INTRA Enrico

INTRA ENRICO (P).

Milano, Italia. 3/7/1935.

Musicista autodidatta ha iniziato a suonare jazz e musica classica alla fine della seconda guerra mondiale. Ha debuttato con un suo quintetto jazz l’”X Quintet” nel 1955. Nel 1957 ha preso parte al Festival del Jazz di San Remo. Dal 1959 ha aperto l’Intra’s Derby Club a Milano, che in seguito è diventato l’”Intra’s Al Corso”, dove ha ospitato molti grandi musicisti americani, come Chet Baker, Milton Jackson, Helen Merrill. Dal 1960 ha lavorato, arrangiato e diretto il “RI-FI Label”, un trio dal 1965 al 1967, un quintetto insieme a Oscar Valdambrini dal 1968 al 1970 e un sestetto dal 1970 al 1973. In seguito si è dato alla pop music, tornando al jazz nel 1982 con un quartetto insieme a Franco Cerri, con Cerri ha diretto anche la scuola di jazz e la sua orchestra la “Civica Jazz Band”. Ha suonato con Gerry Mulligan eseguendo anche musiche di sua composizione. E’ stato il musicista di jazz italiano che ha introdotto la musica Jazz nei conservatori e nelle università. Ha preso parte a molti concerti, ha inciso molti dischi e nel 1971 ha contribuito ad organizzare un concerto insieme al flautista classico Severino Gazzelloni. Musicista molto originale, ha cercato sempre il contatto umano con il pubblico.

Discografia:

Enrico Intra (p) Franco Caldironi (vib) Piero Virdis (g) Al King (b) Gianni Vailati (dr).

O sole mio / Nightingale.

Milano, 13-4- 55.

Enrico Intra Trio.Enrico Intra Trio

Enrico Intra (p) Ernesto Villa (b) Pupo De Luca (dr).

La strada del petrolio / The Classic Jazz / Modern In S.Remo / Blues.

(La Voce del Padrone)

San Remo, 14-2-57.

.

.

Welcome Mr Swing.enrico intra welcome mr swing

Enrico Intra (p) Bruno de Defillipe (g) Giorgio Azzolini (b) Gianni Cazzola (dr) Leonello Bionda (bongos)

Tequila / Le jour un la pluie viendra / Diana / Ca’ c’est Paris / Me que’ me que’ / Back around the clock / Just walking in the rain / You are my destiny / With all my heart / I love you baby / My funny valentine / Come prima.

(Liberty H8034)

1958.

Line For Lions.enrico intra Line For Lions

Enrico Intra (p) Ernesto Villa (b) Pupo de Luca (dr)

Lulluby for two / Line for lions / Sonata N.1 / Night in Tunisia.

(Fox EPF 106)

Milano, 1958.

.

.

Enrico Intra e il Suo Trio, Sanremo 1962.Enrico Intra e il Suo Trio, Sanremo 1962.

Enrico Intra (p) basso e batteria non identificati.

Stanotte al luna park / Addio addio / Gonoli gondola / Buongiorno amore / I’ombrellone / Lui andava a cavallo / Tango Itaiano.

(Acquario AN 304)

Sanremo, 1962.

.

Jazz In Studio-Enrico Intra Trio.enrico intra Jazz In Studio

Enrico Intra (p) Pallino Salonia (b) Pupo De Luca (dr).

Percussion / Nardis / Pittura / A Foggy Day / Tra Pop / John Lewis / Classic Jazz / You Stepped Out Of A Dream / Tre Tre Tre / Fiora Blues.

(Columbia 33QPX 8029).

Milano, Ottobre 1962.

.

Inverno, Fiory, Tentat.enrico intra Inverno Flory Tentat

Enrico Intra (p) Giorgio Azzolini (b) Gil Cuppini (dr).

Inverno / Fiory / Tentat / Percussione / Free.

(GTA GT 5001).

Milano, Settembre 1966.

.

Archetipo.

Giancarlo Barigozzi (fl) Mario Morosini (oboe) Enrico Intra (p) Carlo Milano (cello) Marco Ratti (b) Giancarlo Pilot (dr).

Archetipo / Momento Due / To Freud / Pastorale / Contrasti / Riflessi.

(RI-FI ST 14033).

Milano, 10-2-69.

To The Victims Of Vietnam.enrico intra To The Victims Of Vietnam.

Enrico Intra (p) con il suo gruppo, accanto ad orchestra di archi e fiati.

1° Movimento / 2°Movimento / 3° Movimento / Elettronica / 4°movimento / Finale.

(RI-FI RDZ-ST 14242).

Milano, Giugno 1974.

.

Nuova Civiltà, Jazz In Fabbrica.enrico intra Nuova Civiltà

Giancarlo Barigozzi (fl-ss) Gerry Mulligan (sb) Enrico Intra (p) Sergio Farina (g) Pino Presti (b) Tullio De Piscopo (dr).

Nuova Civiltà: 1 – III – IV movimento.

(Eccetera R001)

Milano, 15-17 Ottobre 1975.

.

Italian Jazz Ensemble.enrico intra Italian Jazz Ensemble.

Sergio Fanni (tr) Glauco Masetti (sa) Gianni Basso (st) Enrico Intra (p) Lucio Terzano (b) Gil Cuppini (dr).

Fast One / Ballade For Mary / Blues For Matty / Fast Two / Italian Style.

(JII CAP 7001).

Milano, 1979.

.

Hugo Heredia (st) Enrico Intra (p-dir) orchestra sinfonica del Teatro alla Scala.

Effetto Alfa.

Milano, 1982.

Hugo Heredia (st) Enrico Intra (p) Franco Cerri (g) Marco Vaggi (b) Alfredo Golino (dr).

Francoforte.

Milano, Gennaio 1985.

The Blues.enrico intra The Blues.

Flavio Boltro (tr-flic) Gianluigi Trovesi (cl/b-sa) Enrico Intra (p) Ferdinando Arnò (tast) Marco Vaggi (b) Paolo Pllegatti (dr).

Intra Mood / Video Blues / Tribute To Monk / Tribute To Parker / Eko / Rondò.

Milano, Gennaio 1991.

Enrico Intra (p) Franco Tangari (ing/h).

Gloria 1.

(Dire 480253). Milano, primavera, 1991.

Nosferatu Live.enrico intra Nosferatu Live.

Enrico Intra (p-tast) Paolo Pellegatti (dr-perc).

Nosferatu Live.

(DIRE 476783). Iseo, 7-8-93.

Enrico Rava (tr) Mauro Negri (cl) Enrico Intra (p) Piero Leveratto (b) Gianni Cazzola (dr).

Tribute To Powell.

Iseo, 26-7-96.

Roberto Fabbriciani (fl) Enrico Intra (p) Marco Vaggi (b).

Dissonanza-Consonanza.

Lugano, 1996.

Ten Series From Metropolis.enrico intra Ten Series From Metropolis.

Enrico Intra (sint-p) Marco Vaggi (b).

1 Seres / 2 Series / 3 Series / 4 Series / 5 Series / 6 Series / 7 Series / 8 Series / 9 Series / 10 Series.

(Columbia COL 492918).

Palazzo Chiericati, Vicenza, 7-6-98.

.

Live Duo, Trio & Quartet.enrico intra Live Duo, Trio & Quartet.

Enrico Intra (p) Mauro Negri (sa-cl) Lucio Terzano (b) Gianni Cazzola, Tony Arco (dr).

Rondò (2 vers) Take The A Train / Per Donatoni / I Love You / Bewitched / Video Blues / All The Things You Are / Tribute To Bernstein.

(Map G CD J 1928).

Busto Arsizio e Milano, Marzo, Maggio e Novembre 2000.

.

Le case di berio.enrico intra Le case di berio.

Morkus Stockhausen (tr) Mauro Negri (cl) Gianluigi Trovesi (cl/b) Roberto Fabbriciani (fl) Enrico Intra (p-sint-dir) Giorgio Gaslini, Franco D’Andrea (p) Alessandro Melchiorre (elettr) Wissam Joubran (ud) Quartetto Musica e Realtà (archi) Marco vaggi (b) Paolo Damiani (cello) Tony Arco (dr).

I episodio / II episodio / III episodio / IV episodio / V episodio / VI episodio / VII episodio / VIII episodio / IX episodio.

(Alfamusic Raitrade AFMCD 123).

1997-2004.

Liebman Meets Intra Live.enrico intra liebman meets intra

Dave Liebman (st,ss,fl) Enrico Intra (p) Marco Vaggi (b) Tony Arco (dr)

Mazurca [3:52] / Bluestop [6:21] / Zawinul [8:19] / Il Mi di Corso Venezia [5:05] / Intramood [4:35] / Punto Due – Itraludes [4:44] / Per Donatoni [13:11] / Per una Serenata [4:57] / http://www.liebman.it [4:20] / Ragtime [6:05] / Rock [6:17]

(Alfa Music)

2008.

Live In Milan, Duo, Trio, Quartet.enrico intra Live In Milan, Duo, Trio, Quartet

Enrico Intra (p) Lucio Terzano (b) Tony Arco (dr) Franco Ambrosetti (tr)

Take The A Train [5:33] / Audiotattile [5:43] / Momento Tre [6:40] / Intramood [3:44] / Collages [4:43] / Waltzing For Flavia [3:26] / Il Mi Di Corso Venezia [5:06] / Lullaby For Sveva [2:23] / Bewitched [4:18] / Bluestop [4:07] / Mariko [1:46] / Via Larga [2:04] / Fiory [4:55]

(Albore Jazz 006)

Milano, 4 Marzo 2009.

Canzoni Preludi Notturni.enrico intra canzoni preludi notturni

Enrico Intra (p) Giovanni Tommaso (b) Roberto Gatto (dr)

Canzone per Sara / Il mi di corso Venezia / Canzone per Iachi / Notturno per Giovanni / Canzone per Rocco / Notturno per Roberto / Notturno per Olivia / Preludio per Dudy / Bluestop.

(Alfa Music 141)

2010.

.

Piani Diversi.enrico intra piani diversi

Enrico Intra (p)

Preludio da anbahnen [3:23] / Scherzo [2:50] / Suite Op. 14 – lV movimento [4:00] / Suite Op. 14 – ll movimento [2:41] / Improvvisazione No. 2 [2:26] / Sostenuto [2:45] / Suite Op. 14 – l movimento [2:34] / Allegretto [4:05] / Andante [2:13] / Suite Op. 14 – lll movimento [3:06] / Improvvisazione No. 1 [1:05] / Adagio da anbahnen [2:09] / 442 secondi [8:45] / Raquel [3:40] / Ninna nanna [2:03]

(Alfa Music) 2011.chiusura

INTRA GIANFRANCO (P).

Milano, Italia. 1929.

Fratello di Enrico, ha frequentato per otto anni il Conservatorio di Musica di Milano e si è diplomato in pianoforte e direzione orchestrale. Ha debuttato nel 1948 con Claudio Gambarelli ed ha inciso con un suo trio. Nel 1952 ha fatto parte dei menestrelli del jazz e nel 1956 dirige anche una sua orchestra. Nel 1957 è entrato alla RAI come pianista collaborando con i maestri Angelici e Galsssini. In seguito si è dedicato sempre più alla musica commerciale.

Discografia:

Gianfranco Intra Quartetto.

Gianfranco Intra (p) Piero Virdis (g) Al King (b) Pupo De Luca (dr)

Crazy rhythm / I only have eyes for you / ‘S wonderful / Yesterdays / Lover / All the things you are Don’t blame me / I’m in the mood for love / The high and the mighty / Stella by starlight.

(Durium msA534)

Milano, 25 Aprile 1955.
chiusura

INTRO.

Etichetta discografica nata nel 1956 come alternativa alla Aladdin. Ha prodotto gli ultimi album di Art Pepper e delle ristanpe dell’Aladdin di Lester Young. chiusura

INTRIERI NUCCIO (P-TAST).

Calabria, Italia. 1968.

Ha studiato per diversi anni alla Berklee College of Music di Boston. Si è diplomato in percussioni al Conservatorio A Casella dell’Aquila. Ha iniziato l’ttività di percussionista classico contemporaneo, lavorando anche per il cinema. Ha suonato con Chet Baker, Lee Konitz, Barney Kessel, Don Cherry, Lou Bennett, Gary Bartz, Bobby Watson, Roland Hanna, Christian Escoude, Jack Walrath, Sal Nistico, Steve Grossman, Art Farmer, Johnny Griffin, Ray Bryant, Curtis Fuller e Kay Winding. Com molti di essi ha anche registrato. Batterista fisso di Mike Melillo. Ha girato tutto il mondo esibendosi con successo. Anche pianista molto legato alla grande tradizione dei pianisti del jazz moderno, i rifermenti a Bud Powell ed anche a Wynton Kelly ma soprattutto a McCoy Tyner. Partendo da questo presupposto egli si è creato un suo stile personale molto vicino al jazz contemporaneo. Nonostante la buona conoscenza dello strumento eccede nell’uso delle tastiere.

Discografia:

Seven Steps To Beginning.Nuccio Intrieri Seven Steps To Beginning.

Maurizio Giammarco (ss-st) Nuccio Intrieri (p-tast) Harvie Swartz (b) Marvin Smitty Smith (dr).

10 Stuff On 6 / No Turning Back / Falling / La Sosta / Meditersun / Solar / Feebles Fables And Ferns.

(WEA 4509 90408).

Napoli, 29-30 Settembre 1991.

Dancing With The Moon.Nuccio Intrieri Dancing With The Moon.

Nuccio Intrieri (p-tast) Giovanni Tommaso (b) Giampaolo Ascolese (dr).

Personal Belongings / Piluffi / Dancing With The Moon / Obstinate In C / Why? Because…/ Mr.You / Blue In Green / 6 + 3 = 4 / Una Noche Con Francis.

(Splasch CDH 407).

Roma, 3-5-93.

.

Jazz My Dear.Nuccio Intrieri Jazz My Dear.

Nuccio Intrieri (p) Harvie Swartz (b) Adam Nussbaum (dr).

N.Y. / Beautiful Love / Sweetie Woman / Mr.N.C. / Flying Away / Ruby My Dear / Walking With Bud / Celia / In Back On The Bead.

(Splasch CDH 420).

New York, 3-3-94.chiusura

INTRODUZIONE.

Frase o insieme di frasi che precedono l’esposizione del tema o il primo chorus.chiusura

INVERNIZZI LUCIANO (TB).

Danimarca. 8/8/1937.

E’affascinato sin da piccolo dal jazz tradizionale e dopo aver studiato pianoforte e poi il trombone in Danimarca, in seguito è venuto in Italia, dove è stato uno dei primi musicisti a suonare il jazz tradizionale. A Milano nel 1963 ha fondato la Bovisa New Orleans Jazz Band, gruppo che si rifà al puro stile New Orleans. Con essa ha accompagnato in tournèe molti grandi come Louis Nelson, Capt. John Handy, Alton Purnell, Don Ewell, Albert Nicholas, Thomas Jefferson, Alvin Alcorn, Emanuel Sayles, Freddie Kohlmann, Wingy Manone ed altri. Ha inciso diversi dischi, ha collaborato anche con altri gruppi europei di jazz tradizionale ed ha anche suonato alla Preservation Hall ospite della banda di Percy Humphrey. E’ riuscito a portare in Italia la New Orleans Ragtime Orchestra di Bill Russell e la New Orleans Joy Maker di Kid Thomas Valentine. chiusura

INZALACO TONY, ANTHONY, FRANK JR. (PERC-DR-VIB).

Passaic, New Jersey. 14/1/1938.

Ha frequentato la Manhattan School of Music ed ha debuttato nel 1955 con Billy Taylor. Ha suonato poi con Johnny Smith, Buddy Rich, Vinnie Burke, Morris Nanton, con Jim Hall, Roger Kellaway, con il New York Jazz Sextet, Maynard Ferguson. Dal 1968 ha suonato in Europa accompagnando, Lee Konitz, Chriss Connors, Donald Byrd, Duke Pearson, Ben Webster, Jaky Bryant, Benny Powell, Don Byas, Leo Wright, Johnny Griffin, Art Farmer, Slide Hampton, Carmell Jones, Oscar Peterson, Kenny Drew, Jimmy Woode, Benny Bailey, Dizzy Gillespie, oltre a far parte della Clarke/Boland orchestra. Ha fatto anche parte della West European Rhythm Section che ha accompagnato per un certo periodo Dexter Gordon.chiusura

IODICE PINO (P).

Napoli, Italia. 27/5/65.

Diplomatosi nel 1987 al Conservatorio D.Cimarosa di Avellino, ha iniziato la carriera di insegnante a Roma presso il St.Louis Music Center e all’Accademia Romana di Musica e come rappresentante della stessa anche in Turchia. Nel corso della carriera ha avuto collaborazioni con musicisti di varie estrazioni, nel jazz con George Garzone, con Jack Walrath, nel pop con Lucio Dalla e con Edorda Bennato. Con la fisarmonicista Giuliana Soscia ha sviluppato un lungo progetto, producendo diversi album. Ha ottenuto vari premi per la sua abilità e competenza nell’arte della composizione e dell’arrangiamento.

Discografia:

New Steps.

Pino Iodice (p) Dario Rosciglione (b) Pietro Iodice (dr) Richard Galliano (fis)

Lands of border / New steps / Ballata al chiaro di luna / Michelle / Pavane / Boogie woogie Blues / Resonances / Well you needn’t / Be bop dance / Prelude to a quiet season / The Last Station.

(Alfa Music)

Roma, 2001.

.

Homage To Yusef Lateef & Corvini.

Mike Applebaum, Claudio Corvini, Aldo Bassi, Giancarlo Ciminelli (tr) Mario Corvini, Luca Giustozzi, Roberto Pecarelli, Luigino Leonardi (tb) Gianni Oddi, Daniele Tittarelli, Gianni Savelli, Massimo D’Avola, Elvio Ghigliordini (sax,cl) Yusef Lateef (st,fl) Pino Iodice (p) Dario Rosciglione (b) Pietro Iodice (dr) Abidh Waugh (perc)

Flute / Italian syllogism / Back home / Peace and love / Chaos / Coltrane remembered / Masara / Encore (I) / Encore (II).

(YAL 717) 2002.

Suspended.

Pino Iodice (p,fender rhodes) Gianluca Renzi (b) Pietro Iodice (dr) Daniele Tittarelli (sa) Max Ionata (st) Sandro Deidda (ss) Alessandro Haber (vc)

Suspended (Intro) / Crossroads / Hard Times / Closer to you / Free Time / Dear Oscar / Bourbon Street / Save the Last blues / Suspended / I ladri di Bagdad.

(UM Records)

2003.

Latitango.

Giuliana Soscia (accordeon) Pino Iodice (p) Francesco Angiuli (b) Francesco De Rubeis (perc)

Seventango / Otono Porteno / Milonga Del Angel / Muerte Del Angel / Resurreccion Del Angel / Libertango / Notturno / Latitango / Adios Nonino / The Last Station.

(Splasc(h) 2521)

2007.

High Tension.

Pino Iodice (p) Luca Pirozzi (b) Pietro Iodice (dr) Dick Oatts (sa) Tommy Smith (st)

High Tension / K Club / Tree od Knowledge / Song for Alex / Eleanor Rigby / Rendez Vous / Doctor / Smith and Mister Oatts / In Passing / Orione / King Henry / Sequence.

(Splasc(h) 896)

2008.

.

Il Tango da Napoli a Buenos Aires.pino iodice Il Tango da Napoli a Buenos Aires

Giuliana Soscia (fis) Pino Iodice (p) Aldo Vigorito (b) Francesco Angiuli (b) Emanuele Smimmo (dr)

Suite Napoli antica [10:09] / Serenata a pullecenella [5:25] / Ricordando Buenos Aires [7:52] / Migration [6:29] / Milonga mediterranea [8:53] / Jeanne y Paul [6:22] / Vayamos Al Diablo [5:27] / Invierno Porteno [6:11] / Oblivion [6:42]

(Alfa Music)

2010.

Il Viaggio di Sindbad.pino iodice il viaggio di sindbad

Giuliana Soscia (fis) Pino Iodice (p) Red Khoshaba (oud) Aldo Vigorito (b) Giuseppe La Pusata (dr)

Ouverture alla memoria [3:35] / Al israa ila al salaam [9:09] / Arabesque [7:31] / Terre del s’oud [10:02] / Intro Bloodshed [4:46] / Bloodshed [10:24] / La grande madre [8:58] / Intro somer [4:35] / Somer [3:57] / Il viaggio di sindbad [6:47]

(Alfa Music)

2012.

Contemporary.pino iodice contemporary

Giuliana Soscia (fis) Pino Iodice (p)

Contemporary Time [7:13] / Contemporary Swing [7:04] / Contemporary Blues [7:47] / Contemporary Angels [14:39] / Contemporary World [10:08] / Contemporary Waltz [7:27] / Contemporary Frame [6:30] / Wasserklavier [5:38]

(Wide Sound)

2012.

Sonata Per Luna Crescente.pino iodice sonata per luna crescente

Giuliana Soscia (fis) Pino Iodice (p)

First Impression [7:11] / Contemporary Tango [6:06] / Sonata per luna crescente [7:38] / Lovas [5:53] / A different way [8:26] / Shadows [7:37] / In Walked Monk [6:21] / Giuly [1:58]

(Barvin)

2013.chiusura

IONATA MAX (ST).

Atessa, Italia, 1972.

Comincia a suonare tardi, frequentando prima il Conservatorio di Pescara, e poi il Columbia College di Chicago studiando con Bill Russo. Nel 2000 vince il premio Massimo Urbani. Sassofonista di forte impatto, con idee innovative.

Discografia:

Lode 4 Joe, Tribute To Joe Henderson.

Max Ionata (sax) Luca Mannutza (p)

Shade Of Jade [7:08] / Serenity [4:58] / Black Narcissus [5:58] / Recordame [7:25] / Lode 4 Joe [8:09] / Inner Urge [6:56] / Jinriksha [7:58] / Isotope [4:55] / L´Atronauta [7:47].

(Wide Sound WD 159)

2006.

.

Inspiration.

Max Ionata (sax) Gege Telesforo (vc) Fabrizio Bosso (tr) Luca Mannutza (p) Nicola Muresu (b) Nicola Angelucci (dr) Bruno Marcozzi (perc)

Two Friends [4:27] / Satosong [4:28] / Shiny Stockings [3:49] / Funkone [3:24] / Hey, Rookie! [5:32] / Ginza Line [6:03] / Mi Diverto [6:07] / Love For Sale [5:27] / Fragile [6:31] / The End Of A Love Affair [5:40]

(Albore Jazz ‎ALBCD-004)

Trevignano Romano, 3-5 Marzo 2009.

Night Walk.

Max Ionata (st) Roberto Tarenzi (p) Dario Rosciglione (b) Marcello Di Leonardo (dr)

Trevi’s Theme / Night Walk / Greensleeves / Boom Jackie Boom Chick / Bolivia / Mental Telepathy / And You Know That / Pressmission / Vilia / Love Spring.

(Dejavu ‎DJV 1000036)

Ravenna, Luglio 2009.

Coffee Time.

Max Ionata (sax) Fabrizio Bosso (tr,flic) Luca Mannutza (org,p/el) Lorenzo Tucci (dr)

Coffee Time [6:43] / In ‘n’ Out [5:15] / Donna [4:56] / Kiss [4:20] / Esc [8:24] / Safari [8:20] / Mona Lisa [4:17] / All Blues [6:42] / Chan’s Song [5:46]

(Albore Jazz ALBCD-011)

Casa del Jazz, Roma, 1-2 Giugno 2010.

.

Kind Of Trio.

Max Ionata (st) Clarence Penn (dr) Reuben Rogers (b)

Brotherhood / Con Alma / Kumico / But / Out Back / Nuovo Cinema Paradiso, Love Theme / The Change / To Be / Raven / Aurora / Waiting For Eli.

(Via Veneto VVJ 074)

2011.

.

Dieci.

Max Ionata (sax) Fabrizio Bosso (tr) Luca Mannutza (p) Nicola Muresu (b) Nicola Angelucci (dr)

Astobard / Coltrane Meet Evans / La Talpa / Turn Around / Who Can I Turn To / Lode 4 Joe / L’Altalena / Attila.

(Via Veneto VVJ070)

2011.

Two For Duke.

Max Ionata (sax) Dado Moroni (p,b)

All Day Long / Lotus Blossom / Perdido / Day Dream / The Intimacy Of The Blues / All Too Soon / Just Squeeze Me / Heaven / What Am I Here For? / Come Sunday / In My Solitude.

(Via Veneto VVJ077)

2012.

.

Two For Stevie.

Max Ionata (sax) Dado Moroni (p,b)

Overjoyed / Don’t You Worry ‘Bout a Thin / Isn’t She Lovely / I Wish / Chan’s Song / Love’s In Need / Of Love Today / Have A Talk With God / Send One Your Love / You Are The Sunshine Of My Life / The Secret Life Of Plants / Ribbon In The Sky.

(Via Veneto VVJ 096)

2014.

chiusura

IRAKERE (GRUPPO).

Gruppo nato nel 1973, diretto da Chucho Valdes. Ha avuto nelle sue fila al loro debutto Paquito D’Rivera e Arthuro Sandoval. Nel 1998 sono arrivati negli U.S.A.dove hanno avuto pieno successo con il loro impasto di rhythm’n’blues, musica di tradizione cubana e brasiliana e jazz. Del gruppo fanno parte anche il sassofonista Cesar Lopez, il bassista Carlos Del Puerto, il batterista Enrique Pla e la cantante Mayra Cardad Valdes. chiusura

IRAKLI, DAVRICHEWY DE IRAKLI. (TR-VC-LEAD).

Parigi, Francia. 1/2/1940.

Musicista nato in Francia di origini georgiane, nel 1958 ha messo su con il fratello Sandrik, la “Irakli New Orleans Ambassadors”, con la quale ha preso parte a molte manifestazioni internazionali. Nel 1965 ha registrato il suo primo disco ed ha partecipato ad un concerto dove ha suonato insieme al suo idolo Louis Armstrong. Ha fatto parte dell’orchestra di Marc Laferriere, ha inciso con l’Anachronique Jazz Band, e la Mustache et Les Petit Francois. E’stato protagonista di un film, la Storia della Original Jazz Band in cui egli ha interpretato Nick La Rocca e ha anche vinto il premio Sidney Bechet. Trombettista possente e con molta personalità, molto vicino al suo idolo Armstrong ma senza rifarne una imitazione pedissequa.

Discografia:

Abide With Me.irakli-abide-with-me

Irakli de Davrichewy (tr) Marc Richard (sa,cl,st) Goran Eriksson (bj,sa) Bert Jouis (tuba)

Symphonic raps / Too busy / Michigander blues / Abide with me / Red hot hottentot / Streamline gal / Weary blues / Cushion foot stomp / What good am I without you ? / Cootie stomp / Hole in the wall / Decatur Street / Come on Coot and do that thing / Speakin’ of old Kentucky days.

(Futura-Swing 04)

Parigi, 6 Luglio 1971.

Say It With A Kiss.irakli-say-it-with-a-kiss

Irakli de Davrichewy (tr) Jean-Claude Onesta (tb) Michel Mardiguian (cl) Christian Rameil (p) Philippe Pietan (b) Sylvain Glevarec (dr)

Mahogany hall stomp / Say it with a kiss / I love you Samantha / Medley: Bugle call rag, Ole Miss / After you’ve gone / Chinatown, my Chinatown / Little one / A song was born / Jeepers creepers / Do you know what it means to miss New Orleans / Shine / Endie / One o’clock jump / When it’s sleepy time down south.

(Jazztrade 4083)

30 Novembre, 1 Dicembre 1999.

I Gotta Right To Sing The Blues.irakli-i-gotta-right-to-sing-the-blues

Irakli de Davrichewy (tr) Jean-Claude Onesta (tb) Didier Desbois (cl) Christian Rameil (p) Philippe Pietan (b) Sylvain Glevarec (dr)

My Monday date / Sweetheart on parade / Baby, won’t you please come home / I surrender dear / Squeeze me / High society / Russian lullaby / Fine and dandy / The gypsy / Nobody’s sweetheart / I can’t believe that you’re in love with me / Mop mop / I gotta right to sing the blues.

(Jazztrade 4091) Parigi, 4 Luglio, 10 Ottobre 2002.
chiusura

IRBY SHERMAN, JR. (SA).

Tuscalosa, AL. 24/3/1968.

Ha studiato giovanissimo prima la viola, poi la chitarra ed il pianoforte ed infine a dieci anni il sassofono. Ha frequentato la Clark Atlanta University ed è venuto in tournèe in Europa con l’orchestra dell’università. Dopo la laurea è stato attivo nell’area di Atlanta. Nel 1994 si è trasferito a New York dove ha iniziato a frequentare lo “Smalls” dove ha preso parte anche a jam session. Ha collaborato con Charlie Persip, Wynton Marsalis, la Lincoln Center Jazz Orchestra, Roy Hargrove, ha inciso con Russell Gunn nel 1996, ha suonato con Marcus Robert. Musicista che si è sentito sempre coinvolto dalla musica gospel e spesso ha suonato il pianoforte ed il flauto in chiesa.

Discografia:

Full Circle.sherman-irby-big-full-circle

Sherman Irby (sa) Eric Revis (b) Charles Persip, Dana Murray (dr) James Hurt (p)

Betty The Baptist / Rachaphobia / How Strong Is Our Love? / Wee / Mamma Faye / Crown Royal / Giant Steps / The Choice / It’s A New Day / Homesick.

(Blue Note ‎CDP 52251)

New York, 17 Maggio 1996.

.

Big Mama’s Biscuits.sherman-irby-big-mamas-biscuits

Sherman Irby (sa) Roy Hargrove (tr) James Hurt (p) Ed Cerry (g) Gerald Cannon (b) Clifford Barbaro (dr)

Conversing With Cannon / ‘Bama / Lake Tuscaloosa / Big Mama’s Biscuits / Passage Of Time / Too High / Aunt Dorothy / Take The A-Train / Call To Order / Away From Home / We’re Gonna Be Alright.

(Blue Note ‎56234)

New York, 20 Febbraio 1998.

Faith. Sherman Irby Faith.

Sherman Irby (as) Larry Willis (p) Gerald Cannon (b) Willie Jones, III (d) Khalil Kwame Bell (perc)

Escape / Faith / You’re worth the wait / Lemon valley / Hope / Wave / Rare taste / Charity / You’re still you / Fight for life.

(Black Warrior 1002)

New York, 24 Gennaio 2004.

.

Black Warrior.Sherman Irby Black Warrior.

Sherman Irby (sa) Eric Reed (p) Gerald Cannon (b) Willie Jones III (dr)

Black warrior / Yemonja / Ornate / Three elders / Lost prophet / Well water / Blues for Stanley / Ruby / Brother.

(Black Warrior 1001)

2005.


Organ Starter.sherman-irby-organ-starter

Sherman Irby (sa) Wycliffe Gordon (vc) Saul Rubin, Bruce Edwards (g) Fred McFarlane (org) Alvester Garnett (dr).

Organ Starter / Depth / Laura’s Love Song / Leap of Faith / Gnaw the Leg / Tiger Moon / Ah-Ite / Joe’s Gig / The Maze.

(Black Warrion) 14-18 Dicembre 2005.

chiusura

IRISH GEORGE (CL-ST-ARR).

Panama. 1910. – Boston, Massachusetts. 24/11/1959.

Quando è ancora bambino la famiglia è emigrata negli Stati Uniti e si è stabilita a Boston. Qui ha studiato ed ha iniziato a suonare in gruppi locali. Il salto di qualità lo ha compiuto nel 1938 entrando nell’orchestra di Blanche Calloway. Ha suonato poi con Teddy Wilson, nel 1940 con Benny Carter, poi con Fletcher Henderson, con Don Redman. Dal 1945 ha insegnato all’Accademy Of Music di Arlington.chiusura

IRGENS-MOLLER CHRISTER (P).

Discografia:

Clinch Fri Frei Libre.christer-irgens-moller-clinch-fri-frei-libre

Christer Irgens-Moller (p,vc,fl) Peter Friis Nielsen (b/el) Claus Boje (dr)

Speed skating / Holland / Zeuthiske bolger / Moonmess / Muroroa leve / Coronarias dans / Rhein van Glace / Arabesque / Mindsurfing.

(Olufsen DOC5013)

 Ringsted, Danimarca, 17-18 Luglio 1984.

.

The Garden Is.christer-irgens-moller-the-garden-is

Christer Irgens-Moller (p) Lotte Anker (ss,st) Jens Melgaard (b,b/el) Peter Friis Nielsen (b/el) Christian Bisschop (dr)

I whisper your name / Morass / Lake / The garden is / Cupido’s manicure / Rhythm fabric / Missing / Head or heart / Intuition / Pastel / Drum fever / Swan song.

(Olufsen DOC5104)

Copenhagen, Danimarca, Maggio 1990.
chiusura

IRONING BOARD, SAM SAMUEL MOORE. (VC-ORG).

Rockhill, South Carolina. 1939.

Ha debutta alla radio con il reverendo Vinson e nel 1958 si è trasferito in California dove ha lavorato con il chitarrista Nature Boy. Nel 1959 ha diretto un suo gruppo. Nel 1960 si è stabilto a Menphis, qui ha costruito uno strano strumento, costituito da un organo al quale ha applicato una amplificazione ed un pedale wah-wah dal quale ha ottenuto un suono a mezzo tra il pianoforte e la chitarra. Ha lavorato in spettacoli alla televisione ed in molti locali di Nashville e di Chicago. Nel 1974 si è spostato a New Orleans dove ha partecipato anche al New Orleans Jazz and Heritage Festival. Uomo di spettacolo molto coinvolgente e cantante dalla voce possente e dalla vasta ampiezza.chiusura

IRVIS CHARLIE, CHARLES, “PLUG”. (TB).

New York. 1889. – New York. 1939.

Ha debuttato come professionista nei Blue Flame Syncopators nel 1920. Ha suonato poi con Lucille Hegamin e con Willie The Lion Smith. Ha collaborato con Thomas Morris, i Red Onions Jazz Babies, i Blue Five di Clarence Williams, con Elmer Snowden, ha fatto parte dei Washingtonians di Duke Ellington dal 1924 al 1926, poi con Charlie Johnson, con Fats Waller nel 1927 e con Jelly Roll Morton. Musicista dalla sonorità growl particolarmente adatta a certi climi ellingtoniani. Ha partecipato a molte incisioni in vari gruppi nel periodo della swing era. chiusura

IRWIN CECIL (ST-CL-ARR).

Evanston, Illinois. 7/12/1902. – DeMoines, Iowa. 3/5/1935.

Musicista attivo nell’area di Chicago, nel 1925 ha fatto parte dell’orchestra di Carroll Dickerson, poi è passato con Erskine Tate. Ha suonato poi con i Grains Of Corn di June C.Cobb. Nel 1928 ha collaborato con Earl Hines al Grand Terrace come solista ed arrangiatore. E’ morto in un incidente stradale che ha coinvolto il pulman dell’orchestra presso la cittadina di DeMoines.chiusura

IRWIN DENNIS, WAYNE. (B).

Birminghan, Alabama, 28/11/1951. – New York. 11/3/2008.

All’età di 8 anni ha iniziato a studiare il clarinetto. Qualche anno dopo ha suonato il sassofono in gruppi di rhythm & blues. A questi strumenti Irwin ha affiancato ben presto il contrabbasso, sul quale ha rivelato una notevole abilità di accompagnatore che lo ha portato, dopo il suo trasferimento a New York nel 1984, a divenire rapidamente uno dei sideman più richiesti e a collaborare con un’infinità di gruppi. Ha suonato con Mose Allison, Betty Carter, Charles Tolliver, Charles Brackeen, James Williams, David Friesen. Nel 1978 è entra a far parte dei Jazz Messengers di Art Blakey con i quali ha fatto tournèe in tutto il mondo. Ha suonato anche con Neil Swainson, Benny Fallace, M.Muldour, Ron McClure, Ken Peplowski, Bobby Watson, Valeri Ponomarev, Renee Rosnes, la Village Vanguard Orchestra, Kenny Werner, Joe Lovano, John Scofield, Ralph Lalama, Gary Smulyan, Mel Lewis e Scott Hamilton.

Discografia:

Focus.

James Williams (p) Dennis Irwin (b).

Focus  / Mimosa / For Me Nephews / In A Sentimentral Mood / Invitation.

(Red Records VPA 132).

Bologna, 6 Dicembre 1967.chiusura

ISAACS IKE, CHARLES, EDWARD. (B).

Akron, Ohio. 28/3/1923. – Atlanta, Georgia. 27/2/1981.

Ha iniziato a studiare la tromba alla Central Music School della sua città. Ha incontra durante il servizio militare Wendell Marshall che gli ha impartito lezione di basso. Ha debuttato nel 1949 con Tiny Grimes, ha suonato poi con Earl Bostic dal 1951 al 1953, con Mat Matthews, Paul Quinichette, con Bennie Green nel 1954 ed ha diretto un suo gruppo i ”Four Maestros” in Ohio. Dal 1956 al 1958 ha accompagnato Carmen McRae, che era sua moglie. Per vari anni ha ccompagnato con il suo gruppo gli Swingers di Jon Hendricks. Ha diretto il gruppo di Gloria Lynne, ha collaborato con Ray Bryant, con Count Basie nel 1962, con Errol Garner, Buddy de Franco, Zoot Sims, Clark Terry, Chubby Jackson.chiusura

ISAACS ISAAC, IKE. (G).

Rangoon, Birmania. 1/12/1919. – Sidney, Australia. 11/1/1996.

Ha studiato la chitarra per hobby, mentre frequenta corsi di chimica. Durante la guerra è stato costretto con la famiglia ad emigrare prima in India e poi in Inghilterra. Qui ha deciso di fare il musicista. Ha suonato con Leslie Douglas, con Ted heath e nel 1975 è entrato nel gruppo di Stephane Grappelli con il quale ha girato tutto il mondo. Tornato a Londra ha svolto l’attività in sale di incisione e ha scritto metodi per chitarra. Senz’altro il miglior chitarrista europeo ed uno dei migliori del mondo.chiusura

ISBIN GILBERT. (G).

Knokke, Belgio. 29/5/1953.

Chitarrista autodidatta, ha studiato sui libri e ascoltando dischi. Inizialmente influenzato dal blues, in seguito attirato dal jazz contemporaneo. Ha collaborato con Joe Fonda, Cameron Brown, Ernst Reisijnger, Michel Godard, Fred Van Hove, Sandor Szabo e molti altri. Ha scritto anche musica per documentari cinematografici. chiusura

ISEO JAZZ ’95.

Edizione del 1998 di Iseo Jazz curata da Maurizio Franco, alla cui manifestazione hanno partecipato i migliori trombettisti italiani.

Discografia:

La via di Armstrong.

Paolo Fresu (tr) Furio Di Castri (b) Joel Allouche (dr).

Everything Happens To Me.

Emilio Soana (tr) Mauro Parodi (tb) Gabriele Comeglio, Giulio Visibelli (sax) Claudio Angeleri (p) Heiri Kaenzig (b) Giampiero Prima (dr).

The Mooche.

Guido Mazzon (tr) Michel Godard (tuba) Umberto Petrin (p) Maria Elena Moro (vc).

If.

Marco Tamburini (tr) Roberto Rossi (tb) Marcello Tonolo (p) Pietro Leveratto (b) Alfred Kramer (dr).

Kush.

Framco Ambrosetti (tr) Augusto Mancinelli (g).

Someday My Prince Will Come.

Fabrizio Bosso (tr) Giovanni Amato (flic) Pietro Condorelli (g) Dario Deidda (b) Amedeo Ariano (dr).

Ceora.

Enrico Rava (tr) Ares Tavolazzi (b) Stefano Bollani (p).

Theme For Jessica Tatum.

Flavio Boltro (tr) Stefano Di Battista (sa) Eric Legnini (p) Rosario Bonaccorso (b) Benjamin Henocq (dr).

Volare.

(CDPM LION 128). Iseo, 22-31 Luglio, 1 Agosto 1998.chiusura

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...