DESMOND Paul

DESMOND PAUL, BREITENFELD EMIL. (CL-SA)

Berkley, California. 25/11/1924. – San Francisco, California. 30/5/1977.

Le prime lezioni di piano gli sono state impartite dal padre che lavorava come pianista nelle sale cinematografiche al tempo del muto. Ha studiato il clarinetto ed il sax alto nel Collegio di Stato di San Francisco. Ha debuttato professionalmente con l’orchestra di Jack Fina, in seguito è passato con Alvino Rey. Durante il servizio militare ha suonato nella Banda Militare e qui ha incontrato l’arrangiatore Van Kriedt che lo ha presentato al pianista Dave Brubeck. Siamo nel 1944, i due hanno formato un sodalizio che per la fortuna ed il successo di entrambi è durato quasi sino alla prematura scomparsa di Paul per un cancro ai polmoni. Purtroppo negli ultimi dieci anni di vita ha lavorato poco, sia per la sua proverbiale pigrizia e, soprattutto, per la sua deleteria passione per l’alcool. Si è dedicato anche molto lentamente a scrivere un libro in cui ha descritto la sua collaborazione nel quartetto di Brubeck, libro che aveva un titolo spiritoso ”How many of you are in the quartet”, cioè “Quanti di voi fanno parte del quartetto” titolo che era una domanda che i quattro si sentivano rivolgere spesso negli aereoporti. Solista delicato e raffinato dalla esposizione lirica, molto personale. Ha trasformato in cool le lezioni di maestri classici come Hodges e Carter, dal punto di vista strettamente jazzistico era il punto di forza del gruppo. Il suo è uno stile dolce, melodico, dalla sonorità particolare e dalla poetica singolare. Può essere definito il poeta del saxalto. Il suo vero valore però non è stato riconosciuto appieno. Personaggio che addirittura faceva dell’autoironia sul suo modo di suonare che a molti appariva troppo rilassato, troppo cool. Ed a proposito di questa sua autoironia riportiamo delle sue frasi: “Ho vinto parecchi premi come il più lento alto sassofonista del mondo e nel 1966 una onorificenza speciale per la tranquillità”, “Io era già fuori moda prima ancora che qualcuno mi conoscesse”; “ Ho provato ad esercitarmi per qualche settimana e come risultato ho finito per suonare troppo veloce” ; “Penso che il mio pensiero nascosto fosse la volontà di suonare come un Martiny Dry”. E su questo pensiamo avesse pienamente ragione, difatti il suo suono è secco, elegante, sensuale e vellutato come un Martini servito ben freddo. Sul segreto del suo timbro aggiungeva: onestamente non saprei, deve aver a che fare con il fatto che io suono illegalmente.

Composizioni:

Blues intime – Desmond blue – Late lament – Take five – Two of a mind – Winter wonderland.

Discografia:

Sweet Paul – Vol.1. Sweet Paul

Jack Minger (corn) Paul Desmond (sa-cl) Cuz Cousineau (vib) Norm Bates (p) Bob Bates (b) Jack Sheedy (dr)

The Man I Love / Down In Honky Tonk Town.

(Philology W 72)

San Francisco, Gennaio 1950.

.

The Paul Desmond Quintet.The Paul Desmond Quintet.

Paul Desmond (sa) Barney Kessel (g) Bob Bates (b) Joe Dodge (dr) The Bill Bates Singers (Sue Allen-Bill Brown-Loulie Norman-Bernie Parke-Bill Thompson-Gloria Wood)

Soon / Winky / Garden In The Rain.

Stesso gruppo più Jack Weeks (tb)

Will I Know.

Dick Collins (tp) Paul Desmond (sa) David Van Kriedt (st) Bob Bates (b) Joe Dodge (dr)

Jeruvian / Baroque / But Happy / Misty Window.

(Fantasy 321) San Francisco, Ottobre-Novembre 1954.

The Paul Desmond Quartet Plus Don Elliott.The Paul Desmond Quartet.

Don Elliott (mell) Paul Desmond (sa) Norman Bates (b) Joe Chevrolet (dr)

Jazzabelle / Line For Lyons / A Watchman’s Carroll / Everything Happens To Me / Let’s Get Away From It All / Look For The Silver Lining / Sacre Blues / You Go To My Head.

(Fantasy 3235)

San Francisco, Febbraio 1956.

.

East Of The Sun.East Of The Sun.

Paul Desmond (sa) Jim Hall (g) Percy Heath (b) Connie Cay (dr)

I Get A Kick Out Of You / For All We Know / 2 Degrees East 3 Degrees West / Grennsleeves / You Go To My head / East Of The Sun / Time After Time.

(Discovery DS 840)

New York, 5-7 Settembre 1959.

.

Playboy Jazz Allstars Album Vol.3.Playboy Jazz Allstars3

Paul Desmond (sa) Jim Hall (g) Percy Heath (b) Connie Cay (dr)

Suzie / Out Of Nowhere / Alone Together / Polka Dots And Moonbeams / By The River Saint Marie / All Cross The City / Bewitched (alt.take)

New York, 1959.

.

.

Desmond Blue.Desmond Blue.

Paul Desmond (sa) Jim Hall (g) accompagnati dall’orchestra d’archi diretta da Bob Prince.

My Funny Valentine / Desmond Blue / Then I’ll Be Tired Of You / I’ve Got You Under My Skin / Late Lament / I Should Care / Like Someone In Love / Ill Wind / Body And Soul.

Webster Hall, New York, 9-10-61.

Paul Desmond (sa) Tony Miranda o Gloria Agostini (arpa) Phil Bodner, Romeo Penque (woods) Milt Hinton (b) Osie Johnson (dr)

Advise And Consent / Autumn Leaves / Imagination.

(RCA 5778) New York, Marzo 1962.

Two Of A Mind.Two Of A Mind.

Paul Desmond (sa) Gerry Mulligan (sb) Wendell Marshall (b) Connie Kay (dr)

All The Things You Are / Stardust.

Paul Desmond (sa) Gerry Mulligan (sb) Joe Benjamin (b) Mel Lewis (dr)

Two Of A Mind / Blight Of The Fumble Bee / The Way You Look Tonight / Out Of Nowhere.

(RCA 9654-2-RB) New York, 6-7 Agosto 1962.

Take Ten.Take Ten.

Paul Desmond (sa) Jim Hall (g) Gene Wright (b) Connie Kay (dr)

The One I Love.

New York, 5-6-63.

Theme From Black Orfeus / Samba De Orfeu.

New York, 10-6-63.

El Prince (alt.take) / Rude Old Man /  Embarcadero (alt.take)

New York, 12-6-63.

El Prince / Embarcadero / The Night Has A Thousand Eyes / Nancy.

New York, 14-6-63.

Paul Desmond (sa) Jim Hall (g) Gene Cherico (b) Connie Kay (dr)

Take Ten.

(RCA 74321 257602) New York, 25-6-63.

Easy Living.Easy Living.

Paul Desmond (sa) Jim Hall (g) Gene Wright (b) Connie Kay (dr)

That Old Feeling.

New York, 25-6-63.

Paul Desmond (sa) Jim Hall (g) Gene Cherico (b) Connie Kay (dr)

Polka Dots And Moonbeams.

New York, 5-6-63.

Blues For Fun.

New York, 14-6-63.

Paul Desmond (sa) Jim Hall (g) Gene Wright (b) Connie Kay (dr)

Rude Old Man.

New York, 13-7-64.

When Joanna Loved Me.

New York, 14-7-64.

Easy Living.

New York, 9-9-64.

All Through The Night.

(Bluebird ND 8236) New York, 16-9-64.

Paul Desmond (sa) Jim Hall (g) Percy Heath (b) Connie Kay (dr)

Here’s That Rainy Day / I’ve Grow Accustomed To Her Face / Bewitched.

(Bluebird ND 82306 CD) New York, 1-6-65.

Bossa Antigua.Bossa Antigua.

Paul Desmond (sa) Jim Hall (g) Percy Heath (b) Connie Kay (dr)

Bossa Antigua / The Night Has A Thousand Eyes / O Gato / O Gato / Samba Cantina / Curacao Doloroso / A Ship Without A Sail / Alianca / The Girl From East 9th Street / Samba Cepeda.

(RCA Victor LSP 3320)

New York, Luglio-Agosto 1964.

Glad To Be Happy.Glad To Be Happy.

Paul Desmond (sa) Jim Hall (g)  Gene Gerico (b) Connie Kay (dr)

Glad To Be Unhappy / O Gato.

Paul Desmond (sa) Jim Hall (g) Gene Wright (b) Connie Kay (dr)

Poor Butterfly / Stranger In Town / A Taste Of Honey / Any Other Time / Hi-Lili Hi-Lo / Angels Eyes.

(RCA Victor LSP 3407)

New York, Giugno 1964 e Luglio-Agosto-Settembre 1964.

Summertime.Summertime.

Paul Desmond (sa) Burt Collins, Joe Shepley, Marvin Stamm, John Ekert (tr-flic) Paul Fausile, Urbie Green, Jay Jay Johnson, Bill Watrous, Kai Weinding, Wayne Andre (tb) George Marge (fl-oboe) Bob Tricarico (fl-bass/s) Ray Alonge, Jimmy Buffington, Tony Miranda (f/h) Mike Manieri (vib) Herbie Hancock (p) Jay Berliner, Joe Beck, Bucky Pizzarelli (g) Margaret Ross (arpa) Ron Carter, Frank Bruno (b) Leo Morris, Airto Morira (dr) Jack Jewnnings (dr) Joe Venuto (marac)

Where Is Love / Summertime /

New York, 10-10-68.

Emily / North By Northeast.

New York, 16-10-68.

Olvidar / Someday My Prince Will Come.

New York, 24-10-68.

Lady In Cement.

New York, 5-11-68.

Samba With Some Barbecue.

New York, 20-11-68.

Ob-la-di Ob-la-da.

New York, 6-12-68.

Autumn Leaves.

(A&M SP 3015) New York, 26-12-68.

Mulligan – Desmond – Belletto.Mulligan – Desmond – Belletto.

Paul Desmond (sa) Gerry Mulligan (sb) Milt Hinton (b) Alan Dawson (dr)

Line For Lyons / Polka Dots And Moonbeams / Prelude To A Kiss / Take Five.

Paul Desmond (sa) Gerry Mulligan (sb) Milt Hinton (b) Alan Dawson (dr) Jaki Byard (p)

All The Things You Are.

(Jazz Fest.Masters 72392 75248-2)

New Orleans Jazz Festival, Giugno 1969.

From The Hot Afternoon.From The Hot Afternoon.

Paul Desmond (sa) Dorio Ferreira (g) Ron Carter (b) Airto Moreira (dr) Jack Jennings, Stan Webb (perc)

Outubro (October) / From The Hot Afternoon / From The Hot Afternoon (alt.take) / From The Hot Afternoon (alt.take)Catavento / Latin Chant (Canto Latino) / Latin Chant (Canto Latino) (alt.take)

Paul Desmond (sa) Edu Lobo (g) Ron Carter (b) Margaret Ross (arpa) Patrick Rebillo (keyb) Don Lammond, Hubert Laws, Stan Webb Jr (fl) Phil Bodner, George Marge (ance) James Buffington, Paul Faulise (f/h) Irvin Markowitz, Marvin Stamm (tp-flic) Edu Lob, Wanda De Sah (vc) Airto Moreira (dr) Jack Jennings, Stan Webb (perc) più sezione di archi.

Gira Girou (Round N’Round) / Gira Girou (Round N’Round) (alt.take) / Faithful Brother / Faithful Brother (alt.take) / To Say Goodbye / Circles / Martha & Romao / Crystall Illusion.

(A & M CD 0824) New York, Giugno e Agosto 1969.

Bridge Over Troumbled Water.Bridge Over Troumbled Water.

Paul Desmond (sa) Herbie Hancock (p) Ron Carter (b) Sam Brown, Gene Bertoncini (g) Jerry Jemott (b/el) Airto Moreira, Joao De Palma, Bill Lavorgna (perc-dr) più orchestra diretta da Don Sebensky.

El Condor Pasa/ So Long Franklloyd Wright/ The 59 th Street Bridge Song/ Mrs.Robinson/ Old Friends/ America/ Ford Emily Whenever I May Find Her/ Scarbourgh Fair – Canticle / Cecilia/ Bridge Over Troumbled Water.

(A&M Slam 47.014)

New York, 1970.

Down Beat Concert Review.Down Beat Concert Review.

Paul Desmond (sa) Joe Lewis (p) Milton Jackson (vib) Percy Heath (b) Connie Kay (dr)

Greesleeves / You Go To My Head / Blue Dove-La Paloma Azur / Jesus Christ Superstar / Gere’s That Rainy Day / East Of The Sun / Bag’s New Groove.

(Stet CDS 25101)

Town Hall, New York, 25-12-71.

.

Skylark.Skylark.

Paul Desmond (sa) Gabor Szabo, Gene Bertoncini (g) Bob James (p-p/el) Ron Carter (b) Jack DeJohnette (dr) Ralph McDonald (perc) George Ricci (cello)

Take Ten / Romance de Amour / Was A Sunny Day / Music For A While / Skylark / Indian Summer.

(CTI EPC 460836)

New York, Novembre-Dicembre 1973.

Giant Box.Don Sebensky Giant Box.

Paul Desmond (sa) Don Sebensky (p) Ron Carter (b) Jack DeJohnette (dr)

Song Of A Seagull.

Stesso gruppo con Bob James per Sebensky, più Milton Jackson (vib)

Vocalise.

(CTX 6031/32)

New York, Aprile 1973 e Aprile 1974.

Pure Desmond.Pure Desmond.

Paul Desmond (sa) Ed Bickert (g) Ron Carter (b) Connie Kay (dr)

Squeeze Me / I’m Old Fashioned / Nuages / Why Shouldn’t / Everything I Love / Warm Valley / Till The Clouds Roll By / Mean To Me / Song From”MASH” / Wave.

(CBS ZK 40806)

New York, Settembre 1974.

.

Like Someone In Love.Like Someone In Love.

Paul Desmond (sa) Ed Bickert (g) Don Thompson (b) Jerry Fuller (dr)

Just Squeeze Me / Tangerine / Meditation / Nuages / Like Someone In Love / Thing’s Ain’t What They Used To Be.

(Telarc Digital 83319)

New York, Marzo 1975.

.

The Paul Desmond Quartet Live.Live At Bourbon Street

Paul Desmond (sa) Ed Bickert (g) Ben Thompson (b) Jerry Fuller (dr)

Wendy / Wave / ManhaDe Carnaval / Here’s That Rainy Day / My Funny Valentine / Take Five / Things Ain’t What Tey Used To Be / Nancy .

(A & M Orizon 3290)

Bourbon Street, Toronto, Ottobre-Novembre 1975.

.

Coda Rewiev / Live At Bourbon Street, 2.Coda Rewiev.

Paul Desmond (sa) Ed Bickert (g) Ben Thompson (b) Jerry Fuller (dr)

Too Marvellous For Words / Audrey / Line For Lyons / When Sunny Gets Blue / Darn That Dream.

(Artists House AH 2)

Bourbon Street, Toronto, Ottobre 1975.

.chiusura

 

DETROIT JUNIOR, EMERY H.WILLIAMS JR. (P-VC)

Haynes, Arkansas. 26/10/1931.

Nel 1948 si è trasferito a Flint nel Michigan, dove ha iniziato a lavorare nelle feste private. Nel 1951 ha lavorato al Mellowland Club di Pontiac con il nome di Little Junior Williams. Nel 1953 ha fondato i Blues Champs con i quali si è esibito in diversi club della zona, nel 1956 si è trasferito a Chicago, qui ha lavorato con J. T. Brown, con il chitarrista Eddie Taylor, nel 1959 con i Royal Aces di Little Mack. Nel 1960 ha registrato come Detroit Junior insieme a Eddie King Milton, al chitarrista Bobby Dean Anderson ed il batterista Robert Whitehead. Nel 1967 ha lavorato con Howlin’Wolf, poi con Sammy Lay, con Eddie Taylor e con Johnny Twist.

Discografia:

Turn Up Thye Eath.

Junior Detroit (p-vc) Maurice John Vaughn (g) Freddie Dixon (b) Michael McGee (dr)

Turn Up The Eath / Your Family / Boogie Blues / Need More, Got To Have / Killing Floor / Come Back To Me / Got High Again / Bad Bad Whiskey / You’re Beginning Too Much / Anybody Can Have The Blues / Buy Some Love / Last Call.

(Blue Suit 1005 CD) 1-6-95.

Take Out The Time.

B.J.Emery (tb) Junior Detroit (p-vc) Kenny Pickens (b) Mike McGee (dr)

Take Out The Time / I Got High last Night / Chicken Shak Boogie / Weìre Through / Baby Workout / Trouble In Mind / What I Say / I Don’t Know / Slow Dancing / Brig It On Home / Please Don’t Leave Me / Blueberry Hill.

(Blue Suit 109 CD) 1997.

Live At The Toledo Museum Of Art.

Junior Detroit (p-vc)

Boogie Blues / Send For Me / Key To The Highway / Mabelline-Whole Lotta Shakin’ / Strange Things Happen / What Am I Living For / One Scotch, One Bourbon, One Beer / Turn Up The Heat / I I Hadn’t Been High / Caledonia / Baby What You Want Me To Do / Just A Matter Of Time / Everyday I Have The Blues / Honest I Do / Black Night.

(Blue Suit 118 CD) 2-6-2001.

Blues On Internet.

Sonny Cohn (tr) Eric Schneider (sa-st) Junior Detroit (p-vc) Lurrie Bell, Will Davis, Jimmy Dawkins, Maurice John Vaughn (g) Bob Stroger (b) Kenny Smith (dr)

Call My Job / Hot Pans Baby / Weack Spot / Money Crazy / Les Violence, More Love / Love No One But You / Rockin’After Midnight / Somebody Better Do Something / Just You My Love / When It Cones To Your Love / Blues On The Internet / Messin’With The Kid / Which One Of Us You Want To Please / Man Around The House / Party All Night Long / Interview.

(Delmark 777 CD) 25-27 Agosto 2004.chiusura

DETROITERS (THE)

Gruppo vocale tra il R&B ed il Gospel guidati da Oliver Green, famoso per i suoi aggraziati mielismi. Altre voci significative del gruppo sono il baritono Leroy Barnes ed il basso profondo di Kylo Turner.chiusura

DETTO MARCO (P)

Milano, 1962.

Giovane pianista non molto conosciuto, poco presente nei concerti, lavora saltuariamente nei locali ed insegna. Ha all’attivo un disco insieme a Palle Danielson e Peter Erskine, nel 1994. Ha studiato il violoncello in conservatorio ed il pianoforte da solo. Pianista dallo stile personale abbastanza piacevole, con richiami a Bill Evans ed a volte a McCoy Tyner. Anche autore di brani delicati e romantici ma non sdolcinati, è un interprete pieno di fantasia e generosità. Ha collaborato con Eddie Gomez, con Franco Cerri e spesso ha lavorato alla RAI.

Discografia:

I Sogni di Dick.i sogni di dick

Marco Detto (p) Marco Ricci (b) Giorgio Di Tullio (dr)

I sogni di Dick / In macchina pensando / Petruccella / Seddetto / Vento leggero / Anema e core / Titta / Zampon / Il muretto della via / L’Inizio.

(Musicattiva MJ 101)

Milano, 17-11-92.

.

Altrove.Altrove.

Guido Bombardieri (cl) Marco Detto (p) Flaviano Braga (fis) Livio Gianola (g) Marco Ricci (b) Stefano Bagnoli (dr)

Altrove / In Solitudine / Ponte en mi alma / Un s aluto dietro la finestra / La memoria / Very Early / Blue Moon / I sogni di Dick / Tra le nuvole / Here’s That Rainy Day.

(Mingus Live MJP 999)

Milano, 3-5 Gennaio 1998.

.

What A Wonderful World.What A Wonderful World.

Marco Detto (p) Eddie Gomez (b) Lenny White (dr)

I’m A Fool To Want You / In Twilight / Song For Annalisa / The Stories Of The Soul / La danza dei ricordi / Day Dream / Tears And Joy / What A Wonderful World / E se il cuore porta a spasso la testa / Santurce / The Way You Look Tonight / Over The Raimbow.

(Mingus Ba CD 012)

New York, 11-12 Novembre 2000.

.

The Stories Of The Soul.The Stories Of The Soul.

Marco Detto (piano solo)

Lover Man / What A Wonderful World / How Insensitive / Timidamente / Frere Jacques / ‘Round Midnight / Song For Annalisa / Playing With You / In The Twilight / Satin Doll / Blue Moon / My One And Only Love / Tears And Joy / Here’s That Rainy Day / The Stories Of The Soul / The Way You Look Tonight.

(Mingus Ba CD 003)

Milano, Luglio 2000.

Django.Django.

Marco Detto (p) Marco Ricci (b) Massimo Manzi (b)

Django / Bye Bye Blackbird / I Fall In Love Too Easily / I Hear A Rhapsody / Speak Low / With A Song In My Heart / All The Things You Are / Time Remembered / Time After Time / You Don’t Know What Love Is.

(Lush Tales LT 0152)

Milano, 2-4-2003.

.

Da Lontano.Da lontano.

Marco Detto (p) Marco Ricci (b) Massimo Manzi (b)

Mr.Rothko / Minella / Da lontano / In The Twilight / Il conte / Un saluto dietro la finestra / Sogno / Storie / Tre.

(Music Center BA CD 047)

Bergamo, 20-22 Gennaio 2004.

.

Falling In Jazz With Love.Falling In Jazz With Love.

Marco Detto (p) Marco Ricci (b) Giorgio Di Tullio (dr)

Falling In Love With Love / My Romance / here’s That Rainy Day / Sr.Thomas / Confirmation / Lover Man / Very Early / Triste.

(Map Records)

2002.

.

Ripples.Ripples.

Marco Detto (p)

Take The A Train / Spartacus Love Theme / Altrove / Chisa / Autumn Leaves / Answer Me, My Love / Mr Rhotko / There Is No Greater Love.

(Music Center)

Gennaio 2006.

.

BlueStones.bluestones

Marco Detto (p)

Lasciarsi Andare / Alma / Festa Di Piazza / Jasi / In Riva Al Lago / Una Lunga Attesa / La Memoria / Qualcosa Accadrà / Mi Piace Totò.

(Music Center)

Novembre 2007.

chiusura


DEUCHAR JIMMY, JIMMIE JAMES. (TP)

Dundee, Scozia, 26/6/1930. – Dundee, Scozia. 9/9/1993.

E’ cresciuto in una famiglia di musicisti, a dodici anni ha iniziato a studiare la tromba e ancora adolescente ha iniziato l’attività professionale. Mentre è impegnato nel servizio militare a Londra, spesso si è esibito al Club Eleven. Finito il suo impegno con la RAF, è arrivato anche il primo ingaggio importante con il sestetto di Johnny Dankworth, in seguito ha suonato a Parigi con il “Ronnie Scott’s Sextet” di Gerardo e Oscar Rabin e nel 1952 ha fatto parte del gruppo di Jack Parnell. Ha suonato con Raymond Scott, con Arnold Ross, con Victor Feldman, nel 1955 con Annie Ross e ha diretto un proprio gruppo. In seguito collabora con Tony Crombie, nel 1956 a Parigi con Tommy Wittle e nel novembre del 1956 è entrato a far parte dell’orchestra di Lionel Hampton. Dal 1957 al 1959 ha lavorato a Radio Colonia con Kurt Edelhagen. Tornato in Inghilterra nel 1960 suona di nuovo con Raymond Scott, va negli Stati Uniti con Vic Lewis, ha suonato poi con Tubby Hayes, ha fatto parte della Clarke/Boland e collaborato con Keith Christie. Si è stabilito a Dundee, dove ha lavorato soprattutto come arrangiatore. E’ tornato alla musica attiva nel 1976 con un suo quintetto, con il quale nel 1979 si è esibito in una tournée ad Hong Kong e ha registrato anche dei buoni album. Nel 1990 ha lavorato a Londra con Charlie Watts, con il quale ha fatto una tournée negli USA. Uno dei più validi musicisti scozzesi ed uno dei migliori solisti di tromba europeo, influenzato all’inizio da Fats Navarro e Howard McGhee, si è imposto anche come un buon arrangiatore.

Discografia:

Pub Crawling with Jimmy Deuchar.pub-crawling-with-jimmy-deuchar

Jimmy Deuchar (tr) Ken Wray (tb) Derek Humble (sa-sb) Tubby Hayes (st) Victor Feldman (p) Lennie Bush (b) Phil Seamen (dr)

Treble Gold / Bass House / IPA Special / Final Selection.

(Contemporary C 3529) Londra, 26-4-55.

Tubby Hayes (st) Derek Humble (sa-sb) Jimmy Deuchar (tr) Ken Wray (tb) Stan Tracey (p) Lennie Buch (b) Tony Crombie (dr)

Wormington E Tempo / Barley Wine.

Londra, 1-2-56.

Jimmy Deuchar (tr) Derek Humble (sa-sb) Ken Wray (tb) Stan Tracey (p) Lennie Buch (b) Tony Crombie (dr)

E / Colne Springs / For X Tempo / Red barrel.

(Contemporary C 3529) Londra, 23-4-56.chiusura

DEUTSCHE GRAMMOPHON.

Compagnia discografica ed etichetta fondata durante la prima guerra mondiale su iniziativa della Gramophone Company, che ne ha acquistato anche tutti i diritti. Non ha ottenuto il successo sperato specie in Germania, ma ha avuto l’aiuto di una organizzazione inglese che stampando con l’etichetta “Electrola”pubblica il suo materiale in Germania, mentre la Deutsche Grammophon resta indipendente. Dutante gli anni ’20 ha pubblicato per la Germania un importante catalogo di jazz, che è stato venduto all’estero da Arthur Briggs e Alex Hyde. Come Deutsche Grammophon è stata proprietaria dei marchi solo per la Germania. Dopo la seconda guerra mondiale si è concentrata nella produzione classica.chiusura

DEVEAU MICHEL.

Personaggio molto conosciuto negli ambienti del jazz francese. Organizzatore di vari Festival, il “Jazz Jamboree”alla Defense di Parigi, quello di Montigny, il “Jam Potatoes”. E’ stato l’animatore insieme ad Alain Guerrini del Caveau de la Montaigne. Produttore dei dischi Promophon. Ci è giunta notizia della sua morte avvenuta il 4/11/1996 a Parigi, aveva 53 anni. chiusura

DE VEGA HENRY, HANK (SA-CL)

El Paso, Texas, 4/8/1930.

Ha debuttato quando è ancora studente con Roy Porter. Dopo il servizio militare durante il quale ha suonato nelle bande militari, nel 1950 ha lavorato con Johnny Otis, con Harry James, nel 1955 con Benny Carter. E’ seguito un periodo di inattività per i postumi di un grave incidente stradale occorsogli insieme ad altri musicisti della orchestra di Hampton. In seguito si è trasferito a Las Vegas, dove ha svolto attività freelance. Nel 1984 ha fatto parte dell’orchestra di Gerald Wilson. chiusura

DEVENS GEO, GEORGE DEBELLA. (VIB)

Bronx, New York, 24/8/1931.

Ha frequentato la High School of Music and Arts, dove ha studiato teoria, armonia e composizione. Ha lavorato in diversi piccoli gruppi, nel 1954 è entrato per un anno in quello di George Shearing. In seguito si è dedicato alla musica commerciale. chiusura

DEVEREAUX YVETTE. (VIO)

Los Angeles, California.

Ha frequentato il Peabody Conservatory Of Music ed è stata la prima donna a conseguire il diploma da direttore d’orchestra. Dopo essersi laureata alla Chapman University, ha fatto parte del gruppo di McCoy Tyner, ha suonato poi con Teddy Edwards, Al McKibbon, Phil Wright, Phil Wright, Ricki Woodard, Art Hillery, Horace Silver, Carl Randall, Jim Hughart, Billy Higgins ed altri. Ha anche collaborato con John Williams, Diana Kral, Johnny Mandel, Celine Dion, Frank Sinatra, Whitney Houston, George Duke, George Benson, Kenny G, Diane Schurr, Kathleen Battle, Diane Reeves,  Barry White, Natalie Cole, Nina Simone, Stanley Clarke, Barbra Streisand, Aretha Franklin e molti altri. E’ stata anche attiva nel campo della musica classica facendo parte di diverse importanti orchestre sinfoniche. Ha lavorato per la televisione ed il cinema. chiusura

DEVITO FRANK ALBERT (DR)

Utica, New York, 14/8/1930.

Il suo esordio professionale è avvenuto all’età di dodici anni. Ha suonato poi con Bob Astor nel 1947, nel 1948 con Ben Ventura, nel 1941 con Buddy De Franco, con Glen Gray, Hal McIntyre, nel 1953 con Terry Gibbs, nel 1956 con Nelson Riddle, con Dave Pell, con Betty Hutton nel 1957. In seguito ha lavorato come freelance nella zona di Los Angeles.chiusura

DEXTER DAVE JR.

Kansas City, Kansas. 1916. – Los Angeles, California. 19/4/1990.

Critico americano, autore di “Jazz Cavalcade” 1946 e di altre pubblicazioni per l’American Decca Record Company. E’ stato direttore della rivista Down Beat, per la quale ha scritto con lo pseudonimo di Barrelhouse Dan. In seguito è stato nominato Artist and Repertoire Manager della Capitol Record. Critico particolarmente preparato sulla storia del jazz della sua città. chiusura

DHONT MICHEL (B-FL)

Amsterdam, Olanda. 24/8/1940.

Ha suonato dal 1964 al 1969 con Daan van Glodberdinge, nel 1969 con Henk van Es. Poi nel seguito della carriera con Rogier van Otterloo, Boy Edgar, Hans Dulfer, Loek Dikker, Burton Green, Henny Vonk, Willem van Manen, Martin van Duynhoven ed altri. chiusura

DI BARTOLO JOEL (B)

Ha studiato alla Buffalo University ed ha esordito con il trio di Gap Mangione. Ha fatto parte della U.S.Army Field Band. Ha collaborato anche con Buddy Rich nel 1972, con Chuck Mangione, con J. Mosher nel 1981 e con J. Stewart nel 1986.chiusura

DI BATTISTA STEFANO (SA-SS)

Roma, Italia. 14/2/1969.

A sedici anni ha frequentato il Conservatorio dove si è diplomato in sassofono. Dopo aver scoperto il jazz ha conosciuto Massimo Urbani ed é diventa suo discepolo. Ha iniziato a suonare a Roma con Stefano Sabatini, poi con Giovanni Tommaso, Roberto Gatto e Antonio Faraò. Ricevuto un invito va a lavorare a Parigi e ben presto è diventato uno dei protagonisti della scena francese del jazz di fine secolo. Ha suonato con Il gruppo di Aldo Romano, poi nell’Orchestra National de Jazz diretta da Laurent Cugny e nel gruppo di Michel Petrucciani con il quale ha anche registrato. Ha diretto un suo gruppo insieme a Flavio Boltro. Nel 1994 è stato ingaggiato nell’Orchestra National de Paris.

Discografia:

The Encounter.

Stefano Di Battista (sa) Massimo Farao (p) Walter Booker (b) Jimmy Cobb (dr)

What Is This Thing Called Love.

(Philology W 66) Alpheus, Roma, 24-11-93.

Volare.Volare.

Flavio Boltro (tp) Stefano Di Battista (sa) Eric Legnini (p) Rosario Bonaccorso (b) Benjamin Hencocq (dr)

Prima Di Partire / Blues For Michel / Widow’s Walk / Funky Porcini / Stars Fell On Alabama / Matbon / My Foolish Heart / Patacchione / Volare / Rap / Caligola / One Finger Snap.

(Label Bleu)

Amiens, Luglio 1997.

.

A prima vista.A prima vista.

Flavio Boltro (tp-flic) Stefano Di Battista (sa-ss) Eric Legnini (p) Rosario Bonaccorso (b) Benjamin Henocq (dr)

Spirit Of Messengers / Funny Moon / Ajova / Nell’acqua / Buffo / Another Time / Dina / T.Tonic / Miccettina / First Smile / Benji / Lush Life.

(Blue Note 97945)

Amiens, 27-29 Agosto 1998.

.

Stefano Di Battista.stefano di battista

Stefano Di Battista (sa-ss) Jacky Terrasson (p) Rosario Bonaccorso (b) Elvin Jones (dr)

Elvin’s Song / Johnny’s Time / Nico’s Dream / Little Red Ribbon / Song For Flavia / Time For A Solo / Anastasia / Chicago 1987.

Stesso gruppo con Falvio Boltro (tp)

Your Romance / Adderley / Hall.

(Blue Note 529743) Bruxelles, 3-4 Luglio 2000.

Round About Roma.‘Round About Roma.

Stefano Di Battista (sa-ss) Eric Legnini (p) Rosario Bonaccorso (b) Andre ceccarelli (dr) Vince mendoza (arr-dir) orchestra sinfonica Les Archets de Paris.

Tartaruga / Anastasia / Amoroso / Romeo & Juliet / Classico / Arabesque / Ballad / Slap.

(Blue Note 7243 542406)

Parigi, 1-2 Giugno 2002.

.

Parker’s Mood.Parker’s Mood.

Stefano Di Battista (sa-ss) Kenny Barron (p) Rosario Bonaccorso (b) Herlin Riley (dr)

Embraceable You / Parker’s Mood / Donna lee / Laura / Congo Blues / ‘Round Midnight.

Stesso gruppocon anche: Flavio Boltro (tp)

Salt peanuts / Night In Tunisia / Confirmation / Hot House.

(Blue Note 66185) Milano, 10-12 Aprile 2004.

Trouble Shootin’.Trouble Shootin'.

Fabrizio Bosso (tr) Stafano Di Battista (sa,ss) Eric Harland (dr) Eric Legnini (p) Russell Malone (g) Nicola Stilo (fl) Baptiste Trotignon (org)

I Will Love You / Midnight Blue / The Serpent’s Charm / Under Her Spell / The Jody Grind / Echoes Of Brazil / Alexanderplatz Blues / Essaouira / Weather Or Not / This Here / Trouble Shootin’.

(EMI)

12-13 Aprile 2007.

Più Sole.più sole

Nicky Nicolai (vc) Stefano Di Battista (sax)

Più Sole / Sei Come Sei / Flora / Il Ragazzo Della Via Gluck / Lontano Da Qui / River / Coles Corner / Inverno / Il Nero E Il Bacio / Vorrei Capire.

(Emarcy)

2008.chiusura

DI BONAVENTURA DANIELE (BANDONEON)

Fermo, Marche, aprile, 1966.

Musicista marchigiano, diplomato in pianoforte si è avvicinato al jazz frequentando i laboratori orchestrali di Oliver Lake e David Murray a Roccella Jonica. Egli ha unito con validità la passione per il jazz con la sua cultura musicale legata al bandoneon. Musicista che cerca soprattutto la qualità del suono che non il puro virtuosismo. La sua musica è legata alla tradizione popolare antica. Una musica sanguigna, avvolta da un approccio danzante e piena del lirismo del suo bandoneon. Le sue collaborazioni spaziano dalla musica classica, a quella contemporanea, dal jazz al tango, dalla musica etnica alla world music. Ha anche lavorato per il teatro, per il cinema e per la danza.

Discografia:

Bandoneon & bandoneon.daniele-di-bonaventura-bandoneon-bandoneon

Daniele Di Bonaventura (bandoneon-p)

Jeanne y Paul / Intro – Candombe / Milonga – Tango dell’assenza / El penultimo / Canto al sole / Azulejos / Kyrie / El viaje / Maria.

Daniele Di Bonaventura (bandoneon-p) Daniela Violoni (vc)

Preghiera a mio padre / Vola vola..

(Dunya CD FY 8027) Fermo, 19-26 Marzo 2000.

Transumanza.daniele-di-bonaventura-transumanza

Daniele Di Bonaventura (bandoneon) Alfredo Laviano (perc)

Gruzzo-Prologo / Danza Mediterranea / Quattro Ali-interludio / Canto Alo Sole / A Metà Strada / Cosi lontano…cosi vicino / Klecks – interludio / Pack e oasi / Tema del desiderio – epilogo.

(Dodicilune ED 210)

Pedaso, 17-12-2000.chiusura

DI CASTRI FURIO (B-P)

Milano, Italia. 12/9/1955.

All’età di undici anni ha iniziato a suonare la tromba che a tredici anni cambia con un basso elettrico con il quale ha iniziato a frequentare dei gruppi rock. Ha iniziato a suonare a Venezia nel gruppo del fratello Marco. Nel 1978 si è trasferito a Roma dove ha iniziato a collaborare con Maurizio Giammarco e con Massimo Urbani. Sempre a Roma nel 1988 suona con Chet Baker. A Milano suona con Larry Nocella, con Luigi Bonafede, con Franco D’Andrea. Ha collaborato con Walter Davis Jr., con Jimmy Knepper, Freddie Hubbard e Art Farmer. Ha fatto parte della Enrico Rava’s Band e dal 1981 al 1983 del trio di Michel Petrucciani. Ormai si è affermato come uno dei migliori bassisti europei. Ha inoltre collaborato con Richard Galliano, Antonello Salis, Charles Lloyd, Steve Lacy, John Surman, Dave Liebman, Pharoah Sanders, Michael Brecker, Sal Nistico, Lee Konitz, Joe Henderson, Franco Ambrosetti, Kenny Wheeler, Charles Tolliver, Ray Anderson, Muhal Richard Abrams, Michell Grailler, Gordon Beck, John Taylor, Paolo Fresu, Marco Micheli, Aldo Romano, Paul Bley, Don Friedman, Enrico Pieranunzi, Rita Marcotulli, Stan Tracey, John Abercrombie, Philip Catherine, Paul Motian, Tony Oxley, Barry Altshull, Daniel Humair, Joe La Barbera, Andre Ceccarelli e molti altri. Insieme al fratello ha fatto parte del gruppo “Dedalus”. Insegna a Siena ed a Torino.

Discografia:

Dedalus.Dedalus.

Fiorenzo Bonansone (cello-p-p/el) Marco Di Castri (g-st-perc) Furio Di Castri (b/el-perc) Enrico Grosso (dr) Rene Mantegna (perc)

Santiago / Leda / Conn / CT 6 / Brilla.

(Trident TRI 1001)

Torino, 1974.

.

Things.THings

Carla Marcotulli (vc) Flavio Boltro (tp) Maurizio Giammarco (st-tast) Rita Marcotulli (p) Furio Di Castri (b) Aldo Romano (dr)

Thinghs.

Flavio Boltro (tp) Maurizio Giammarco (st-tast) Rita Marcotulli (p) Furio Di Castri (b) Roberto Gatto (dr)

The Spot.

Carla Marcotulli (vc) Enrico Rava (tp) Nicola Stilo (fl-tast) Rita Marcotulli (p) Furio Di Castri (b) Aldo Romano (dr)

G Pleasure.

Maurizio Giammarco (st-tast) Rita Marcotulli (p) Maurizio Lazzaro (g) Furio Di Castri (b) Roberto Gatto (dr)

Nottembre.

Rita Marcotulli (p) Furio Di Castri (b) Roberto Gatto (dr)

Dear Friends.

Flavio Boltro (tp) Maurizio Giammarco (st-tast) Rita Marcotulli (p) Furio Di Castri (b) Aldo Romano (dr)

Blues For C.

Carla Marcotulli (vc) Flavio Boltro (tp) Rita Marcotulli (p) Furio Di Castri (b) Roberto Gatto (dr)

One More Time.

Flavio Boltro (tp) Maurizio Giammarco (st-tast) Rita Marcotulli (p) Furio Di Castri (b) Aldo Romano, Roberto Gatto (dr)

Punta Secca.

(Fonit Cetra IJC 002) Roma, 19-24 Maggio 1984.

Solo.solo

Furio Di Castri (b)

Stillness / After The Schnitzel / Blanca Snow / Delights / Minor Mood / The High Castle / A Night In Bir Bou Rekba / Full Mutations / Somewhere After.

(Splasc(h) 04)

Bra, 11-12 Aprile, 15 Maggio 1987.

.

Unknown Voyage.Unknown Voyage.

Joe Lovano (st) Franco D’Andrea (p) Furio Di Castri (b) Paul Motian (dr)

Unknown Vayage / Luce e ombra / Colors / The Ancient Wood / Lichtung / Waiting / Life Song / Elena’s Slow Dance / Way Out / Mingus’Faces.

(A Tempo ATCD 882)

Firenze, 7 Dicembre 1988.

.

What Colour For A Tale.What Colour For A Tale.

Stefano Cantini (ss-st) Ramberto Ciammarughi (p-sint) Furio Di Castri (b-sint) Manhu Roche (dr-perc)

Stillness / Awakening / Aparecido / Another Night In Bir Bou Rekba / Saluzzo / Pakistan Taxi / Connections / Rochemaure Affaire / Averti fra le braccia / Outline / Nancy / Eastern Game / Railways / Rumba Got A Strange Ear / Club.

(Splasc(h) 351)

Saluzzo, Aprile 1991.

Mythscapes.Mythscapes.

Paolo Fresu (tp-elettr) Jon Blake (p) Furio Di Castri (b) Pierre Favre (perc)

Mandarin’s Rap / Picture Of Time Passing / Variazione / Monday / Fellini / L’Homme Nu / Drum Solo / Suenos / Mythscapes / Heavy Ballet / Pacific Line / Shanta / Mandarin’s Rap 2.

(Soul Note 1212572)

Milano, 4-5 Gennaio 1995.

.

Fellini.Fellini.

Paolo Fresu (tp-elettr) Furio Di Castri (b)

Brooklyn / Everything / Open Trio / Suenos / El Barrio / Don’t Open Here / T’ho voluto bene / Monastero ‘e Santa Chiara / Walkabout / Fellini / Caminhos cruzados / Urlo.

(Audion 2)

Fortezza Medicea, Siena, 30-7-99.

.

Under Costruction.Under Costruction.

Gianluca Putrella (tb-elettr-camp-campion) Furio Di Castri (b-elettr-camp-bast/cinesi-loop-campion)

Edea / Joe Spring / Pastorale / Mandarin’s Rap / Three Mountains / Song Of The Day Before / Tools / The Chant / Twenty Small Cigars / Intrigo a Lingotto / Fine Tuning / Hard Walk / Foxy Lady.

(Wide WD 135)

Torino, 15-18 Settembre 2003.

.

L’esigenza di andare verso il basso.L’esigenza di andare verso il basso.

Furio Di Castri (b-elettr.)

L’esigenza di andare verso il basso / The bass And His Double / Don’t Ask / The Ellington Conception / I X Love / The Happy Beat / Madrugada / Pannonica.

(Parco della musica MPR005)

Roma, auditorium Parco della musica, 21-2-2006.chiusura

DI CEGLIE COSIMO (G)

Andria, Bari, 21/10/1913. – Milano, Italia. 1980.

Dopo aver studiato privatamente, nel 1929 è andato a Milano dove nel 1933 ha inciso per la prima volta con il gruppo di Harry Flemming, ha suonato poi con Piero Rizza, ha fatto parte del Jazz Hot della città. Nel 1938 ha messo su il suo primo gruppo e durante la guerra ha suonato all’Eiar. Nel 1948 ha partecipato al primo Festival del Jazz Italiano tenutosi a Firenze.

Discografia:

Baldo Panfili (tp) Hengel Lualdi (cl) Leonardo Principe (cl-sa) Sandro Bagaglini (st) Giampiero Boneschi (p) Cosimo Di Ceglie (g) bassista sconosciuto, Pupo De Luca (dr)

Indiana.

(Parlophon) Milano, 1949.chiusura

DI COCCO FABIO (P)

Roma, Italia. 16/6/1965.

Musicista di provenienza classica, anzi impressionistica. Si è diplomato in pianoforte al Conservatorio O.Respighi di Latina nel 1991. Pianista dalla interpretazione molto scarna, lineare in antitesi con le nuove generazioni di musicisti tutti tesi ad esibizioni di tecnica ed a estremismi creativi. Giudicando il pianista jazzisticamente, si riscontrano composizioni troppo classicheggianti e dei noiosi virtuosismi. Anche se il prodotto è buono è troppo monotono.

Discografia:

Piccolo mondo.fabio-di-cocco-piccolo-mondo

Fabio Di Cocco (piano solo)

Piccolo mondo / Song For Linda / Moonwaltz / L’albero magico / Sahara / Sunrise / Ballet de cour / Aquila della notte / Soupir / Discantus / Waterwold.

(Panastudio Productions CDJ 1025)

Novembre 1997.chiusura

DI DIO OSVALDO (G)

Napoli, Italia. 18/6/1980.

Chitarrista napoletano, dalle sinora sconosciuti doti di jazzista, avendo sinora lavorato in gruppi pop. Strumentista dalle buone capacità tecniche, dimostra nella sua musica di praticare ed amare il jazz senza però dimenticarsi della musica che lo circonda. Ha iniziato a studiare teoria musicale all’età di dieci anni, ha suonato il trombone in una banda, ha suonato poi il pianoforte e la fisarmonica. Si avvicina al jazz e nel 1996 decide che il suo strumento è la chitarra. Ha fatto parte del gruppo di Paolo Fresu.

Discografia:

Portrait en jazz mediterraneen.

Osvaldo Di Dio (g) Vincenzo Virgillito (b) Antoni Fusco (dr) Marco Zurzolo (sa) Piero de Asmundis (p)

(Wide Soun WD 156) Napoli, Marzo 2004.chiusura

DI DOMENICA ROBERT (FL)

New York. 4/3/1927.

La sua partecipazione più efficace con John Lewis e Gunther Schuller nella incisione di Jazz Abstraction del 1960. Ha anche partecipato ad incisioni con Charles Mingus e Dizzy Gillespie. Flautista spesso in gruppi third stream, dalla notevole tecnica. chiusura

DI DONATO JACQUES (ST-CL)

Bourg-en-Bresse, Francia, 27/8/1942.

Nel 1964 a Parigi ha vinto il primo premio di clarinetto nel locale Conservatorio. Ha suonato in diversi locali della capitale, si è interessato di musica contemporanea ed ha partecipato alla stesura di diverse opere. Nel 1975 è entrato nel gruppo Musique Vivante, con il quale ha fatto una tournée negli Stati Uniti. Nel 1976 è entrato nel gruppo la Compagnie Lubat e nel 1979 ha partecipato alla creazione del Quatour de Saxophones. chiusura

DI GERONIMO NELLO (TB)

Sicilia, 1910.

Si è trasferito giovanissimo a Milano nel 1935. Qui ha lavorato nelle orchestre di Harry Flenming, Gorni Kramer e Piero Rizza. Con Fleming ha anche inciso dei dischi. chiusura

DI GIROLAMO ORLANDO, LANNY DI JAY (FIS)

New Kensington, Pennsylvania, 20/4/1924. – New Jersey, 26/1/1998.

Figlio di italiani emigrati in America dall’Abruzzo. Ha imparato a suonare la fisarmonica dal nonno, poi a scuola ha studiato oltre alla fisarmonica anche il pianoforte e a 14 anni faceva parte già di una piccola orchestra locale. Terminata la scuola nel 1942 è andato a New York per iniziare la carriera musicale. Nel 1943 è andato sotto le armi dove si è guadagnato anche una decorazione. Finita la guerra è rimasto in Francia sino al 1946, lavorando a Radio Montecarlo. Tornato in America ha frequentato la New York University, poi nel 1951 la Julliard School e la Columbia University dove si è laureato in improvvisazione musicale. Durante la carriera ha collaborato con Charles Mingus, Ed Shaugnessy, Art Farmen, Cecil McBee, Wendel Marshall, Mal Waldron, Pepper Adams, Teo Macero, Carla Bley, Larry Corryell, Kip Hanraham ed altri. Si è esibito spesso nei migliori club newyorkesi. Ha usato il suo strumento in modo particolare, ha creato un suono diverso, originale. Ha insegnato alla Columbia University. E’ morto prematuramente in un incidente stradale. Teo Macero gli ha dedicato la composizione “Shifting Sands”.chiusura

DI GIOIA ROBERTO (P)

Milano, Italia. 1965.

Pianista italiano, residente da molti anni in Germania, dove fa parte del gruppo “Passport”. Strumentista che spazia dal soul jazz al sudamericano, alle ballad, dal tocco lieve, ma anche con nerbo. Egli passa con molta disinvoltura dal un fraseggio effervescente ad un lirismo ovattato. Ha iniziato a suonare il pianoforte a quattro anni e nel 1985 ha iniziato la carriera da professionista. Ha collaborato con Udo Lindemberg, Helge Shneider, Albert Mangelsdorf, John Schroeder, Johannes Enders e gli americani Art Farmer, Johnny Griffin, Joe Lovano e Clarke Terry.

Discografia:

Abracadabra.roberto-di-gioia-abracadabra

Roberto Di Gioia (p) Dieter Ilg (b) Wolfgang Haffner (dr)

Blue for Klaus / Tatort / Das boot / Sambucada / Ataraxia / Liebling Kreuzberg / Rockport / Sahara / Yellow cab / Cat from Katmandu / Handmade / Playing games / Abracadabra.

(ACT 9447)

Monaco, Germania, Febbraio 2006.chiusura

DI GREGORIO ANTHONY, CHRISTOPHER, TONY (G)

Brooklyn, New York. 1/6/1958.

Figlio di immigrati italiani, a dieci anni ha iniziato a suonare la chitarra da autodidatta, influenzato da suo zio Oscar Digregorio, un grande chitarrista, ed anche da Django Reinhardt, Eddie Lang, Charlie Christian ed il grande Andrei Segovia. In seguito ha preso lezioni nel 1983 al Queens College ed alla Aaron Coplnad School of Music. Ha iniziato a scrivere musica per il teatro. Dal 1985 al 1994 ha diretto un suo gruppo il “Trio Swing”. Ha collaborato inoltre con Bobby Watson, Teddy Cahrles, Max Kaminsky, Chuck Wayne, Frank Wess, Urbie Green Gene Bertoncini e molti altri. chiusura

DI GREGORIO DANIELE (VIB)

Urbino, Italia, 21/8/1962.

Giovane vibrafonista italiano scoperto da Giorgio Gaslini. Musicista dinamico, con molto drive. I suoi modelli sono Bobby Hutcherson e Gary Burton. Ha studiato al Conservatorio “G.Rossini” di Pesaro, dove si è diplomato in “Strumenti a percussione”. Si è specializzato in marimba ed in vibrafono. Nel 1979 ha vinto il concorso E.K.Y.O. ed è entrato a far parte dell’orchestra del maestro G.Abbado. Collabora per molto tempo con il Rossini Opera Festival sotto la direzione di grandi maestri tra i quali Riccardo Muti. Nel 1979 si riaccende la fiamma che cova sin da bambino per il jazz e studia improvvisazione con Giorgio Gaslini. Ha collaborato con molte orchestre, nel 1983 ha fondato il suo “New Old Way Quintet”, ha preso parte a molte manifestazioni nazionali ed internazionali. Ha avuto moltissime collaborazioni con strumentisti di ogni genere musicale, per il jazz con Tommy Campbell, Tony Scott, Dado Moroni ed altri. ,

Discografia:

Waxing On.

Daniele Di Gregorio (vib) Maurizio Carugno (st) Carlo Gargioni (p) Franco Finocchiaro (b) Stefano Bagnoli (dr)

Telegrafon / Tears Over Me / For Gary / Thunderbird / Jazzin’.

Stesso gruppo con Giampiero Prina per Bagnoli.

Danielfania.

(Splasc(h) 112) Milano, 24-5-86.

New Vibes Trio – Live 2005.

Marco Pacassoni (vib-marim-perc) Daniele Di Gregorio (marim-vib) Simone Nobili (g)

(Splasc(h) 974) Fanom Corte Malatestiana e Sant’Agata Feltria, 2005.chiusura

DI GREGORIO LUIGI (ST)

Sax tenore strumentalmente dalla buona tecnica, impostato modernamente e dalla fluida improvvisazione. Nella sua musicalità ariosa e nella sua larga tensione ricorda Warne Marsh. Compositore particolare e ricercato, nella sua musica si alternano molto disinvoltamente il moderno più avanzato allo swing più classico.

Discografia:

Links.

Luigi Di Gregorio (st) Luigi Martinale (p) Andrea Pejrolo (b) Paolo Francisconr (dr)

Crash / Link n.1 / Dancing In The Ring / Link n.2 / Yes I Have / Trouble Shooting / Link n.3 / The Moon Id Flying Too Low / Link n.4 / Last Night By The Water / Judo / Link n.5 / A Mode For Sally / Link.6 / Valter.

(Splasc(h) 7657) Calliano, Asti, 23-24 Dicembre 2000.chiusura

DI LEONE GUIDO (G)

Bari, Puglia, Italia. 1964.

Ha frequentato i seminari di Siena e Ravenna. Ha collaborato con Roberto Ottaviano, Tommaso Lama, Carlo Actis Dato, Enrico Rava e Maurizio Giammarco. E’ stato alunno di Jim Hall, che rimane il suo principale ispiratore. È direttore e docente di chitarra e armonia della scuola musicale Il Pentagramma di Bari, da lui stesso fondata nel 1985. Dal 2004 al 2014 ha insegnato chitarra jazz nei corsi accademici di primo e secondo livello del Conservatorio Niccolò Piccinni di Bari. Chitarrista che non resta legato però ad uno schema fisso, ma è aperto anche a sapori folkloristici e country, dalla grande varietà timbrica che, non a caso, alterna la strumento elettrico a quello acustico.

Discografia:

All For Hall.All For Hall.

Paolo Fresu (tr) Guido Di Leone (g) Attilio Zanchi (b) Ettore Fioravanti (dr)

Trio / Beautiful Love / Auschwitz / Darn That Dream / Crazy Blues / Estrela / All For Hall / What’s New / The First Of The Second / Aurora.

(Splasc(h) 323)

Roma, Luglio 1990.

.

Scherzo.Scherzo.

Claudio Fasoli (st-ss) Saverio Tasca (vib) Guido Di Leone (g) Attilio Zanchi (b) Ettore Fioravanti (dr)

Rafting / Vanette / A Waltz For Us / Swing Song / Scherzo / Saudade A Salice / Il golfo / Deep Wayne / We Got Rhythm / Ending Folk Tale.

(Pentaflowers Copia 031)

Milano, Ottobre 1992.

.

Hearing a Rhapsody.guido-dileone-hearing-a-rhapsody

Guido Di Leone (g) Attilio Zanchi (b) Mark Murphy (vc) Bob Mover (sax) Paola Arnesano (vc) Tiziana Ghiglioni (vc)

(Modern Times)

1995.

.

Terra Do Sol.Terra Do Sol.

Guido Di Leone (g) Mario Roosini (p-tast-vc) Poldo Sebestiani (b) Mimmo Campanale (dr) Enzo Falco (perc) Paola Arnesano (vc)

O homen da bossa / Palavras de um traidor / Terra do col / O brasileiro / O bedado e a equilibrista / Casa forte / A vouz do brasuca / Canto de ossanha / Menino de rua / A mulher do samba.

(Cristian AMC D 2005)

Bari, 1998.

Con Alma.Con Alma.

Vito Di Modugno (prg) Guido Di Leone (g) Mimmo Campanale (dr)

Blue Seven / Mr.Smith / Goin’Out Of My Head / Waltz / Mr.Montgomery / Cariba / The Nearmess Of You / Clementine Waltz-Le Veronique / Zoom / Palavras de um traidor/ I Love You / Whisper Not.

(YVP 3084)

Bari, 20-21 Ottobre 1999.

.

Body & Soul.Body & Soul.

Guido Di leone (g) Giuseppe Bassi (b) Massimo Manzi (dr)

My One And Only / Love / A la Monk / You Go To My head / Body And Soul (2 vers) / Blue Pass / In A Sentimental Mood / I’ll Remember April / Aruba / Prelude To A Kiss / Flip Out / I’m Getting Sentimental Over You / If I Should Lose You.

(YVP Music CD 3098)

Bari, 18 Dicembre 2000.

Seven Come Eleven.guido-dileone-seven-come-eleven

Guido Di Leone (g) Giuseppe Bassi (b) Michele Di Monte (dr) Paola Arnesano (vc) Nino Di Leone (clavietta) Enzo Falco (congas) Marco Giuliani, Vito Abrescia, Max Monno, Franco Speciale, Gianni Fedele, Francesco Micunco , Paolo Magno, Gianluigi Del Vecchio (g)

Seven come eleven / Jordu / Don’t blame me / Stardust / I only have eyes for you / Perez mambo / It don’t mean a thing / I’m getting sentimental over you / Satin Doll / another “Do nothing till you hear from me” / Pent-up house / Long ago & Far away / Undecided / Paola.

(YVP Music) Bari, 11-12 novembre 2001.

Isole.Isole.

Guido Di leone (g) Giuseppe Bassi (b) Massimo Manzi (dr)

East of The Sun And West Of The Moon / Alone Together / Rota e Fellini / Les / Tema per un film che non c’è.

Guido Di leone (g) Giuseppe Bassi (b) Massimo Manzi (dr) Mino Lacirignola, Marco Sannini (tp-flic) Giuseppe Zizzi (tb) Donato Semeraro (corno) Domenico Zizzi (tuba) Luigi Giannatempo (arr)

Isole / Il momento infranto / Composed On Piano For Mal Waldron / It Night Be True / The Tale Of The Black Cat.

(YVP Music 3123) Bari, 4-5 Dicembre 2003.

Jazz’n Mambo.Jazz’n Mambo.

Guido Di Leone (g) Ettore Crucci (p) Giuseppe Bassi (b) Cesare Pastanella (perc) Enzo Falco (perc)

Darn That Dream / Flamingo / Cariba / And Then I Wrote / Perez mambo / canadian Sunset / The Night Has A Thousand Eyes / I hear A Rhapsody.

Guido Di Leone (g) Ettore Crucci (p) Giuseppe Bassi (b) Cesare Pastanella (perc) Enzo Falco (perc) Paola Arnesano (vc)

Always True To You In MY Fashion / The Shadow Of Your Smile / Then There Eyes.

(Philology W 732) Bari, 20 Febbraio 2005.

Duets – Tribute.guido-dileone-duets

Guido Di Leone (g) Barend Middelhoff (st) Mark Murphy (vc) Dado Moroni (p) Al Hermann (tb) Gary Smulyan (sb) Paola Arnesano (vc) Giuseppe Bassi (b) Enzo Zirilli (dr) Franco Cerri (g) Marco Tamburini (tr) Ira Coleman (b) Gilson Silveira (pandeiro) Angelo Adamo (arm)

Soft Blow / The Nearness Of You / A La Monk / Lament For Gerry / Changes For Duke / Elis / Walkin’ Ahead / Mr Brush / Barney Mood / Notes Dansees / Mingus / Sambadem / Dream Waltz / King Melody.

(Fo(u)r CO401) 2006.

Walkin’ Ahead.guido-dileone-walkin-ahead

Guido Di Leone (g) Barend Middelhoff (st) Pietro Ciancaglini (b) Alessandro Minetto (dr) Allen Hermann (tb)

Westwood Walk / Walkin’ Ahead / Ill Wind / Soft Blow / Hypnotic Waltz / Spring Board / Mia Malinconia from Amarcord / The Dishwasher / I’ve Got The World on A String.

(YVP Music 3138)

2006.

Blue Night.guido-dileone-blue-night

Guido Di Leone (g,dr) Barend Middelhoff (st) Paolo Benedettini (b) Alessandro Minetto (dr)

Bahia / Blue Night / Double Deal / Fascinating Rhythm / Moonlight in Vermont / Mad blues / What a Difference a Day Made / L’ultimo valzer (for Donato) / Another’s wonderful.

(Philology)

2008.

Swingin’ Christmas.guido-dileone-swingin-christmas

Guido Di Leone (g) Bruno Montrone (p) Dario Di Lecce (b) Fabio Delle Foglie (dr) Paola Arnesano, Nino Di Leone, Piero Dotti, Serena Fortebraccio, Larry Franco, Francesca Leone, Fabio Lepore, Gianna Montecalvo, Mario Rosini, Savio Vurchio (vc)

White Christmas / Peace and Tender / Hark! The Herald Angels Sing / Jingle Bells / The Christmas Sog / Lei It Snow / I’ll Be Home For Christmas / Santa Claus Is Coming To Town / Have ourself A Merry Little Christmas / Silent Night / We Wish You A Merry Christmas.

(Four CD CL2006) 2009.

Standards On Guitar.guido-dileone-standards-on-guitar

Guido Di Leone (g) Renato Chicco (org) Andy Watson (dr)

Old Devil Moon / Impressions / I Fall In Love Too Easily / Four Brothers In Sofia / You’re My Everything / It’s You Or No One / Nuages / Yardbird Suite / East Of The Sun And West On The Moon.

(Four CO406)

Bari, 29 Luglio 2010.

.

Standards On Guitar Vol.2.guido-dileone-standards-on-guitar-2

Guido Di Leone (g) Onofrio Paciulli (p) Francesco Angiuli (b) Fabio Delle Foglie (dr)

‘Round Midnight / Waltz New / Daahoud / Full House / Unit Seven / Angel Eyes / Another ‘Swonderful.

Guido Di Leone (g) Bruno Montrone (p) Dario Di Lecce (b) Giovanni Scasciamacchia (dr)

This I Dig Of you / I Remember You / I’ll Remember April / Laura / Four Brothers In Sofia.

(Four CD414) Santeramo In Colle, Bari, 2-3 Maggio 2013.chiusura

DI LIETO GASPARE (P)

Pianista e compositore campano, guida un gruppo di hard bop. Strumentista dal tocco elegante ed un gusto raffinato, che ricorda molto quello di Michel Petrucciani. Egli esprime la sua musica con molta semplicità, senza leziosità, una musica che comunica allegria e carica di positività.

Discografia:

Waltz For My Son.gaspare-di-leo-waltz-for-my-son

Frabrizio Bosso (tr) Billy Harper (st) Gaspare Di Leo (p) Reuben Rogers (b) Eric Harland (dr)

Waltz For My Son / Portrait Of Carla / Sebsi / Sunrise Blues / Balck And White In Front Of The Blue sea / For Those I Miss / Song For A Balck Woman.

(YVP 3121) Minori, 4-8-2003.chiusura

DI LORENZO ANTONIO (DR-PERC-MARIM)

Cerignola, Foggia, Italia, 17/1/1965.

Ha iniziato a studiare molto presto la batteria con suo Zio Alessandro Tufariello batterista della RAI. Ha proseguito gli studi con i migliori batteristi italiani tra i quali Roberto Gatto. Ha partecipato a molti seminari con i grandi batteristi d’oltre oceano e si è diplomato in percussioni al Conservatorio N.Piccinni di Monopoli. Ha partecipato a diversi Festival Italiani ed ha avuto modo di suonare con Steve Grossman, Dave Liebman, Lee Konitz, Bob Mintzer, Miroslav Vitous, Bruce Forman, Steve Lacy, Mark Murphy, Glenn Ferris, Don Moye, Bob Mover, Tom Oxley, Peter Howald ed altri. Tra i jazzisti italiani ha suonato con Bruno Tommaso, Franco D’Andrea, Massimo Urbani, Gianluigi Trovasi, Enrico Rava, Paolo Fresu, Pino Minafra, Gianni Basso, Antonello Salis ed altri. Batterista dal drumming potente ed anche buon compositore.

Discografia:

The Gift.antonio-di-lorenzo-the-gift

Pino Minafra (tr) Michele Marrano (corno) Nicola Pisani, Roberto Ottaviano (ss) Franco D’Andrea, Gianni Lenoci (p) Bruno Tommaso (b) Antonio Di Lorenzo (dr-perc-marim) Vittorino Curci (vc-st)

Oblivion / Awingwind Max / 23 Magmatic / Intro – The Gift / Non il segno del potere../ Clap In The Dark / Dark Vibes / Drum Work n.1 / ..Ma il potere dei segni.

(Modern Times MDT 30139)

Conversano, Bari, 23-24 Aprile, 12 Giugno 1996.

When The Saints Go Marcing Out.antonio-di-lorenzo-when-the-saints-go-marcing-out

Fabrizio Bosso, Vincenzo Deluci (tr) Michele Marrano (corno) Tony Palmisano (tb) Steve Lacy (ss) Gianluigi Trovesi (sa-cl/b) Vittorio Curci (sa-vc) Nicola Pisani (sb) Gianni Lenoci (p) Danilo Gallo, Davide Penta, Bruno Tommaso (b) Antonio Di Lorenzo (dr-perc) Vito Giacobetti (perc)

When The Saints Go Marching Out / The Orphan / First Sparkle / L’amore il di del santo patrono / L’uscita del santo / Lunedi letterario / Shqptare Night Procession / Second Sparkle / Quando esce la processione / Funeral For A Shadow.

(Splasc(h) 736)

Conversano, Ostuni, 14 Novemnre 1999, 5-6 Aprile, 1-2 Maggio 2000.chiusura


DI MARCO MARCO (P)

Bologna, Italia. 21/6/1940.

Pianista e compositore bolognese. Dopo aver compiuti gli studi classici di pianoforte, di composizione e armonia, è stato attirato dal jazz. Ha registrato a Parigi il suo primo disco in trio con Jacky Samson e Charles Saudrais, disco che ha ottenuto un grande successo di critica e di pubblico. Il 25 marzo del 1981 ha debuttato a New York in trio con Jack Six al basso e Ronnie Bedford alla batteria. Ha partecipa a molte manifestazioni internazionali, ha suonato in duo con Martial Solal e con Jack Reilley. Nel 1993 in autunno ha dato una serie di concerti negli Stati Uniti con un trio insieme a Harvie Swartz al basso e Ron Vincent alla batteria. Pianista ispirato da Bill Evans, con una sua personalità.

Discografia:

Un autunno a Parigi.marco-di-marco-un-autunno-a-parigi

Marco Di Marco (p) Jacky Samson (b) Charles Saudrais (dr)

Fontainebleau / Un autunno a Parigi / Le Chat qui peche / Valse pour quatre amis / Lungo la Senna / Boul’ Mich’.

(Bluesmiles/Symphonia SYB 99902)

Parigi, 17-11-70.

.

At The Living Room.marco-di-marco-at-the-living-room

Marco Di Marco (p) Jacky Samson (b) Charles Saudrais (dr)

I Miei Ricordi / Le Mors Aux Dents / Solo Pour Martial / Au Boufet Gros Sel / Valse / Ballata n.1 / Par Avion.

(Modern Jazz Rec.MJC 0098)

Living Room, Parigi 10-12 Novembre 1973.

.

Together In Paris.marco-di-marco-together-in-paris

Chris Woods (sa-fl) Marco Di Marco (p) Jacky Samson (b) Charles Saudrais (dr)

Bossa With Regards / Portrait For A Golden Angel / Smiling Eyes / Scufflin’Along / Theme From Ginevra / Togheter In Paris.

(Modern Jazz Records MJC 0104)

Parigi, 7-11-74.

In Concert.

Marco Di Marco (piano solo)

More Than A Breath But Less Than The Wind / Favela / Round About Midnight / What Is This Thing Called Love.

(Modern Jazz Rec.MJC 0236) Parigi, Novembre 1976.

Di Marco-Reilly.

Marco Di Marco e Jack Reilly (p)

I Love You/Quiet And Slow / Bossa With Regards / Like Someone In Love / Lento For Carol / Dopo.

(Modern Jazz Record MJC 0300) Bologna, Sala Sossi, 1-12-79.

Quartet In New York.marco-di-marco-quartet-in-new-york

Marco Di Marco (p) Dave Tofani (st-ss-fl) Jack Six (b) Ronnie Bedford (dr)

Camparenda / Drops / Theme / For Ginevra / Lazer’s Theme / You Caught Me / Hollywood Fade.

(Modern Jazz MJC 0410)

New York, 31-3-81.

.

Suite Parisienne.marco-di-marco-suite-parisienne

Marco Di Marco (p) Jacky Sanson (b) Charles Saudrais (dr)

Blue Du Rer / Suite Parisienne / Valse Du Marais / Cervia’s Kites / Ballade Pour L’ll St.Louis / Magnetic Terrace.

(Fonit Cetra IJC 008)

Parigi, 27-29 Ottobre 1986.

.

One Night For 3 Pianos.marco-di-marco-one-night-for-3-pianos

Marco Di Marco (piano solo)

Fielder / Eddyng / Song Of Love One Night For 3 Pianos.

Marco Di Marco, George Arvanitas, Mike Melillo (p)

Glowing / Blaze.

(Nothing Like Music NLM 2009)

Bologna, 10-3-89.

Sempre.marco-di-marco-sempre

Marco Di Marco (p) Harvie Swartz (b) Ron Vincent (dr)

Long Island Sound / Sempre / Beautiful Love / Bossa With Regards / Quiet And Slow / A Thing That I Know / Ma Petite Chanson / All The Things You Are / Watch What Happens / Dopo.

(Modern Jazz MJC 0510)

New York, 13-14 Ottobre 1993.

.

My Poetry.marco-di-marco-my-poetry

Adam Kolker (st-ss) Marco Di Marco (p) Harvie Swartz (b) Ron Vincent (dr) Memo Acevedo (perc)

Quando / Turnaround / Mr.Bill / My Poetry / Solar / Come Rain Or Come Shine / Summer Night / Just Friends / Sempre / Very Early.

(Modern Jazz MJC 0555)

New York, 9-12 Novembre 1998.

Di Marco – Scandolara.

Marco Di Marco (p) Chris Woods (sa-fl) Alby Cullaz (b) Charles Saudrais (dr)

Io penso! Io sono…io so.

(Edizioni EFG 0019)

My London Friends.marco-di-marco-my-london-friends

Nathan Haines (st-ss-fl) Marco Di marco (p) Andy Hamill (b) Robin Mullarkey (b-b/el) Eduardo Marquez (dr) Pete Eckford (perc)

Interlude At Dawn / Brazilian Waltz / Walking In St.James’Park / Up West / repeat After Me / Solaria / Take Off / Jumpy / Winding Dance / Soft Raibn, Gentle Breeze / The Twilight Interlude.

(Arision ARI0012)

Londra, Ottobre-Novembre 2003.chiusura

DI MEO ALBERICO (P)

Roma, Italia. 3/3/1946.

Sin dall’età di sei anni è stato avviato agli studi della musica ed in particolare del pianoforte. A quindici anni si è fatto già la fama di buon pianista di ragtime. Ha partecipato a vari concerti e manifestazioni internazionali sia come solista che con dei gruppi. Ha Suonato con il New Orleans Chamber Trio, con la Riverboat New Orleans Jazz Band, con Lino Patruno, Carlo Loffredo, nel 1976 con il “Classic Jazz Team”. Tra i musicisti americani ha suonato con Earl Warren, con Dickie Wells, Eddie Miller, Franz Jackson, Kenny Warren, in duo con Earl Hines, Ralph Sutton e Wally Rose.

Discografia:

Classic Jazz Colours.

Moens Eghiort, Pucci Scarpato, Francesco Carducci (tp-corn) Carlo Ficini (tb) Bruno Castrucchi (cl) Francesco Forti, Fabiano Pellini, Luca Velotti (sx) Alberico Di Meo (p-arr) Enzo Il Grande (bj) Nunczio Giuliani (tuba) Mauro Battisti (b) Carlo Battisti, Reanto Musillo (dr) Liana Mileti (vc)

Mississippi Club Rag / Sister Irene’s Blues / Washboard Scratching / Froggy Dreams / Wine Of Giglio Osland / Cosmic Love / The Sea Of Liguria / Swinging Little Bit / You Eyes Through My Windscreen Wiper / Let Us Jum.

(Fonit Cetra IJC 010) Roma, Ottobre 1988.chiusura

DI MEOLA AL (G)

Jersey City, New Jersey. 22/7/1954.

Ha frequentato la Berklee School of Music nel 1971 ed ha iniziato a suonare in un gruppo di jazz-rock diretto da Barry Miles. Lo ha lasciato per tornare a tempo pieno alla Berklee, dove si è applicato anche negli studi di arrangiamento. E’ stato invitato da Chick Corea nella “Return Forever” con la quale si è esibito alla Carnegie Hall. E’ poi apparso nel “New Jazz”, della serie televisiva “Soundstage”e questa performance lo ha fatto conoscere agli addetti ai lavori. Lasciato Corea nel 1976 ha registrato degli ottimi album per la Columbia. Queste registrazioni e quelle effettuate insieme al grande Paco De Lucia e Joh McLauglin, hanno fatto intravedere per lui un grande avvenire. Purtroppo questo non si è realizzato e anche in seguito non ha più raggiunto quel livello. Negli anni ’90 ha fondato la “World Sinfonia” gruppo acustico dal repertorio che va dal tango alla musica afrocubana. Ha fatto parte anche nel 1995 del gruppo di Jean-Luc Ponty e Stanley Clarke e si è riunito per una tournée con Paco de Lucia e John McLaughlin nel 1996. Influenzato da Larry Coryell, ha cercato sempre di seguirlo ed imitarlo. Chitarrista dalla velocità impressionante.

Discografia:

Land Of The Midnight.

Al Di Meola (g) Chick Corea (p)

Short Tales Of The Black Forest.

(Columbia CK 34074) New York, 8-7-75.

Land Of The Midnight Sun.

Al Di Meola, Alphonse Mouzon, Mingo Lewis, Barry Miles, Jaco Pastorius.

The Wizard / Land Of The Midnight Sun / Sarabande For Violin Sonata in B Minor / Love Theme From Pictures Of The Sea / Suite – Golden Dawn / Short Tales Of The Black Forest.

(Columbia CK 34074) New York, 1976.

Elegant Gypsy.

Jan Hjammer (p-synt) Barry Miles (p) Mingo Lewis (org-synt-perc-conga) Al Di Meola (g) Paco DeLucia (g) Anthony Jackson (g) Lenny White (dr) Steve Gadd (dr)

Flight Over Rio / Midnioght Tango / Mediterranean Sundance / Race With Devil On Spanish Highway / Lady Of Rome, Sister Of Brazil / Elegant Gyspy Suite.

(Columbia 34461 LP) New York, 1977.

Fridey Night In San Francisco.

Al Di Meola, Paco De Lucia. John McLaughlin (g)

Mediterranea Sundance- Rio Ancho / Short Tales Of The Black Forest / Frevo Rasgado / Fantasia For Two Guitars: Viva La Danzarina-Guitars Of The…. / Guardian Angel.

(Columbia LP 84962) New York, 5-12-80.

Kiss My Axe.

Barry Mails (p-synt) Rachel Z. (synt) Al Di Meola (g) Anthony Jackson (b) Tony Sherr (b/el) Richie Morales (dr) Omar Akim (dr) Gumbi Oritz (conga) Arto Tuncboyaciyam (perc)

Sound Bound Traveler / The Embrace / Kiss My Axe / Morocco / Gigi’s Playtime Rhyme (Interlude n.1) / One Night Last June / Phantom / Erotic Interlude (Interlude n.2) / Global Safari / Interlude n.3 / Purple Orchids / The Prophet (Interlude n.4) / Oriana (September 24. 1988)

(Tomato R2-79751) Maggio 1991.

Al Di Meola World Sinphonia.

Oscar Feldman (st) Michael Philip Mossman (tp) Al Di Meola (g) Mario Parmisano (p) John Patitucci (b) Gumbi Ortiz (conga) Gilad (perc)

Misterioso / Double Concerto / Prelude: Adagio For Theresa / The Grande Passion / Asia De Cuba / Soledad / Opus Green / Liber Tango / Azucar.

New York, Febbraio-Aprile 2000.

Diabolic InventionAnd Seduction For Solo Guitar, Vol.1 – Music Of Astor Piazzolla.

Al Di Meola (g)

Campero / Poemo Valseado / Tangata del Alba / Adios Nonino / Tema de Maria / Milonga Del Angel / Romantico / Milomga Carriaguera.

(MVD Audio 9080) Gennaio 2006.chiusura

DIAFERIA GIORGIO (DR)

Torino, Piemonte, Italia.

Medico ambientalista e musicista di jazz. Ha iniziato giovanissimo a suonare in piccoli gruppi rock nella sua città. Poi ha fatto parte di gruppi di musica leggera e di rhythm-and-blues. Ha migliorato la sua tecnica seguendo delle lezioni con Enrico Lucchini e partecipando a seminari di perfezionamento tenuti da Jack DeJohnette, Kenny Clarke, Daniel Humair e Al Levitt. Ha preso parte a molti Festival del Jazz in varie parti d’Italia e in Europa. Ha fondato l’associazione culturale “011 Jazz Promotion”. Ha collaborato nella sua carriera con: Tiziana Ghiglioni, Mark Levine, Flavio Boltro, Johnny Griffin, Jim Snidero, Art Farmer, Slide Hampton, Franco Cerri, Claudio Fasoli, Paolo Birro, Marcello Tonolo, Piero Leveratto, George Garzone ed altri. chiusura

DIAL.

Compagnia discografica ed etichetta, fondata a Holywood nel 1946 da Ross Russell, proprietario della Tempo Music Shop ed in seguito sostenuta finanziariamente anche da Marvin Freeman. E’ diventata subito una etichetta indipendente molto importante soprattutto per le registrazioni di Charlie Parker. Nel 1947 ha aperto una succursale a New York, dove ha riproposto inediti di Parker ed altri. Il suo catalogo ha contenuto sostanzialmente il jazz dalle svolte storiche. Nel 1949 ha cessato di pubblicare jazz per concentrarsi sulla musica classica. chiusura

DIAL GARRY (P-KEYB)

Montclair, New Jersey. 2/7/1954.

Ha preso lezioni di pianoforte da Mary Lou Williams ed a quindici anni ha studiato privatamente con Charlie Banacos a Boston, dove ha frequentato anche il Berklee College of Music. Nel 1977 si è trasferito a New York dove ha suonato con l’orchestra di Charlie Persip. Negli anni ’80 ha fatto parte del quintetto di Red Rodney e Ira Sullivan, nel 1986 è tornato con Rodney con il quale ha fatto una tournée internazionale, ha registrato ed ha avuto anche il ruolo di direttore musicale. Nel 1987 ha registrato per la Dial insieme al bassista Jay Henderson e i batteristi Joey Barron e Jeff Hershfield. Ha insegnato alla Manhattan School of Music, al Jazz Contemporary Music Program, alla New School for Social Reseach di New York, alla Nannes-New School e nell’autunno del 1999 alla New School University.

Discografia:

Never Is Now.

Garry Dial (p) Jay Anderson (b) Joey Baron (dr)

I Dig Your Do / Combination Platter / The Place For You Is Here / Private Eye-Land / Around The Block With Wally / Patience / The Dangling Carrot/ Interiors / I’m With You / Irish Waltz / A Better Year / Preferred Distance / Never Is Now.

(Continuum 19102 CD)

3-12-84 & 11-8-86.

Brassworks.

Garry Dial (p) Dick Oatts (st-sa-ss-fl) Jay Anderson (b) Joey Baron (dr) Brass Ensemble diretta da Rich De Rosa: Ear Gardner, Tony Kadleck, Joe Mosello (tp-flic) Jenet Lantz, Peter Reit, John Clark (fh) John Mosca, Ed Neumeister (tb) Douglas Purviance, Dave Taylor (tb/b)

The Great Divine / Solidarity / The Tailor / Pure Thought / Dial’s Style / The Greed Factor / Turn & Let Me Hold You / Rumination / A Fine Line / Weatherman / Danish Beauty.

(dmp CD 477 CD) New York, 2-4 Febbraio, 29-30 Marzo 1990.chiusura

DIAL HARRY (DR)

Birmingham, Alabama. 1907.

E’ cresciuto a St. Louis dove si è trasferito con la famiglia e ha debuttato con gli Odd Fellows nel 1921. Ha lavorato poi con Dewey Jackson, con Sideny Costella, nel 1923 sui battelli con Fate Marable, è ritornato con Marable sul S. S. Capitol il più famoso battello del Mississippi. Ha lavorato quindi con i Jazz Monarchs di Jimmy Powell. Nel 1928 si è trasferito a Chicago, dove ha lavorato con Wilson Robinson, con Clifford King e nel 1930 con Don Pasquall. Ha messo su un suo gruppo, gli “Harry Dial’s Bluesicians” composto da ottimi elementi nel quale ha dimostrato tutta la sua validità di leader ed arrangiatore in ottime incisioni. Nel 1933 ha suonato con Louis Armstrong, poi con Ira Goffrey, con la Emperor Jones’Band, con Sam Wooding, nel 1934 con Fats Wallercon con il quale ha inciso un gran numero di dischi. Dal 1937 al 1940 con Ed Allen. Dopo la guerra è tornato a capo di una sua orchestra con la quale si è esibito nei migliori club di New York.

Discografia:

Shirley Clay (corn) Omer Simeon (cl-sa) Lester Boone (sa) Cecil Irwin (st) Bill Cilbreath (p) Eustern Woodfork (bj) Hayes Alvis (b) Harry Dial (dr)

Don’t Give It Away / Funny Fumble.

Chicago, 31-5-30.

Reuben Reeves (tp) Harry Jones (cl-sa) Harry Brince (p) Harry Dial (dr)

Swing Rendezvous / Joy Juice / Prince’s Boogie / Gully Low / Summertime / How Am I To Know.

New York, 27-8-46.chiusura

DIAMOND WILLIAM, “DO-BOY”. (VC-G)

Contea di Madison, Mississippi, 1915.

Classico cantante del blues rurale del Delta, dalla voce appassionata ed impetuosa tipica del cantante di blues. Si è esibito in feste private e girovagando per le strade delle cittadine del sud. Nel 1967 ripescato come tanti suoi colleghi, ha registrato per la Revival. chiusura

DIATONICA.

Che procede seguendo l’abituale successione dei toni e dei semitoni.chiusura

DIBANGO MANU (SA)

Douala, Camerun, 1933.

E’ arrivato in Europa nel 1949 per completare gli studi e qui ha incontrato il connazionale Francis Bebey, che gli fà ascoltare del jazz, inizia a suonarlo e nella metà degli anni sessanta è stato ingaggiato da Nino Ferrer come organista ed in seguito come sassofonista. Tra il 1972 ed il 1973 è arrivato alla celebrità internazionale con “Soul Makossa”, un brano africano che diventa il più conosciuto al mondo. Nel 1989 ha pubblicato una autobiografia “Tre chili di caffè” titolo tradotto, nella quale ci sono molti riferimenti con il jazz. chiusura

DICK ROBERT (FL)

New York, 4/1/1950.

Figlio di una maestra di pianoforte, ha studiato flauto classico ed a nove anni è stato attirato dai flauti multifonici che studia alla High School of Music and Arts, diventando un innovatore. Nel 1973 ha studiato composizione alla Yale University, ha continuato a studiare anche privatamente con grandi maestri e a 19 anni ha debuttato con la Berkshire Music Center Orchestra a Tanglewood nel Massachussetts. Nel 1974 ha registrato con la “Bobby Naughtonìs Unit”. Dal 1979 al 1984 ha suonato in duo con James Emery e con lo stesso è stato membro fondatore del “New Winds”. Ha registrato con John Zorn, nel 1982 ha formato il duo “Steel and Bamboo”con Steve Gorn suonatore di bansuri (flauto di bamboo indiano) duo che è diventa in seguito un trio nel 1996 con l’aggiunta di Gerry Hemingway. Nella metà degli anni ’80 ha lasciato momentaneamente il jazz per dedicarsi alla musica classica. Nel 1991 vi è tornato suonando nel gruppo “Tambastic”con il quale si è esibito a Lucerna in Svizzera. Nel 1993 ha suonato con l’”Oscura Luminosa”, ha mette su un gruppo cooperativo il trio ADD con Christy Doran e Steve Arguelles, nel 1995 nel “Aurealis” con John Wolf Brennan e Daniele Patumi, ha collaborato il violinista Dave Soldier ed il “Time Fragment” di Klaus Konig. Grande virtuoso di ogni specie di flauto, ma anche un ottimo compositore capace ed ispirato, egli crea un mondo di suoni pieno di immagini di dimensioni reali. E’s enz’altro un musicista dal grande avvenire per la sua straordinaria freschezza e la sua raffinatezza.

Discografia:

Whispers And Landings.

Robert Dick (fl,b-fl,pic)

Flames must not encircle sides / Piece in gamelan style / Or / Young teeth / T = C10 / Whispers and landings         

(Lumina L003) New York, 23 e 26 Giugno 1980.

Glimpse of the blimps   

(Lumina L003) New York, Novembre 1980.

The Other Flute.

Robert Dick (fl)

Gazzelloni / Flying lessons: six contemporary concert etudes / News ? / Density 21.5 / Caprice in E minor, op. 1, no. 15 / Afterlight.

(GM Recordings 2013)

Wellesley, MA, 12-13 Settembre 1984.

.

Venturi Shadows.

Robert Dick (fl,ocarinas) Mary K. Fink (fl) Neil B. Rolnick (electr) Steve Gorn (bansurl) Ned Rothenberg (shakuhachl)

A black lake with a a blue boat on it / Further down / Heart of light / Bassbamboo / Recombinant landscapes / Venturi shadows / Daytime / Times.

(O.O. Discs 7)

Noisse, NY, Aprile 1989.

Third Stone From The Sun.

Robert Dick (fl) The Soldier String Quartet: Laura Seaton, Dave Soldier (viol) Ron Lawrence (viola) Mary Wooten (cello) Shelley Hircsh (vc) Marty Ehrlich (cl/b) Jerome Harris (g/b-g) Jim Black (dr)

Third Stone From The Sun / Greenhouse / Pali Gap / It’s Still Like It Woludn’t Be Yesterday / Tycho / Purple Haze / Voodoo Child.

(New World 80435 CD)

New York, 14-15 Gennaio 1993.

Worlds Of If.

Robert Dick (fl-vc) Ned Rothenberg (sa)

Eleven In Use.

Zurigo, 5-6 Febbraio 1994.

Robert Dick (flauti solo)

If / Density 21.5.6.7. & 8 / Re-Illuminations / Lapis Blues / Sea Of Stories Remix / Eye In The Sky / Steambird.

(Leo Records LR 224) New York, 27-2-95.

Sic bisquitus disintegrat, ADD Trio.

Robert Dick (fl) Christy Doran (g) Steve Arguelles (dr-perc)

Hopscotch / Sic bisquitus disintegrat / Endless None / Phatosynthesis / Crinkum-Crankum / Der Grune Heinrich / Headjoint / Whammy Bar / Three Characters.

(Enja ENJ 9361)

Zurigo, 18-19 Settembre 1998.chiusura

DICKENSON VIC VICTOR (TB)

Xenia, Ohio. 6/8/1906. – New York. 16/11/1984.

Ha iniziato a suonare l’organo e l’armonica, prima di imparare a suonare sempre da autodidatta il trombone, regalatogli dal fratello. Ha iniziato la carriera professionale nel 1922 suonando in varie orchestre locali a Columbus. La prima scrittura la ha ottenuta con Don Phillips, poi ha suonato con Willie Jones, Bill Brodahus, Wesley Helvey, Leonard Gay, con Zach White nel 1927 a Cincinnati, con Speed Webb a Columbus nell’Ohio, quindi ha suonato a Kansas City con Thamon Hayes. Nel 1937 ha suonato con Blanche Calloway, con Luis Russell, con Claude Hopkins nel 1937, con Benny Carter, Fletcher Henderson, con Count Basie nel 1940, con Sidney Bechet nel 1941, Frank Newton, Mary Lou Williams, Lester Young, con Sidney DeParis nel 1944, Billy Holiday, con Coleman Hawkins nel 1945, con Louis Armstrong nel 1946, con Pee Wee Russel, con Howard McGhee nel 1947, Ed Hall, Frank Newton, Bobby Donaldson, con Eddie Heywood con il quale ha suonato a New York ed in California. Ha suonato a Boston nei “Mahogany Hall All Stars” di George Wein, poi con Bobby Hackett, con Henry”Red”Allen a New York nel 1958, con Buck Clayton, ha fatto parte della Just Jazz di Gene Norman, poi ha suonato con Sammy Price, con Wild Bill Davison nel 1961, Red Richards, Eddie Condon ed altri. In seguito ha lavorato con suoi gruppi in California. Musicista nel con molto swing ed in possesso di un humor suggestivo, romantico. La sua classe gli permetteva di adattarsi a qualsiasi partner, dall’avanguardia al New Orleans.

Discografia:

Holiday In Trombone (varios artists).vic dickenson septet 1

Vic Dickenson, Bill Harris, Claude Jones, Benny Morton (tb) Johnny Guarnieri (p) Al Hall (b) Sid Catlett (dr)

Where Or When / Lisa / Once In A While.

(Mercury MG 26019) New York, 30-5-44.

Vic Dickenson And His Sextet.

Jack Trainor (tr) Vic Dickenson (tb,vc) Jewell Grant (sa) J.D. King (st) Skip Johnson (p) Billy Hadnott (b) Chico Hamilton (dr)

St. Louis blues / You made me love you / O’Hara’s here / You’re driving me crazy / Run and hide / Vic’s boogie.

(Supreme 103) Los Angeles, 1947.

Vic Dickenson (tb) Bill Doggett (org) John Collins (g) Jo Jones (dr)

Tenderly / I’m Gettin’Sentimental Over You / Lion’s Den / Lion’s Den (alt.take) / In A Mellow Tone.

(Blue Note 1055) New York, 24 Giugno 1952.

Vic Dickenson Showcase Vol.2.vic dickenson showcase 2

Ruby Braff (tp) Vic Dickenson (tb) Ed Hall (cl) Sir Charles Thompson (p) Steve Jordan (g) Walter Page (b) Jo Jones (dr)

Keepin’ Out Of Michief Now / I Cover The Waterfront / Sir Charles At Home / Jeepers Kreepers / Russian Lullaby.

(Vanguard)

New York. 29 Dicembre 1953.

Vic Dickenson Showcase Vol.1.vic dickenson septet

Shad Collins (tp) Vic Dickenson (tb) Ed Hall (cl) Sir Charles Thompson (p) Steve Jordan (g) Walter Page (b) Jo Jones (dr)

When You And I Were Young Maggie / Nice Work If You Can Get It / Runnin’ Wild  Suspension Blues / You Brought A New Kind Of Love To Me.

Stesso gruppo più Ruby Braff (tp)

Old Fashioned Love / Everybody Loves My Baby.

(Vanguard SVAL 33020) New York, 29 Novembre 1954.

Vic’s Boston Story.vic dickenson Vic’s Boston Story.

Vic Dickenson (tb) George Wein (p) Jimmy Woode, Arvell Shaw (b) Buzzy Drootin (dr)

Hol My Band/ Mistletoe / In A Sentimental Mood / Love Me Or Leave Me / Willie Mae / Lover Come Back To Me / Big Boy / Yesterdays / Just One More Chance / Vic’s Boston Story / All Too Soon / Cottage For Sale.

(Storyville 920)

Boston 1956.

Mainstream.vic dickenson Mainstream.

Buck Clayton, Joe Thomas, John Letman (tp) Al Singer, Buddy Tate (st) Buster Bailey (cl) Vic Dickenson, Dickie Wells (tb) Al Williams, Herbie Nichols (p) Danny Baker, Everett Barksdale (g) Bill Pemberton, Gene Ramsey (b) Jimmy Crawford, Marquis Foster (dr)

Sweetherats On Parade / I Can’t Believe That You’re In Love With Me / Undecided / Crazy Rhythm / The Lamp Is Now / Blues For Baby.

(Atlantic 1303) New York, 27-28 Ottobre 1958.

Vic Dickenson.vic dickenson rca

Joe Thomas (tp) Vic Dickenson (tb) Scoville Brown (cl-st) Red Richards (p) Bill Pemberton (b) Oliver Jackson (dr)

Then I’ll be Tired Of You / Out Of Nowhere / You Gave Me The Blues / Do You Ever Thing Of Me.

Doc Cheatham (tp) Vic Dickenson (tb) Zoot Sims (st) Red Richards (p) Bucky Pizzarelli (g) Bill Pemberton (b) Oliver Jackson (dr)

D.B.Blues (take 2)

Vic Dickenson (tb) Red Richards (p) Bucky Pizzarelli (g) Bill Pemberton (b) Oliver Jackson (dr)

Cuddle Up A Little Closer.

Doc Cheatham (tp) Vic Dickenson (tb) Zoot Sims (st) Red Richards (p) Bill Pemberton (b) Oliver Jackson (dr)

Nancy / I Want You.

(RCA LFL 1 6008) New York, 15 Febbraio 1974.

Gentlemen Of The Trombone.vic dickenson Gentlemen Of The Trombone

Vic Dickenson (tb) Johnny Guarnieri (p) Bill Pemberton (b) Oliver Jackson (dr)

Too Marvellous For Words / Nice And Easy Blues / Just Too Late / Shine / Sweet Sue, Just You / Bye Bye Blackbird / More Rain / S’posin’ / Love Letters In The Sands / Christopher Columbus / I Ain’t God Nobody.

(Storyville 5008)

New York, 25 Luglio 1975.

Vic Dickenson In Holland.Vic Dickenson In Holland.

Klaas Wit (tr,flic) Vic Dickenson (tb) Dim Kesber (cl,ss) Pim Hogervorst (bj) Jacques Kingma (b) Ted Easton (dr)

Sunday / Rose room / I would do anything for you / I’m coming, Virginia / Sugar / Ole Miss / Chops gone / Honeysuckle rose / How come you do me like you do ? / SRS blues.

(Riff 659015)

Kaagdorp, Olanda, 31 Luglio 1975.

Plays Bessie Smith: Trombone Cholly.vic dickenson Trombone Cholly.

Joe Newman (tp) Frank Wess (st-vc) Vic Dickenson (tb) Ruy Tunia (p) Milt Hinton (b) Jackie Williams (dr)

Long Old Road / ‘Tain’t Nobody’s Bizness If I Do / Trombone Cholly / On Revival Day / Nobody Knows You When You’re Down And Out / Send Me To The ‘Lectric Chair / Backwater Blues / Do Your Duty.

(Gazell 1011)

New York, 31 Marzo 1976.

Ding Dong.vic dickenson Ding Dong.

Buddy tate (sb-st) Vic Dickenson (tb) Red Richards (p) George Duvivier (b) Oliver Jackson (dr)

Rosetta / Blue And Broken Hearted / Isle Of Golden Dreams / Dear Of Southland / Ding Dong / Penthouse Serenade / Black Bottom / Five O’Clock Whistle / Isle Of Golden Dreams (alt.take) / Blue And Broken Hearted (alt.take) / Five O’Clock Whistle (alt.take)

(Storyville 8229 CD)

New York, 13 Aprile 1976.

Swing That Music.vic dickenson Swing That Music.

Doc Cheatham (tp) Vic Dickenson (tb) Eddie Barefield (sx-cl) Sir Charlse Thompson (p) George Duvivier (b) Panama Francis (dr)

When My Dream Boat Comes Home / Arkansas Blues / After You’ve Gone / Coquette / I’ve Got A feeling I’m Falling / West End Blues / Swing That Music.

(Black And Blue BB 194)

Barcellona, 27 Luglio 1976.

Just Friends.vic dickenson Just Friends.

Vic Dickenson (tb-vc) Red Richardsì (p-vc) John Williams (b)

On A Clear Day / What A Wonderful World / How Many Times / Once And Only Once / If I Could Be With You One Hour / Taking A Chance On Love / Memories Of You / Bye Bye Pretty Baby / Here Lies Love / Me And My Shadow.

(Sackville 2015)

New York, 6-7 Ottobre 1981.

chiusura

DICKERSON CARROLL (VIOL)

Chicago, Illinois. 1895. – New York. ott. 1957.

Musicista che ha diretto delle sue orchestre tra il 1920 ed il 1940 prevalentemente nella zona di Chicago. Ha iniziato a suonare sempre a Chicago con Johnny Dunn, poi con George Mitchell, Frankie ”Hal Pint” Jaxon, Tommy Ladnier, Buster Bailey, Earl Hines, Honore Dutrey, Natty Dominique, Boyd Atkins, Fred Robinson, Jimmy Strong, Mancy Carr, Pete Briggs, Zutty Singleton e Jimmy Mundy. Tra l’inizio del 1926 e la fine del 1929 ha diretto al “Connie’s Inn“ di New York una sua orchestra. In seguito ha continuato a condurre delle sue orchestre. Solista modesto, ma ha avuto però il pregio di organizzare e dirigere delle ottime orchestre, scegliendo sempre dei buoni solisti, fra i quali ricordiamo Buster Bailey e Louis Armstrong.

Discografia:

Louis Armstrong With Carroll Disckerson’s Orchestra: Louis Armstrong (tp) Fred Robinson (tb) Don Redman (sa) Jimmy Strong (st-cl) Earl Hines (p) Mancy Clara (bj) Zutty Singleton (dr)

Savoyager’s Stomp / Symphony Raps.

(Odeon 193329) Chicago, 5-7-28.

Louis Armstrong (tp-vc) Carroll Dickerson (viol) Homer Hobson (tp) Fred Robinson (tb) Jimmy Strong (cl-st) Bert Curry, Crawford Wethington (sa) Gene Anderson (p) Mancy Cara (bj) Pete Briggs (tuba) Zutty Singleton (dr)

Ain’t Misbehavin’ / Black And Blue / That Rhythm Man / Sweet Savannah Sue.

New York, 19 e 22-7-29.

Some Of These Days / Whne You’re Smiling / After You’ve Gone.

New York, 11-9 e 26-11-29.

The Jungle Band.

Carroll Dickerson (viol) Willie Hightower, Homer Hobson (tp) Fred Robinson (tb) Jimmy Strong (cl-st) Bert Curry, Crawford Wethington (sa) Gene Anderson (p) Mancy Cara (bj) Pete Briggs (tuba) Zutty Singleton (dr)

Missouri Squabble / Black Maria

(Coral EP 94259) 1927-28. chiusura

DICKERSON DWIGHT, LOWELL. (P-VC)

Los Angeles, California. 26/12/1944.

Ha cominciato a studiare pianoforte con la madre a cinque anni. Nel 1952 ha frequentato l’Università senza lasciare di studiare la musica e nel 1965 si è trasferito a Boston per frequentare la Berklee School of Music. Tornato nella sua città ha studiato presso la California State University. Si è interessato alla musica brasiliana, ha collaborato con Sergio Mendez e poi con Bola Sete. Nel 1971 ha suonato con Charles Owens, nel 1972 con James Moody e nel 1973 con Larry Gales. Ha collaborato con Bobby Bryant, Charles Lloyd, in seguito lavora freelance suonando con Leroy Vinnegar, Red Holloway, Freddie Hill, Sonny Criss, Sahib Shihab e per circa quattro anni con Bobby Hotcherson. Ha accompagnato anche le cantanti con Anita O’Day e Damita Jo.

DICKERSON ROGER, QUINCEY. (TP)

Paducah, Kentucky. 1898. – Glen Falls, New York. 21/1/1951.

Dal 1918 inizia l’attività nelle orchestre nei teatri di St.Louis, nel 1923 entra nei Wilson Robinson’s Bostonian, con i quali effettua una lunga tournée in giro per gli Stati Uniti, come ultima tappa il Cotton Club di Harlem. L’orchestra resta fissa nel locale diventando la Andy Preer’s Cotton Club Orchestra diretta appunto da Preer, dopo la sua morte diventa i”Missourians”per premiare vari componenti originari proprio dello Stato del Missouri. Ormai è diventata un’istituzione del celebre locale e nel 1930 sarà Cab Calloway a dirigerla. Ha suonato anche con Harry Cooper nel 1925, con Jasper Taylor nel 1928 e con Johnny Dodds. Impersona il vero musicista della scuola di St.Louis, il river-boat-style il sound classico delle orchestre che operavano sui battelli del fiume. chiusura

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...