VAN DAMME Art

VAN DAMME ART (FIS)

Norway, Michigan. 9/4/1920. – Florida. 15/2/2010.

Ha iniziato a suonare la fisarmonica a nove anni ed ha iniziato gli studi classici a Chicago, dove la famiglia si era trasferita nel 1934, qui ha studiato con Andy Rizzo. Ha debuttato con Ben Bernie nel 1941, nel 1944 è entrato nell’orchestra della NBC. In seguito avrà molto successo alla guida di propri gruppi. Forse il più celebre fisarmonicista statunitense, dallo stile raffinato e molto piacevole. Ha raggiunto la celebrità nel pieno dell’era dello swing anni’ 40. Il suo ispiratore è stato Benny Goodman.

Discografia:

Van Damme Sound.Art Van Damme sound

Art Van Damme (fis)

Carioca / I’ll Rememebr April / Lullaby Of Broadwa y / Early Autumn / Ol’Man River / Slaughter On Tenth Avenue / I Let A Song Go Out Of My Heart / Thou Swell / Deep Night / Let’s Fall In Love / Don’t Worry ‘Bout Me / Tea For Two.

(Columbia C-544) 1950.

Art Van Damme (fis) Charlie Calzaretta (vib) Red Roberts (g) Lew Skalinger (b) Max Marash (dr)

Lover Come Back To Me.

1952.

Martini Time.Art Van Damme Martini Time.

Art Van Damme (fis) altri da identificare.

Adios / Blue Lou / Cheek To Cheek / Let Yourself Down / My Kinda Love / I Hear Music / If I Could Be With You / I Dodn’t Know What Time It Was / Surrey With The Fringe On Top / Tenderly / It’s Easy To Remember / Madame Van Damme.

(Sony Music 1261)

1953.

The Art Of Van Damme.

Charlie Calzaretta (vibes) Art Van Damme (fis) Claude Schneider (g) Lew Skalinder (b) Max Mariash (dr)

Autumn leaves / Don’t be that way / Laura / That old black magic / Fools rush in / Jamaican rhumba / All of me / Dancing on the ceiling / Cherokee / Imagination / A fine romance / Jeepers creepers

(Columbia CL876) 1956.

They Are Playing Our Song.Art Van Damme They Are Playing Our Song.

Charlie Calzaretta (vibes) Art Van Damme (fis) Claude Schneider (g) Lew Skalinder (b) Max Mariash (dr)

I’ll never smile again / A Sunday kind of love / Lover man / Address unknown / That’s my affair / No orchids for my lady / It’s a pity to say goodnight / Close to you / All or nothing at all / I’ll remember April / I’ve found a new baby / Jim / Is you is or is you ain’t my baby / Looking at the world through rose-colored glasses / Goodbye goodbye / The things you did last summer / By the waters of Minnetonka / Southern fried / Get on board, little children / For dancers only / You don’t know what love is / Baby, won’t you please come home ? / Under Paris skies / Domino / Pigalle / Leap frog / Pretty eyed baby / Little girl / The end of a love affair / Let there be you / Teach me tonight / In a Persian market / When the saints go marching in / Struttin’ with some barbecue / High society / Black coffee / Kansas City moods / Mama’s gone, goodbye / Tabby the cat / Mighty lak’ a rose / He’s my guy / For sentimental reasons / Do I love you ? / Everybody loves my baby

(Columbia C2L7) 1958.

Blue World.Art Van Damme Blue World.

Joe Pass (g) Heribert Thusek (vib) Art van Damme (fis) Eberhard Weber (b) Kenny Clare (dr)

Blue Lou / It’s A Blue World / My Kind Of Love / Laura / Too Close For Confort / When Your Lover Has Gone / The Song Is You / The Things We Did Last Summer / Cheek To Cheek / On The Alamo / Jim / Diane.

(MPS 15277)

Villingen, Germania, 8-12 Giugno 1970.

Keep Going.Art Van Damme Keep Going.

Joe Pass (g) Heribert Thusek (vib) Art van Damme (fis) Eberhard Weber (b) Kenny Clare (dr)

Turnabout / Sunday Kind Of Love / I Want To Be Happy / Tenderly / Gone With The Wind / Everything I’ve Got / Let Yourself Down / Green Dolphin Street / I Saw Stars / Small World / It’s Easy To Remember / The Man I Love.

(MPS 15278)

Villingen, Germania, 8-12 Giugno 1970.

The Many Moods Of Art.V 0001

Art Van Damme (fis) Heribert Tuseck (vib) Joe Pass, Freddy Rundquist (g) Eberhard Weber, Peter Witte (b) Charlie Antolini, Kenny Clare (dr)

Laura / It’s A Blue World / Too Close For Confort / When Your Lover Has Gone / Cheek To Cheek / The Things We Did Last Summer / Satin Doll / Love Walked In / It Could Happen To You / Since I Fell For You / Autumn In New York / Ecstasy / Cherokee / Love For Sale / I Get A Kick Out Of You / After You’ve Gone / Summerwind / My Romance / At Last.

(BASFG 25113) 1972.

With Strings.Art Van Damme With Strings.

Sigi Schwab (g) Heribert Thusek (vib) Art van Damme (fis) Eberhard Weber (b) Charly Antolini (dr)

Perdido / Polka Dots And Moonbeams / Mountain Grenery / We’ve Only Just Begun / So Nice / What’s New / On A Clear Day / How Insensitive / Work Song / Moonlight In Vermont / A Man And A Woman / Quiet Nights.

(MPS 0068 239 LP)

Villingen, Germania, 12-13 Giugno 1973.

And Friends.Art Van Damme and friends

Art Van Damme (fis) Kenny Kotwitz (fis/c) Frank Marocco (fis (b) Pete Jolly (p) Chuck Bergofer (b) Jeff Hamilton (dr)

Let Yourself Down / Satin Doll / I Didn’t Know What Time It Was / Cheek To Cheek / Rosetta / Tempation Rag / Give Me The Simple Life / You Don’t Know What Love Is / Pennies From Heaven / Rachael’s Dream.

(PaUsa PR 7151 LP)

1983.

State Of Art.Art Van Damme State Of Art.

Art Van Damme (fis) Hans Wolf (sa) Heribert Thusek (vib) Joe Pass (g) Freddy Rundquist (g) Eberhard Weber, Peter Witte, Milan Pilar (b) Charly Antonini, John Markham, John Mosher (dr)

Gone With The Wind / When Your Lover Has Gone / I Get A Kick Out Of You / My Little Boat / Laura / All The Things You Are / Cheers / Wave / The Song Is You / Here’s That Rainy Day / Shiny Stockings / Ode The Cleavage Or The Camel / I Want To Be Happy / I Only Have Eyes For You / Cute / Autumn In New York / Poor Butterfly / Ecstasy.

(Universal Distr.841413) 2-5-2000.

Swinging The Accordion On MPS.

Art Van Damme (fis) altri da identificare.

Disco 1 : That Old Black Magic / Parla Nova / Runnin’Wild / Here’s That Rainy Day / Tonga / Robbin’s Nest / Topsy / Amoreux / Tangerine / Soon It’s Gonna Rain / Ode To Cleavege Or The Camel / Playing Around With The Blues / Satin Doll / Autumn In New York / Jeanne With The Light Brown Hair / Blue Light And Shadows / Love Walked In / It Could Happen To You / Ecstasy / Swanee / Since I Fell For You / Easy Swing / Nancy.

Disco 2 : Cute / One Morning In May / Gentle Art Of Love / Please Don’t Talk About When I’m Gone / I Wished On The Moon / I Concentrate On You / Chicago / MOxi / Just In Time / It’s Over / Speak Low / I Cover The Waterfront / Cherokee / Love For Sale / You Don’t Know What Love Is / I Get A Kick Out Of You / Happy Moments / After You’ve Gone / Summerwind / My Romance / Lullaby In Rhythm / At Last / Andy / Darktown Strutter’s Ball.

Disco 3 : I Got Rhythm / Give My The Simple Life / All The Things You Are / Pandora / Love Me Or Leave Me / Pennies From Heaven / Don’t Get Around Much Anylore / Lover Man / If I Had You / Avalon / Day In Day Out / For Sale / The Way You Look Tonight / Yeloow Days / The Lonesome Road / Wave / I?m Beginning To See The Light / Sweet Georgia Brown / Undecided / Doree’s Tune / Bernie’s Tune / Watch What Happens / Stars Fell On Alabama / ‘S Wonderful.

(MPS Records 9816581) 24-10-2006.chiusura

VAN DE GEER MARC (P-SYNT)

Rotterdam, Olanda. 19/2/1957.

Sino al 1972 ha seguito studi di musica ed ha iniziato a suonare nei gruppi scolastici. Ha partecipato ai workshop di Arnold Dooyeweerd, Frans Elsen e Charlie Mariano.chiusura

VAN DE GEYN, HEIN, PETRUS JOHANNES (B)

Schijndel, Olanda. 18/7/1956.

Ha studiato violino classico dall’età di 15 anni, poi la chitarra elettrica al Conservatorio di Tilburg dal 1964 al 1979. Ha conseguito il suo primo successo con il suo gruppo al Laren Jazz Festival del 1977 e questo lo ha convinto ha lasciare gli studi classici e influenzato dall’ascolto dei dischi di Scott La Faro a studiare il contrabbasso al Conservatorio di Rotterdam dal 1979 al 1980. Nel 1979 ha registrato con Mark Lewis, con il quale ha fatto un tour in America. Trasferitosi a Seattle e nel 1981 a San Francisco, ha suonato con John Abercrombie e Larry Schneider. Nel 1983 è tornato in Europa, ha lavorato con Philip Catherine, ha fatto un tour in Giappone con Chet Baker nel 1987, dal 1988 al 1996 ha accompagnato Dee Dee Bridgewater, nel 1992 con Tete Montoliu, in duo con Lee Konitz e si è esibito anche da solista. Nel 1994 ha guidato il gruppo “Baseline” in trio con Abercrombie e Joe LaBarbera e nel 1998 anche con la ballerina Annabelle Lopez Ochoa. Ha fondato nel 1994 una compagnia discografica e l’etichetta “Challenge” insieme a Anne de Jong e Joost Leijen e ha diretto il dipartimento jazz del Royal Conservatory di Hague nel 1996.

Discografia:

Hein Van De Geyn Meets Lee Konitz.Hein Van De Geyn Meets Lee Konitz.

Hein Van De Geyn (b) Lee Konitz (sa-ss)

Winter / The Trill Of The Tought / Winter Variation 1 / Every Breath I Take / I Should Care / Winter Variation 2 / Bass B lues / Conversation In G / Winter Variation 3 / Free Blues / Someting Ago / Winter Variantion 4 / My Funny Valentine / Variation In Db / Winter Variation 5 / Variations In Many Keys / A-Fantasy.

(September CD 5110) 1990.chiusura

VAN DEN AKER CLEM (P-G)

Boxtel, Olanda. 27/7/1958.

Ha suonato la chitarra, il violoncello ed ha studiato il pianoforte. Ha suonato con la “South College Big Band”. Nel 1977 è stato premiato dalla rivista Jazz Podium.chiusura

VAN DEN BROECK, ROB, ROBERT (P)

Hilversum, Olanda. 1/12/1940.

Dopo aver studiato alla Rietveld Academy di Amstterdam arti grafiche e musica a Hilversum, ha fatto parte di un gruppo di jaz-rock il Chris Hunze Combination dal 1972 al 1974 e ha suonato con Ben Webster. Nel 1974 ha messo su il gruppo “Free Fair” insieme al sassofonista Dick Vennik, il bassista Harry Emmery e Eric Ineke, chiusura

VAN DEN DUNGEN BEN, BERNADUS BARTHOLOMEUS (ST-SS)

The Hague, Olanda. 29/10/1960.

Ha frequentato e si è diplomato al Royal Conservatory di Hague e nel 1983 ha messo su un quintetto insieme a Jarmo Hoogendijk, che ha tenuto per diverso tempo e che ha ottenuto molto successo. Ha fatto parte della “Nueva Manteca”nel 1984, ha suonato con il chitarrista Paul Hock, nel “Fra Fra Sound”dal 1987 al 1989, con Loek Dikker dal 1988 al 1991. Ha fatto parte del “Eveline and the Groove Moment”dal 1992 al 1997, della Brand New Orleans dal 1995 al 1996 e con la “Louis van Dijk’s Super Band”, con la “Cubop City Big Band”. Ha avuto anche modo di collaborare con Mal Waldron, Art Taylor, Woody Shaw, Jimmy Knepper, Kirk Lightsey, Lester Bowie e Cindy Blackman. Ha anche fatto parte dei gruppi di musica latina e ha insegnato al Conservatorio di Rotterdam. chiusura

VAN DER GELD (VIB)

Boston.

Musicista che dal 1974 si è trasferito in Europa. Ha preso parte a molte manifestazioni e Festival Europei. Ha collaborato con Kenny Wheeler, John Taylor, Charlie Mariano, Manfred Schoof, Louis De Mateo, Eduard Vesala , Barre Philips, Albert Mangelsdorf, Keith Copeland, Mel Lewis, Bob Brookmeyer, Peter Herbolzheimer e Bill Connors.Vibrafonista dell’ultima leva,dal suono nuovo, delicato, variopinto. Senz’altro il più notevole dei nuovi vibrafonisti,sembra che nelle sue improvvisazioni a percuotere le lamine dello strumento sia un dolce vento.Vibrafonista della generazione degli anni’80.E’ stato discepolo di Burton.chiusura

VAN ENKHUIZEN JOE (ST)

Olanda. 1940.

Sassofonista influenzato da Charlie Parker, ha iniziato la carriera nella metà degli anni’50, esibendosi in vari club e partecipando a diversi concorsi. Nel 1965 apre un suo locale dove avrà modo di suonare con diversi ospiti anche illustri, tra i quali Don Byas. Dal 1977 al 1983 si ritira dall’attività per studiare pianoforte classico. Sassofonista legato all’hard bop, dalla ottima tecnica e dalla voce robusta e corposa che ricorda i vari Dexter Gordon e John Coltrane, ma anche Arnett Cobb o Don Byas.

Discografia:

Back On The Scene.Joe Van Enkhuizen Back On The Scene.

Joe Van Enkhuizen (st) Cees Slinger (p) John Clayton (b) Alvin Queen (dr)

Devilette / Blues For Roger / Picture Of Heath / If I Should Lose You / Minor Lament / The Other Side Of Right.

(Criss Cross 1013)

Olanda, Settembre 1984.

.

Ellington Ballad.Joe Van Enkhuizen Ellington Ballad.

Joe Van Enkhuizen (st) Horace Parlan (p)

Blue Reverie / Prelude To A Kiss / Just A Sittin’And A Rocjin’/ Creole Blues-Tonight I Shall Sleep / Things Ain’t What They Used To Be / Melancholy / I Got It Bad / Serenade To Sweeden / Day Dream / Sophisticated Lady / What Am I Here For.

(Timeless CD SJP 288)

Olanda, 1988.chiusura

VAN DER NOOT BETTI (COMP-DIR)

Nativo della Liguria, vive a Milano, per metà italiano e per metà nord-europeo. Di professione pubblicitario e negli anni ’80 il mondo del jazz si accorgeva della sua grande abilità e capacità di dirigere una grande orchestra di jazz. I primi ad accorgersi del suo valore sono stati gli americani che nel “USA Today” hanno collocato il suo “Here Comes Spirngtime” al terzo posto mondiale.

Discografia:

Here Comes Springtime.VAN DER NOOT BETTI Here Comes Springtime.

Dino Betti van der Noot (dir-comp) Franco Ambrosetti, Rudy Brass, Mike Burke, Nerio Soampinato, Luigi Tisserant (tp-flic) Luca Bonvini, Ron Burton, Rodolfo Meledrandi, Claudio Nisi (tb) Donald Harrison, Gianluigi Trovesi, Hugo Heredia, Leandro Prete, Peppino De Mico, Sergio Rigon (ance) Mitchel Forman (p) Gianni Faré (vib) Luca Perraca (cello, Bob Cunningham (b) Daniel Humair (dr) Luis Agudo (perc)

Eterni sono gli atti d’amore / Just The Way We Live Tonight / October’s Dream – Caro Arrigo –October’s Dream / here Come Springtime / So Far Away From You.

(Soul Note 1149) Milano, primavera, 1985.

The Humming Cloud.VAN DER NOOT BETTI The Humming Cloud.

Mario cavallaro, Diego Ruvidotti, Luigi portoraro, Andrea Baroldi (tp-flic) Graziano Soave, Dario Cozzi, Alessio Nava (tb) Beppe Caruso (tb-tuba) Sandro Cerino, Daniele Cavallanti, Maria teresa Battistessa, Daniela Levolo, Cinzia Castiglione (sax-cl-fl) Fabrizio Puglisi (p) Sergio Taglioni (tast) Elio Marchesini (vib-perc) Vincenzo Zitello (arpa) Marco Ricci (cello) Gianluca Alberti (b/el) Tiziano Tononi (dr) Jonathan Scully (timp-perc) Ginger Brew, Simona Bondanza (vc) Dino Betti van der Noot (arr-dir) Stafano Carpani, Attila Faravelli (tecnici del suono)

The Humming Cloud [15:11] / Hubris and Dust [8:44] / In A Costant Light [11:25] / From Darkness to Light [12:25] / Our wild Shangri-La [7:58] / Lullaby for A Lion [5:08]

(Sam Productions 9008) Milano, autunno, 2006.chiusura

VAN DERRICK JOHNNY (VIOL)

Londra, Inghilterra.1926. – Denham, Buckinghamshire, Inghilterra. 15-5 95.

E’ stato introdotto alla musica dal padre, cornettista dilettante. Ha studiato al Conservatorio di Bruxelles ed ha concluso gli studi allo scoppio della seconda guerra mondiale. Tornato a Londra ha suonato in piccoli gruppi ed in seguito è entrato nella marina mercantile. Finita la guerra ha suonato la tromba in orchestre da ballo ed ha iniziato seriamente a studiare il violino. Ha collaborato con molti musicisti, nel jazz, nella musica commerciale e nel balletto. Per la sua abilità è stato paragonato al grande Stephane Grappelli. chiusura

VAN DIJK, LOUIS (P)

Amsterdam, Olanda. 27/11/1941.

Ha studiato il pianoforte e organo allo Sweelink Conservatory della sua città. Dal 1960 al 1964 ha guidato un quartetto insieme al vibrafonista Carl Schulze ed ha partecipato al jazz festival di Loosdrecht, vicino a Hilversum nel 1961. Nel 1964 ha formato un trio con John Engels ed il bassista Jacques Schols con il quale è stato attivo sino alla fibe degli anni ’70, ha registrato diversi album. Ha suonato e registrato anche con l’arrangiatore e direttore Rogier van Otterloo, poi con Rita Reys, Ann Burton, con il pianista classico Daniel Wayenberg, con Phil Jacobs, con Niels-Henning Orsted Pedersen, Toots Thielemans, con la Dutch Swing College e nel 1996 con la cantante Soesja Citroen. Ha guidato anche il gruppo “Louis and Friends”insieme alla moglie la cantante Selma van Dijk, con la Superband e ha lavorato anche con orchestre sinfoniche. Pianista olandese dal buon bagaglio tecnico e un serio professionismo.

Discografia:

The Louis Van Dyke Trio/Quartet.Louis Van Dyke Trio Quartet.

Louis Van Dike (p) Jacques Schols (b) John Engels (dr (, Catl Schulze (vib)

Minuet Circa 61/ Nicolette/ What Is This Thing Called Love/ Blues For Carl.

Amsterdam, 17-6-64.

Stesso gruppo senza Schulze.

Blues For Robin-Mark/ Bluesette/ That’s All.

(CBS 51512) Amsterdam, 18-6-64.chiusura

VAN DUYNHOVEN MARTIN (DR)

Boxmeer, Olanda. 13/6/1942.

Ha studiato al Conservatorio di Tilburg dal 1959 al 1960. Nel 1963 si è trasferito ad Amsterdam dove si è fatto coinvolgere nel Fluxus, un movimento artistico che si interessa di arti figurative legate alla musica ed inizia la carriera di disegnatore, attività che ha avuto i suoi riflessi nell’attività percussionistica. Tra gli anni ’60 e gli anni ’70 ha collaborato in giro con Don Byas, Ben Webster, Dexter Gordon, Mal Waldron, Roswell Rudd ed altri. Con i suoi connazionali il trombettisti Boy Edgar, Nedy Elstak e Theo Loeviende. Nel 1976 è andato a New York a studiare con Andrei Cyrille. Ha guidato un suo gruppo da 1980 al 1990 ed in seguito il “Ab Baars’s” trio. Dallo stile preciso dagli effetti particolari.chiusura

VAN EPS FRED (BJ)

Somerville, New Jersey. 30/12/1878. – Burbank, California. 22/11/1960.

Nel 1892 si è trasferito con la famiglia a Plainfield sempre nel New Jersey ed ha imparato a suonare il banjo seguendo delle registrazioni su rulli e nel 1897 è stato assunto dalla Thomas Edison Phonograph Company’s National di West Orange, lavorando negli studi. Banjonista celebre soprattutto sui palcoscenici del music hall e del vaudeville. Sin dal 1897 ha registrato sui rulli e dal 1912 al 1922 con un suo trio e con la Van Eps Banjo Orchestra. Insieme a Henry Burr ha messo su una compagnia che ha prodotto e venduto le sue registrazioni. Nel 1930 è passato alla chitarra collaborando in studio con Benny Goodman, Ray Noble, Red Norvo ed altri. Ha avuto quattro figli : i pianisti George e Bobby, il trombettista Fred Jr ed il clarinettista John. Il più celebre di essi resta George.chiusura

VAN EPS GEORGE, ABEL (G)

Plainfield, New Jersey. 7/8/1913. – Santa Ana, California. 30/11/1999.

Figlio di Fred, già a nove anni si cimenta con il banjo e a quattordici anni studia la chitarra con Eddie Lang. Nel 1929 ha debuttato con Smith Ballew, ha suonato poi con Freddy Martin, con i Dorsey Brothers nel 1933, con Benny Goodman nel 1934 e con Ray Noble dal 1935 al 1936. In seguito ha lavorato freelance negli studi di Hollywod e dopo un altro periodo con Noble dal 1940 al 1941, Nel 1941 tornato sulla West Coast dove oltre ad insegnare, si è dedicato al lavoro di studio ed alla ricerca sulla registrazione nel laboratorio diretto da suo padre a Springfield. E’ torna alla musica attiva con Paul Weston, ha suonato in Europa con Peanuts Hucko,. ha partecipato a concerti, ha suonato nei club e ha fatto del cinema e ha partecipato alla Dick Cathcart’s Pete Kelly. Ha registrato con Howard Allen, ha fatto un tour con Ed Polcer, Larry Clinton, Jack Teagarden, Will Bradley, i California Ramblers, Red Nichols, Smith Ballew, Freddy Martin, Jimmy Dorsey, Kid Ory, Marvin Ash, Jerry Colonna, Louis Prima, Red Norvo, Frankie Trumbauer, Sammy Price, Eddie Miller, Jess Stacy, i Rampart Street Paraders, Frank Sinatra, Peggy Lee, Pee Wee Hunt ed altri. Egli ha arricchito il suo stile sulla chitarra aggiungendovi una settima corda. Chitarrista dalla stile perfetto e con una grande carica di swing. Solista dalla concezione pianistica soprattutto negli accordi. Ha scritto molti metodi per chitarra.

Discografia:

Keepin’ Time.George Van Eps Keepin’ Time.

George Van Eps, Howard Halden (g) Michael Moore (b) Jake Hanna (dr)

Blue Skies / Satin Doll / It Had To Be You / Body And Soul / How High The Moon / Honeysuckle Rose / I Cover The Waterfront / The Chant / Willow Weeep For Me / Kay’s Fantasy / More Than You Know / I Got Rhythm.

(Concord Jazz 4713)

Los Angeles, 6-7 Settembre 1994.chiusura

VAN GELDER RUDY.

Jersey City, New Jersey. 1925.

Tecnico della registrazione alla fine del 1940 ha messo su una saletta di registrazione presso la casa di un suo parente a Hackensack, nel New Jersey, dove ha registrato per passatempo. Per professione optometrista è diventato il miglior tecnico nella registrazione della Blue Note nel 1953, nel 1969 della Prestige e poi della Savoy. Nel 1959 ha abbandonato definitivamente la professione e a Englewood Cliffs, nel New Jersey ha aperto il suo studio di registrazione, dove ha prodotto numerosi dischi per la Cadet, CTI, Elektra Musician, Enja, GRP, Impulse, Kudu, Milestone, Muse, Reservoir, Riverside e Verve. Ha creato nuove tecniche per migliorare il suono e la registrazione e alla fine degli anni ’80 si è aggiornato naturalmente alla tecnologia digitale. chiusura

VAN HA TRIO.

Gruppo belga fondato fondato nel 1965 dal bassista Roger Van Heverbeke, il batterista Freddy Rottier e il pianista Tony Bauwens, in seguito sostituito da Johan Clement. Trio che ha accompagnato diversi ospiti di passaggio, come Clark Terry, Johnny Griffin, Art Farmer, Joe Newman e Jerome Richardson. chiusura

VAN HENRY ASSENDERP, VAN HAS (VIB-CORN-SAX)

Cornelis, Giava. 19/8/1921.

Ha iniziato la carriera in Olanda nel 1938 nel gruppo dei “Pied Pipers”. Poi nel 1940 ha accompagnato i “Swing Papa’s” e nel 1942 ha lavorato con i “Bouncers”. Nel 1943 ha suonato con Klaas van Beck, nel 1945 con Kees van Dorsser. Ha fondato la “Henry van’s Holland Band” che ha diretto sino al 1947. Si sposta in Svezia dove ha suonato con i “Dixieland Pipers”. Ha anche collaborato con Oscar Aleman nel 1939, con Peanuts Holland, con Benny Green, Mezz Mezzrow, Lil Armstrong, Neslon Williams ed ha inciso con i “Jazz at the Kurhaus”. chiusura

VAN HEUSEN JIMMY, EDWARD CHESTER BABCOCK (COMP)

Siracuse, New York. 26/1/1913. – Rancho Mirage, California. 7/2/1990.

Ha lavorato inizialmente come pianista professionista nelle case editrici ed in seguito ha esordito come songwriter sostituendo Harold Arlen per uno spettacolo al Cotton Club. Da quel momento non è stata che una serie ininterrotta di successi. In seguito si è trasferito ad Hollywood dove ha composto moltissime canzoni, molte delle quali sono oggetto di continue performance da parte di jazzisti. E’ stato l’ultimo dei grandi compositori americani. E’ stato il compositore preferito da Frank Sinatra e da Bing Crosby. Le sue composizioni hanno ispirato intere generazioni di musicisti.

Composizioni :

All My Tomorrows – All The Way – Al This And Heaven Too – Aren’t You Glad You’re You – Blue Rain – But beautiful – Call Me Irresponsible – Can i help it – Come Fly With Me – Darn That Dream – Deep in a dream – Going my way – Heaven Can Wait – Here is thet rainy day – High Hopes – Humpty Dumpty Heart – I’ll Only Miss Her When I Think Of Her – Immagination – It could happen to you – It’s always you – It’s the dreamer in me – I tough about you – Joker Is Wild (The) – Last Dance (The) – Lif is so peculiar – Like someone in love – Love And Marriage – Man Of The Golden Arm (The) – Moonlight Becomes You – My Kind Of Town – Nancy – Oh You Crazy Moon – Polka dot’s and moombeams – September Of My Years (The) – Sleigh Ride In July – Suddenly it’s spring – Tender Trap (The) – Sunday Monday Or Always – Swinging On A Star – Welcome To My Dream – You Don’t Have To Know To Language – You my love – chiusura

VAN HOVE FRED (FIS-P)

Anversa, Belgio. 19/2/1937.

Ha studiato pianoforte classico a dieci anni ed ha debuttato in orchestre di rock jazz, mentre frequenta un gruppo di giovani musicisti free. Nel 1965 ha suonato con Peter Brotzmann e Irene Schweizer e ha continuato a lavorare con Brotzmann sino al 1976. Ha suonato con il sassofonista Cel Overberghe, ha fondato ad Anversa la WIM (Werkgro Improvisirende Musici) una associazione di musicisti che fra le sue attività ha anche quella di presentare ogni estate un Festival di free music nella citta. Ha suonato in duo con Anthony Braxton, Michel Portal, Albert Mangelsdorff, Steve Lacy, Vinko Globokar, Paul Rutherford, Phil Wachsman eAnnick Nozati. Si è esibito come solista in giro per il mondo.

Discografia:

Requiem For Che Guevara.Fred Van Hove Requiem For Che Guevara.

Manfred Schoof (tp) Gerd Dudek (st) Wolfgang Dauner (org-mel) Eberhard Weber (cello) Jurgen Karg (b) Fred Braceful (dr) Kantorei An St.Martin (coro) Klaus Martin Ziegler (dir)

Psalmus Spei For Choir And Jazz Group.

Ed Kroger (tb) Willen Breuker, Cel Overberghe, Kris Wanders (sax) Fred Van Hove (org) Peter Kowald (b) Han Bennink (dr)

Requiem For Che Guevara, Martin Luther King, John F.and Robert Kennedy, Malcom X.

(MPS 15205) Kirche e Sudstern, Berlino, 10-11-68.chiusura

VAN KEMENADE, PAUL (SA)

Rotterdam, Olanda. 17/5/1957.

Ha iniziato a suonare il sassofono alto a 13 anni, ha poi studiato al Brabants Conservatory di Tilburg ed ha iniziato l’attività professionale nel 1976. Ha diretto suoi gruppi, ha lavorato con il bassista Ed de Vos e Niko Langenhuijsen, il gruppo “Brevis”, con il Willem van Manen’Contraband, l’ottetto di Eric van der Western, il chitarrista Maurice Leenaars. Insieme al trombonista Wolter Wierbos e al chitarrista Jan Kuiper nel “Podium Trio”. Ha fatto dei tour in giro per il mondo ed ha registrato diversi album. Ha lavorato freelance con Han Bennink, Ernst Glerum, MIcha Mengelberg, i Wierbos, Sea Bergin, la Berlin Contemporary Jazz Orchestra, il Suriman Music Ensemble, con Alex Schlippenbach, Aki Takase, Kenny Wheeler, Louis Moholo, Jasper van’t HOf e con Cecil McBee. Ha insegnato nel workshop ed organizzato molti concerti e festival. chiusura

VAN KRIEDT DAVE, N.DAVID (ST)

Berkeley, California. 19/6/1922. – Stockton-New South Wales, Australia. 29/9/1995.

Oltre a studiare flauto e clarinetto, ha seguito i corsi tenuti da Darius Milhaud alla Mills College di Oakland dove ha studiato contrappunto e composizione. Nel 1946 è entrato nel gruppo di Dave Brubeck, vi è rimasto per diverso tempo. In seguito si è recato a Parigi per continuare i suoi studi, qui ha anche suonato con Kenny Clarke, Jack Dieval, Hubert Fol, Dick Collins. Tornato negli Stati Uniti ha collaborato con Hal Mead dal 1942 al 1952, ha vinto il “Graduate Composition Award” del Mills College. Ha suonato ed arrangiato per breve tempo con Stan Kenton e dal 1955 si è dedicato quasi completamente all’insegnamento. In seguito si è stabilito in Australia.chiusura

VAN LAKE TURK, VANNING HOVSEPIAN (G)

Boston, Massachussetts. 15/6/1918. – New York. 1/9/2002.

Musicista molto legato alle grandi orchestra sia come solista che come arrangiatore. Ha iniziato a lavorare nel 1937 con Chick Webb, poi ha registrato con Charlie Spivak, poi con Teddy Powell e con il gruppo Hudson/De Lange. Dal 1941 al 1942 con George Auld, poi con Sam Donahue nel 1942. Nell’orchestra di Charlie Barnet dal 1943 al 1944 e dopo essere tornato per breve tempo con Auld è approdato nell’orchestra di Count Basie. Ha lavorato con Lionel Hampton, Buddy Rich. Con l’orchestra di Benny Goodman ha partecipato alla tournée in Unione Sovietica. Professore di musica dal 1950 al 1954. Ha diretto un suo quartetto, ha lavorato con Les Elgart dal 1954 al 1958, con Claude Thornhill nel 1956, Terry Gibbs, Big Miller, Eddie”Cleanhead”Vinson, Sarah Vaughan. Nel novembre del 1958 è tornato con Goodman sino all’aprile del 1959. Ha accompagnato Nacy Wilson e registrato con Herbie Mann. Anche se chitarrista in possesso di una ottima tecnica ed agilità, è stato soprattutto stimato come arrangiatore.chiusura

VAN MANEN, WILLEM, CHRISTIAN (TB)

Amsterdam, Olanda. 3/9/1940.

Alla fine degli anni ’50 ha suonato dixieland ed in seguito si è interessato al jazz moderno e ha preso lezioni private ed ha iniziato a lavorare con l’orchestra diretta da Boy Edgar. E’ andato poi con Theo Lovendie e con Hans Dulfer. Ha lavorato anche con Willem Breuker nel 1947. Nel 1972 ha fondato il suo “Volharding”. Nel 1979 ha diretto la “Springband” e nel 1985 la “Contraband”, con le quali ha sempre cercato repertori nuovi ed alternativi a quelli delle grandi orchestre. Nel 1981 ha registrato con la Orkest de Volharding.chiusura

VAN MARIE PIET (TB)

Zaandam, Olanda. 24/2/1922.

Ha debuttato nel 1946 nei “Caledonians” e vi è rimasto sino al 1949. Dal 1951 al 1955 ha fatto parte della “New Riverboat Jazzmen”, è andato poi con i “Micro Solisten” e i “Dixie Disciples”. Ha anche suonato con Bill Coleman, Albert Nicholas, Oliver Nelson.chiusura

VAN POLL JACK (P)

Roosendaal, Olanda. Nove.1934.

Ha iniziato a suonare il pianoforte a quattro anni e nel 1945 ha scoperto il jazz attraverso i V/Disc

e attraverso la radio America. Nel 1946 ha preso parte ad un concorso di jazz olandese con ul suo trio “The Rose Valley’s”. In seguito ha collaborato con musicisti americani di passaggio, come Ben Webster, Don Byas, Johnny Griffin, Clarke Terry, Tony Scott, Ted Curson, Buddy DeFranco e molti altri. Alla fine degli anni ’60 ha aperto il “September Jazz Club”ad Anversa in Belgio e nel 1984 ha fondato l’etichetta September Jazz Record. Ha fatto parte dell’orchestra di Lionel Hampton per un tour in America ed a Manhattan insieme a Dee Dee Bridgewater. Ha preso parte a molti Jazz Festival. Musicista pochissimo conosciuto, in possesso di uno swing brillante e di una buona immaginazione. Oltre al pianoforte suona anche il sassofono tenore, compone e scrive testi di canzoni. Nel 1995 si è trasferito a Città del Capo, in Sud Africa.

Discografia:

Jack Van Poll (p) Marcel Van Overberg (b) Butch Peleman (dr)

St.Louis Blues.

Festival Comblain-la-tour, 6/7-8-60.

Sweet Georgia Brown.

Comblain La Tour, Luglio 1961.chiusura

VAN RONK DAVE (VC-G)

Brooklyn, New York. 30/6/1936. – New York. 10/2/2002.

Chitarrista, arrangiatore e cantante, è stato un musicista di rilievo nel panorama della musica folk, attiva soprattutto negli anni’60 al Greenvich Village. Amico intimo di Bob Dylan, di Tom Paxton. Amava esibirsi anche in brani strumentali di ragtime. Era stato soprannominato il “Sindaco di McDougal Street”. Ha ricevuto il premio Tenco alla carriera

Discografia:

Inside Dave Van Ronk.Dave Van Ronk. Inside Dave Van Ronk.

Dave Van Ronk (vc-g) con orchestra di archi e ritmica.

House Carpenter / The Cruel Ship’s Captain / Spring Of Thyme / Taking Cancer Blues / I Budyed Me A Little Dog / Lady Gay / Fair And Tender Ladies / Kentucky Moonshiner / Shanty Man’s Life / Brian O’Lynne / Silver Dagger / He Never Came Back.

(Prestige 7718)

Aprile 1962.

Folk Singer.Dave Van Ronk. Folk Singer.

Dave Van Ronk (vc-g)

Samson And Delilah / Cocaine Blues / You’ve Been A Good Old Wagon / Fixin’To Die / Ho Hang Me / Long John / Chicken In Nice / He Was A Friends Of Mine / Motherless Children / Come Back Baby / Stackalee / Mr.Noah / Poor Lazarus.

(Prestige 7527) 1967.chiusura

VAN ROON, MARC (P)

The Hague, Olanda. 2/11/1967.

Ha studiato a New York ed al Royal Conservatory di The Hague dal 1985 al 1991 e durante questo periodo ha collaborato con Clerke Terry e con Dave Liebman. Ha diretto un trio con il quale ha viaggiato per l’Europa e gli Stati Uniti, partecipando anche a diversi festival incluso quello di North Sea. Ha registrato da leader con Liebman nel 1994, con il sassofonista Dick De Graaf nel 1995 e con il trio cooperativo l’European Jazz Trio con il bassista Frans van der Hoeven e il batterista Roy Dackus e con Art Farmer. Ha suonato con l’orchestra Eboney, ha accompagnato la cantante Peggy Larson. Ha composto musiche per balletti per il Djazzex and The Nederlands Danstheater. chiusura

VAN ROOYEN ACK (TP)

The Hague, Olanda. 1/1/1930.

A sedici anni ha fatto parte di un’orchestra al seguito dell’esercito in Indonesia. Nel 1950 ha suonato con la “Arnhem Synphony Orchestra”e durante il servizio militare ha fatto parte dell’orchestra della Air Force. In seguito ha fatto tournée con diverse orchestre e ha registrato con Lars Gullin. Dal 1957 ha lavorato in Francia, a Parigi con Kenny Clarke, Lucky Thompson e Barney Willen. Dal 1960 risiede a Berlino Ovest, ha suonato nella “SFB Big Band”, con Herb Geller, Jerry Van Rooyen, Cees See, con Friedrich Gulda, Hans Koller, Ake Persson. Dal 1967 al 1978 vissuto a Stoccarda, dove ha suonato con Erwin Lehn, con Peter Herbolzheimer e Wolfgang Dauner. E’ stato anche membro della “German All Stars” nel 1968 e della “United Jazz And Rock Ensemble nel 1975. Nel 1979 è stato in tournée con Clarke Terry, con Gil Evans, Lee Konitz. Ha insegnato anche in diversi Istituti ed Accademie. Nel 1980 va in Olanda, dove ha lavorato con suoi gruppi ed anche con i “Skymasters”, con la “Netherlands Concert Jazz band”, in duo con il pianista Joerg Reiter, ha insegnato, ha registrato con l’”UJRE”e ha preso parte al North Sea Jazz Festival con Shelly Manne, Dizzy Gillespie ed un suo gruppo. Lavora in TV con Gil Evans e Louie Bellson. Nel 1991 ha suonato nell’orchestra di Quincy Jones quale accompagnatore di Miles Davis, con i famosi arrangiamenti di Gil Evans. Solista molto lirico, suona con mirabile fluidità ed adattabilità. chiusura

VAN RULLEN, JESSE (G)

Amsterdam, Olanda. 21/1/1972.

Ha iniziato a suonare la chitarra a nove anni ed ha frequentato il Conservatorio di Hilversum dal 1990al 1995. Ha continuato gli studi alla Miami University dell’Ohio e nel 1995 ha vinto il Thelonious Monk International Jazz Guitar Competition a Washington DC. Ha suonato con Pim Jacobs, Rita Ryers, nel gruppo Fleurine Plus Five, Christian McBride, Ralph Moore, Tom Harrell, George Duke, Mike Stern, Kenny Washington, il gruppo SteQ, la Metropole Orchestra, Harry Connick Jr., Joe Lovano e con la Dutch Jazz Orchestra. Ha insegnato al Conservatorio di Amsterdam. Ha diretto un suo quintetto, con il quale ha registrato.

Discografia:

Here And There.

David Hazeltine (p) Jesse van Ruller (g) Nat Reeves (b) Joe Farnsworth (dr)

The best things in life are free / Christina / Bye bye baby / Subconcious-Lee / Prelude to a kiss / Debits and credits.

(Criss Cross Jazz 1217) Brooklyn, NY, 17 Gennaio 2001.

David Hazeltine (p) Jesse van Ruller (g) Frans Van Geest (b) Willie Jones III (dr)

Everything I love / In walked Bud / Ballad of the sad young men / Cedar’s blues.

(Criss Cross Jazz 1217) Monster, Olanda, 28 Ottobre 2001.

Circles.

Seamus Blake (st) Sam Yahel (org) Jesse van Ruller (g) Bill Stewart (dr)

One / Here comes the sun / Black dahlia / 33 waltz / Zoab / Gone with the wind / Secret champ.

(Criss Cross Jazz 1235)

New York, 15 Dicembre 2002.

.

Views.

Seamus Blake (st) Sam Yahel (org) Jesse van Ruller (g) Bill Stewart (dr)

Silk rush / Super dry / Holistic / Sway / Amsterdam / Gladiator glamour / Tear jam / Strung out.

(Criss Cross Jazz 1273)

Brooklyn, NY, 19 Ottobre 2005.

.

In Pursuit.

Bert van den Brink (p) Jesse van Ruller (g)

Here comes the sun / Estate / Love for sale / I hear a rhapsody / High higher her / Amsterdam / Good bait / Quiet now / Stablemates.

(55 Records FNCJ-5517)

Maggio 2006.

chiusura

VAN STEEDEN PETER (VIOL)

Amsterdam, Olanda. 4/4/1904.

New Cannan, Connecticut. 3/1/1990.

Musicista molto attivo negli anni’20 a New York, dove ha diretto ed inciso con varie orchestre commerciali. Ha diretto in particolare nel 1926 una di interesse jazzistico, nella quale erano presenti Red Nichols, Miff Mole ed anche Eddie Lang, i “Van’s Collegians” con la quale ha anche inciso per la Pathe-Actuelle.chiusura

VAN VECHTEN CARL.

Cedar Rapids, Iowa. 17/6/1880. – New York. 21/12/1964.

Scrittore nordamericano grande difensore dei negri e della loro cultura, celebre il suo romanzo “Nigger Heaven”,una vera esaltazione della razza negra e del jazz.chiusura

VAN’T HOF, ERNST (P)

Zandvoort, Olanda. 13/7/1908. – Bruxelles, Belgio. 17/5/1955.

Ha iniziato a lavorare alla radio nel 1937 sino al 1940 come pianista e direttore d’orchestra. Nel 1940 è stato trasferito in Olanda durante la guerra e l’occupazione con l’orchestra. Ha continuato a lavorare in Germania, in Olanda e in Belgio, ha guidato una orchestra di 36 elementi suonando anche per le truppe di occupazione. Ha sciolto l’orchestra nel 1946 per riformala per un breve periodo nel 1951. chiusura

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...