JEFFERSON Eddie

JEFFERSON EDDIE EDGAR (VC).

Pittsburg, Pennsylvania. 3/8/1918. – Detroit, Michigan. 9/5/1979.

Figlio di un artista di music hall, sin da bambino ha calcato le scene come cantante, ma più come ballerino di tip-tap, oltre a suonare vari strumenti. Ha debuttato nel jazz con il gruppo di Coleman Hawkins nel 1939. Nel 1953 ha collaborato con James Moody e poi con gli “Artistic Truth” di Ray Brooks nel 1974. Ha fatto parte del gruppo di Richie Cole quando un colpo di pistola sparato da un’auto ha posto fine ai suoi giorni ed alla sua carriera, davanti al locale notturno dove si stava esibendo. E’ stato discepolo dell’inventore dello scatt Leo Watson. Cantante della scuola chicagoana del jazz vocale. E’ stato il primo ad ideare il vocalese, questa nuova forma di canto jazz che celebra i grandi solisti di jazz traducendo in melodia le loro improvvisazioni su celebri standard o temi di loro composizione. Purtroppo questa novità è passata in gran parte inosservata ai media. Per ironia della sorte è stato lui ad ideare la trascrizione vocale dell’assolo di James Moody su la ballad: I’m In The Mood For Love, che in seguito è diventata il cavallo di battaglia di King Pleasure aprendogli le porte del successo. Cantante dalla voce ruvida, non limpida, ma spinta da un gran vigore ritmico, profondamente radicata nel jazz.

Discografia:

The Bebop Singers.The Bebop Singers.

Seldon Powell (st) Ed Swanston (p) Peck Morrison (b) Herbe Lovelle (dr) Eddie Jefferson, Irv Taylor (vc).

Strictly Instrumental / Old Shoes / Stop Talkin’Start Walkin’ / Be Kind To Meat.

(Prestige 7828)

New York, 20-2-53.

.

Hipper Thou Thou.Hipper Thou Thou.

Eddie Jefferson (vc) Howard McGhee (tr) James Moody (st) Musa Kaleem (sb) Gene Kee (p) John Latham (b) Osie Johnson (dr) Babs Gonzales (vc) Ned Gravely, Honi Gordon (vcl)

So What / Moody’s Mood For Love / Sister Sadie / Lester’s Trip To The Moon / T.D’s Boogie Woogie / Now’s The Time / Body And Soul / Workshop / Sherry / Baby Girl (These Foolish Things) / Menphis / Honeysuckle Rose / A Crazy Romance / Night Train / NJR (I’m Gone) / I’ve Got The Blues (Lester Leaps In) / Silly Little Cynthia / Red’s New Dream.

(Inner City) New York, 1960.

Letter From Home.

Joe Newman, Ernie Royal (tp) Jimmy Cleveland (tb) James Moody (sa-fl) Johnny Griffin (st) Arthur Clarke (sb) Wynton Kelly (p) Barry Galgraith (g) Sam Jones (b) Osie Johnson (dr) Eddie Jefferson (vc).

Take The A Train / I Cover The Waterfront / Back In nTown.

(Riverside RLP 411) New York, 18-12-61.

Letter From Home.Letter From Home.

Joe Newman, Ernie Royal (tp) Jimmy Cleveland (tb) James Moody (sa-fl) Johnny Griffin (st) Arthur Clarke (sb) Joe Zawinul (p) Barry Galgraith (g) Sam Jones (b) Osie Johnson (dr) Eddie Jefferson (vc).

Letter From Home / Things Are getting Better / I Feel So Good.

Johnny Griffin (st) Junior Mance (p) Barry Galbraith (g) Sam Jones (b) Louis Haynes (dr) Eddie Jefferson (vc).

Billie’s Bounce / Soft And Furry

(Riverside RLP 411) New York, 1961.

Eddie Jefferson (vc) Johnny Griffin (st) Junior Mance (p) Barry Galbraith (g) Sam Jones (b) Louis Hayes (dr).

Parker’s Mood.

New York, 12-1-62.

Letter From Home.

Eddie Jefferson (vc) Joe Newman, Ernie Royal (tp) Jimmy Cleveland (tb) James Moody (sa-fl) Johnny Griffin (st) Arthur Clarke (sb) Wynton Kelly (p) Barry Galbraith (g) Sam Jones (b) Osie Johnson (dr) Ernie Wilkins (arr).

A Night In Tunisia / Keep Walkin’ / Bless My Soul.

(Riverside RLP 411) New York, 8-2-62.

Body And Soul.Body And Soul.

Dave Burns (tp) James Moody (st-fl) Barry Harris (p) Steve Davis (b) Bill English (dr) Ed Williams (speaker) Eddie Jefferson (vc).

Fifthy McNasty / Now’s The Time / So What / Body And Soul / Mercy Mercy Mercy / There I Go There I Go Again / Psychedelic Sally / See If You Can Get To That / Oh Gee.

(Prestige 7619)

New York, 27-9-68.

Come Along With Me.Come Along With Me.

Bill Hardman (tp) Charles McPhesron (sa) Barry Harris (p) Gene Taylor (b) Bill English (dr) Eddie Jefferson (vc).

Baby Girl / Come Along With Me / When You’re Smiling / Son Of The Preacher Man / Please Leave Me Alone / The Preacher / Yardbird Suite / Dexter Digs In.

(Prestige 7698)

New York, 12-8-69.

Things Are Getting Better.Things Are Getting Better.

Eddie Jefferson (vc) Joe Newman (tp) Billy Mitchell (st-fl-cl/b) Mickey Tucker (p-p/el-org) Sam Jones (b) Eddie Gòadden (dr) Mildred Weston, Conrad Buckman (vc).

Nitches Brew / Things Are Getting Better / Frredom Jazz Dance / Night In Tunisia / Trane’s Blues / I Just Got Back In Town / Billie’s Bounce / Thamk You-Falletimme Be Mice Elf Agin.

(Muse MCD 5043)

New York, 5-3-74.

Godfather Of Vocalese.Godfather Of Vocalese.

Eddie Jefferson (vc) Wayman Red (tp-flic) Richie Cole (sa) Mickey Tucler (keyb, Rick Laird (b) Eddie Gladden (dr) Harold White (perc) Betsy Desmire (vc).

I Got The Blues / Workshop (Blues For A Debutante) / Sherry / Ornithology / Keep Walkin’ / Zap! Carnivorous / Pinetop’s Boogie / Chamelon.

(Muse Records MR 5063)

New York, 17-3-76.

The Live-liest.The Liveliest.

Eddie Jefferson (vc) Richie Cole, Eric Closs (sa) Mickey Tucker (p/el) Rick Laird (b) Eddie Gladdens (dr).

Now’s The Time / Body And Soul / Lady Be Good / Groovin’High / Red Top / Parker’s Mood / So What / Confirmation.

(Muse Records MR 5127)

New York, 26-27 Marzo 1976.

.

The Main Man.The Main Man.

Richie Cole (sa) Hamiet Bluiett (sb) George Duvivier (b) Azzendin Weston, Harold White (perc) Billy Hart (dr) Harold Mabern (p) Junior Cook (st) Slide Hampton (tb) Charles Sullivan (tr) Eddie Jefferson (vc)

Jeannine / Night Train / Moody’s Mood For Love / Body & Soul / Confirmation / Benny’s From Heaven / Summertime / Freedom Jazz Dance / Exactly Like You.

(Inner City 1033)

New York, 9 Ottobre 1977. chiusura


JEFFERSON HILTON W. (SA).

Danberry, Connecticut. 30/7/1903. – New York. 14/11/1968.

Ha debuttato con Julian Arthur nel 1927, ha poi suonato con Banjo Berne, con Claude Hopkins nel 1926, con Chick Webb nel 1929, i con King Oliver, Edgar Dowell, Bill Brown, Ginger Young, Charlie Skeete, Elmer Snowden, con i McKinney’s Cotton Pickers, con Benny Carter, Red Allen, con Fletcher Henderson dal 1932 al 1934, Jimmy Witherspon, Teddy Wilson, con Cab Calloway dal 1940 al 1949, con Duke Ellington nel 1952, Pearl Bailey, con Rex Stewart nel 1957, Harry Dial, Noble Sissle, la Wally Edward’s Concert Band e Mercer Ellington. Comunque dal 1953 non ha svolto l’attività di musicista a tempo pieno, poichè ha fatto anche ufficialmente quella di vigilantes. Musicista molto influenzato da Benny Carter, anche se verso la fine della carriera si era un pò liberato di questa influenza e aveva dimostrato, avendo un buon bagaglio tecnico, la sua personalità.

Discografia:

Hilton Jefferson (sa) Les Spann, Al Caiola, Wally Richardson (g) Lloyd Trotman (b) Joe Marshall (dr)

The hour of parting / Danny boy / Idaho / Cole slaw.

(Victor) New York, 11 Luglio 1957.chiusura


JEFFERSON MACEO, BUCKINGHAM (BJ-G).

Beaufort, South Carolina. 14/7/1898. – Bridgeport, Connecticut. 15/6/1974.

Dopo aver fatto la prima guerra mondiale in marina, ha iniziato a lavorare da professionista a Norfolk in Virginia ed in seguito si è trasferito a Washington DC. per suonare insieme al pianista Roscoe Lee. Nel 1923 il gruppo è stato ingaggiato per un tour da Wilbur Sweatman, con Duke Ellington al pianoforte in sostituzione di Lee. Si ferma a New York dove ha suonato al Happy Rhone’s Club e nel 1924 ha accompagnato Lucille Hegamin. Nel 1925 ha registrato con Ethel Waters ed ha fatto parte dell’orchestra dello show “Blackbirds”con il quale ha lavorato in Francia ed in Inghilterra. Si è sposato con una francese, quindi si è stabilito in Europa. Ha suonato con Leon Abbey in Francia ed in Spagna, ha guidato un suo gruppo ed ha registrato a Parigi con Arthur Briggs nel 1929. Nella metà del 1933 ha fatto parte del gruppo di Louis Armstrong per una tournée in Inghilterra ed in Francia nel 1934. Nel 1935 ha suonato a New York con Willie”the Lion”Smith e con W.C.Handy. Tornato in Francia nel 1937 ha diretto una sua orchestra nel 1941 a Parigi. E’ stato internato in un campo nazista. Nel 1944 è tornato in America, dove ha lavorato nei club di New York.

Discografia:

Maceo Jefferson And His Boys.

Arthur Briggs (tr) Peter Duconge (sa) Frank “Big Boy” Goodie (st) Freddy Johnson (p) Maceo Jefferson (bj)

Isn’t it romantic ?

Parigi, 20 Dicembre 1932.

Arthur Briggs, Harry Cooper (tr) Billy Burns (tb) Filiberto Rico, Alcide Castellanos (sa) Frank “Big Boy” Goodie (st) Freddy Johnson (p) Maceo Jefferson (bj) Juan Fernandez (b) Oliver Tines (rd) Elisabeth Welch (vc)

Ready for love / Stormy weather / Crying for love / Look who’s here !  

Parigi, Ottobre 1933.

Aime Barelli, Christian Bellest (tr) Guy Paquinet (tb) Max Blanc, Charles Lisee (sa) Noel Chiboust (st) Charlie Lewis (p) Maceo Jefferson (g) Francis Luca (b) Armand Molinetti (dr)

Au revoir, pays de mes amours / Saut rhythme / Pourquoi n’etes vous pas venue ? / Dis moi quand meme.

Parigi, 25 Aprile 1941.chiusura


JEFFERSON RON RONALD PARRIS (DR).

New York. 13/2/1926. – New York. 6/6/2007.

Dopo aver frequentatto la New York School of Music, ha debuttato con Roy Eldridge nel 1950. Nel 1951 ha suonato con Coleman Hawkins. Dal 1955 ha svolto attività freelance con Joe Roland, con Oscar Pettiford nel 1956, Lester Young, Charlie Parker, Randy Weston, Gil Melle, Horace Silver, Lou Donaldson, Charles Mingus, Freddie Redd. Verso la fine degli anni’50 si è trasferito a Los Angeles, dove ha lavorato con Sonny Rollins, Art Pepper, ha fatto parte dei “Jazz Modes” di Watkins/Rouse, poi con Shorty Rogers, Leroy Vinegar e Paul Bley. Ha accompagnato la cantante Nina Simone ed ha raggiunto il massimo della fama quando è entrato a far parte del gruppo di Les McCann. Ha suonato inoltre con Gerald Wilson e Erroll Parker.

Discografia:

Love Lifted Me.

Lawrence “Tricky” Lofton (tb) Wilbur Brown (st) Bobby Hutcherson (vib) Frank Strazzeri (p) Leroy Vinnegar (b) Ron Jefferson (dr)

Ivy League blues / Love lifted me / For Carl Perkins / Little one / Flamingo / George’s dilemma.

(Pacific Jazz PJ36) Los Angeles, 1961.

Ron Jefferson Choir.

Buz Saviano (g) Roland Haynes (b) Ron Jefferson (dr)

The speaker / Africa the beautiful / Fu yu / Every little bit helps.

(Polydor 46871) Parigi, 23 Settembre 1965.

Vous Etes Swing.

Richard Davis (tr) Wayne Vaughn (p) Roberto Miranda (b) Ron Jefferson (dr) Jean Haywood (vc)

Happy medium / For Doug / Midnight sound / Libra lady.

(Catalyst CAT7601) Los Angeles, 1976.chiusura


JEFFERSON THOMAS, “LITTLE TOM” (TP).

Chicago, Illinois. 20/6/1920.

Ha iniziato a suonare la batteria sin da ragazzo, passando poi alla tromba, con la quale ha debuttato nella Jones’ Home Band. Nel 1936 è entrato a far parte della famosa Tuxedo Orchestra di Oscar Celestin. Ha suonato poi con Disney Desvignes, Jimmy Davis, Jump Jackson e John Casimir. Negli anni’40 si è esibito al Paddock in Bourbon Street ed ha suonato ed inciso con Santo Pecora, Octave Crosby, Johnny St.Cyr, Raymond Burke e George Lewis. Negli anni sessanta ha messo su una sua orchestra della quale fanno parte ottimi musicisti e con la quale si è esibito nei nei migliori locale di New Orleans ed ha inciso dei notevoli dischi. Ha fatto diverse tournée in Europa. Ha lavora per la TV ed ha preso parte a diversi Festival Internazionali ed a film musicali. Appassionato ammiratore di Louis Armstrong, una stato delle migliori trombe del New Orleans revival. Strumentista dalla ottima tecnica e dalla sonorità molto intensa.

Discografia:

New Orleans At Midnight.

Thomas Jefferson (tr,vc) Armand Hug (p) Joe Capraro (g) Sherwood Mangiapane (b,vc) Monk Hazel (dr)

Breeze / Float me down the river / When you’re smiling / In the shade of the old apple tree / Back o’ town blues / Someday you’ll be sorry / All the wrongs you’ve done to me / There’ll be some changes made.

(Southland SLP229) New Orleans, 14 Novembre 1960.

Sleepy Time Down South.

Thomas Jefferson (tr,vc) Waldren “Frog” Joseph (tb) Clarence Ford (cl) Phamous Lambert (p) Lloyd Lambert (b) Stanley Williams (dr)

When it’s sleepy time down south / Ting-a-ling / All of me / Tiger rag / St. Louis blues / Bill Bailey / Mack the knife / Limehouse blues.

(Maison Bourbon 1) New Orleans, 1970.

Hello Dolly.

Thomas Jefferson (tr,vc) Waldren “Frog” Joseph (tb) Hollis Caramouche (cl,sax) Phamous Lambert (p) Lloyd Lambert (b) Duke Barker (dr)

Hello Dolly / Rockin’ chair / Jeepers creepers / Just a closer walk with thee / Shine / There is no greater love / Corrine Corrina / Do you know what it means to miss New Orleans ? /  Bye and bye / When the saints go marching in.

(Maison Bourbon 9) New Orleans, 1970.

Thomas Jefferson’s International Jazz Band.

Thomas Jefferson (tp-vc) Henrik de Neergaard (tb) Sammy Rimington (cl-sa) Anders Laursen (sa) Gunnar Andersson (p) Hans Knudsen (bj) Peter Brusendorlff (b) Soren Houlind (dr).

St.Louis Blues / Mardi Gras / Into Each Life Some Rain Must Fall / I’m In The Mood For Love / When You’re Smiling / Some Of These Day / Over The Waves / Indiana / Way Down Yonder In New Orleans.

(Storyville STCD 6055) Tarbeek, Danimarca, 10-1-74.

If I Could Be With You.

Thomas Jefferson (tr,vc) Sammy Rimington (cl,sa) Jon Marks (p) Max Leggett (b) Dave Evans (dr)

Baby, won’t you please come home ? / Blueberry Hill / It’s a long way to Tipperary / If I could be with you one hour tonight / Who’s sorry now ? / Tell me your dreams / Ting-a-ling / Gonna sit right down and write myself a letter /  Blues for Jefferson Jr. / St. Louis blues  

(Nola LP10) Thornton Heath, Surrey, 16 Gennaio 1974.

Sleepy Town Down South.

Thomas Jefferson (tp-vc) Waldren”Frog”Joseph (tb) Phamous Lambert (p) Clarence Ford (cl) Lloyd Lambert (b) Stam Williams (dr).

Sleepy Town Down South (vc) Ting A Ling / All Of Me (vc) / Tiger Rag / St.Louis Blues (vc) / Bill Bailey (vc) / Mack The Knife (vc) / Lime-House Blues.

New Orleans, 6-11-81.chiusura


JEFFREY PAUL H. (TS-CL-FL).

New York. 8/4/1933.

Ha frequentato la Public School di New York e poi l’Ithaca College. Nel 1956 ha messo su un suo gruppo con il quale ha suonato ad Atlantic City. Nel 1957 ha suonato con Wynonie Harris, poi con Big Maybelle, dal 1960 ha girato tutti gli States al seguito di B.B.King. Nel 1961 ha suona con Sadik Hakim, con Johnny Brown, con Howard McGhee, con Dizzy Gillespie nel 1968, con Billy Gardner nel 1969, con Count Basie, Thelonious Monk e Lionel Hampton. In seguito si è dedicato anche all’arrangiamento ed in questa veste ha lavorato con Charles Mingus.

Discografia:

The Electrifying Sounds Of Paul Jeffrey.

Jimmy Owens (tr) Paul Jeffrey (st,varitone) George Cables (p) Larry Ridley (b) Billy Hart (dr)

Made minor blue / I guess I’ll hang my tears out to dry / The dreamer / Ecclesiology / Green Ivan / A.V.G.

(Savoy MG12192) New York, 8 Agosto 1968.

Watershed.

Paul Jeffrey (st) Jack Wilkins (g) Richard Davis (b) T.S. Monk (dr)

Minor scene / Brand new day /  Love letters / Moon madness / Brand X / My son / Geometric blues / Serenity.

(Mainstream MRL390) New York, 1972.

Family.

Joe Gardner (tr,flic) Stuart Butterfield (fr horn) Bob Stewart (tuba) Paul Jeffrey (st) Hamiet Bluiett (sb,fl) George Cables (p) Stanley Clarke, Wilbur Ware (b) J.C. Williams (cl/b) T.S. Monk (dr)

F.U. / Immigration / Motor drive / Bianca / Ina / Kim / Rodan.

(Mainstream MRL376) New York, 1972.

Paul Jeffrey.

Blue Mitchell (tp) Paul Jeffrey (st) Jay Migliori (sb) Joe Sample (p) Charles Kinard (org) Darrell Clayborn, Dave T.Walker (g) Chuck Rainey (b/el) Raymond Lee Ponds (dr) Emile Radocchia, Robert Zimmiti (perc) King Errisson, Kino Valdes (conga)

Soul Revival / Ben / Hip Soul Sister / Bondage / Jacoba’s Song / Acrema.

(P-Vime Records 23931). 1974.

Tribute To Trane.

Todd Bashore (sa) Paul Jeffrey (st) Jeb Patton (p) John Simonetti (b) Michael Scott (dr)

Budo / Freddie the freeloader / 26-2 / Central Park west / Tune up / Cousin Mary / Airegin.

Duke University, NC, 1994.chiusura


JEFFRIES HERB HERBERT (VC).

Detroit, Michigan. 24/9/1913.

Ha debuttato nel 1932 con la Howard Bunt’s Band. Poi ha lavorato con Erskine Tate, con Earl Hines dal 1931 al 1934, con Blanche Calloway ed infine nel 1940 è entrato a far parte dell’orchestra di Duke Ellington. Lasciato Ellington si è esibito come solista sulla West Coast. Ha lavorato anche come attore in vari film western dedicati alle platee nere. Ha avuto il suo momento di gloria con la interpretazione di ”Flamingo” proprio con Ellington. Legato stilisticamente a Crosby, si è imposto grazie alla sua voce lussureggiante, stentorea, dai bassi profondi.

Discografia:

Say It Isn’t So.

Herb Jeffries (vc) Russ Garcia (dir-arr) The Bethlehem Orchestra.

Say It Isn’t So / Ghost Of A Chance / Penthouse Serenade / When Your Lover Has Gone / It’s The Talk Of The Town / If You Could See Me Now / Angel Eyes / Glad To be Unhappy / Easy To Remember / The End Of A Love Affair / I Only Have Eyes For You / Dinner For One Please James.

(Bethlehem, BCP 72) Los Angeles, 1956.chiusura


JENKINS BILLY,CHARLES WILLIAMS. (G).

Bromley, Inghilterra. 5/7/1956.

Da bambino ha fatto il corista nella chiesa e a dodici anni ha iniziato a studiare il pianoforte e la viola, oltre alla chitarra che ha studiato da solo. Dal 1972 al 1977 ha fatto parte del gruppo rock “Burlesque”e dal 1979 al 1982 si è esibito come in duo come “Trimmer & Jenkins”. Dal 1981 sino al 1987 ha suonato con il batterista Ginger Baker, in trio allo Shakedown Club e nel 1996 con i “Kit Packham’s One Jumo Ahead”. Comunque egli è più conosciuto nel campo del jazz come leader del gruppo “Voice of God Collective”che ha guidato nel 1981 ed altre volte che ha collaborato con i migliori musicisti di jazz inglesi.

Discografia:

Entertainment USA.

John Eacott (tp) John Harborne (tb) Martin Speake (sa) Marc Lockheart (st) Billy Jenkins (g) Django Bates (keyb) Huw Warren (fis) Maria Lamburn (viola) Steve Watts (b) Roy Dodds (dr) Dawson (perc) Lindi Lou, Susi Martian,Lol Graves, Tony Messenger (vc)

Ronald Reagan / Ray Charles / Johnny Cash / Doris Day / Don King / Oliver North-Twisted / Charles Manson / Elvis Presley.

(Bebel 9401). 1994.

Mayfest ’94.

Rayner Brennecke (tp) Jorg Hucke (tb) Wolker Schlott (ss-sa) Thomas Klemm (fl) Huw Warren (p-fis) Billy Jenkins (g) Steve Watts (b) Martin France (dr)

Arrival Of The Tourists / Fat people-Clowning Glory / Heavy metal-Eurostern / Cuttlefish / Greenwich One Way System / Bilbao (St.Columbus Day)-4 Saxophonie N.3- The Mayfest Variation.

(Babel 9502). 5-12-94.

Still Sounds Like Bromley.

Claude Deppa (tp) Roland Bates (tb) Iain Ballamy (sa-st) Dai Pritchard (cl) Billy Jenkins (g) Davey Williams (g) Maria Lamburn, Pat Lennon, Huw Warren (viol) Django Bates (keyb) Mike Mondesir (b/el) Steve Watts (b) Martin France (dr) Keith Hale, Alice Jenkins, Graham Jenkins, Harriet Jenkins, Tim Matthewman, Andy Shuttleword (coro).

High Street-Part Pedestrianised / Old Men In Flaris / They Built a Ring Road In My Garden / Barry Mitchell-Wing Music / SuburbanSocialising-Saturday Night / Dressing Up For Church / The Rust Of Screws Of The Churchil Theatre / We Don’t Live There.

(Babel 9717). 1997.

True Love Connection.

Rayner Brennecke (tp) Jorg Huke (tb) Wolker Schlott (sa) Thomas Klemm, Iain Ballamy (sax) Billy Jenkins (g) Django Bates, Dave Ramm (keyb) Steve Watts (b) Martin France, Mike Pikering (dr) Tony Messenger, Christine Tobin (vc).

Invocation I / Mellow Yellow / Invocation II / Yesterday Once More / Invocation III / Everybody’s Talkin’ / Invocation IV / How deep Is Your Love / Invocation V / The 59 th Street Bridge Song / Invocation VI / Sunny / Altercation / Invocation VII / Dancing In The Street / Consummation.

(Babel 9821). 1998.

Suburbia.

Rainer Brennecke (tp) Yorg Huke (tb) Wolker Schlott (sa) Marc Lockehart, Thomas Klemm (st) Nick Packham (sb) Huw Warren (p) Billy Jenkins (g) Matt Sharp, David LePage (viol) Duchess Nell Catchpole (viola) Chris Allen (cello) Whispering Gerry Tighe (arm) Dave Ramm (keyb) Steve Watts (b) Ray Dodds, Martin France, Steve Noble (dr) Daisy Lockehart, Rita Lockehart, Grace Messenger, Roxanne Messenger, Gene Howard, Alice Jenkins, Sophie Tighe, Katy Tighe, Hariett Jenkins, Nick Kemp (vc).

Pointless Adornments / Hello,I’m Your Next Door Neighbour / The Perfect Lawn / The Unknow Carr Across Your Drive / Corner Shop With Security Grills / Coke Cans In Yer Garden / Silence Stalks The Sleeping Streets / Suburbia (A Place To Come From).

(Babel 9926). 1999.

When The Crowds Have Gone.

Billy Jenkins (g) Dylan Bates (viol) Steven Watts (b).

In My Bones / I Like Rain / Get The Poison Out / If I Were A Lollipot Man / The Tide Is Out / Blues Is Calling Me / When Money’s Really Tight / Come Round And See Me / Sitting OnnThe Dock Of Ebay / Trouble In Mind / Everithing’s Too Fast / This Room / Cry Your Eyes Till They’re Red.

(The Babel Label 2450). 2004.chiusura


JENKINS EDMOND THORNTON (ST-LEAD).

Charleston, South Carolina. 9/4/1894. – Parigi, Francia. 12/9/1926.

Ha iniziato a lavorare con il gruppo della Jenkins Orphanage di Charleston dove si era trasferito con il padre, il reverendo Daniel Jenkins. Ha studiato ad Atlanta e dal 1914 al 1921 ha frequentato la Royal Accademy of Music in Inghilterra. Nel 1921 ha registrato suonando il clarinetto ed il sassofono, dimostrando grandi capacità, anche se non ha avuto sinora contatti con il jazz d’oltre oceano. Nel 1923 ha fatto parte del gruppo di James P.Johnson e della Will Marion Cook’s Southern Syncopated Orchestra. Ha suonato in giro per la Francia, l’Italia ed il Belgio ed ha scritto musica nella quale ha tentato di fondere la cultura afro-americana con quella europea. chiusura


JENKINS FREDDIE, FREDERIC DOUGLASS”LITTLE POSEY” (TP-LEAD).

New York, 10/10/1906. – Texas. 12/7/1978.

Giovanissimo ha iniziato a suonare con la Jenkins Orphanage Band. Ha frequentato poi l’Università di Wilberforce. Ha suonato con Edgar Hayes, con Horace Henderson dal 1924 al 1928. Ha raggiunto la notorietà quando alla fine del 1928 è entrato nell’orchestra di Duke Ellington, con il quale è rimasto sino al 1934. E’ stato costretto a lasciare l’attività per problemi polmonari. Nel 1935 si è ripreso ed ha messo su un suo gruppo con il quale ha anche registrato un disco come leader. Nel 1936 ha suonato con Louis Russell, accompagnando Louis Armstrong. Dal 1937 al 1938 è tornato con Ellington, poi ha suonato con Hayes Alvis, in seguito il problema ai polmoni si è fatto più serio e gli ha impedito di continuare a suonare. Ha continuato comunque a lavorare nel campo della musica facendo l’impresario, il presentatore ed il giornalista. Ha scritto anche diverse canzoni.

Discografia:

Freddy Jenkins (tp) Albert Nicholas (cl) Joe Turner (p) Bermard Addison (g) John Kirby (b) Adrian Rollini (dr) Kirby Walker, Jasper Thomas (vc).

Old Fashioned Love / Nothing But Rhythm / Swinging’Em Down.

New York, 26-8-35.chiusura


JENKINS GEORGE (DR).

Norfolk, Virginia. 25/7/1917. – San Francisco, California. 10/5/1967.

Nel 1941 ha fatto parte dell’orchestra di Lionel Hampton, con il quale è rimasto per diversi anni ed ha inciso molti dischi. Ha suonato anche con Lucky Millinder, con Buddy Johnson e con Charlie Barnet. Nel 1949 con un suo trio si è esibito al Metropole di New York. In seguito ha suonato con gli All Stars di Armstrong e nel 1951 con Benny Carter in California. Ha messo su un suo gruppo con ottimi musicisti, con i quali ha lavorato nei migliori locali di Los Angeles e Las Vegas. Batterista abbastanza valido, attivo soprattutto nel periodo dello swing.chiusura


JENKINS GORDON (LEA-COMP).

Webster Growes, Missouri. 12/5/1910. – Malibu, California. 1/5/1984.

Ha iniziato a lavorare alla stazione radio di St.Louis, in seguito è stato assunto da Isham Jones, con il quale ha iniziato a dimostrare la sua abilità di arrangiatore. Nel 1936 dopo lo scioglimento dell’orchestra di Jones, è passato a lavorare freelance per Paul Witheman, Benny Goodman, Andrè Kostelanetz, Lennie Hayton ed altri. Nel 1938 si è trasferito a Holywood dove è stato assunto dalla industria cinematografica la Paramount. Nel 1945 è andato con la editrice Decca, dove ha collaborato a portare al successo molte melodie con Victor Young, con Billy Eckstine, Dick Haymes. Ha lavorato con successo per le commedie musicali. E’ stato un musicista importante nella musica americana dal 1940 al 1950. Arrangiatore talentuoso soprattutto per le orchestre di archi, egli ha lavorato con le Andrei Sisters, Frank Sinatra, Louis Armstrong, Judy Garland, Nat King Cole, Ella Fitzgerald e molti altri celebri cantanti pop.

Composizioni:

Blue Evening – Blue prelude – Goodbye – How old am I – Indian Giver – Never leave me – P.S.I Love You – This is all i ask – When a woman loves a men.

Discografia:

Present My Wife The Blues Singer Beverly Jenkins.

Moe Schneider (tb) Eddie Miller (st) Matty Mattlock (cl) Ray Sherman (p) Al Hendrickson (g) Walt Yoder (b) Nick Fatool (dr).

You Don’t Know My Mind/ The Blues Ain’t Nothin’But A Woman Cryin’For Her Man/ Please MrMiller/ Freight Train Blues/ It’s A Low Down Dirty Shame/ Daylight Savings Blues/ Wester Union Man/ Rain Is Such A Lonesome Sound/ My Last Goodbye To You/ Big Four Blues.

(Impulse LP A-44) New York, 7 Marzo e 3 Maggio 1963.chiusura


JENKINS JOHN, PICKENS”BOBO” (VC-G).

Forkland, Alabama. 7/1/1916.

A cinque anni ha iniziato a cantare in chiesa e a nove anni ha messo su un suo gruppo gospel. Nel 1928 ha lasciato la famiglia e la sua città per girare in lungo ed in largo tutta l’America, facendo i lavori più disparati. Nel 1954 ha inizia la carriera di cantante e chitarrista in un club di St.Louis. Ha registrato diversi dischi ed ha messo su anche una sua casa discografica. Ha portato avanti un suo modo di adattare al blues moderno un repertorio tradizionale. chiusura


JENKINS JOHN (SA).

Chicago, Illionis. 3/1/1931. – New York. Giugno, 1993.

Ha esordito nel 1955 con Art Farmer e per poco tempo ha guidato un suo quartetto. Arrivato a New York nel 1957 ha suonato con Charles Mingus ed in seguito ha scelto di suonare freelance ed ha collaborato con Sonny Clarke, Paul Chambers e Danny Richmond. In seguito è entrato a far parte della scuderia della Blue Note, registra con Jackie McLean, con Donald Byrd, con Clifford Jordan, Bobby Timmons, Teddy Charles, Mal Waldron, con Kenny Burrell e Hank Mobley. Nel 1965 appena quarantenne ha lasciato l’attività. Agli inizi degli anni ’90 ha fatto parte dell’orchestra di Clifford Jordan.

Discografia:

Jenkins, Jordan And Timmons.Jenkins, Jordan And Timmons.

John Jenkins (sa) Cliff Jordan (st) Bobby Timmons (p) Wibur Ware (b) Dannie Richmind (dr).

Cliff’s Edge / Princess / Soft Talk / Tenderly / Blue Jay.

(Prestige 8232)

Hackensack, NJ, 26-7-57.

.

John Jenkins With Kenny Burrell.John Jenkins With Kenny Burrell..

John Jenkins (sa) Sonny Clark (p) Kenny Burrell (g) Paul Chambers (b) Dannie Richmond (dr).

From This Moment On / Motif / Everything I Have Is Yours / Sharon (2 takes) / Chalumeau (2 takes) / Blues For Two.

(Blue Note 1573)

Hackensack, New Jersey, 11-8-57.

.

Jazz Eyes.Jazz Eyes.

Donald Byrd (tp) Curtis Fuller (tb) John Jenkins (sa) Tommy Flanagan (p) Doug Watkins (b) Art Taylor (dr).

Rockaway / Orpheus / Honey-Chile / Darn That Dream / Star Eyes.

(Regent MG 6056)

New York, 10-9-57.chiusura


JENKINS KARL, WILLIAM PAMP. (SB-OBOE-P-SS).

Swansea, Galles, Inghilterra. 17/2/1944.

A cinque anni ha iniziato a studiare il pianoforte ed a undici l’oboe, che ha suonato con la National Youth Orchestra of Walles. Durante questo periodo ha iniziato ad interessarsi di jazz ed a studiare il sassofono baritono. Mentre frequenta l’università a Cardiff ha vinto con un suo gruppo una gara di jazz universitario. Laureatosi alla Royal Accademy of Music, ha seguito un corso di jazz, quindi si è trasferito a Londra dove è entra nell’orchestra di Graham Collier, con il quale per la prima volta è entrato in sala di registrazione. Nel 1969 è entrata a far parte del gruppo Nucleus di Ian Carr, con il quale ha partecipato al Festival di Montreux e poi a quello di Newport. Ha suonato con Julie Tippet e nel Keith Tippett’s Centipede. Ha fatto anche parte dello Spontaneous Music Ensemble e con la London Jazz Composero Orchestra. Nel 1972 ha fatto parte dei Soft Machine e nel 1981 al suo scioglimento ha suonato con Mike Ratledge. In seguito ha suonato anche con la London Jazz Composers Orchestra. Ha girato l’Europa e nel luglio del 1988 è entrato come socio alla Royal Accademy of Music.

Discografia:

Imagined Oceans.

Karl Jenkins (sb-p).

Mare Crisium Introitus / Lacus Serenitatis / Mare Vaporum / Mare Australis / Lacus Somniorum / Lacus Pereveranties / Lacus Doloris / Mare Undarum / Palus Nebularum / Sinus Iridium / Mare Imbrium / Lacus Temporis / Mare Crisium.

(Sony 60668) 27-29 Gennaio 1998.

The Best Of Adiemus.

Karl Jemkins (sb-p)

Adiemus / Cantus Inaequalis / Kayama / In Caelum Fero / Hymn / Cantilena / Cantus Song Of The Trinity / Cantus Song Of The Plains / Elegia / Chorale VI+Cantus Song Of Aeolus / Chorale I / Cantus Song Of Tears / Rain Dance / Ein Wiener Waltz / Corrente / Zarabamba / La La Koora / Beyond The Century / Adiemus.

(Higher Octave 848414) Giugno-Luglio 1998.

Adiemus IV : The Eternal Knot.

Karl Jemkins (sb-p) Martin Taylor (g) David Farmer (fis) Mary Carewe, Mirian Stockley (vc).

Cu Chullain / The Eternal Knot / Palace Of The Crystal Bridge / The Wooning Of Etain / King Of The Sacret Grove / Sain Dedran’s Drone / Salm O “Dewi Sant” / Connla’s Well / The Dagda / Childern Of Dannu / Ceridwen’s Curse / Hermit Of The Sea Rock / Isle Of The Mystic Lake / Math Was A Wizard.

(Virgin 952) 23-1-2001.

Palladio.

Karl Jenkins (sb-p).

Palladio I Allegretto / II Largo / III Vivace / Adiemus Variations I / Adiemus Variations II / Adiemus Variation III / Adiemus Variations IV / Passacaglia (In Memoriam Evelyn Mary Hopkins 1903-1995) / String Quartet n.2 – The Fifth Season / String Quartet n.2 – II Tango / String Quartet n.2 – III Waltz / String Quartet n.2 – IV Romance / String Quartet n.2 – V Bits.

(Sony 510) 20-1-2004.

Complete Best.

Karl Jenkins (sb-p).

Adiemus Beyond The Century (Makare Maka) / Kajama / Hymn / Pie Jesu / Rain Dance / Benedictus / Saint Declan’s Drone / Adiemus / Dos A Dos / Cu Chullain / Schwanda The Bagpiper / Rondo / Agnus Dei / Cantus Song Of The Spirit / Cantus Song Of The Plains / Boogie Woogie Llanoogie / Dies Irae.

(Toshiba EMI 67901) 20-2-2006.

River Queen.

Kalr Jemkins (sb-p) London Simphony Orchestra diretta da Micaela Haslam.

River Queen Score : To Still Mi Mind /Love Theme-Stepping Stones / The Abduction / The River / Recollections / Preparing For War / The Arrival / Reconciliation / The River Fort / The Approach / Families / Blindfold / The Kai Po’s Dream / Wiremu On The Rampage / Reposing / Sarah’s Theme / Mr.Tatoo / Innocence / Doyle’s Hut / The Shooting Of Doyle / The River Escape / The Letter / The Cave / Reunion.

(EMI 3832742) 7-5-2007.chiusura


JENKINS LEROY (VIOL).

Chicago, Illinois. 11/3/1931. – New York. 24/2/2007.

Polistrumentista, egli è stato uno dei grandi musicisti della moderna scuola di Chicago. Ha iniziato a suonare ancora ragazzino prima in chiesa ed in seguito sotto la guida di Walter Dyett al Liceo Du Sable, dove si è cimentato anche al sax alto. Si è diploma alla A & M University e dal 1961 al 1965 ha insegnato a Mobile nell’Alabama. Tornato a Chicago ha ripreso gli studi e poi si è dedicato all’insegnamento ed a programmi sociali. E’ entrato nell’AACM, ha fondato il quartetto la “Creative Construction Company Of Chicago” insieme a Anthony Braxton e Leo Smith, con i quali ha fatto diverse tournée ed ha registrato diversi album. Ha suonato insieme a Steve McCall. Nel 1970 ha messo su il “Revolutionary Ensemble” insieme a Sirone al basso e Jerome Cooper alla batteria, ha diretto questo gruppo dal 1971 al 1977. Ha suonato inoltre con Albert Ayler, Ornette Coleman, con Alice Coltrane nel 1971, con Archie Shepp nel 1972, Roland Kirk, Cecil Taylor, Don Cherry, Alan Silva, con la Jazz Composer’s Orchestra, con Rashied Ali nel 1975 e con Muhal Richard Abrams nel 1977. Nel 1979 durante una tournée in Italia gli è stato concesso, onore dato solo a pochissimi grandi del violino, di suonare lo Stradivari “Clisbee”, custodito gelosamente nel museo di Cremona. Nel 1979 ha registrato con un gruppo di soli fiati. L’ultimo suo gruppo è stato “Sting”di ispirazione colemaniana. In assoluto uno dei più grandi violinisti che abbia avuto il jazz, ha dimostrato le grandi possibilità che ha il violino anche nel jazz d’avanguardia. Musicista free di tendenza cameristica è stato la vera voce del free jazz. Egli ha alla base una notevole preparazione classica, che gli consente di disegnare i suoi assoli con linee melodiche senza forti alterazioni. Ha prodotto una musica aspra ma non fragorosa, molte volte ha usato il violino come uno strumento a percussione, avendo poco riguardo per le origini armoniche dello strumento. Ha suonato benissimo anche la viola e l’armonica a bocca. Parlando di Jenkins si ha l’impressione che non abbia avuto il giusto riconoscimento per la sua grandezza.

Discografia:

For Players Only.For Players Only.

Leo Smith (tp) Sharon Freeman (corno) Joseph Bowie (tb) Bill Davis (tuba) Becky Friend (fl) Dewey Redman (cl-varie ance) Anthony Braxton (cl/b) Charles Brackeen (ss) Kalaparusha Maurice McIntyre (st) Romulus Franceschini (sint) James Emery (g) Leroy Jenkins (viol) Diedre Murray (cello) Dave Holland, Sirone (b) Jerome Cooper (dr-perc-p) Charles Shaw, Roger Black (dr-perc).

For Player Only.

(JCOA 1010) New York, 30-1-75.

The Psyche.The Psyche.

Leroy Jenkins (viol) Sirone (b) Jerome Cooper (dr-p).

Invasion / HU-man / Collegno.

(Mutablemusic 17514)

New York, 1975.

.

.

Silence.Silence.

Leroy Jenkins (viol) Anthony Braxton (reeds) , Leo Smith (tp) Richard Teitelbaum (mod/moog).

Off The Top Of My Head / Silence.

Parigi, 18-7-69.

Crossing.

Festival Mount Tremper, N.Y. 10-6-76.

Behmoth Dreams.

New York, 16-9-76.

Lifelong Ambitons.Lifelong Ambitons.

Leroy Jenkins (viol) Muhal Richard Abrams (p).

Ringraziamenti e presentazione / Meditation / Happiness / The Blues / The Weird World / The Father The Son The Holy Ghost.

(Black Saint BSR 0033)

Washington Square Church, New York, 11-3-77.

.

The Legend Of Al Glatson.The Legend Of Al Glatson.

Leroy Jenkins (viol) Andrew Cyrille (perc) Anthony Davis (p).

Ai Glatson / Brax Stone / Albert Ayler (His Life Was TooShort) / Tuesday Child / What Goes Around Comes Arouns.

(Black Saint BSR 022)

Milano, Luglio 1978.

.

Space Minds, New Worlds, Survival America.Space Minds, New Worlds, Survival America

George Lewis (tb-campionatore) Leroy Jenkins (viol) Richard Teitelbaum (synt) Anthony Davis (p) Abdrew Cyrille (perc).

Space Minds New Worlds Survival Of America: Blast Off Day – Love – Tolerance – Understanding – Discover – Knowledge – Doubt – Sensivity – Euphora – Beauty – 1984 – Self Realisation – Return Trip / Dancing On A Meldoy / The Clowns / Kick Back Stomp / Thriugh The Ages Jehovah.

(Tomato 2696512)

New York, Agosto-Settembre 1978.

Mixed Quintet.Mixed Quintet.

Leroy Jenkins (viol-viola) James Newton (fl) Marty Ehrlich (cl/b) J.D.Parran (cl) John Clark (corno).

Shapes Textures Rhythm Moods Of Sound / Quintet 3.

(Black Saint 120060)

New York, 22-23 Marzo 1979.

.

Straight Ahead / Free At Last.

Adul Wadud (cello) Lleroy Jenkins (viol).

Straight Ahead / Free At Last.

(Red Rec.VPA 147) Cremona, Settembre 1979.

Urban Blues.Sting Urban Blues.

Leroy Jenkins (viol) Terry Jenoure (viol-vc) James Emery, Brandon Ross (g) Alonzo Gardner (b/el) Kamal Sabir (dr).

Static In The Attic / Looking For The Blues / Come On Home Baby / Why Can’t I Fly / O.W.Fredrick / No Banks Rive / ThroughThe Ages Jeovah.

(Black Saint 120083)

New York, 2-1-84.

.

Live ! Featuring Computer Minds.Live ! Featuring Computer Minds.

Leroy Jenkins (viol) Brandon Ross (g) Eric Johnson (sint) Hil Greene (b/el) Reggie Nicholson (dr).

Bird, Eddie And Monk / A Prayer / Static In The Attic / Computer Minds / Looking For The Blues / Chicago / Jeovah Theme.

(Black Saint 120122)

New York, P.S.122, 15-3-92.

.

Themes & Improvisations On The Blues.Themes & Improvisations On The Blues.

The Soldier String Quartet: Laura Seaton (viol) David Soldier (viol) Ron Lawrence (viola) Mary Wooton (cello).

Theme & Improvisations On The Blues.

Leroy Jenkins (viol) Henry Threadgill (fl) Don Byron (cl) Marty Ehrlich (cl/b) Vincent Chancey (fh).

Panorama.

The Soldier String Quartet: Laura Seaton (viol) David Soldier (viol) Ron Lawrence (viola) Mary Wooton (cello) Lindsey Horner (b).

Monkey On The Dragon.

(CRI 663 CD) Merkin Concert Hall, New York, 9-4-92.

Solo.Solo.jenkins

Leroy Jenkins (viol).

Blues n.2 / Um Cha Chi Chum / Hipnosis / Big Wood / Folk Song / Off The Top Of My Head / Wouldn’t You / Dive For Oyster, Dip For The Pearl / Keep On Trucking Brother / Festival Finale / Giant Steps.

(Lovely Music 3061)

New York, 24-10-92.

The Art Of Improvisation. The Art Of Improvisation.

Leroy Jenkins (viol) Denman Maroney (p) Rich O’Donnell (perc).

To Live : Allegro Moderato / To Sing : Andante Cantabile / To Run : Vivace / To Believe : Pure Motion.

(Mutable Music 17523)

New York, 8-10-2004.chiusura


JENKINS MARVIN (P-FL).

Aultman, Ohio. 8/12/1932. – Huntington, Pasadena. 4/3/2005.

Pianista e flautista poco conosciuto. Ha inciso al flauto due album con Barney Kessel nel 1961. Per molti anni è stato l’accompagnatore della cantante e attrice Della Reese. Alla fine del 1980 una artrite lo ha costretto a lasciare la musica attiva, egli ha continuato ad insegnare e sino al 2003 è stato anche pianista accompagnatore del coro della Baldwin Hills. Musicista che al flauto merita una menzione particolare per la sua gradevolissima sonorità.

Discografia:

Faces.

Marvin Jenkins (p-fl).

Dread Weekend / Death Of The Teenager / Surface To Air / Love Is Me N.M.E. / Missing You Allready / Riot / Sweet Steven / Dennyloanhead / California / Long Way Down / Jackie Collins / From The Few.

(CD 343). 1975.chiusura


JENKINS PAT, SIDENY (TP).

Norfolk, Virginia. 25/12/1914.

Nel 1934 si è trasferito a New York dove è entrato nei Savoy Sultans di Al Cooper, con i quali è rimasto per diversi anni, dal 1937 al 1944. Dopo aver fatto il militare ha suonato con Tab Smith e nel 1951 è entrato nell’orchestra di Buddy Tate che all’epoca si esibiva al Celebrity Club.chiusura


JENKINS ORPHANAGE BANDS.

Nel 1890 il Reverendo Daniel Joseph Jenkins ha fondato un orfanotrofio a Charleston nel South Carolina. I bambini si esibiscono per le strade della città per far soldi per la comunità. Essi sono man mano cresciuti in numero ed abilità, tanto che dai sei membri iniziali sono diventati trenta. Si sono esibiti anche in Inghilterra ed in Canada ed il repertorio partito da quello delle bande militari è diventato il ragtime e le canzoni popolari. Molti di essi sono diventati dei professionisti : i trombettisti Cat Abderson, Peanuts Holland e Jabbo Smith, i trombonisti Geechie Fields e Jake Frazier, il basso tuba Bill Benford ed il batterista Tommy Benford. Anche altri hanno fatto parte dell’orchestra : Freddie Green, Rufus Jones, Cliff Smalls, Willie Smith. Siccome molti ragazzi arrivavano portati dalla polizia, essa fu vista, erroneamente, come istituzione penale e quindi dando poco credito alla istruzione musicale. All’inizio degli anni ’50 il numero dei bambini è diminuito sino a limitare molto l’attività. chiusura


JENKS GLENN (P).

Boston, Massachussetts. 9/2/1947.

Ha frequentato e si è laureato alla Earlham College University di Richmond nell’Indiana. Ha iniziato la carriera ed è entrato nell’elenco della Who’s Who Music, come pianista di ragtime. E’ stato un compositore prolifico ed immaginativo del revival ragtime. Glenn ha diretto anche l’annuale Harvest Ragtime Revue, un variety show in onda nel Maine ogni ottobre.

Discografia:

American Beauties.

Glenn Jenks (p).

Great Scott Rag / Firefly Rag / The Castle Doggy / Sosua / The Easy Winners / Ragtime Bobolink / From In Dahomey / Triskelion: The Old Pink Piano – Gymnoraggy – Too Many Beans / Wall Street Rag / Forgs Legs Rag / Queen of Violets / Maple Leaf Rag.

(BonnieBanks 106) 1991.

Easy Winners.

Glenn Jenks (p).

Pine Apple Rag / Quality-A High Class Rag / American Beauty Rag / Porto Rico / Magnetic Rag / Ethipia Rag / Georgia Grind / Anoma / Black & White Rag / Haytian Rag / Oh! You Angel / Blue Grass Rag / Fig Leaf-A High Class Rag / Oh, You Devil / Grace and Beauty / Hilarity Rag / Scott Joplin’s New Rag .

(BonnieBanks 108) 1994.

Ragtime Bigtime.

Glenn Jenks (p).

Uncle Tom’s Cabin / Tickled To Death / The Gondolier / Louisiana / The Smoky Topaz / All The Candy / / Impecunious Davis / Charge Of The Light Brigade / / Coon Hollow Capers / Melrose Rag / Echoes From The Snowball Club / That Poker Rag / Kangaroo Hop / Colonial Rag / The Harbour Rag / Frozen Bill.

(StompOff Records 1292) 1995.chiusura


JENNEY JACK, TRUMAN ELLIOTT (TB).

Mason City, Iowa. 12/5/1910. – Los Angeles, California. 15/12/1945.

Ha esordito a undici anni nell’orchestra del padre ed ha ottenuto la prima scrittura nel 1928 con Austin Wyle. Ha suonato poi con Mal Hallett nel 1933, poi con Isham Jones nel 1934. Nella metà degli anni’30 ha lavorato nelle reti radio a New York. Ha collaborato con Victor Young, Freddy Rich, Isham Jones, Artie Shaw, Lennie Hayton, con Red Norvo e Bunny Berigan. Nel 1938 ha messo su una sua big band, che anche avendo delle ottime recensioni non ha avuto tanta fortuna e con la quale ha interpretato una versione di “Stardust”rimasta memorabile. Nel 1940 ha suonato con Artie Shaw, nel 1943 ha suonato con Benny Goodman ed ha diretto l’orchestra di Bobby Byrne, quando questi è stato chiamato alle armi. Ottimo trombonista dalla voce calda e morbida. Specialista nelle ballads, buon compositore, band leader non molto fortunato.chiusura


JENNINGS BILL (G).

Indianapolis, IN. 12/9/1919.

Dalla fine degli anni ’40 agli anni ’50 ha suonato con Louis Jordan. Ha registrato con Leo Parker e con Bill Dogget. Chitarrista seguace di Tiny Grimes e di Charlie Chrsitian. Ha anche collaborato con Wendel Marshall, Alvin Johnson, Aaron Izenhall, Jack McDuff, Josh Jackson, Bob Bushnell e Willis”Gathor”Jackson.

Discografia:

Enough Said.

Jack McDuff (org) Bill Jennings (g) Wendell Marshall (b) Alvin Johnson (dr).

Dark Eyes / Tough Gain / Dig Uncle Will / Volare / It Could Happen To You / Enough Saidt / Blue James.

(Prestige 7164) Englewood Cliffs, NJ, 21-8-59.

Glide On.

Al Jennings (vib-g) Jack McDuff (org) Bill Jennings (g) Wendell Marshall (b) Alvin Johnson (dr).

Alexandria / Virginia / There’ll Be Another You / Fiddin’ / Azure Te / Billin’And Blunin’ / Glide On / Miss Jones / Cole Slaw.

(Prestige 7177) Englewood Cliffs, NJ, 12-1-60.

King Soul.

Nat Adderley (corn) King Curtis (st) Wynton Kelly (p) Paul Chambers (b) Oliver Jackosn (dr).

Have You Heard / Da Du Dah / Little Brother Soul / In A Funky Groove / Willow Weep For Me.

(Prestige 7789) Englewood Cliffs, NJ, 21-4-60.chiusura


JENNY-CLARKE JEAN, FRANCOIS. (B).

Tolosa, Francia. 12/7/1944. – Parigi, Francia. 6/10/1998.

Ha iniziato la carriera con Aldo Romano e nel 1960 ha suonato con il gruppo di Jackie McLean a Parigi allo Chat qui Peche. Non ha rinunciato però a proseguire gli studi classici al conservatorio ed ha vinto anche un primo premio in un concorso nel 1968. Ha accompagnato Johnny Griffin, Bud Powell, Kenny Drew e nel 1965 con il gruppo free di Bernard Vitet. Ha sonato poi con Don Cherry, con Gato Barbieri, Ben Guerin, Francois Tusques, Jeff Gilson, Ted Curson, Steve Lacy, con Pharoah Sanders, Barney Willen e con Jean Luc Ponty nel 1966 e con Martial Solal dal 1967 al 1968. Ha accompagnato Jimmy Owens, George Gruntz, Slide Hampton, Charles Tolliver, Michel Portal, Joachim Kuhn, Keith Jarrett, Joachin Kuhn, Steve Kuhn, Dizzy Reece, Hank Mobley, Stanley Cowell, Alan Silva e nel 1969 Robin Kenyatta. Ha accompagnato Keith Jarrett nel suo debutto europeo nel 1969. Ha collaborato anche con Anthony Braxton, Kenny Wheleer, Charlie Mariano, Enrico Rava, Roswell Rudd, Paul Motian, Bill Connors, con Joe Henderson nel 1974, Philip Catherine, con Steve Grossman nel 1976, nei Pork Pie, con Albert Mangelsdorf nel 1980, Michel Portal, Chet Baker, Bernard Lupat, Francois Jeanneau, Michel Petrucciani, Elvin Jones, David Liebman, Larry Shneider, Harry Pepl, Mino Cinelu, Jack DeJohnette. Bassista francese, protagonista negli trenta anni del jazz transalpino. Ed è stato anche quello che ha adottato soluzioni nuove e di avanguardia. Molto attirato dalla musica con temporanea e predisposto ad ogni nuova esperienza. Musicista che negli anni’60 ha vissuto intensamente i momenti migliori ed i più importanti della diffusione del jazz contemporaneo. chiusura


JENSEN INGRID (TP-FLIC).

North Vancouver, British Columbia, Canada.12/1/1966.

Dopo aver compiuto gli studi alla Malaspina University di Nanaimo, in Canada, ha studiato al Berklee Colleg Of Music di Boston negli Stati Uniti. Ha avuto una nomination per lo Juno Award, alla guida del gruppo con Lenny White, George Garzone e Larry Grenadier. Ha fatto parte dell’orchestra di Maria Schneider. Ha insegnato al Conservatorio Bruckner di Linz in Austria. Ha suonato con la big band di Gillespie, con la Vienna Art Orchestra, con Phil Woods, Steve Wilson, Jeff ”Tain” Watts, Dr.Lonnie Smith, Bob Berg, Gary Bartz, Bill Stewart, Terry Lyne Carrington, Ernie Wilkins, Bud Shank, Geoffrey Keezer, Billy Hart, Chris Connor, Victor Lewis, Clark Terry, Frank Wess, Billy Taylor, Tromba stilisticamente vicina ad Art Farmer.

Discografia:

Vernal Fields.

Ingrid Jensen (tp-flic) Steve Wilson (sa) George Garzone (st) Bruce Barth (p) Larry Grenadier (b) Lenny White (dr).

Marsh Blues / Skookum Spook / Vernal Friends / Ev’ry Time We Say Goodbye / I Love You / The Mingus That I Knew / Stuck In The Dark / Christiane / By Myself.

(ENJA 9013) New York, 11-12 Ottobre 1994.

Here On Hearth.

Ingrid Jensen (tp-flic) Gary Bartz (sa-ss) George Colligan (p) Dwayne Burno (b) Bill Stewart (dr) Jill Seifers (vc).

Shiva’s Dance / Woodcarvings / Here On Hearth / Time Remembered / You Do Something To Me / The Time Of The Baracudas / Ninety-One / Consolation / Fallin’ / Avila And Tequila.

(Enja 3313) New York, 19-20 Settembre 1996.

Higher Grounds.

Ingrid Jensen (tp-flic) Gary Thomas (st) Dave Kikoski (p) Ed Howard (b) Victor Lewis (dr).

Seventh Avenue / Juriki / Higher Grounds / Litha / Longing / Touch Her Soft Lips And Part / I Fall In Love To Easily / Dear John / Land Of Me.

(Enja 9253) New York, 17-8-99.

Now As Then.

Ingrid Jensen (tp-flic) Steve Wilson (fl-sa) Seamus Blake (st) Gary Versace (org) Jon Wikan (dr).

The Night Has A Thousand Eyes / R Hour / Now As Then / Periwinkle / Gloria / Silver Prelude – Silver Twilight / Tony’s Town / Dilemma.

(Justin Time 8499) New York, 14-15 Maggio 2002.

At Sea.

Ingrid Jensen (tp-flic) Geoff Keezer (keyb) Matt Clohesy (b) Jon Wikan (dr) Hugo Alcazar (perc).

At Sea / Storm / Captain Jon / As Love Does / Tea & Watercolors / There Is No Greater Love / Everything I Love / Swotterings / KD Lang.

(ArtistShare 0039) New York, 11-12 Aprile 2005.

Flurry.

Ingrid Jensen (tp-flic) Christine Jensen (sa-ss) Maggi Olin (p) Mattias Welin (b) Jon Wikan (dr-perc).

Flurry / Sweet Adelphi / Things I Love / Sweet Dream / Garden’s Hour / Seascape / Seafever / Cowboy / Medley: Breathe – Quadr’l.

(ArtistShare 0062) New York, 1-2 Luglio 2005.chiusura


JENSEN PAPA, BLUE. (TB-LEAD).

Copenaghen, Danimarca. 8/5/1930.

Nel 1956 ha fondato la “Danish Jazz Band”, che nel 1958 è diventata la “Viking Jazz Band”. Egli ha suonato un New Orleans melodico e pieno di swing ed ha avuto il suo momento di gloria negli anni’70. Ha anche ospitato celebri musicisti di passaggio come Wingy Manone, Wild Bill Davison, Ed Hall, Geroge Lewis, Albert Nicholas e Art Hodes. Attivo anche negli anni’80 a Copenaghen ed in diversi Festival internazionali. chiusura


JENSEN THEIS (TP-VC).C

Copenhagen, Danimarca. 5/8/1938.

Dal 1965 è entrato a far parte dell’orchestra di Adrian Bentzons, nella quale è rimasto sino al 1963. Sempre nel 1963 ha diretto insieme a Nyegaards un’orchestra con la quale ha partecipato a diverse manifestazioni. Nel 1980 ha fatto anche una tournée nell’America del Sud. chiusura


JENSEN TORE (TP-COR).

Oslo, Norvegia. 19/5/1935.

Già a quindici anni ha iniziato ad esibirsi nei club. Nel 1953 è entrato nel gruppo degli Hot Saints con i quali è rimasto sino al 1960. Nel 1962 è entrato nell’orchestra Stokstad/Jensen Tradband, con la quale ha partecipato a diverse manifestazioni internazionali. E’ stato la migliore tromba norvegese di jazz tradizionale, molto influenzato da Louis Armstrong. chiusura


JENSSON HILMAR (G).

Islanda. 1966.

Ha iniziato a studiare la chitarra a dei anni e formalmente a undici anni. Nel 1982 ha frequentato la FIH, una scuola di musica islandese, dove si è laureato nel 1987. Nel 1991 si anche laureato al Beklee College of Music di Boston e sempre a Boston ha preso lezioni private da Mick Goodrick e Jerry Bergonzi. Ha studiato anche a New York con Joe Lovano. E’ tornato quindi in Islanda nel 1994 ed ha iniziato a lavorare in diversi gruppi e come leader di un suo gruppo. Ha suonato e registrato con Tim Berne, Leo Smith, Herb Robertson, Trevor Dunn, Greg Bendian, Jim Black, Chris Speed e molti altri. Ha partecipato a molte manifestazioni internazionali.

Discografia:

Dofinn.

Hilmar Jensson (g) Tim Berne (sa) Andrew D’angelo (sa-cl/b) Skuli Sverrisson (b) Jim Black (dr).

Skvaldur.

Hilmar Jensson (g) Andrew D’Angelo (sa-cl/b).

Leidsogn.

Hilmar Jensson (g).

Von.

Hilmar Jensson (g) Tim Berne (sa) Skuli Sverrisson (b).

Verdhun & Leyndarmal.

Hilmar Jensson (g) Tim Berne (sa).

Dofinn.

Hilmar Jensson (g) Chris Speed (cl-st) Skuli Sverrisson (b) Njim Black (dr).

Tingle Tingle.

Hilmar Jensson (g) Skuli Sverrisson (b).

Pogn.

(Jazzis 103 CD) Brooklyn, New York, Giugno 1995.chiusura


JEROLAMON JEFF (DR).

New Jersey. 1955.

Ha svolto la sua attività dal 1976 al 1982 a New York ed in seguito si è trasferito in Spagna, dove risiede. Ha suonato in giro per il mondo con Joe Henderson, Junior Cook, Harry Allen, Johnny Griffin, Don Braden, Doug Lawrence, Ken Peplowski, Lou Donaldson, Lee Konitz, Richie Cole, Sonny Fortune, Bob Bartz, Bob Mover, Vincent Herring, Abraham Burton, Wallace Roney, Jack Walrath, Philip Harper, Eddie Henderson, Jimmy Owens, Charles Tolliver, Kenny Daver, Tal Farlow, Herb Ellis, Howard Allen Vic Juris, Chriss Flory, Tete Montoliu, John Hicks, Don Friedman e molti altri. Ha fatto anche parte dell’orchestra di Count Basie diretta da Frank Foster.

Discografia:

Introducing Jeff Jerolamon.

Jeff Jerolamon (dr)

You Stepped Out Of A Dream / Dark Side, Light Side / Straight No Chaser / ‘Round Midnight /A Night in Tunisia / Quiet Fire / Little B’s Poem / I Thought Abot You.

(Candic CCD 79522). 28-10-91.

Swing,Thing.

Randy Sandkle (tp) Doug Lawrence (st) George Cables (p) Harvie Swartz (b) Jeff Jerolamon (dr)

Midget / You Go To My Head / Idaho / Avalon / Seven Come Eleven / Nancy / Evidence – Just You Just me / Overtime / My Heart Tells me / Dark Eyes / Love, Come Back To me.

(Candid CCD 79538). 13-7-93.chiusura


JEROME JERRY (TS).

Brooklyn, New York. 19/6/1912. – Sarasota, Florida. 17/11/2001.

Ha iniziato a studiare il sassofono alla High School di Plainfield nel New Jersey, ma la sua vera vocazione è quella di fare il medico. Ha frequentato la facoltà di medicina della Università dell’Alabama, mentre ha suonato con il gruppo di Harry Reser al Clicquot Club nel 1935. Nel 1936 ha fatto parte dell’orchestra di Glenn Miller, poi ha suonato con Red Norvo ed è entrato nell’orchestra di Benny Goodman nel 1938 al culmine della sua fama. Ha suonato anche con Lionel Hampton, con Artie Shaw nel 1940, ha inciso con Teddy Wilson nel 1945. Ha svolto però più proficuamente, il lavoro negli studi come direttore dell’orchestra della NBC dal 1942 e poi come direttore musicale della compagnia televisiva WPIX. Ha anche diretto un suo gruppo. Solista dallo stile piacevole, ma poco personale.

Discografia:

Jerry Jerome Quintet.

Jerry Jerome (st) Frankie Hines (p) Charlie Christian (g) Oscar Pettiford (b) batterista non identificato.

Tea For Two / I Got Rhythm / Stardust.

Minneapolis, 24-9-39.

Yank Lawson (tp) Ray Conniff (tb) Jerry Jerome (st) Johnny Guarnieri (p) Bob Haggart (b) George Wettling (dr).

When You Grow Too Old To Dream / Arsenic And Old Face.

New York, 28-1-44.

Charlie Chavers (tp) Bill Stegmeyer (cl) Jerry Jerome (st) Bill Clifton (p) Sidney Weiss (b) Specs Powell (dr).

Walkin’With Jerry / Boses Of Washington Heights.

New York, 7-11-44.

And His All Stars Live.

Davey Jones (tp) John Allred (tb) Jerry Jerpme (st) Eddie Higgins (p) Phil Flanigan (b) Ed Metz (dr).

Oh Lady be Good / Stompin’At The Savoy / I Can’t Get Started / Muskrat Ramble / Tin Roof Blues / Rosetta / Sweet Georgia Brown / Pennies From Heaven / East Of The Sun / Eddie Higgins Dialog / St. Louis Blues / In A Mellow Tone.

(Jazz Nite CD JN 7001) Boca Raton, Florida, 19-5-98.chiusura


JETER CLAUDE (VC).

Montgomery, Alabama. 26/10/1914. – Bronx, New York. 6/1/2009.

Il reverendo Claude è stato la voce guida dei “Swan Silverstones”, uno dei gruppi gospel più famosi dell’Alabama. Egli ha iniziato a lavorare come minatore nelle miniere del Kentucky, dove si era trasferito a otto anni con la famiglia dopo la morte del padre. Insieme a qualche collega minatore ha messo su il gruppo dei Silvertones Swan, diventato poi famoso negli anni ’50. E’ stato fonte di ispirazione per molti cantanti, tra i quali Curtis Mayfield. Voce dalla magnifica forza ipnotica nel suo nervoso falsetto, ora raffinatamente cool ed ora disperatamente lamentoso. chiusura


JETER-PILLARS ORCHESTRA.

Orchestra fondata dal sassofonista James L. Jeter insieme al sax baritono Hayes Pillars nel 1933. E’ stata attiva sino al 1947. Nata come orchestra cooperativa ha al suo attivo il fatto di aver annoverato nelle sue fila un gran numero di futuri grandi del jazz. Fra gli altri Kenny Clarke, Jimmy Blanton, Art Blakey. chiusura


JETTER DON (TP).

U.S.A.1922. – St.Petersburg, Florida. 24/8/1993.

Musicista che ha trascorso molti anni nel vecchio continente, nel quale ha partecipato a diverse incisioni. Nel 1974 ha registrato in Finlandia accompagnando la cantante Carita Holstrom, per la EMI finlandese.chiusura


JETER GALEN.

Big Band con sede a Dallas nel Texas, fondata da Thom Mason e Galen Jeter nel 1973. Ha realizzato dei dischi rilevanti, due dei quali hanno ricevuto la nomination al Grammy, ha partecipato a molte manifestazioni e festival internazionali ed ha accompagnato Diana Carrol, Billy Eckstine, Doc Severinsen, Mel Tormè, John Williams, i Four Freshmen ed altri artisti internazionali. Ha avuto nelle sue fila molti ex studenti dell’Università North Texas, della quale lo stesso condirettore Jeter ha fatto parte.

Discografia:

The Dallas Jazz Orchestra-Thank You Leon’91.

Galen Jeter (tp-dir).

Back In Town / Anand / Miami Beach / Willow Weep For Me / Latin Dream / Alison’t Tune / Basin Street Blues / Reggae Blues / Tickle Toe / Yesterdays / Bikini Beach / Thank You Leon.

1991.chiusura


JEWEL.

Etichetta discografica, proprietà della Plaza Music Company emessa nell’aprile del 1927. La maggior parte del suo catalogo fù emesso anche su altre etichette, ma le particolari con la Jewel. Il suo repertorio è stato abbastanza vasto, comprende musica da ballo ed anche il materiale registrato dagli Original Indiana FIve e dai Whoopee Makers. L’etichetta è stata ancora attiva anche quando la Plaza è stata assorbita dalla American Record Corporation ed ha cessato nel 1932. Vi è stata un’altra etichetta delle stesso nome nei primi anni ’20 usata per la Grey Gull. chiusura


JEZEK JAROSLA (P).

Praga, Cecoslovacchia. 25/9/1906. – New York. 1/1/1942.

Quasi cieco sin da bambino, ha studiato composizione al Conservatorio di Praga e privatamente con ottimi maestri. E’ stato un pioniere del jazz nel suo paese. Ha diretto per molti anni un’orchestra dal grande organico, il cui stile ricordava quella di Paul Whiteman. Sia come pianista che come arrangiatore ha influenzato molti musicisti boemi suoi contemporanei. Ha lasciato la sua terra all’occupazione Nazista ed è andato in America.

Discografia:

Echoes Of Prague Music-Halls.

Orchestre dirette da Jaroslav Jezek.

Bugatti Step / Beguine Hydroplane / Sacrifice To The Gods / Rhythm Feet / White Sisters/ Full Hand / Echoes Of The Music-Hall / Black Dream / City Lights / Rubbish Heap Blues/ Hot Fingers / Earl Morning Mist / Spring On Broadway / Happy Go Lucky.

(Sudraphon 1013 2887 G) Praga, 1930-1938.chiusura


JFK QUINTET.

Gruppo attivo a Washington dal 1960 al 1963. Esso ha lavorato regolarmente allaBohemian Caverns di Washington D.C.

Discografia:

New Jazz Frontieres From Washington.

Ray Codrington (tp) Andrew White (sa) Harry Killgo (p) Walter Booker Jr. (b) Mickey Newman (dr).

Aw-Ite / Eugly’s Tune / Homing Grits / Dancing In The Dark / Cici’s Delight / Nairod / Polka Dots And Moonbeams / Delories.

(Riverside RLP 396) Washington DC, 1961.chiusura


JIVE BOMBERS (THE). (GRUPPO VOCALE).

Gruppo vocale nato dai precedenti gruppi di Sonny Austin & The Jive Bombers e The Palmer Brothers. Hanno iniziato registrando sotto il nome di The Sparrow nel 1949 per la Coral Records e nel 1952 sono diventati i “Jive Bombers”. Il brano che gli ha dato il successo è stata l’incisione di “Bad Boy”composta da Lil Hardin Armstrong.

Discografia:

The Roots Of Rock’n’Roll.

Earl Johnson (st-vc) Allen Tinney (p-vc) Kenny Burrell (g) Leonard Gaskin (b) Clarence Palmer (b-vc) Bobby Donaldson (dr-vc) Pee Wee Tinney (vc).

The Blues Don’t Mean A Thing / If I Had A Talking Picture Of You / When Your Hair Has Turned To Silver / Bad Boy.

(Savoy SJL 2221) New York, 30-11-56.chiusura


JILES ALBERT SR. (TUBA-DR).

Thibodeaux, Louisiana. 1878. – New Orleans, Louisiana. 1920.

Capostipite di una famiglia di musicisti. Ha suonato con varie brass band e con l’aiuto del fratello Clay nel 1904 ha messo su una sua banda la Youka Brass Band che è stata attiva sino al 1913.chiusura


JILES ALBERT (DR).

Thibodeaux, Louisiana. 1905. – New Orleans, Louisiana. 3/9/1964.

Arrivato a New Orleans con la famiglia nel 1915, ha studiato la batteria con uno dei maestri più quotati il professor Chaligny. Ha ottenuto il suo primo lavoro importante con la banda di Chris Kelly nel 1922. Nel 1923 ha suonato con Lawrence Toca, poi con Bill Hamilton. Nel 1931 ha messo su una sua orchestra, insieme ad Albert Fernandez : la Crescent City Serenaders. Ha suonato anche con Kid Howard, Isaiah Morgan, con Papa Celestin, Kid Clayton, Wooden Joe Nicholas, Israel Morgan,Andrew Morgan e Pete Bocage. E’stato senz’altro il miglior batterista della prima generazione.

chiusura

JILES CLAY (DR).

Thibodeaux, Louisiana. 1880. – New Orleans, Louisiana.1928.

Fratello di Albert, con lui ha debuttato nella Youka Brass Band. Nel 1905 si è trasferito a New Orleans e qui è entrato nella Excelsior Brass Band, con la quale è rimasto sino alla sua morte. Ha fatto delle sporadiche sortite nella Onward Brass Band e nella Allen Brass band.chiusura


JIMENEZ GENEROSO (TB).

Cuba, 1917. – Miami, Florida. 15/10/2007.

Importante trombonista cubano. E’ stato uno dei pionieri nel suo strumento nel latin jazz.E’stato anche per molto tempo il direttore artistico del più celebre cantante di Cuba : Beny Morè. Ha fatto parte sino agli ultimi giorni di vita nonostante l’età del gruppo della figlia, anch’essa trombonista.chiusura


JKMN.

Compagnia discografica ed etichetta nata nella metà degli anni ’90 ad opera di Avery Scarpe. chiusura


JMOG (JAZZ MEN ON THE GO).

Gruppo cooperativa fondato nella metà degli anni ’90 dai fratelli Pat e Joe LaBarbera, Don Thompson e Neil Swainson.chiusura


JO DAMITA, JACKSON, DUBLANC (VC).

Austin, Texas. 5/8/1940. – Baltimora, Maryland. 25/12/1998.

Cantante di origini texane, si è affermata negli anni’50 nel gruppo “Steve Gibson’s Red Caps”, con il quale ha lavorato in vari club della California. Cantante che ha seguito un percorso inverso di altre cantanti sue contemporanee. E’ partita dai grandi modelli come la Humes, la Horne e la Fitzgerald, alle quali però ha aggiunto una sfumatura di country and western, avvicinandosi molto allo stile di Dinah Washington. Cantante dalla voce delicata e splendente, con la quale ha esercitato una pressione emotiva vigorosa sull’ascoltatore, passando dai pianissimo sussurrati ai fortissimo petulanti e nasali. Cantante che tende più verso il jazz ed il pop. Ha inciso con Criss nel 1950.chiusura


JOAO MARIA, MONTEIRO GRANCHA (VC).

Lisbona, Portogallo. 27/6/1956.

La sua musica è un misto di musica etnica e jazz moderno, di avanguardia. Ha iniziato a cantare nelle aule della scuola e all’Hot Club di Lisbona nel 1982. Nel 1983 e nel 1984 ha partecipato al Cascais International Jazz Festival e nel 1985 ha fatto un tour in Germania. Ha lavorato per la radio e la televisione e al Donastiako Jazzaldia. Nel 1986 ha lavorato con Christof Luer Il suo collaboratore abituale è stato il pianista Mario Laginha. Nel 1986 ha lavorato in coppia con la pianista giapponese Aki Takase, il loro progetto artistico di grande impatto spettacolare, si basa principalmente su unisoni e su tempi velocissimi, divisi tra bop e altre ricerche timbriche, oltre ad interpretare melodie tradizionali. In tale formula espressiva si è affermata all’attenzione della critica e del grande pubblico, formula che però a lungo andare appare ripetitiva. Dal 1987 al 1990 ha partecipato a molti Festival, in giro per il mondo. Ha collaborato con Miroslav Vitous, David Friedman, Charlie Mariano, ha fatto una tournée in Norvegia con Niels-Henning Orsted Pedersen. Nel 1991 ha fatto parte del gruppo portoghese di Cal Viva, ha lavorato con Bob Stenson, Lauren Newton, Carlos Bica ed ha registrato anche con Manu Katche, Wolfgang Muthspiel, Kay Eckhardt.

Discografia:

Alice.

Maria Joao (vc) Aki Takase (p) Niels O.E.Pedersen (b).

S.Joao-Quinta Das Torrinhas / Dr.Beat / Mae-Dou-Iho- Nao / Yoridori Midori / Old Folks / Presto v.h./ Primaccini / Alice / What A Wonderful World.

(ENJA CD 6096) Norinberga, Tafelhalle, 28-10-90.

Sol : Maria Joao & Grupo Cal Viva.

Maria Joao (vc) Ermenio De Melo (g) Carlos Bica (b).

Fado.

(Enja 7001) Ludwigsburg, Aprile 1991.

Dancas.

Maria Joao (vc) Mario Laginha (p).

O VOs Omnes / Coisas Da Terra / Varias Danças / Saudosa Maloca / Um Dia Inteiro / No Dia Em Que As Flores Comeram Os Passaros / O Coro Das Meninas / Senhora Santa Combina.

(Universal Inter.527070) Maggio 1993.

Cem Caminhos.

Maria Joao (vc) Carlos Martin (sa) Mario Laginha (p).

My Favorite Things / Areias De Laga / Take Five / Cantar / Cem Caminhos / Confirmation / Lush Life / Too Close.

(Westwind 2098). 1996.

Cor.

Maria Joao (vc) Mario Laginha (p) Wolfgang Muthspiel (g) Trilok Gurtu (perc).

Horn Please / Ha gente aqui / Rafael ou a cor de Moçambique / Nazuk / Saris e capulanas / Preto e branco / Charles On A Sunday With Sunday Clothes / Nhlonge Yamina / A Forbidden Love Affair.

(Verve 557 456) Febbraio 1998.

Lobos, Raposas E Coiotes.

Maria Joao (vc) Mario Laginha (p).

Lobos, Raposas E Coiotes / Filhotes / Beatriz / Uma Casa Com Gente / Chao / Varias Danças / Asa Branca.

(Verve 76162). 1999.

Chorinho Felix.

Maria Joao (vc) Mario Laginha (p).

O Chao Da terra / Sete Facadas / Em Tau Pouco Tempo Escureceo Tanto / FLor / A Lua Partida Ao Meio / Um Choro Felix / A Meninha E O Piano / Um Amor / Forro Da Rosinha / Agua Cinzenta / O Recado Delas / Sambinha.

(Verve 3749). Gennaio e Marzo 2000.

Joao.

Maria Joao (vc) altri non identificati.

Retrato En Branco E Preto / Partido Alto / Rosa / E.C.T. / Escurinha / Canto de Ossanha / Valsa Brasileira / Dor De Cotovelo / Tico-Tico / No Tabuleiro Da Baiana / O Silencio Das Estrelas / A Outra / Choro Bandido / Meu Nomorado.

(Emercy 1725733) 16-4-2007.chiusura


JOAS TED (POETA).

Cairo, Illinois. 1928.

Nato su di uno showboat, a dodici anni ha lasciato il battello del padre con una tromba per bagaglio. Da quel momento salvo una sosta all’Università dell’Indiana è arrivato a New York dove è stato un’esponente della beat-generation. Ha coabitato con Charlie Parker al Village l’anno precedente alla sua morte. Molto amico di Ornette Coleman e di molti altri musicisti specie quelli dell’avanguardia. E’ stato definito l’unico poeta surrealista afroamericano, egli ha affermato che il jazz è sempre presente nelle sue poesie, esso è una parte fisica di se stesso. Ha recitato di solito le sue poesie accompagnato da brani di jazz. Le sue poesie hanno il ritmo, la scansione e la dizione che si integra perfettamente con la musica. Ha suonato anche la tromba da dilettante e solo come introduzione alle sue poesie. Attivista del movimento di rivolta negro. Una delle sue poesie più significative si intitola “Il Jazz è la mia religione”. chiusura


JOBIM ANTONIO, CARLOS “TOM” (P-VC-COMP).

Rio de Janeiro, Brasile. 25/1/1927. – Los Angeles, 8/12/1994.

Nel 1953 è stato nominato direttore artistico dell’etichetta Odeon. Ha iniziato a conoscere il jazz ed intuisce che il samba può assumere una veste inedita se viene a contatto con il jazz moderno. Egli ha suonato un samba addolcito nel ritmo. E’ entra nello show bussiness americano, il jazz inizia ad interessarsi del samba, i primi musicisti ad accostarsi sono Stan Getz e Charlie Byrd. Si trasferisce a New York ed in seguito a Los Angeles, ormai famoso, si esibisce in innumerevoli concerti, club e festival. Ha registrato con i grandi della canzone americana, primo tra tutti Frank Sinatra. Molti importanti jazzisti hanno registrato le sue composizioni. E’ il padre della musica brasiliana moderna, le sue composizioni sono entrate nel repertorio corrente di tutti i grandi del jazz. Ottimo arrangiatore, uno dei grandi della musica popolare brasiliana, pur non essendo un jazzmen ha influenzato diversi grandi jazzisti.

Composizioni:

Dindi – Dreamer – Felicidade – Ghega saudade – Girl from Ipanema (The) – O grande amor – Once in loved – One note samba – Triste – Vivo souhando – Wawe – Zingaro.

Discografia:

Absolute Best.

Stan Getz (st) Antonio Carlos Jobim (p) con orchestra.

Three Notes Samba / Samba De Amor.

(Proper CD 113) TV Show, 1963.

Antonio Carlos Jobim (p-g-vc) Urbie Green, Jimmy Cleveland (tb) Jerome Richardson (fl) Ron Crater (b) più sezione di archi e percussioni.

Wave / The Red Blouse / Look To The Sky / Battidinha / Triste / Mojave / Dialogo / Lamento / Antigua / Captain Bacardi.

(A&M Records 393 002) New York, 15-24 Giugno 1967.

Stone Flower.

Antonio Carlos Jobin (vc-p-g) Eumir Deodato (dir-arr-g) Ron Carter (b) Joao Palma (dr) Airto Moreira, Everaldo Ferreira (perc) solisti: Urbie Green (tb) Joe Farrell (sa) Hubert Laws (fl) Harry Lookofski (viol).

Tereza My Love / Children’s Games / Choro / Brazil / Stone Flower / Amparo / Andorinha / God And The Devil In The Land Of The Sun / Sabia.

(CTI 6002) New York, Giugno 1970.

Antonio Carlos Jobim: An All-Star Tribute

Shirley Horn (vc-p) Oscar Castro-Neves (g) Herbie Hancock (key) Ron Carter (b) Alex Acuna (perc).

Once In Loved / The Girl From Ipanema.

(View Video Jazz Series 1349). New York, 27- 9-93.chiusura


JOHANSEN BJORN JOHN (TP-ST).

Fredrikstad, Norvegia. 3/5/1940.

Bambino prodigio e diventato professionista già a sedici anni. Egli è uno dei musicisti di jazz migliori che la Norvegia abbia prodotto. Ha lavorato con la Kjell Karlsen Big Band ed in altri gruppi. Dal 1977 insieme a Egil Kapstad ha diretto un quartetto di grande successo. Ha fatto parte sin dal 1960 Dell’ All Star Group, una orchestra composta di varie star europee. Il suo punto di riferimento è stato Dexter Gordon, anche se Johansen lo interpreta in chiave più moderna.chiusura


JOHANSEN EGIL (DR-LEAD).

Oslo, Norvegia. 11/1/1934. – Huddinge, Svezia. 4/12/1998.

All’età di quindici anni ha esordito alla radio. In seguito nel 1954 si è trasferito in Svezia dove è entra nell’orchestra di Arne Domnerus. Ha lavorato per diversi anni nelle orchestre della Radio e negli Anni’60 ha suonato con il pianista Jan Johansson e con altri musicisti svedesi ed anche molti stranieri di passaggio. Ha inizia a interessarsi del free jazz, dove ha usato alla base dell’improvvisazione musiche del folclore svedese. Ha suonato il clarinetto nel Ove Lind Quartet, e con questo strumento è molto Benny Goodman dipendente. Ha diretto anche un suo gruppo i “Jazz Inc”, composto da diversi ottimi musicisti, con il quale ha inciso anche diversi dischi, uno dei quali nel 1980 è stato scelto come miglior disco di jazz dell’anno. Ha suonato con molti grandi jazzisti come: Jan Johansson, Bengt Hallberg, Stan Getz, Dizzy Gillespie, Clarke Terry, Lucky Thompson, B.A.Wallin, George Riedel ed ha registrato molti album con il “Radio Jazz Group”. Batterista dotato di molto swing e temperamento. chiusura


JOHANSEN JONAS (DR).

Copenhagen, Danimarca. 18/9/1962.

Ha preso lezioni private da Ed Thigpen. I seguito ha studiato alla Dik Grove School of Music di Los Angeles dal 1985 al 1986 e alla Det Rytmiske Muikkonservatorioum di Copenhagen dal 1987 al 1989. Ha lavorato con il sassofonista Ole Kuhl, poi con le cantanti Debbie Cameron e Mona Larsen. Ha fatto parte della sezione ritmica della Radiosen Big Band e del trio di Niels-Henning Orsted Pedersen. Ha collaborato con la cantante Silvana Malta, il bassista Torben Westergaard ed ha diretto anche un suo gruppo. Ha accompagnato anche Carla Bley, Bob Brookmeyer, Kenny Drew, Pierre Dorge, Eliane Elias, Art Farmer, Johnny Griffin, Tom Harrell, Joe Henderson, MIlt Jackson, Joe Lovano, Doug Raney, Renee Rosnes, David Samborn, Maria Schneider, Steve Swallow / Toots Thielemans, McCoy TYner, Kenny Werner, Ernie Wilkins, Phil Woods e Monica Zetterlund. Ha registrato con Tony Coe nel 1995, Richard Bone nel 1996 e nel 1998 e con Django Bates nel 1997. chiusura


JOHANSSON AKE (P).

Kalv, Svezia. 30/1/1937.

Ha frequentato la scuola per ciechi di Stoccolma nel 1949 e dopo aver ascoltato un concerto di Louis Armstrong, con Earl HInes al piano, egli decide di fare il pianista di jazz. In seguito la sua fonte di ispirazione sarà Bud Powell. Dopo aver conseguito la laurea in pianoforte nel 1956 ha iniziato a suonare in orchestrine da ballo e con un suo trio jazz. Con il suo gruppo ha accompagnato molti musicisti di passaggio, come Chet Baker, Dexter Gordon, James Moody, Art Farmer, Toots Thielemans ed altri. In seguito ha suonato e registrato con il CBQ diretto dal sassofonista Christer Boustedt, quintetto che ha continuato a dirigere dopo la morte di Boustedt. chiusura


JOHANSSON ARNOLD (TP).

Boxholm, Svezia. 10/11/1922.

Nato in una famiglia di musicisti, all’età di quattro anni ha iniziato a studiare la fisarmonica. A quattordici anni ha studiato con molto più impegno la musica e nel 1947 ha iniziato la professione lavorando sulle navi da crociera nelle rotte per gli Stati Uniti. In seguito ha suona con il gruppo di Frank Vernon, con Malte Johnson a Goteborg e con Thore Ehrling a Stoccolma. Ha fatto parte anche nell’orchestra di Harry Arold. chiusura


JOHANSSON JAN (P).

Soderhamn,Svezia. 16/9/1931. – Stoccolma, Svezia. 9/11/1968.

Ha iniziato a suonare il pianoforte a 11 anni e a venti si è interessato alla musica elettronica. Ha debuttato come professionista con Kenneth Fegerlund. Nel 1954 e nel 1956 ha suonato nel gruppo di Gunnar Johnson. Ha accompagnato al Montmatre di Copenaghen Stan Getz e Oscar Pettiford. E’ stato uno dei pochi musicisti non americani a far parte della JATP nel 1959. Dal 1961 al 1968 ha fatto parte del gruppo di Arne Domnerus. Ha inciso con Lo Swedisch Radio Jazz Group, ha scritto musica per film, per balletti e per orchestre sinfoniche. Musicista molto caro al pubblico svedese, egli interpreta spesso dei motivi folk della sua terra in modo jazzistico. Pianista dal tocco leggero, dalla esposizione molto chiara, negli ultimi anni ha spesso fatto del free jazz sempre però in un modo molto pacato.chiusura


JOHANSSON MARKKU (TP-COR).

Lahti, Finlandia. 1949.

A quindici anni ha studiato la cornetta nell’ Istituto di musica della sua città natale. Nel 1970 si è trasferito ad Helsiki, qui oltre a studiare all’Accademia Sibelius ha scritto canzoni pop e soprattutto arrangiamenti per la radio e la televisione. Ha iniziato a lavorare nel jazz e ha fatto parte della New Music Orchestra la più importante big band del suo paese. Nel 1978 è entrato nel gruppo di Jukka-Pekka Uotila. Ha studiato a New York con Lew Soloff nel 1977. ha messo insieme al pianista Olli Ahvenlathi un quartetto che ha ottenuto molto successo. E’ senz’altro la migliore tromba finlandese ed uno dei musicisti più rappresentativi del suo paese.chiusura


JOHANSON SVEN-AKE (P).

Mariestad, Svezia, 1937.

Musicista attivo nella parte occidentale del paese. A Goteborg, ha fatto parte per diverso tempo del gruppo Opposite Corner. Ha collaborato con Peter Kowald nel Peter Brotzmann’s Trio dal 1965 al 1968. In seguito è andato a Berlino dove ha suonato con Manfred Schoof. Nel 1978 ha suonato con Rudiger carl e con Hans Reichel, con Ernst-Ludwig Petrowsky e nel Bergisch-Brandenburgisches Quartet. Alla fine degli anni ’80 ha fatto una tournée negli Stati Uniti ed in Giappone. Ha collaborato con Wolfgang Fuchs, con Shelley Hirsch, con Alex Schlippenbach. Ha spesso lavorato da solo come cantante e alla guida di una sua swing band. Ha avuto modo di suonare con diversi musicisti americani, Archie Shepp, Ben Webster, Dexter Gordon, Lee Konitz, che ne hanno apprezzato le sue sue ottime qualità. Pianista bop, dalla ottima tecnica. Uno dei pianisti migliori della Scena svedese degli anni ’60.

Discografia:

Live At Nefertiti.

Ake Johansson (p) Kjell Jansson (b) Goran Levin (dr).

Synkopen I Umea / La Mesha / My Sinning Hour / A Tribute To Bud / Kom Ner / New / Waitin’ / I Grottan / Igen.

(Dragon DRLP 42) Nefertiti Club, Gotebrog, 23-24 Febbraio 1983.chiusura


JOHANSSON ULF, WERRE (P-VC).

Uppsala, Svezia. 16/1/1956.

Ha studiato al Kungliga Musikkogskan (Royal College Music) di Stoccolma e alla Università di Pittsburg. Musicista che gode di una ottima reputazione come flautista, trombonista e pianista che pratica sia il dixieland che il mainstrem. Dal 1980 al 1985 è stato il trombonista della GUgge Hedrenius’s Big Blues Band. Ha suonato con il pianista Hacke Bjorkstein e dal 1986 al 1995 nel gruppo di Arne Domnerus. Ha fatto parte della Swedish Swing Society, nel quartetto di Antti Sarpila e Lars Erstrand, quartetto swing sul modello di quello di Benny Goodman. Ha fatto anche parte della Weatherbird Jazz Band, della Classic Jazz Band, della Sandviken Big Band e del gruppo di sassofonisti “Wobbling Woodwinds. Ha guidato anche un suo trio e in qualche occasione ha suonato l’organo ed ha cantato.chiusura


JOHN LITTLE WILLIE, EDWARD WILLIAM (VC).

Lafayette, Akansas. 15/11/37. – Walla Walla, Washington. 6/5/68.

Cantante soul e R&B, scoperto da Johnny Otis a Detroit, durante una gara per dilettanti, che per tanti ragazzi era l’unica possibilità per uscire dal ghetto negli anni’50. Tenore dalla voce giovane ma già matura, che ha anticipato il soul per il suo modo particolare di fondere il sacro con il profano. Nel 1956 ha raggiunto il successo con l’incisione di”Fever”. E’ stato interprete di ballads piene di blues, egli ha tracciato la via per i futuri James Brown e Stevie Wonder. In seguito nel suo canto affiora evidente la sua crisi esistenziale, il suo logoramento fisico e mentale che lo portano al declino ed alla morte prematura in un penitenziario, dove era stato chiuso nel 1966 per un omicidio commesso in un bar durante una rissa.

Discografia:

John Little (vc-g) Monroe Jones Jr. (g) Alvin Nichols (b) Robert Pulliam, Willie Young (st) Booker Sidgraves (dr).

Been Around The Worl.

Chicago, 14-11-68.chiusura


JOHN SLEEPPY, ESTES (VC-G).

Lauderdale County, Tennessee. 25/1/1904.

Come lo definisce Pete Welding cronista del Down Beat il “Blues Poet”. Settimo di sedici figli, nel 1915 si è trasferito con la famiglia a Bronswille. Ha iniziato a suonare la chitarra nelle feste locali. Nel 1920 alla morte del padre dovette dedicarsi al lavoro dei campi. Nonostante il rapporto con la musica fosse diventato saltuario nel 1920 ha inciso per la Victor e dal 1934 al 1941 per la Decca. In seguito è caduto nell’oblio e nella miseria, oltre a diventare cieco. Riscoperto da David Blumenthal, che lo ha fatto conoscere agli appassionati e ciò gli ha consentito di migliorare le sue condizioni di vita. Nei suoi versi egli quasi contempla le sue disgrazie, conservando una grande dignità. Dalla intensa poesia, commovente, con una profondità ed una passione altamente emotive. Per dirla con il critico americano Jax Lucas dopo averlo ascoltato non si possono ascoltare altri bluemen. chiusura


JOHN MABLE (VC). B

astrop, Louisiana. 3/11/1930.

Cantante di R&B e soul, sorella maggiore di Willie. Ha avuto un solo momento di notorietà tra il’66 e il’68. Contralto dalla grande carica emotiva, piena di erotismo. E’ stata anche la voce guida delle Raelettes di Ray Charles. Negli ultimi anni è tornata definitivamente al gospel. chiusura


JOHNS STEVE, STEPHEN SAMUEL (DR).

Boston, Massachussetts. 25/11/1960.

Ha frequentato il New England Conservatory Of Music dal 1979 al 1982. Ha iniziato la carriera con la Count Basie Orchestra, è stato con Gary Bartz dal 1986 al 1987, poi con Nat Adderley, con John Hicks nel 1988, con l’orchestra di George Russell, con Stanley Turrentine e con l’orchestra di Gil Evans diretta da Miles Evans nel 1989. Nel 1991 ha fatto parte dell’orchestra che ha presentato l’Epitaph di Charles Mingus. Ha suonato con la Mingus Big Band, con Larry Corryell. Fa parte del trio di Thomas Chapin dal 1988 al 1992, poi ha suonato con Mario Pavone, con Billy Taylor nel 1993, con Jim Hartog nel 1994, con Benny Carter e Phil Woods nel 1996. Ha registrato da co-leader con il sassofonista Peter Brainin nel 1997. Batterista dallo swing rilassante, profondamente mainstream, ma anche tendente al progressivo. chiusura


JOHNSON AL, ASA YOELSON. (VC).

Seredzius, Russia. 1883. –  San  Francisco, California. 23/10/1950.

Cantante famoso tra il 1925 ed il 1935. Ha furoreggiato nel vaudeville con il suo nuovo modo di cantare. Dopo aver fatto esperienza come minstrel, ha adottato l’abitudine ripresa in seguito da Eddie Cantor, di tingersi il viso di nero ed a cantare in modo particolare con la marcata pronuncia dei neri, con la quale egli dava maggiore senso patetico alle sue interpretazioni. E’ stato protagonista in due celebri film, “The Jazz Singer”del 1927 e “The Singing Fool” del 1928. che hanno dato l’avvio al cinema sonoro. Il suo grande successo era anche dovuto alla grande teatralità che metteva sulla scena. La sua innovazione più importante è stata quella di inserire nel motivo uno o più refrains detti sul ritmo ed anche fuori da ogni ritmo.chiusura


JOHNSON ALPHONSO (B).

Philadelphia, Pensylvania. 2/2/1951.

Dopo aver studiato il contrabbasso acustico è passa a quello elettrico, frequentando la Philadelphia Music Accademy. Ha studiato teoria ed armonia con John Lamb. Ha iniziato a suonare nel Jazz al seguito di Horace Silver. Poi ha suonato e registrato con Woody Herman nel 1972, con Chuck Mangione nel 1973, con Chet Baker e nel 1974 è entrato nei Weather Report al posto di MIroslav Witous. Ha suonato e registrato con George Duke, Cannanball Adderley, Eddie Henderson, Billy Cobhan, con Flora Purin nel 1976, con i Crusaders nel 1979, Freddie Hubbard, con Joe Henderson nel 1980, John McLaughlin, Arthur Blythe. Negli anni ’80 una breve parentesi nel latin rock di Carlos Santana. Ha accompagnato in sala di registrazione Sarah Vaughan, nel 1983 ha fatto parte dei “Meeting”, con Wayne Shorter nel 1986.Ha messo su un gruppo cooperativo con Ernie Watts, Patrice Rushen e Ndugu Chancler, che ha lasciato nel 1996. Nel marzo 1995 ha fatto una tournée con Joe Zawinul. Nel 1997 è membro fondatore del “Jazz is Dead”insieme a Bill Cobham. Bassista elettrico di rilievo, richiesto soprattutto in gruppi che vogliono dare alla sezione ritmica la vivacità della fusion o del jazz rock. chiusura


JOHNSON ARCHIE (TP).

Ellisvillle, Missouri. 5/12/1906.

E’ cresciuto a Pittsburg. Il suo primo lavoro alla fine degli anni ’20 con la Joe Eldridge’s Elite Serenaders. In seguito si trasferisce a Cincinnati dove lavora con la Chacolate Beau Brummels di Zack Whyte e nello stesso periodo ha suonato con Speed Webb e Horace Henderson e con il sassofonista Clarence Paige. Dal 1934 al 1935 ha suonato e registrato con Blanche Calloway, dal 1937 al 1938 con Eddie Mallory, poi con Claude Hopkins, Benny Carter, con il quale ha suonato al Savoy Ballroom di New York nel 1939. Dal 1940 al 1942 ha fatto parte dell’orchestra di Lucky Millinder.chiusura


JOHNSON ARNOLD (P-COMP).

Chicago, Illinois. 23/3/1893.

Ha diretto un’orchestra di musica leggera in grandi spettacoli di Broadway. Il suo rapporto con il jazz è dovuto ad una della sue composizioni interpretata da molti jazzisti ”Goodbye Blues”. chiusura


JOHNSON BESTIE (VC).

Voce gospel di Menphis. Ha fatto parte della “Church Of God In Christ”. E’ stata una delle più eccitanti voci del gospel degli anni trenta. Cantante che ha rivisitato gli antichi spirituals con una voce tuonante e dalla possenza oratoria da “Giorno del Giudizio”. Dalla voce di contralto brunito, spesso è stata posta in contrasto con voci più chiare con sapienti trame polifoniche. Ha celebrato sapientemente il Signore con i suoi toni ghiaiosi. chiusura


JOHNSON BIG JACK (VC-G).

Clarksdale, Mississippi, 1940.

E’stato incoraggiato dal padre musicista ad applicarsi alla chitarra ed in breve il suo innato talento lo ha portato al successo e le sue capacità vocali e strumentali sono diventate di fama mondiale. Il suo idolo è stato B.B. King.

Discografia:

Live In Chicago.

Allen Batts (p) Big Jack Johnson (vc-g) Michael Dotson (g) Aaron Burton (b) Tino Cortez, Kenny Smith (dr) Lester Davemport (arm).

Pistol Packin’Mama / Since I Meet You Baby / Night Train / Ain’t Nothin’You Can Do / Daddy, When Is Mama Comin’Home / Twist / Sweet Sixteen / Fightin’Woman / Steal Away / The Blues Is Alright / Black Rooster / I Got A Whole Lotta Lovin’.

(Earwig 4939). 4-6-94 e 4-3-95.

We Got To Stop This Killin’.

Big Jack Johnson (vc-g) Maury ”Hooter” Saslaff (b) Chet Woodward (dr).

We Got To Stop This Killin’ / Hummin’Blues / Breackdown Blues / It’s The Fourth Of July / Lonesone Road / No Good Cow / Craddin’Bread / Sweet Home Mississippi / Black Rooster / Big Foot Woman.

(M.C.Records 33). 18-6-96.

All The Way Back.

Big Jack Johnson (vc-g) Christopher Dean (g) Maury Hooter Saslaff (b) Chet Woodward (dr).

I Wanna Know / Crack Headed Woman / Lonely Man / Miss Magalee Hall / Can’t Stop Me / I Can Get No Lovin’ / All Messed Up / Black Dog / Shake Your Bootie / I’m Your Oilman.

(M.C.Records 35). 18-3 e 29-9-97.

Roots Stew.

Big Jack Johnson (vc-g) Chris Dean (g) Maury Hooter Saslaff (b).

Jump For Joy / Hummingbird / Since I Met Your Baby / Cherry Tree / You’re Gonna Make Me Cry / Late Night With Jack / Too Many Rats / Going To Far / Beale Street / I’m Trying To Do All I Can / I Wanna Go Home / So Long Frank Frost.

(M.C.Records 39). 25-10-98.

Daddy, When Is Mama Comin’Home.

Elmer Brown (tp) Bill McFarland (tb) Hank Ford (st) Vince Willis (p-synt-keyb) Big Jack Johnson (vc-g) Larry Burton (g) John Primer (g) Frank Frost (synt-arm) Aaron Burton (b) Earl Howell (dr) Sam Carr (dr).

Thirteen Chilum / I’m A Big Boy Now / Oh Darling / Doodley Squat / Crawdad Hole / Chinese Blues / Daddy, When Is Mama Comin’Home / I Slapped My Wife In The Face / Northwest Airlines Blues / Goin’Back To Mississippi / Mr.U.S.A.I.D.S./ United States Got Us In A Bad Shape.

(Earwig 4916). 19-2-88 e 17-9-89.

The Menphis Barbecue Session.

Pinetop Perkins (p) Big Jack Johnson (vc-g) Kim Wilson (g-arm-vc).

Oh Baby / Humming Blues / Don’t Care Nothing / Smokestack Lighting / I’m Going Out Walking / My Babe / Blue Bird / Lonesone Road / Get Along Little Cindy / Humming Bird / Big Boss Man / Things I Used To Do / Dust My Broom.

(M.C.Records 45). 9-10 Ottobre 2000.chiusura


JOHNSON BILL, WILLIAM MANUEL (B-BJ).

Talladega, Alabama. 10/8/1872. – New Braunfels, Texas. 3/12/1972.

Dopo aver fatto parte di diversi gruppi locali, tra le quali la Peerless Orchestra e la Frankie Dusen’s Band, si è trasferito in California dove ha messo su insieme a Freddie Keppard la Original Creol Jazz Band nel 1912. Si è qundi trasferito a Chicago dove ha raggiunto il successo e ha ottenuto una scrittura in uno dei ritrovi più alla moda della città : il Lincoln Garden. Nel 1917 ha avuto nel suo gruppo King Oliver alle prime armi. Un anno dopo ha sciolto l’orchestra e nel 1924 è andato con King Oliver, che aveva appena formato la sua orchestra. Egli ha partecipato alle prime incisioni della Creole Jazz Band, del 6 aprile 1923. Ha inciso anche con Johnny Dodds e poi è restato tre anni nel gruppo di Art Sims. Ha lasciato di suonare alla fine degli anni’50 per gestire un suo ristorante a San Francisco. Nel 1966 si è stabilito a Città del Messico. E’ stato il primo bassista a pizzicare il basso, che all’epoca si usava suonare con l’archetto. Ma la trovata è stata fortuita, accaduta durante una tournée nella quale gli si è spezzato l’archetto ed egli è stato costretto a pizzicare il basso. L’innovazione ha incontrato il favore del pubblico e Johnson ha avuto la paternità di aver in ventato la tecnica ”slap”.

Discografia:

Bill Johnson’s Louisiana Jug Band.

Thomas A. ”Georgia Tom” Dorsey (p-vc) Bill Johnson (b) Frankie ”Half Pint” Jaxon (vc) sconosciuti: kazoo, jug-wash.

Gedt The “L”On Down The Road.

Chicago, 21-3-29.chiusura


JOHNSON BILL, WILLIAM K. (BJ).

Lexington, Kentucky. 1900. – Lexington, Kentucky. 13/8/1955.

Banjonista, chitarrista e cantante. Egli ha iniziato a lavorare in gruppi locali nel territorio di Louisville nel Kentuky e nel 1926 si è trasferito a suonare a New York nei “Dixie Ramblers”, poi con il batterista George Howe e dal 1927 al 1932 con Luis Russell. Ha registrato con King Oliver, poi ha suonato con Jack Purvis, con Henry”Red”Allen. Dal 1933 al 1934 ha collaborato con Fess Williams e alla fine degli anni ’30 ha continuato l’attività freelance. Ha lasciato l’attività musicale per tornare a Lexington, dove purtroppo è morto a 55 anni in un incendio. chiusura


JOHNSON BILL, WILLIAM (SA-CL).

Jacksonville, Florida. 30/9/1912. – New York. 5/7/1960.

Ha iniziato a studiare il pianoforte e a sedici anni a suonare il sax alto. Ha frequentato il conservatorio del Visconsin nell’Illinois e si è laureato alla Marquette University. A Milwaukee ha suonato con Jabbo Smith ed altri gruppi. Ha collaborato con Baron lee e con Tiny Bradshaw e nel 1936 con Erskine Hawkins, con il quale è rimasto sino all’inizio degli anni ’40 e con il quale ha registrato molti dischi.chiusura


JOHNSON BLIND, WILLIE (VC).

Marlin, Texas,1902. – Beaumont, Texas. 1949.

Virtuoso di “bottlenek”o chitarra slide. E’ diventato cieco all’età di sette anni. Ha imparato a suonare la chitarra da solo, ed ha iniziato ad esibirsi durante le riunioni nelle Chiese Battiste intorno a Hearne nel Texas. A 25 anni ha sposato una giovane cantante con la quale ha registrato intorno al 1930. Esponente del gospel rurale dalla forza incantatoria. In possesso di una voce impetuosa e fremente. Perennemente in bilico tra scuri toni di gola e ricordi lirici. Ha avuto il periodo d’oro negli anni’20. Rappresentante del canto religioso severo, dalla violenza controllata ed in possesso di un grande talento interpretativo. chiusura

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...