Tango / Hard Times / Abbamele / Mo’Better Blues.

(Velut Luna CVLD 03100) Abano Terme, 13-14 Luglio 1999.chiusura


SAXES MACHINE.

Gruppo fondato da Bruno Biriaco nel 1978 a Roma. Biriaco ha voluto con questo gruppo dimostrare che la professionalità o anche il professionismo possono sposarsi bene con il jazz feeling. Del gruppo fanno parte i sassofonisti Baldo Maestri, Beppe Carrieri, Gianni Oddi, Sal Genovese e Carlo Metallo, mentre la sezione ritmica è composta dallo stesso Biriaco e da Franco D’Andrea e Giovanni Tommaso.

Discografia:

Nouami.

Baldo Maestri (sa-ss) Gianni Oddi (sa) Sal Genovese, beppe Carrieri (st) Carlo Metallo (sb) Franco D’Andrea (p) Giovanni Tommaso (b) Bruno Biriaco (dr)

Nouami / Swan / The Flight Of Belphagor / Miss Laura / I Can’t Get Started / Giant Steps.

(EDI PAN NPG 802) Roma 11-12 Febbraio 1978.chiusura


SAXOMANIA.

Gruppo nato a Valencia nel periodo del boom del free jazz. Composto da Jesus Dantandreu, Jose Vincente Alonso (sa) Joseè Luis Granelli (st-ss) Xino Caffarena (st) Francisco Blanco (sb) Miguel Angel Casany (g) Josemi Alfonso (b/el) Juan Josè Garcera (dr) Il loro riferimento è il sound dei four brothers, agli arrangiamenti di Lennie Niehaus.

Discografia:

Airegin.

Jesus Santandreu, Jose Vicente Alonso (sa) Jose Luis Granelli (st-ss) Ximo Caffarena (st) Francisco Blanco (sb) Miguel Angel Casamy (g) Josemi Alfonso (b/el) Juan Jose Garcera (dr)

Bla Bla Blues / Welcome Mr.Dave / Photo Finish / A Ballad For Five / Stolen Moments.

Valencia, 5-11-91.

Stesso gruppo con Hal Galper (p)

Airegin / / Summer Night / Rhythm Changes.

(Nuba 7753) Madrid, 18-19 Dicembre 1991.chiusura


SAXTON BILL (TS)

Harlem, New York.

Musicista attivo dagli inizi degli anni’70. Diplomato al New England Conservatory of Music di Boston, ha collaborato con Frank Foster, Nancy Wilson, Duke Ellington, Count Basie, Carmen McRae, Roy Ayres, Barry Harris, con lo “Hip Ensemble” di Roy Haynes, dal 1974 al 1976, nelle orchestre di Mongo Santamaria, in quella di Tito Puente, con Clark Terry, con Hilton Ruiz, Alvin Queen nel 1981, con Bill Persip 1984, con Evan Parker 1985. anche con Freddie Hubbard, con Randy Weston, Benny Powell, la Mingus Dinasty. Possiede un suo locale ad Harlem il “Bill’s Place”, locale storico, riaperto dopo 30 anni, attivo dal 1927 sino alla fine degli anni ’40, frequentato dai grandi della storia del jazz, come Billie Holiday, Willy”The Lion”Smith, Jackie McLean e molti altri.. Situato al 148 di West 133 rd, negli anni del proibizionismo ha vissuto nella clandestinità ed era ritrovo del dopo concerto dei grandi. Dai suoi trascorsi si capisce che egli gradisce il moderno mainstream, un neo hard bop calato nella tradizione. Solista dalla viva disinvoltura improvvisativa, dalla voce robusta e dal grande senso di ritmo. Si sente l’influenza di Coltrane specie nella fantasia interpretativa.

Discografia:

Beneath The Surface.

Bill Saxton (st-ss) John Hicks (p) Ray Drummond (b) Alvin Queen (dr)

Beneath The Surface / Simone / Riff Raff / Third World Express / Teminha Pra Bebe / Ladies Blues.

(Nilva NQ 3408) New York, Aprile 1984.

Atymony.

Bill Saxton (st) Carlos McKinney (p) Omer Avital (b) Teri Bloom (dr)

Alomost Is Nothing / Thabiti / In A Sentimental Mood / Bear Cat / Beneath The Surface / Over And Over / Brother John / Pyramid Power / Ti Querro Sempre / 360.

(Jazzline Rec. 1136) 1993.chiusura


SBOTO GIUSEPPE “PUCCIO” (P-VIB)

Roma. 24/11/1928.

Ha incontrato il jazz nel clima particolare della fine del secondo conflitto mondiale e della conseguente occupazione delle truppe americana. Dopo aver studiato pianoforte e fisarmonica ha preso parte a delle jam session con Carlo Loffredo, Enzo Grillini, Umberto Cesari ed altri. Ha suonato nei concerti ed altre jam session con Lilian Terry, Ivan Vandor, Tom Fornari e dal 1956 al 1959 ha fatto parte della “Roman New Orleans Jazz Band”, partecipando a diversi Festival. Ha suonato con Mario Cantini, con Gianni Sanjust, Marcello Riccio, con i quali ha anche inciso. Nel 1960 ha suonato con la “Modern Jazz Gang”sino al 1963, ha collaborato con Gato Barbieri, con Don Byas, con Marcello Rosa e con Mario Schiano. Dopo un periodo di assenza è ricomparso nel 1976, ha suonato con Mauro Zazzerini, Danilo Rea, Piero Cardarelli e Lucio Turco. Musicista che ha profuso molto impegno per la formazione di giovani musicisti. Stilisticamente ha spaziato da un moderno mainstream all’hard bop.chiusura


SCALA.

Compagnia discografica, fondata in Inghilterra nel 1911. Nel suo primo catalogo figurano dei dischi tedeschi prodotti in Germania dopo la Prima guerra mondiale e tratti dal materiale americano della Gennet e della Vocalion, che includono alcuni inediti. Vi sono anche registrazioni fatte a Londra da gruppi composti da inglesi e americani espatriati diretti da Victor Vorzanger nella metà del 1922. Etichetta che ha cessato alla fine del 1927.chiusura


SCALA ALESSANDRO (ST-SS)

Ravenna, Emilia Romagna. 31/8/1968.

Autodidatta, ha seguito i seminari di Jerry Bergonzi, Steve Grossman, Guido Manusardi. Ha collaborato con Bob Moses, Joe Garrison, Marilyn Mazur, Sandro Satta, Bruno Tommaso, la AMR big band, Jimmy Owens, Marco Tamburini e moltissimi altri. Sassofonista seguace dell’hard bop degli anni ’50.

Discografia:

Bossa mossa.

Leonardo carboni (tp) Alessandro Scala (st-ss) Michele Francesconi (p) Paolo Ghetti (b) Stefano Paolini (dr)

Crifu / Bossa mossa / Tension / Alex Groove (2 vers) / Waltz For Vale / Sogni felici / Minghè / Jus / Easily.

(Cinedelic CNCD 2009) Faenza, 2006.chiusura


SCANNAPIECO DANIELE (ST-SS)

Salerno, Campania.1970.

Musicista tecnicamente preparato, considerato di critici un talento emergente. Si muove nel neo bop sulla scia del movimento dell’inizio degli anni sessanta, specie al sax tenore segue la lezione di Coltrane e soprattutto quella di Wayne Shorter. Al sax soprano suscita maggiore interesse sempre non discostandosi dagli insegnamenti dei maestri citati in precedenza e forse con maggiore personalità che non sul tenore.

Discografia:

Daniele Scannapieco.

Fabrizio Bosso (tp) Daniele Scannapieco (st-ss) Eric Legnini (p) Dario Rosciglione (b) Andre”Dede”Ceccarelli (dr)

Fenomeno / Mr.Dee / Magic Boltro / Dede’s Mood / B For J / Dark Light / Funny Moon / Before The Rain / Anatolio D’Oliva / In A Sentimental Mood.

Stesso gruppo con anche Stefano Di Battista (ss)

Deja-vu.

(Night & Day MSCD 010) Antibes, 17-20 Dicembre 2000.chiusura


SCARANO ANTONIO (G)

Musicista dalla personalità completa, come strumentista è un ottimo chitarrista dalla rotonda sonorità e dal fraseggio sciolto, inoltre è un bravo compositore ed un provetto arrangiatore. Nella sua musica risalta il gusto della decorazione, dell’uso dei riff e dei controcanti che creano un tessuto sonoro molto fitto, sia nelle sue composizioni che nell’arrangiare gli standards.

Discografia:

Hot Blend.

Antonio Scarano (g-dir) Roberta Gambarini (vc) Felice Reggio (tp-flic) Luca Bonvini (tb) Sandro Cerino (sa-ss-fl/b-cl-cl/b) Giulio Visibelli (st-ss-fl) Riccardo Vigoré (b) Stefano Bagnoli (dr)

My Favorite Things / Inside Life Again / Whitout Words / Nardis / Freedom Jazz Dance / Thoughts Sailing In The Ocean A Yesterday To Come / Riot / The End And ThebBeginning.

(Splasch H 183) Milano 29 Maggio, 5-7 Giugno 1989.

Things To Change.

Antonio Scarano (g) Luca Garlaschelli (b) Stefano Bagnoli (dr) Gianfranco Ricci, Stefano Grossi (viol) Igor Congedo (viola) Aldo Farina (cello)

Sassi / Marechiaro / Song 1 / Ida Lupino / Norwegian Wood / Desert Storm / Viento / The Underground / Chi i ha insegnato / Scetate / The Earthquake / Things To Change.

Stesso gruppo con Bruno De Filippi (arm)

Eleanor Rigby.

Stesso gruppo con Renato Sellani (p)

Mi sono innamorato di te.

(Mingus Live MPJ 808) Milano, Maggio-Giugno 1995.chiusura


SCARINZI STEFANIA (VC)

Firenze, Toscana. 3/2/1967.

Nel 1991 ha conseguito il diploma di Operatore Teatrale, ma sin da piccola ha studiato il pianoforte ed il canto classico, che in seguito ha perfezionato al Conservatorio L.Cherubini di Firenze e la Scuola di Musica di Fiesole. Nel canto jazz si è formata con Bob Stoloff della Berklee School Of Music ed ha collaborato con il suo “vocal summit”. Si è perfezionata in pianoforte alla Manhattan School of Music di New York sotto la guida di Barry Harris. Ha collaborato con Dave Kikoski, Robin Eubanks, Cameron Brown, Garry Dial, Piero Leveratto, Giampaolo Casati ed altri. Direttrice di un ensemble vocale “Coro Vivavoce”. Coro toscano che spazia dal soul jazz a toccanti pagine di Gershwin, rivela uno swing disinibito, un entusiasmo contagioso e una identità espressiva policroma nella quale prevalgono elementi solari e ludici.

Discografia:

Smada.

Stefania Scarinzi (vc-dir) Giampaolo Casati (tp) Stefano Calcagno (tb) Gianluca Tagliazucchi (p-arr) Valerio Morelli (g) Aldo zumino (b) Walter Paoli (dr) Elena Masacchi, Silvia Fagiani, Adriana Carella, Arianna Bucossi, Marta Ciuffi, Sara Arrighetti, Andrea Signori, Emanuele Pellicanò, Roberto Marchi, Francesco Pistolesi, Leonardo Latini (vc)

Jubilation / Love VIbrations / Peace / The Mooche / I Got It Bad / Smada / Bird’s Blues Medley / 241 st Chorus / My Man’s Gone Now / I LOves You Porgy / Stolen Moments / Sea Flower / “I persiani” / Hohann Sebastian Ceccon.

(Splasc(h) CDH 773) Kari, Pisa. Marzo-Aprile 2001.chiusura


SCASCITELLI PATRIZIA (P)

Roma. 15/10/1949

Diplomatasi nel 1969 in pianoforte al Conservatorio di Roma, ha esordito nel jazz nel saggio fatto a conclusione del corso di jazz di Giorgio Gaslini, sempre al Conservatorio. Ha debuttato con Massimo Urbani e Danilo Terenzi. Ha lavorato in trio con Roberto Della Grotta e Franco Tonani, in quartetto con l’inserimento del flautista Andrew Stramich. Dal 1975 ha iniziato l’attività di solista ed ha suonato anche con un quartetto composto da Larry Dinwiddie, Karl Potter e Marvin Boogaloo Smith. Ha collaborato anche con Don Cherry.

Discografia:

Ballata.

Patrizia Scascitelli (p) Roberto Della Grotta (b) Mario Marinell (dr)

Introduzione / Tropico Del Cancro / Danza Corale Ciclica Carnevalesca / La Rinnidota / Lament / Ballata 1 / Rispetto Senese / Interludio / Ballata 2 / Interludio / Inno All’Albero Della Liberta / Vocero / Tarantella.

(Vista TPLJ 1113) Roma, Marzo 1974.

Homecoming.

Patrizia Scascitelli (p) Paolino Dalla Porta (b) Giampiero Prina (dr)

Night And Day / Everything Happens To Me / In A Sentimental Mood / You Don’t Know What Love Is / Summertime / Land Of No Return / Lucky Number / Marvin’Dream / What Is This Things Called Love / Versilia / Aloha / When Sunny Gets Blue / Body And Soul.

(Splasc(h) CDH 651) Legnano, 11-3-98.

Live In Rome.

Patrizia Scascitelli (p)

Marvin’s Dreams / Night And Day / Summertime / Caravan / Lucky Number / What Is This Thing Called Love.

Patrizia Scascitelli, Girogio Gaslini (p)

Duet: Lover Man – Night In Tunisia.

Auditorium del Serafico, Roma, 25-10-2000.

Patrizia Scascitelli (p)

Life And Death / Samanta Blues / Here’s That Rainy Day / Zambo.

(Splasc(h) CDH 753) New York, 21-2-2001.

Close Up.

Mark Gross (sa-ss-cl) Ada Rovatti (st) Patrizia Scascitelli (p) Bob Bowen (b) Carlos Cervantes (dr)

Reveries / Lament For Harnold / Year Of The Tiger / People Like Us / Samantha’s Blues / Scott Joplin’s Caribbean Walk / Artie’s Place / Uptown Bossa / Life And death / No Way Out / Mirella.

(Apria 0719) New York, 17-18 Giugno 2003.chiusura


SCASSA LELLO (ST)

Pescara, Abbruzzo, Italia.

Musicista nato a Pescara. Sassofonista dalla personalità estroversa, solare. Legatissimo a Sonny Rollins. Accreditiamo a questo musicista, che al contrario di tanti altri, ha avuto il coraggio di scendere a confronto dei grandi tenoristi sul terreno delle ballad.

Discografia:

The Art Of The Ballad.

Lello Scass (st) Leo Cancellieri (p) Roberto Pascussi (b) Alberto Tininelli (dr)

Sophisticated Lady / But Beautiful / I Can’t Get Started / The Nearmess Of You / Everything Happens To Me / My One And Only Love / Day By Day.

(Newk Sound NSCD) Roma, 20-21 Agposto 1999.

Standards.

Lello Scassa (st) Leo Cancellieri (p) Nicola Del Grande (g) Vincenzo Sabato (b) Massimo Grecchi (dr)

Blue Monk / Don’t Forget / The Girl From Ipanema / Days Of Wine And Roses / Stars Fell On Alabama / Summer Samba.

(Newk Sound) Roma, 16-8-00.chiusura


SCAT.

Stile vocale nel quale il cantante sostituisce le parole originali con sillabe di propria fantasia liberamente scelte. Louis Armstrong è stato l’antesignano di questo modo di cantare. Si dice anzi che la prima volta ciò è avvenuto per caso. Durante una registrazione sono caduti i fogli della musica dal leggio e Louis non potendo interrompere l’incisione per raccoglierli si è inventato questo nuovo modo di cantare. La maestra del canto scat è senz’altro Ella Fitzgerald e di quello più moderno il “bop vocal” Jon Hendricks.chiusura


SCEPTER.

Compagnia discografica ed etichetta, fondata a New York nel 1964. Molto scelte le sue registrazioni, limitate a pochi artisti. A due anni dalla sua nascita ha cessato di operare. Da non confondersi con una etichetta della stesso nome che ha pubblicato solo prodotti pop. chiusura


SCHAEFER HAROLD, HERMAN “HAL” (P)

New York, 22/7/1925.

Ha studiato pianoforte alla Music And Art High School di New York ed arrangiamento con Mario Castelnuovo. Ha debuttato a quindici anni con Lee Castle, poi ha suonato con Ray Hutton nel 1941, con Benny Carter dal 1942 al 1945, con Harry James, Boyd Raeburn, Billy Eckstine e Peggy Lee. Si è dedicato all’attività di studio, ha scritto per il cinema, ha diretto un suo trio nel 1955 e dal 1957 ha suonato e composto per la United Artist Records. Ha sposato la cantante Lee Schaefer, con la quale ha anche registrato dei dischi.chiusura


SCHAPHORST KEN, KENNETH WILLIAM (ARR-COMP)

Abington, Pennsylvania. 24/5/1960.

Ha studiato al Swarthmore College, dove si è diplomato in musica nel 1984 e alla Università di Boston dove si è laureato nel 1990. Nel 1985 ha fondato la Jazz Composers Alliance e nel gennaio del 1989 ha diretto una sua orchestra ed ha registrato il suo primo album. E’ stato coinvolto in diversi gruppi, il trio Medeski, martin & Wood e la Eother Orchestra. Le sue composizioni ed i suoi arrangiamenti sono armonicamente complessi e pieni di humor. Ha insegnato in diverse scuole a Boston, al New England Conservatory, alla Philips Accademy di Andover, nel Masasachussetts e alla Lawrence University di Appleton nel Wisconsin nel 1991. chiusura


SCHARLI PETER (TP)

Schotz, Svizzera. 29/5/1955.

Ha iniziato a suonare la tromba a dieci anni ed in seguito a lavorato come cantante, pianista e trombettista in gruppi di blues dal 1974 al 1977. Ha frequentato la Swiss Jazz School di Berna dal 1977 al 1981 ed ha iniziato da professionista con John Wolf Brennan, poi ha fatto parte dell’Uhuru Quintet dal 1978 al 1981 e ha fatto dei tour con gruppi di salsa e di reggae. Nel 1982 ha messo su un suo trio, nel 1984 un quintetto e nel 1988 un sestetto con Glenn Ferris. Nel 1993 ha diretto il “Don’t Change your Hair From Me”. Ha fatto parte della Blochlinger’s Legfek Orchestra, cooleader del Christy Doran-Pete Scharli Project. Musicista valido soprattutto come compositore ed arrangiatore. Compositore molto fantasioso ed arrangiatore che denuncia una padronanza molto elevata nel creare certe atmosfere naturali. Come trombettista usa colori e dinamiche che ricordano il miglior Rava.

Discografia:

Schnipp Schapp.

Peter Schaerli (tp-flic) Hans Koch (cl/b-st-ss) Giancarlo Nicolai (g) Thomas Duerst (b) Marco Kaeppeli (dr)

Smog / RAFfst Dus Heute Nicht, Raffst Dus Morgen Nicht – Ballade Pour Une Pierre / venezia / After Tschernobyl 1 / Schnipp Schnapp / After Tschernobyl 2 / Pelztasse- Magic Walk – Schneefeld.

(Hat Art 2037) Zurigo, 5-7 Maggio 1986.chiusura


SCHANZER JEFFREY (G)

Musicista che si disimpegna abbastanza bene in una vasta gamma di musica. Egli si esibisce spesso con la moglie, il compositore e pianista Bernadette Speech. Ha guidato anche un suo gruppo il “Jeffrey Schanzer Ensemble”. Ha collaborato con Lester Bowie, Joseph Jarman, Oliver Lake, Leroy Jenkins, Bobby Previte, Ned Rothemberg e Wadada Leo Smith.

Discografia:

Vistas.

Lleroy Jenkins (viol) Ned Rothemberg (cl/b-sa) Lindsey Horner (b) Bobby Previte (marim-dr-glokenspiel) Bernadette Speach (sir)

Movement / No Pasaran / Vistas / Bounce.

(Music Vistas 001) New York, 31-7-87.chiusura


SCHECROUN RALPH, RAPHAEL (P-ORG)

Oran, Algeria. 30/10/1927.

Ha debuttato con i “Bebop Minstrels” di Hubert Fol. Nel 1948 è passato al “Club Saint-Germain”, ha suonato anche con Jen-Claude Fohrenbach, Jam Moody, Kenny Clarke e Django Reinhardt con il quale è venuto in tournée in Italia nel 1950. Ha collaborato con Don Byas, ha fatto parte di un trio con Georges Lucas e Charles Saudrais ed un altro con Roland Haynes e Ron Jefferson. Nel 1974 è andato negli States e si è esibito nei club di New York con il nome di Erroll Parker in omaggio a Erroll Garner e a Charlie Parker. Pianista influenzato prima da Fats Waller e poi da Garner, in seguito il suo stile tende più a forme africane.chiusura


SCHEINMAN JENNY (VIOL)

Petrolia, California.

Musicista dalla educazione classica e dalle esperienze svariatissime, da un revival dell’Hot Club de France a Zorn a Norah Jones. Ha anche collaborato con Lou Redd, ARetha Franklin, Bill Frisell. Violinista dalla vena melodica e ritmica squisita, in grado di combinare dei ritmi asciutti in liquide trasparenze.

Discografia:

12 Songs.

Ron MIles (corn) Doug Wieselman (cl-cl/b) Jenny Scheinman (viol) Bill Frisell (g) Rachele Garmiez (fis-p-claviola) Tim Luntzel (b) Dan Rieser (dr)

The Frog Threw His Head Back And Laughed / Song Of The Open Road / Moe Hank / Sleeping In The Aquifer / The Bouy Song / She Couldn’t believe It Was True / Suza / Little Calypso / Satelite / Antenna / Albert / June 21.

(Cryptogramophone CG 125O. New York, 13-14 Dicembre 2004.chiusura


SCHEMA SEXTET.

Gruppo che vuol ricalcare le orme del celebre gruppo di Basso/Valdanbrini, salvo per qualche uscita elettrica. Composto da senatori del jazz italiano che hanno sempre privilegiato un certo sound di area californiana sia nera che bianca. Essi sono: Fabrizio Bosso, Gianluca Petrella, Rosario Giuliani, Pietro Lussu, Giuseppe Bassi e Lorenzo Tucci.

Discografia:

Look Out-Tribute To Basso/Valdambrini.

Fabrizio Bosso (tp-flic) Gianluca Petrella (tb) Rosario Giuliani (sa) Pietro Lussu (p) Giuseppe Bassi (b) Lorenzo Tucci (dr)

Look Out / Agitazione / Blues For Gerry / Young Man / Before Ten O’Clock / Time Was / Lothar / Bernie’s Tune / Like Someone In Love / Bob’s Buddy / The Preacher.

(Schema SCCD 320) Bari, 6-8 Dicembre 1999.chiusura


SCHENCK JOHNNY, JOSEPH (VIOL)

Ha diretto nel 1893 la “Johnny Schenck’s Band”che può essere considerata l’antenata delle band di New Orleans. La band era composta da Batt Steckler (corn) John Weinmunson (g) e Albert Bix (b) Suonavano spesso nelle feste private ed in occasione del famoso carnevale. Si esibiva anche in diverse località e cabarets i cui nomi sono stati immortalati da brani di jazz come: Milnenburg, Wigwam e Rifle Club. Ha detta di una testimonianza era una band dal particolare calore.chiusura


SCHERTZER HYMIE, HERMAN (SA)

New York, 2/4/1909. – New York. 22/3/1977.

Ha iniziato la carriera nell’orchestra di Gene Kardos. In seguito ha suonato con Benny Goodman nella sua big band appena nata e con Goodman è rimasto sino al 1944. Ha fatto anche parte dell’orchestra di Tommy Dorsey. Nel 1939 è entrato in una eccezionale all stars riunita dalla Victor per delle registrazioni. Ha anche registrato con Billie Holiday, Teddy Wilson e Lionel Hampton. In seguito e attivo soprattutto negli studi ed alla televisione. Ha inciso anche con Bunny Berigan. Sassofonista dalla voce tersa e carica di swing. E’ stato uno sideman prezioso.chiusura


SCHEYTT THOMAS (P)

1960.

Pianista molto celebre nella sua Germania. Figlio di un pastore protestante, inizia molto giovane a studiare l’organo ed il pianoforte in ambito liturgico. In seguito diventa un bluemen professionista e la sua carriera di pianista solista va crescendo di fama. Pianista dalla voce strumentale potente, il genere preferito è il boogie woogie. Si è rivelato anche un ottimo accompagnatore.chiusura


SCHIAFFINI GIANCARLO (TB)

Roma. 23/10/1942.

Ha imparato a suonare la tromba da solo e a 17 sempre da autodidatta il trombone. Le sue prime esperienze nel jazz le ha fatte con Puccio Sboto e con Marcello Rosa. Ha iniziato una attività costante nel 1966 quando è entrato nel “Gruppo Romano Free Jazz” con Mario Schiano, Marcello Melis e Franco Pecori. Ha suonato con Carlo Loffredo in “Ciao Rudy”, la commedia musicale di Garinei e Giovannini. Ha fatto delle tournée con Claudio Lo Cascio nel “Complesso Grosso di Jazz Moderno”. Nel 1967 è tornato nel Gruppo Romano e poi ha collaborato nella “Swinging Dance Band” di Marcello Rosa. Nel 1975 lo troviamo con Franco Tonani ed ha iniziato ad interessarsi sempre più di musica classica contemporanea. Ha partecipato alla fondazione delle “Nuove Forme Sonore”, del “Gruppo Romano di Ottoni”, della “Nuova Consonanza”. Insegna tromba al conservatorio di Pesaro e uno dei fondatori della Scuola Popolare di Musica del Testaccio. Ha collaborato con Andrea Centazzo nel 1976, con Steve Lacy, Evan Parker, Alex von Schlippenbach, nel trio”SIC” con Iannacona e Colombo, nel sestetto di Giorgio Gaslini, nelle “Strutture di Supporto” di Damiani ed ha insegna nel 1980 al Conservatorio dell’Aquila. Ha partecipato a concerti di jazz organizzati in seno al Conservatorio di Milano e a quelli al Teatro dell’Opera di Roma con Albert Mangelsdorf, Manfred Schoof, Billy Higgins e Damiani. In Olanda ha fatto parte della “Globe Unity Orchestra”di Schlippenbach ed a preso parte a moltissimi Festival. Ha inciso con molti dei musicisti già citati ed anche con Lol Coxill e Claudio Fasoli. Musicista per ogni stagione, capace di interpretare bene le diverse tendenze.

Discografia:

Giancarlo Schiaffini (tb) Jesus Villa Rojo (cl) Bruno Tommaso (b)

Aux Champignons (inedito)

Roma, 26-1-72.

Jazz a confronto n.5.Jazz a confronto n.5.

Giancarlo Schiaffini (tb) Maurizio Giammarco (ss) Massimo Urbani (sa) Martin Joseph (p) Bruno Tommaso (b) Michele Iannacone (dr)

Ouverture / Charoscuro / Suoni a confronto.

Stesso gruppo, meno Giammarco.

Flip Flop.

(LP Horo HILL 101-5) Roma, Giugno 1973.

A Tung Me.A Tung Me.

Giancarlo Schiaffini (tb-wah wah-distorsore)

Redintegrazione.

(L’Orchestra MILP 70005)

Pistoia, Maggio 1978.

.

Altri Pezzi / S.I.C.Altri Pezzi

Giancarlo Schiaffini (tb-zink) Michele Iannacone (dr-perc-altro) Eugenio Colombo (fl-cl-zink-altro)

Pezzo con ritegno (Scusa) / Pezzuola / Pezzo tanto per dire / Pezzo per finta / Pezzoide / Pezzo ellitico / Pezzo ovale / Pezzo di profilo / Pezzo sul ramo / Pezzettino / Pezzo di genere con rovine / Pezzariello / Pezzullo d’uva / Pezzo sul palchetto.

(Red Rec.VPA 137)

Milano, 30-9-78.

Pezzo.Pezzo.

Giancarlo Schiaffini (tb) Michele Iannacone (dr-perc) Eugenio Colombo (fl-sa)

Pezzacchio A Pezzi /Tre Pezzi d’Autore /Pezzente /503 Pezzi Facili /Pezzo.

(Red Record VPA)

Milano, 29-9-1979.

.

Improvisors Symposium, (Pisa 1980).

Giancarlo Schiaffini, Paul Rutherford, George Lewis (tb) Barry Guy, Maarten Altena (b)

Pisa Quintet 2.

Abbazia di San Zeno, Pisa, Luglio 1980.

Infernal Dream.infernal dream

Giancarlo Schiaffini (euphonium, tuba)

Tuba’s Es [6:35] / J.S.B.’s Ghost [7:20] / The Infernal Monk [4:40] / Achab’s Dream [5:20] / Loops [9:15] / Forte E Piano [4:47] / Bonus For Laura And Alf [5:55] / A Quiet Meditation [1:42]

(Imprint Records IM010)

Germania, 28-29 Aprile 1986.

Per Devozione.Per Devozione.

Giancarlo Schiaffini (tb-str.elet) Lucilla Galeazzi (vc)

Chi è de-voto / Invoc-azione / E-statico / V.F.G.R.

(Smez-Polis IP 26008)

Roma, 22-1-87.

.

Giancarlo Schiaffini (tb-elettr.) Paul lovens (perc)

Loveski (inedito)

Club Alpheus, Controindicazioni, Roma, 7-10-91.

About Monk.About Monk.

Giancarlo Schiaffini (tb) Eugenio Colombo (fl-ss) Gianluigi Trovesi (sa-cl) Daniele Cavallanti (st) Pasquale Innarella (corno) Rudi Migliardi (tuba) Piero Leveratto (b) Tiziano Tononi (dr) Fulvio Maras (parc)

Potenza dell’anacoluto / NDK / Ottusangoli / Indigo Owl / ‘Round Twilight / Mercoledi 17 / Per nulla chiaro / Blokan / Interballad / Trocheo reale.

(Pentaflowers CDPIA 025) Milano, Aprile 1992.

Giancarlo Schiaffini ( (tb-elettr.-vc)

Vecchio Cello (inedito)

Roma, Novembre 1992.

As A Bird.As A Bird.

Alberto Mandarini (tp-flic) Giancarlo Schiaffini (tb) Sandro Satta (sa) Daniel Studer (b) Fulvio Maras (perc)

Jolly Roger / Ipam / Que Viva…/ Gabbie / Tube Libre / Quotin’The Bird / Bird’s Love / Ko Bird Ko / Colibri / As A Bird / Fly Home.

(Pentaflowers CDPIA 040)

Roma, 12-14 Dicembre 1994.

Dubs.Dubs.

Giancarlo Schiaffini (tb-elettr) Beate Springorum (viol) Daniel Studer (b) Mahssen Kassirossafar (daf-zarb) Silvia Schiavoni (vc)

In A Fog / Laughter (4 vers) / Dusty Cretonne / Square Dance / Snow Over Ireland / Don’t Beat Me Pa’t / Satumine / Baldish / A Quiet Street / Like A Leaf.

(Art-Pur- APR 04)

Roma, 31 Gennaio, 1-17 Febbraio 1997.

Deconstruction.Deconstruction.

Giancarlo Schiaffini (tb) Peter Fraize (st) Steve Zerlin (b) Leland Nakamura (dr)

Indigo Owl / Que viva / Gabbie / Mercoledi 17 / In A mellow Tone.

(Pentaflowers CDPIA 050)

Washington, Maggio 1999.

.

Rhapsody For Billie.Rhapsody For Billie.

Giancarlo Schiaffini (flic-sb) Silvia Schiavoni (vc)

Lover Man / The Man I Love / Body And Soul / My Old Flame / Strange Fruit / Yesterdays / Stormy Weather / God Bless The Child / I’m I Fool To Want You / Billie’s Blues.

(Imprint IM 007)

Giardini dell’Accademia Filarmonica, Roma, 6-7-2000.

.

Free Jazz At The Philarmonic.Free Jazz At The Philarmonic.

Giancarlo Schiaffini (tb) Sebi Tramontana (tb) Mario Schiano (sa-fl) Bruno Tommaso (b)

Parte One / Parte Two.

(Splasch (H) CDH 526)

Roma, 16-5-2002.

.

My Favorite Standards.My Favorite Standards.

Giancarlo Schiaffini (tb) Giovanni Maier (b) Michele Rabbia (perc)

Friday The 13 th / Good Bye Pork Pie Hat / Lover Man / Saint James Infirmary / Caravan / My Favorite Things.

(Imprit 008)

Enoteca Italiana, Siena, 28-7-2003.

.

War Orphans.War Orphans.

Giancarlo Schiaffini (tb) Claudio Cojaniz (p)

Lonely Woman / War Orphans.

Monfalcone, Settembre 2001.

Claudio Cojaniz (p)

Or…

Giancarlo Schiaffini (tb)

Nette.

(Caligola, 2057) Monfalcone, 2003.

Impromptu.

Giancarlo Schiaffini (tb) Adele Madau (viol) Silvia Corda (p) Adriano Orru (b) Roberto Pellegrini (dr)

(Digitalispurpurea DP 001) San Teodoro, 16-7-2004.

Live In Sant’Anna Arresi.Live In Sant’Anna Arresi.

Luca calabrese, Flavio Davanzo, Alberto Mandarini (tp-flic) Giancarlo Schiaffini (tb-arr-dir) Lauro Rossi, Sebi Tramontana (tb) Martin mayes (corno) Giampietro Malfatto (bombar) Beppe caruso (tuba) Giovanni Maier (b) U.T.Ghandi (dr)

Your Are What Day Is All About [3.52] / St.James Infirmary [11.45] / Quattro situazioni incresciose [11.45] / Lament [6.22] / The Crush Collision March [4.31] / La tazza del guercio [16.16] / As a Bird + Fly Home [9.19] / Sonata pian e forte [6.04]

(Splasc (H) 881) Sant’Anna Arresi, XX”Ai confini tra Sardegna e Jazz”, 1-9-2005.chiusura

 

SCHIAMONE MAURO (P)

Palermo, Sicilia, Italia. 1976.

Pianista alla guida del trio “Nursery Four”. Egli dimostra una buona varietà di narrazione ed una altrettanto buona tecnica. Musicista di impostazione classica aperta però alla più sfrenata improvvisazione jazzistica. Nel trio figurano anche il bassista olandese Marko Bonarius, dal 2002 residente in Sicilia, dalla ottima preparazione e dalla buona personalità, ed il batterista Francesco Cusa dalla tecnica molto stimolante e dalla buona maturità espressiva. chiusura

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...